Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 22-02-2004, 23.41.21   #21
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
per Freedom

Sì, in questo senso io sono ancora più radicale di te, e penso che lo spirito di rivalsa (reazione, vendetta, etc) stia a monte di tutte le manifestazioni del male.
Il più delle volte, indagando nella vita dei criminali, si scopre che sono stati dei bambini violentemente traumatizzati da qualcuno, o da qualcosa.
Anche se poi non è vero necessariamente l'inverso : infatti non tutti i bambini traumatizzati diventano dei criminali.
Qui, forse, si pone l'opportunità di indagare cosa sia a indurre il soggetto in questione a rivelare, da adulto, una propensione criminale, oppure, al contrario, a vivere la propria pregressa traumatica esperienza come opportunità di evoluzione spirituale...

Ultima modifica di irene : 22-02-2004 alle ore 23.43.32.
irene is offline  
Vecchio 23-02-2004, 07.55.03   #22
Golden
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 457
Re: Re: Re: Re: P.S. Al di là del Bene e del Male

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mirror
Condivido pienamente questa la tua precisazione: sono due dimensioni assolutamente opposte.
L'una appartiene all'Ego ipertrofico (Nietzsche...), l'altra al "non Ego" (Buddha, Lao tze...ecc.)


per Mirror

per Irene

per gli Altri
Golden is offline  
Vecchio 23-02-2004, 14.27.29   #23
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
r.rubin

Citazione:
Messaggio originale inviato da r.rubin
ciao atisha, volevo chiederti se potevi riformulare la prima frase che ho riportato...perchè proprio non riesco a capirla (soprattutto da "quanto utile è...")

e poi volevo chiederti se potevi spiegarci cosa intendi per Consapevolezza..

grazie mille, ciao!


Ciao!
Parlavamo del male, quel male che genera dolore che ci hanno insegnato ad evadere facendoci il segno della croce, considerandolo l'opposto di dio, della fede e dell'amore.
Per mio cammino ho considerato che tutto il male (nostro) e quello che ci viene offerto, (quindi vivendo al nostro fianco), ci permette di poterlo osservare, osservare da dove nasce, riconoscerlo in noi e nel prossimo e nello stesso tempo riconoscere ciò che lo fa crescere. Ciò che ho scoperto del male è generato dalla paura.
Se impariamo ad osservarlo, saremo anche in grado di comprenderlo ed alla fine di trascenderlo, affrontando nuova realtà a noi sconosciuta: l'equilibrio!
Ciò che non conosciamo genera sofferenza e sai perchè? perchè lo sconosciuto fa "paura", è tutto lo stesso ingranaggio, ma imparando ad affrontarlo in modo coraggioso siamo già sulla Grande strada che ci potrà condurre a consapevolezza.
Cos'è mi chiedi.... tutti ne parlano a loro modo e chi ne sente il richiamo interpreta parole altrui.
In due parole posso dirti che essere con-sapevoli vuole significare essere giunti a Ri-sveglio, ridestare la proprie capacità di visionare la vita in pienezza e non più in visione parzializzata e condizionata come la nostra mente "viziata" da ciò che ha accumulato duante le vite o la vita stessa, tende ad offrirci.
Consapevolezza è Visione profonda, il riemergere della nostra parte sepolta e Divina che dimora in ognuno di noi.
Questo al di là del misticismo, è una "pratica", un processo interiore in cui si percepisce il non essere solamente corpo e mente meccanica..in pratica è un'autosservazione acquisita, dove l'osservarsi genera nuova visione di se stessi. Nasce nel tempo l'osservatore (o testimone), quel nuovo soggetto che percepisce la realta in modo diverso. Da questa visuale le cose cambiano, appunto nasce nuovo sapere..consapevole.
Un caro saluto
a.
atisha is offline  
Vecchio 23-02-2004, 15.37.52   #24
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
Smile in senso assoluto

credo che il male
non sia altro
che questo orribile rito collettivo
che ci identifica,nessuno escluso
nell'attuale "civiltà" industriale
ovvero :
un unico grande culto suicida

wahankh .
dawoR(k) is offline  
Vecchio 23-02-2004, 18.54.04   #25
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Ho una domanda da rivolgere a tutti.
Una persona fortemente istintiva, che reagisce con indignazione e sofferenza a ciò che, in base alla propria sensibilità (sicuramente ancora molto "parcellizzata", non illuminata alla comprensione del Tutto) ritiene clamorosamente ingiusto...ritiene espressione del Male...avrà maggiore difficoltà di un'altra a trascendere questo suo status interiore, per andare al di là del bene e del male nei termini esposti in precedenza?
Io sto sperimentando un'estrema difficoltà a superare la rabbia e la collera che mi provocano certe situazioni...e questo nonostante il fatto sia da un bel po' di tempo che cerco di dedicarmi all' "osservazione" senza giudizi...a partire da me stessa...

Ultima modifica di irene : 23-02-2004 alle ore 18.57.20.
irene is offline  
Vecchio 23-02-2004, 19.24.59   #26
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Cool Cultura e Comprensione

Citazione:
Messaggio originale inviato da irene

Una persona fortemente istintiva, che reagisce con indignazione e sofferenza a ciò che, in base alla propria sensibilità (sicuramente ancora molto "parcellizzata", non illuminata alla comprensione del Tutto) ritiene clamorosamente ingiusto...ritiene espressione del Male...avrà maggiore difficoltà di un'altra a trascendere questo suo status interiore, per andare al di là del bene e del male nei termini esposti in precedenza?
Io sto sperimentando un'estrema difficoltà a superare la rabbia e la collera che mi provocano certe situazioni...e questo nonostante il fatto sia da un bel po' di tempo che cerco di dedicarmi all' "osservazione" senza giudizi...a partire da me stessa...

A mio avviso, credo proprio di si.
C'é prima un grosso lavoro di "ripulitura" emozionale da compiere; che può avvenire attraverso varie forme moderne di "terapia" psicologica, psicosomatica.
Il discorso meditativo, secondo me, il più delle volte, può avere dei risultati positivi, solo dopo che importanti identificazioni, che ci tengono "bloccati", che ci condizionano fortemente, sono state riconosciute e superate.
Solo allora il "lavoro" sottile dell' osservare meditativo può dare dei buoni frutti.
Questo ho notato con l'esperienza. Ma non é detto, non si può generalizzare.
Invece la Comprensione metafisica di certe tematiche come, per esempio, quella che tu hai proposto, avviene quando la Consapevolezza ha toccato dei livelli di grande profondità introspettiva.
In quest condizione sorgono frequenti insight, importanti intuizioni.
Se la risposta vuole essere solo filosofica o psicologica, ci sono libri, conferenze, dibattiti ecc...ma quella é cultura...importante si, ma non é Comprensione.
E' un viaggio non facile, ma affascinante ed essenziale.
Mirror is offline  
Vecchio 24-02-2004, 08.35.32   #27
Golden
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 457
Rabbia e...... palestra!

Io sto sperimentando un'estrema difficoltà a superare la rabbia e la collera che mi provocano certe situazioni...e questo nonostante il fatto sia da un bel po' di tempo che cerco di dedicarmi all' "osservazione" senza giudizi...a partire da me stessa...

Non posso che concordare con ciò che è stato esposto da Mirror, riconoscendolo in parte (perchè esiste soggettività) quale cammino evolutivo.
Posso aggiungere che mano a mano la zona di coscienza si "allarga" ci spostiamo sempre più in Alto divenendo sempre più consapevoli delle nostre forze e del nostro vero Essere.. quindi gli istinti inferiori avranno sempre meno capienza e dominio...
Il Risveglio totale della coscienza non comporta essere di colpo in perfezione... le energie negative (o inferiori), vivendo noi qui e ora ma nel mondano, tenteranno sempre di emergere in modo minore, ma con la nascita della nuova coscienza non sarà più una lotta, ma un riconoscerle (testimoniarle) e successivamente abbandonarle... Questo è l'ultimo allenamento richiesto... per cui chi avrà coltivato nell'arco della vita maggiore emozione negativa nella rabbia (per esempio), sicuramente dovrà ancora "lavorare", essendo stimolata, su quella..Ecc...ecc per tutte le altre situazioni che hanno avuto il sopravvento sulla nostra caratterialità...
Golden is offline  
Vecchio 09-03-2004, 10.20.06   #28
fiore
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 29-09-2003
Messaggi: 21
L MALE...

IL MALE....
VOLDEMORT!!!!!!!!!!!
fiore is offline  
Vecchio 09-03-2004, 12.17.22   #29
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
male e bene sono concetti puramente soggettivi e come tali tendenti al fallace. Disquisire su questi aspetti è inutile poiché comporta l'assunzione per buono di qualcosa che esula dall'oggettiva percezione.
deirdre is offline  
Vecchio 09-03-2004, 21.16.23   #30
fiore
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 29-09-2003
Messaggi: 21
male e bene sono concetti puramente soggettivi e come tali tendenti al fallace. Disquisire su questi aspetti è inutile poiché comporta l'assunzione per buono di qualcosa che esula dall'oggettiva percezione

Oggettivamente.. Voldemort è così soggettivo?
fiore is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it