Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 22-02-2004, 15.57.31   #11
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
Citazione:
Messaggio originale inviato da atisha
Osservandolo potremo capire cosa significa viverci a fianco e quanto utile è, cercando la pace, incontrarlo in assenza di conflitto..

Citazione:
Il male è sia "violenza" ed anche non violenza, cioè stato di contraddizione, confusione, senso di colpa ecc.. ma se lo si vive nella giusta misura e senza "opinione" (perchè il male o il bene esiste solo per merito di chi gli darà valore e forma) , osservandolo senza fuggirlo, potremo anche raggiungere quel giusto equilibrio che va oltre il bene e male stesso che io chiamo Consapevolezza.

ciao atisha, volevo chiederti se potevi riformulare la prima frase che ho riportato...perchè proprio non riesco a capirla (soprattutto da "quanto utile è...")

e poi volevo chiederti se potevi spiegarci cosa intendi per Consapevolezza..

grazie mille, ciao!
r.rubin is offline  
Vecchio 22-02-2004, 16.03.15   #12
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
X Irene

ciao!
volevo chiederti se ho capito bene: tu sei dell'opinione che
mancanza di autoconsapevolezza => male
autoconsapevolezza => bene

e ti chedi se, dato che per alcuni il cammino verso l'autoconsapevolezza è più facile che per altri, ci sia una predisposizione genetica per l'autoconsapevolezza e quindi per il bene o il male

...?


grazie mille
(io sto girando le rotelle che ho in testa ...hai presente i vecchi macinini da caffè? ecco, così! appena riesco a mettere insieme qualcosa di ragionevole lo spedisco, ciao!)
r.rubin is offline  
Vecchio 22-02-2004, 19.43.33   #13
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Citazione:
Messaggio originale inviato da irene


Ora, se non si voglia prendere per buona l'ipotesi della reincarnazione, e del diverso grado di sviluppo spirituale tra persona e persona non vedo come si possa uscire dall'impasse senza accordare legittima cittadinanza all'esistenza di una vera e propria inclinazione al bene, così come in altri casi al male, iscritta nel proprio codice genetico...

Credo tu sappia già che è così ed in effetti non può essere altrimenti.

Ben più interessante mi parrebbe disquisire, date determinate condizioni, (come per esempio il patrimonio ereditario iscritto nella forma spiraliforme dell'acido desossiribonucleico) di come sfuggire ad alcune trappole del male medesimo.

Che forse è poi la cosa che veramente ti sta a cuore.

O no?

Ciao
freedom is offline  
Vecchio 22-02-2004, 20.01.51   #14
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Re: P.S. Al di là del Bene e del Male

Citazione:
Messaggio originale inviato da irene
La Consapevolezza prescinde da valutazioni morali.
Ma è possibile andare davvero al di là del bene e del male solo dopo aver "scoperto", e "accettato", di custodire in noi stessi-potenzialmente- sia il Santo che l'Assassino.
E' a questo punto che cadono tutte le barriere, e con esse i giudizi morali...


Andare al di là del bene e del male non mi risulta sia possibile. Chi ci ha provato non ha fatto vedere grandi benefici. Se poi parliamo del brillante autore che ne ha fatto il titolo di un importante e bellissimo libro sappiamo perfettamente come è andata a finire.......

Sulla caduta dei giudizi morali concordo pienamente. Ed è questo, a mio avviso, il grande frutto che reca la consapevolezza che il male è in noi.

Come posso dunque giudicare moralmente un individuo senza rivestirne gli stessi abiti di carne, senza essere venuto al mondo nel suo stesso tempo, nel suo stesso luogo geografico, con i suoi stessi genitori?

Ciao
freedom is offline  
Vecchio 22-02-2004, 21.18.21   #15
basil
Ospite abituale
 
L'avatar di basil
 
Data registrazione: 16-08-2003
Messaggi: 242
concordo con te, Freedom.
basil is offline  
Vecchio 22-02-2004, 21.53.51   #16
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
X Irene

ciao!
volevo chiederti se ho capito bene: tu sei dell'opinione che
mancanza di autoconsapevolezza => male
autoconsapevolezza => bene

e ti chedi se, dato che per alcuni il cammino verso l'autoconsapevolezza è più facile che per altri, ci sia una predisposizione genetica per l'autoconsapevolezza e quindi per il bene o il male

...?


grazie mille
(io sto girando le rotelle che ho in testa ...hai presente i vecchi macinini da caffè? ecco, così! appena riesco a mettere insieme qualcosa di ragionevole lo spedisco, ciao!)


Si, il senso del mio discorso è quello da te esposto...
Anche se, a fianco dell'ipotesi sulla predisposizione genetica al bene e al male (che quindi "nasce" con noi) non si può non porre anche quella del diverso sviluppo spirituale tra un individuo e l'altro acquisito in base all'esperienza di successive "incarnazioni".
Per me è assai problematico discutere la questione in questi termini, ma, prendendo atto che dottrine millenarie seguono questo indirizzo, mi farebbe piacere leggere il parere di qualcuno più addentro di me nella conoscenza di queste teoria .
Ciao
irene is offline  
Vecchio 22-02-2004, 22.15.35   #17
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Citazione:
Messaggio originale inviato da freedom
Credo tu sappia già che è così ed in effetti non può essere altrimenti.

Ben più interessante mi parrebbe disquisire, date determinate condizioni, (come per esempio il patrimonio ereditario iscritto nella forma spiraliforme dell'acido desossiribonucleico) di come sfuggire ad alcune trappole del male medesimo.

Che forse è poi la cosa che veramente ti sta a cuore.

O no?

Ciao

beh, in base al senso che emerge dagli interventi qui postati (IMHO condivisibile) sembrerebbe poter dire che condizione fondamentale per l'elusione delle trappole poste dal Male sia il verificarsi di quel salto qualitativo tra inconsapevolezza e consapevolezza che introduce in una dimensione totalmente "Altra"( al di là del bene e del male)
Prima che ciò avvenga, vi potrà essere elusione razionale, formale, ponderata delle trappole poste dal Male...ma non (ancora) autentico superamento di esso.
Ciao
irene is offline  
Vecchio 22-02-2004, 22.21.52   #18
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Re: Re: P.S. Al di là del Bene e del Male

[quote]Messaggio originale inviato da freedom
[b]Andare al di là del bene e del male non mi risulta sia possibile. Chi ci ha provato non ha fatto vedere grandi benefici. Se poi parliamo del brillante autore che ne ha fatto il titolo di un importante e bellissimo libro sappiamo perfettamente come è andata a finire.......


Attenzione a non equivocare su una cosa.
L'espressione "andare al di là del bene e del male", in questo contesto, non ha riferimento al pensiero di Nietzsche (che configurava la transvalutazione di tutti i valori come condizione necessaria all'avvento del superuomo - e dunque quei valori teneva ancora ben chiari, nella necessità di "superarli-)
Nel contesto a cui ora stiamo facendo riferimento, "andare al di là del bene e del male" significa prendere atto della realtà dei fenomeni in base all'osservazione più limpida e radicale possibile..."oltre" l'applicazione di questa o quella etichetta definitoria ("questo è bene"..."questo è male").Esperienza che, attraverso la meditazione, porta all'acquisizione della vera consapevolezza..

Ciao

Ultima modifica di irene : 22-02-2004 alle ore 22.24.55.
irene is offline  
Vecchio 22-02-2004, 22.39.36   #19
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Re: Re: Re: P.S. Al di là del Bene e del Male

Citazione:
Messaggio originale inviato da irene

Nel contesto a cui ora stiamo facendo riferimento, "andare al di là del bene e del male" significa prendere atto della realtà dei fenomeni in base all'osservazione più limpida e radicale possibile..."oltre" l'applicazione di questa o quella etichetta definitoria ("questo è bene"..."questo è male").Esperienza che, attraverso la meditazione, porta all'acquisizione della vera consapevolezza..


Condivido pienamente questa la tua precisazione: sono due dimensioni assolutamente opposte.
L'una appartiene all'Ego ipertrofico (Nietzsche...), l'altra al "non Ego" (Buddha, Lao tze...ecc.)
Mirror is offline  
Vecchio 22-02-2004, 23.13.39   #20
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Citazione:
Messaggio originale inviato da irene
beh, in base al senso che emerge dagli interventi qui postati (IMHO condivisibile) sembrerebbe poter dire che condizione fondamentale per l'elusione delle trappole poste dal Male sia il verificarsi di quel salto qualitativo tra inconsapevolezza e consapevolezza che introduce in una dimensione totalmente "Altra"( al di là del bene e del male)
Prima che ciò avvenga, vi potrà essere elusione razionale, formale, ponderata delle trappole poste dal Male...ma non (ancora) autentico superamento di esso.
Ciao

Parlavo di come eludere alcune delle trappole disseminate dal male lungo il cammino umano. Da come ti poni sembrerebbe che tu le voglia scansare tutte. Ergo risolvere il problema alla radice. Per carità lo trovo serio e profondo tuttavia ciò è al di là della mia portata e anche della mia più ottimistica speranza.

Altro discorso sarebbe se volessimo sviscerare alcune problematiche di vita vissuta. Chissà che in questo caso le altrui esperienze possano essere di qualche, modesto aiuto. Un esempio su tutti: lo spirito di RIVALSA conseguente ad una ingiustizia subita od addirittura solo percepita. Questa dinamica è tra le più insidiosa armi usate dal male e anche se è connaturata all'uomo (e giustamente tu dici si può solo intervenire razionalmente, formalmente, ponderatamente ma non trascendentemente) si può attenuarla significativamente. E quando ci si riesce, spesso, si hanno gradite sorprese.

Ciao
freedom is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it