Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 09-04-2015, 19.05.03   #1
SlipDown
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 24-03-2015
Messaggi: 68
Magia e Bibbia

salve a tutti, mi stavo ponendo alcune domande riguardo al tema che potete dedurre dal titolo: come mi risulta da alcune, anche se forse un po' superficiali, ricerche la magia e l'esoterismo vengono considerati peccati secondo la Bibbia. Ma nel caso la magia venga utilizzata per fare del bene al prossimo? Resterebbe un peccato ugualmente? E l'esorcismo può essere considerata una forma di magia bianca? Se sì allora anche gli esorcisti sarebbero peccatori? Se il popolo eletto è il popolo ebraico allroa i cristiani sarebbero peccatori anch'essi? Se gli ebrei sono il popolo eletto allora che motivo avrebbe per vivere il cristianesimo? i cristiani si distinguono dagli eberei perchè per gl iebrei deve ancora arrivare il Messia mentre per i cristiani il Messia è il Cristo. Gesù disse che dopo do lui sarebbero venuti altre persone quali falsi profeti e capaci di cose prodigiose che trarranno in inganno molti fedeli. Ma il problema sta nel fatto che se il popolo eletto è l'ebraismo allora significa che il cristianesimo è una farsa e anche il Cristo è un peccatore. Io personalmente credo nel Cristo e cerco di fare del mio megli oper perseguire quanto insegna, ma questa cosa mi sembra strana... e poi nella Genesi è scritto: Dio formò l'uomo con la polvere della terra, gli soffiò nelle narici e l'uomo cominciò a vivere e lo stesso fece per la donna. A questo punto mi viene da pensare che l'uomo ha qualcosa di divino in sè, quello che in alcune culture orientali viene chiamato prana (soffio vitale); ebbene se si tratta della stessa cosa che problema dovrebbe esserci nel utilizzare tale respiro e praticare della magia se siamo qualcosa di divino?
SlipDown is offline  
Vecchio 11-04-2015, 14.44.32   #2
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: Magia e Bibbia

Citazione:
Originalmente inviato da SlipDown
....la magia e l'esoterismo vengono considerati peccati secondo la Bibbia. Ma nel caso la magia venga utilizzata per fare del bene al prossimo? Resterebbe un peccato ugualmente?
Sì. Il fine non giustifica i mezzi.
Citazione:
Originalmente inviato da SlipDown
E l'esorcismo può essere considerata una forma di magia bianca?
No. L'esorcismo cioè la cacciata dei demoni è un atto cristiano che nulla ha a che vedere con la magia.
freedom is offline  
Vecchio 11-04-2015, 16.55.31   #3
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Magia e Bibbia

Citazione:
Originalmente inviato da SlipDown


Se gli ebrei sono il popolo eletto allora che motivo avrebbe per vivere il cristianesimo? i cristiani si distinguono dagli eberei perchè per gl iebrei deve ancora arrivare il Messia mentre per i cristiani il Messia è il Cristo. Gesù disse che dopo do lui sarebbero venuti altre persone quali falsi profeti e capaci di cose prodigiose che trarranno in inganno molti fedeli. Ma il problema sta nel fatto che se il popolo eletto è l'ebraismo allora significa che il cristianesimo è una farsa e anche il Cristo è un peccatore.

Per quanto riguarda "" popolo eletto / PRE-scelto "" e/o di esclusiva proprieta' del Dio monoteista lo affermano, ovviamente, per prima, gli israeliti.
Sono gli " autori " delle Scritture che fanno intendere che " sarebbe " stato proprio il Dio biblico che espresse la Sua insondabile volonta' per quella scelta.
Ora perchè mai tutto questo ? Te lo sei mai chiesto ?

Secondo la loro motivazione fu proprio il Dio della Creazione che avrebbe affidato agli israeliti la nobilissima missione di diffondere ovunque il monoteismo, essendo Egli l' unico sovrano del mondo e come tale tutte le genti, tutte le nazioni dovevano riconoscerlo e a Lui sottomettersi.

Orbene - prima di svolgere quella sublime missione - il Dio monotesita ( tramite i Suoi Inviati / Consacrati / Messia ) impone al Suo popolo delle precise regole di comportamento morale.. per far si' che questo rozzo popolo si elevasse a rango di dignita' .. ovvero di essere "" santo "" - perchè santo è il Dio monoteista.
Ovviamente " santo " va inteso in senso biblico ( e non alla cristiana ..) -

Ora il rango di " popolo eletto ", per volonta' di Saulo di Tarso, viene "" trasferito "" ai nuovi credenti del Messia/Cristo celestiale.
E' stata una decisione del Tarso quella di elevare i nuovi devoti come " figli delle luce ", i quali tutti insieme, costituiscono il corpo mistico ( l ' ekklesia ) il cui capo è proprio il (suo ) Messia/Cristo.


Dopo quasi 600 anni .. arriva un altro che si spaccia come il "" sigillo "" dei profeti. La sua dottrina è anch' essa "" rivelata " ed essendo l' ultima è la sola vera, perchè le altre precedenti sarebbero
state " corrotte " .. ecc...

Come vedi .. ognuno pretende di possedere l' unica verita' / assoluta - e chi non si adegua al nuovo verbo .. cavoli amari / teste che rotolano..

cosi' va il mondo -

sebastianb is offline  
Vecchio 13-04-2015, 16.28.53   #4
SlipDown
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 24-03-2015
Messaggi: 68
Re: Magia e Bibbia

Ma anche nella Bibbia si parla di Popolo eletto riferendosi agli ebrei (correggimi se sbaglio) eppure la Bibbia è il testo sacro anche dei cristiani.
SlipDown is offline  
Vecchio 14-04-2015, 10.22.09   #5
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Magia e Bibbia

@SlipDown

Ma gli ebrei hanno rifiutano il Vangelo (Il Nuovo Testamento), che rende chiaro l'Antico Testamento, poiché nell'Antico Testamento era nascosto il Nuovo Testamento, che il Vangelo ha rivelato.
[Sant’Agostino, «In vetere Testamento novum latet, in novo vetus patet»]

Quindi anche restando il popolo eletto (La Vecchia Alleanza), perché Dio non tradisce mai un suo patto, dovranno poi sempre porsi innanzi al giudizio divino soggettivo (La Nuova Alleanza) di come si ci pone innanzi alla "probabile" realtà che Gesù è il Messia Risorto.


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 14-04-2015, 11.16.51   #6
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Magia e Bibbia

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
Ma gli ebrei hanno rifiutano il Vangelo (Il Nuovo Testamento), che rende chiaro l'Antico Testamento, poiché nell'Antico Testamento era nascosto il Nuovo Testamento, che il Vangelo ha rivelato.
[Sant’Agostino, «In vetere Testamento novum latet, in novo vetus patet»]

Non è corretto dire che gli ebrei hanno "rifiutato" il vangelo: molto semplicemente per gli ebrei è assurdo ritenere che Gesù sia addirittura "Dio incarnato". E che nell'antico testamento vi sia "nascosto" il nuovo è una libera interpretazione dei cristiani, ed onestamente ho l'impressione che l'inserimento del vecchio testamento nel canone sia stata un'operazione "forzata".
Eretiko is offline  
Vecchio 14-04-2015, 16.57.33   #7
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Magia e Bibbia

** scritto da Eretiko:

Citazione:
Non è corretto dire che gli ebrei hanno "rifiutato" il vangelo: molto semplicemente per gli ebrei è assurdo ritenere che Gesù sia addirittura "Dio incarnato".


Cambiando l'ordine degli addendi la somma non cambia.


Citazione:
E che nell'antico testamento vi sia "nascosto" il nuovo è una libera interpretazione dei cristiani, ed onestamente ho l'impressione che l'inserimento del vecchio testamento nel canone sia stata un'operazione "forzata".


"Ed egli disse loro: «Sciocchi e tardi di cuore nel credere alla parola dei profeti! Non bisognava che il Cristo sopportasse queste sofferenze per entrare nella sua gloria?». E cominciando da Mosè e da tutti i profeti spiegò loro in tutte le Scritture ciò che si riferiva a lui". - (Lc 24, 25-27)

La presenza dell'arrivo di Gesù come Figlio di Dio, purtroppo, non è un'interpretazione cristiana, ma Sacra Scrittura, mi dispiace non l'ho inventata io.
Duc in altum! is offline  
Vecchio 14-04-2015, 17.18.53   #8
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Re: Magia e Bibbia

Citazione:
Originalmente inviato da SlipDown
Ma anche nella Bibbia si parla di Popolo eletto riferendosi agli ebrei (correggimi se sbaglio) eppure la Bibbia è il testo sacro anche dei cristiani.


Popolo eletto / PRE-scelto e/o di " esclusiva " proprieta' del Dio biblico ( gli israeliti ).. sono gli autori delle Scritture che riferiscono di " questa insondabile " decisione manifestata ai vari profeti / Inviati / Consacrati di turno ( tramite i sogni e/o misteriose apparizioni.. ).

Per quanto riguarda la " lingua " che avrebbe utilizzato il Dio monoteista per riferire e/o comunicare la Sua volonta'.. nessuno lo sa ( forse l' aramaico / l' ebriaco / il fenicio .. ?? ) - Gli autori dei testi non dicono nulla in proposito !

Ora per quanto riguarda gli " altri popoli " ovviamente anche loro sono figli del Dio della Genesi, ma sono definiti i Goy ( forestieri ).
Ora se leggi la Genesi.. dopo il "" mitico " diluvio - il Dio monoteista mostra l' arcobaleno (!), quale simbolo dell' Alleanza con l' umanita' - e il Dio biblico solennemente promette che mai piu' maledira' la terra a causa dell' uomo ( Gn. cap.9 ).

Ma cio' che preme al Dio biblico è stabilire un' Alleanza privilegiata con un popolo a cui affidare la piu' sublime delle missioni ( diffondere alle nazioni la Sua Unita' / Unicita' ).
Sceglie cosi' un popolo nomade, rozzo e testardo. Con esso Egli stipula il Patto, il cui sugello sara' manifestato con il rito della circoncisione, tramite la quale " questo " popolo si distinguera' / caratterizzera' dai Goy ( come ben sai.. anche il Gesu' della carne - nato ebreo - sara' sottoposto al comando divino - vedi a tal proposito il cap. 2 di Luca ) -

Ma la differenza tra i Goy e gli israeliti ( popolo di proprieta' di Dio - che piaccia o no ai cristiani ) non si limita solo a quel " particolare ".
Infatti il credente israelita DEVE osservare ben 613 prescrizioni ( Decalogo e vari precetti ) voluti e comandati proprio dal Dio della Creazione ( vedi a tal proposito il Libro del Levitico ). Il perchè di tutto questo è contemplato in quel passo: sarete " santi " - perchè IO, il Signore, sono santo !

Al pagano / politeista.. è data comunque la possibilita' di riconoscere il Dio monoteista e riconoscerlo come tale.. ovvero il " solo e Unico " Signore dell' universo.
Questa " conversione " NON necessita alcuna circoncisione nè tanto meno l' obbligo dell' osservanza integrale di tutti i precetti degli israeliti.
Per lui è sufficiente seguire le sedicenti: regole / leggi "" noachide " - e che consistono SOLO in sette ( 7 ) semplicissime regole.
Ovviamente se il nuovo devoto mostrava l' intenzione di "dedicarsi " completamente " a servire il Dio biblico e volersi " considerare " componente / parte " del popolo eletto - ci faceva circoncidere impegnandosi ad osservare TUTTI i precetti di una qualsiasi devoto ebreo.
Se leggi gli Atti troverai alcuni passi in cui sono evidenziati:
- i " timorati di Dio -
- i " proseliti " - ... ecccc...

Ed ecco che appare sulla scena della storia un curioso personaggio.. Saulo di Tarso.
Questi - convinto e facendo credere che il Dio biblico gli avrebbe rivelato il mistero dei misteri: il Dio della Creazione "" aveva " un figlio !
- Egli sarebbe ( sempre secondo il Tarso ) stato GIA' PRE-destinato
ad immolarsi per far si' che l' umanita' intera fosse redenta !.. ecc.. ecc...

E' sempre il Tarso che annuncia: i membri della ( nuova ) comunita' sono adesso il corpo mistico del ( suo ) Messia/Cristo celeste ( quella che lui definisce: l' ekklesia ) e ora sono il " NUOVO " popolo eletto.
Anzi di piu'.. tutti i suoi componenti non sono piu' " Ombre " ma ":
- figli della luce - figli del giorno ( Efes. 5.8 - 1 Tess. 5.5 ) - quindi il NUOVO popolo eletto !!


Ora qui si pone la grande domanda:

ha piu' valore quello che "" avrebbe "" manifestato il Dio della Creazione - oppure quello che avrebbe espresso un mortale ?

----------------------------------------------------------------------------------------------------


Il devoto Duc In altum - riferisce che i giudeicristiani ( ovvero i discepoli ebrei palestinesi (!) del Nazareno guidati da Giacomo il Giusto ) e gli ebrei " avrebbero " rifiutato il vangelo.
Caso mai hanno rifiutato la tesi / la teoria di quel personaggio proveniente da Tarso - preferendo e continuando a servire ( e quindi NON tradire ) il Dio della Genesi.
E' Saulo di Tarso che eleva a rango divino il ( suo ) Messia/Cristo spirituale.. e che ( afferma lui .. ) solo ponendo in lui la fede - si avrebbe la ( matematica ) certezza della redenzione / liberazione / giustificazione.. eccc.. eccc....

sebastianb is offline  
Vecchio 14-04-2015, 22.44.17   #9
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: Magia e Bibbia

** scritto da sebastianb:

Citazione:
Il devoto Duc In altum - riferisce che i giudeicristiani ( ovvero i discepoli ebrei palestinesi (!) del Nazareno guidati da Giacomo il Giusto ) e gli ebrei " avrebbero " rifiutato il vangelo.
Caso mai hanno rifiutato la tesi / la teoria di quel personaggio proveniente da Tarso - preferendo e continuando a servire ( e quindi NON tradire ) il Dio della Genesi.


Teoria?? ...eh sì, te piacess' come scusante o alibi per quel che han fatto!!

Gesù l'hanno visto e sentito come ci ricorda uno dei capi dei Giudei: Nicodemo, ma non l'hanno accettato perché non conveniva, poiché accogliere il Verbo di Gesù significava trasformare, ossia, cambiare totalmente i propri desideri, ridurre le aspettative e amare da morire, così come per lo stesso motivo si rifiuta ancora oggi per vivere secondo l'Io.

"...C'era tra i farisei un uomo chiamato Nicodèmo, un capo dei Giudei. Egli andò da Gesù, di notte, e gli disse: «Rabbì, sappiamo che sei un maestro venuto da Dio; nessuno infatti può fare i segni che tu fai, se Dio non è con lui»..." - (Gv 3, 1-2)
...ignorantia legis non excusat (la Legge non ammette ignoranza)!!


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 15-04-2015, 10.52.19   #10
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Magia e Bibbia

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
La presenza dell'arrivo di Gesù come Figlio di Dio, purtroppo, non è un'interpretazione cristiana, ma Sacra Scrittura, mi dispiace non l'ho inventata io.

Permettimi di notare che è solo una interpretazione a posteriori, secondo uno schema collaudato, altrimenti Islam ed Ebraismo avrebbero interpretato allo stesso modo. Ovviamente io non voglio convincere nessuno, ma i dubbi, ammettilo, sono molti. E il processo di "deificazione" di Gesù è stato lento nel tempo, malgrado quello che credono molte persone. Basti pensare alle tante "eresie" (arianesimo in testa) che hanno negato la divinità di Gesù, o che lo hanno ritenuto una divinità di livello inferiore (come si evince dalle lettere di Paolo di Tarso).
Eretiko is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it