Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 12-12-2005, 19.30.49   #41
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
stai in pratica descrivendo il contatto con l'IO...
ciao uno
turaz is offline  
Vecchio 12-12-2005, 21.11.10   #42
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Citazione:
Se noi letteralmente creiamo la nostra scelta ecco che possiamo manifestare l'Individualità pur essendo subordinati alle Leggi Universali... è il famoso ponte tra il Cielo e la Terra...
So già cosa potrebbe scaturire da queste mie affermazioni... non sto parlando di SuperUomo et similia... ne sto dicendo che tra scegliere di fermarmi al semaforo rosso o passare rischiando una multa devo creare la terza soluzione... questa sarebbe follia.... parlo di creare le grosse scelte quelle che ci rendono figli di Dio...

nessun superuomo... si tratta di creare un collegamento..anzi sarebbe meglio dire di attivarlo...
atisha is offline  
Vecchio 12-12-2005, 22.20.40   #43
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Le Opere?
Yam is offline  
Vecchio 13-12-2005, 23.42.03   #44
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Si Yam le Opere sono una delle vie, non l'unica...
Atisha e se dicessimo che questo collegamento c'è sempre, solo che è limitato dalla capacità ricevente del corpo?
Per corpo non intendo solo il fisico... la materia più grezza in questo caso come dal titolo si potrebbe introdurre un discorso Anima.. quella "cosa" che se ben sviluppata potrebbe essere la Grande Opera.
Ricapitolazione veloce per non perdere il filo, accorgersi dei centri (non per farsene una malattia di autoanalisi... ma per vederli in azione) iniziare cercando di usare quello giusto al momento giusto... questo non può essere forzato più di tanto... ma l'osservazione costante aiuta, se si resce nello scopo pian piano di usare quello corretto per ogni azione dato che ci si osserva nel frattempo si arriva ad una prima integrazione (la dico facile, ma non è tale), il lavoro sinergico di tutto il nostro essere inferiore costituisce il fulcro del primo embrione del nostro Io. Con il tempo questo Io.... Re dell'Uomo assume il comando di tutti quegli organismucoli che ci compongono.... questo è il momento in cui possono iniziare le prime vere creazioni... le prime scelte del Libero Arbitrio... siamo più o meno tra l'Opera al Nero e un primo inizio di Opera al Bianco, così tanto per seguire con un terminologia Alchemica (perchè Yam ha nominato) ma potremmo anche usare altri termini.

A questo punto qualcosa arriva con più continuità e potenza dallo Spirito... ma tornando al primo post del thread qualcosa torna allo Spirito...
Uno is offline  
Vecchio 14-12-2005, 00.00.26   #45
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
nigredo ----> albedo

sarebbe anche bello usare più termini...
atisha is offline  
Vecchio 14-12-2005, 10.04.16   #46
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Si Yam le Opere sono una delle vie, non l'unica...
Atisha e se dicessimo che questo collegamento c'è sempre, solo che è limitato dalla capacità ricevente del corpo?
Per corpo non intendo solo il fisico... la materia più grezza in questo caso come dal titolo si potrebbe introdurre un discorso Anima.. quella "cosa" che se ben sviluppata potrebbe essere la Grande Opera.
Ricapitolazione veloce per non perdere il filo, accorgersi dei centri (non per farsene una malattia di autoanalisi... ma per vederli in azione) iniziare cercando di usare quello giusto al momento giusto... questo non può essere forzato più di tanto... ma l'osservazione costante aiuta, se si resce nello scopo pian piano di usare quello corretto per ogni azione dato che ci si osserva nel frattempo si arriva ad una prima integrazione (la dico facile, ma non è tale), il lavoro sinergico di tutto il nostro essere inferiore costituisce il fulcro del primo embrione del nostro Io. Con il tempo questo Io.... Re dell'Uomo assume il comando di tutti quegli organismucoli che ci compongono.... questo è il momento in cui possono iniziare le prime vere creazioni... le prime scelte del Libero Arbitrio... siamo più o meno tra l'Opera al Nero e un primo inizio di Opera al Bianco, così tanto per seguire con un terminologia Alchemica (perchè Yam ha nominato) ma potremmo anche usare altri termini.

A questo punto qualcosa arriva con più continuità e potenza dallo Spirito... ma tornando al primo post del thread qualcosa torna allo Spirito...


perfetto...
solitamente tendo a essere più "sintetico" ma il "succo" è più o meno questo
turaz is offline  
Vecchio 18-12-2005, 19.44.18   #47
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Infatti Atisha non ho detto che questi siano gli unici termini... Yam ha parlato di Opere e ho seguito il filo... del resto si parla sempre in termini Induisti o Buddisti... tanto per cambiare... hahaah
Vogliamo provare termini neutri?
Diciamo che quando impariamo ad usare la funzione al giusto momento usiamo concentrazione... siamo concentrati... quando subentra il vero padrone che le gestisce e le usa unitamente usiamo contemplazione... contempliamo...
Bisognerebbe iniziare a parlare di Meditazione... questa sconosciuta che tutti dichiarano di fare ma pochi conoscono....

Vorrei chiarire una cosa... come quando diveniamo adulti, il bambino che eravamo non è sparito ma è in noi... come quando diveniamo per esempio padri, il marito non sparisce.... anche contemplando non sparisce la concentrazione ed è qualcosa che nella vita ci capiterà di usare in momenti... idem con meditazione etc etc
Si capisce?
Uno is offline  
Vecchio 21-12-2005, 11.18.40   #48
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Concentrazione... che bella parola.. sembra facile no? Che ci vuole? Basta che fisso la mia attenzione su un oggetto per esempio... uhum... no un oggetto alla lunga non è attraente... (scuse ma continuiamo) allora provo con un concetto... uhum.. è troppo astratto... (scuse ma continuiamo) allora provo con un post in un forum... uhum.. dipende se c'è da litigare mi concentro, se discuto su qualche particolare assurdo tipo se una cosa si chiama così o colà mi concentro.... alt!! Mi concentro? O qualcosa in me si concentra? Qualcuno dirà: "è uguale sempre in me è" .... e perchè questa non riesce a concentrarsi su quello che voglio/decido?
Forse sta concentrazione è facile... ma finchè avviene "a caso".... ecco la nostra vita... sempre concentrati su qualcosa.... mai rilassati o espansi (e se facciamo quello alla stessa maniera della concentrazione senza saperlo/volerlo) di nostra volontà...
Uno is offline  
Vecchio 21-12-2005, 12.11.50   #49
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
comprendo appieno...
turaz is offline  
Vecchio 21-12-2005, 12.25.13   #50
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Concentrazione... che bella parola.. sembra facile no? Che ci vuole?
....
Forse sta concentrazione è facile... ma finchè avviene "a caso".... ecco la nostra vita... sempre concentrati su qualcosa.... mai rilassati o espansi (e se facciamo quello alla stessa maniera della concentrazione senza saperlo/volerlo) di nostra volontà...

La concentrazione, lo dice la parola stessa, è centrare la propria energia e attenzione su una data cosa, e quando la cosa coincide con quello che ci interessa e ci attira in quel momento diciamo che è spontanea, più difficile quando mi sforzo di conentrarmi su una cosa che non mi interessa...
La stessa cosa per la meditazione...
Dunque, il nostro corpo e il nostro cervello non ostacolano l'anima e lo spirito quando "anima e corpo" vogliono la stessa cosa.
Purtroppo non è quasi mai così, visto che dobbiamo porre la nostra attenzione ed energia su un sacco di cose diverse, e così passa il nostro tempo...
quando invece nei momenti che io definisco "di grazia" siamo concentrati o stiamo meditando su quello che ci sta a cuore questo è anche un relax per l'anima e per il corpo e non si prova nessuna stanchezza nè fisica nè psicologica....
Perciò quale è l'ostacolo??? Non tanto il nostro corpo fisico perchè per le sue funzioni principali non ha bisogno della nostra concentrazione o della nostra volontà... come battiti del cuore e respiro...
quindi, il nostro cervello,
o quello che di materiale si oppone allo spirituale,
o fare tacere il vero "sè" che c'è in noi ...
il nostro "sè" dovrebbe coincidere con le nostre azioni e pensieri.

In altre parole: essere fuori quello siamo dentro, così corpo e anima non sono più divisi ma in armonia...
perchè è così difficile liberarsi ed essere noi stessi, corpo e anima ????


Ciao


sunday01 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it