Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 31-12-2005, 09.32.10   #11
Donatella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-12-2005
Messaggi: 301
Verità, Semplicità, Amore

«Quando si chiede a Babaji quali sono i principi del Suo insegnamento risponde: "Satya, Saralata, Prema".

Satya, cioè percezione della verità al di là di tutte le illusioni; percezione attraverso la quale l'uomo sperimenta la legge universale. Mahendra Baba ha ampliato questo concetto della verità dicendo che "quello che la mente pensa la voce deve dire e il corpo attuare". Questo esatto allineamento di pensieri, parole, azioni esprimerà l'essere realizzato.

Basato sulla verità è Saralata - semplicità, il secondo principio. La semplicità porta ad avere poche esigenze perché è ancorata alla verità che è semplice. Infatti, è ciò che è falso che porta alla separazione e alla divisione, quindi al dolore. La semplicità esclude la cupidigia che non è compatibile col principio di verità.

Prema, l'amore divino, in tutte le religioni suprema espressione del Divino, il terzo principio. L'amore è adorazione del maestro trasformato in amore al prossimo, inteso quest'ultimo come colui che ti è vicino. "Abbiate fede, esercitatevi nella via della verità, contentatevi dell'essenziale, siate semplici nel pensiero e nell'azione, amate il Divino in ogni cosa creata e servitela"; sono queste le principali regole di Babaji a tutti coloro che sono stati a Lui per ricevere le Sue benedizioni.»
Donatella is offline  
Vecchio 31-12-2005, 12.40.12   #12
Donatella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-12-2005
Messaggi: 301
Frasi di Babaji

Om Namaha Shivaya

«Questo è un Mahamantra, il grande mantra originale, dato da Dio agli uomini. Può essere insegnato a chiunque e attraverso di esso si può ottenere qualunque cosa. Il potere di Om Namaha Shivaya è infinito poiché il mantra è più potente della bomba atomica.»


Yoga

«Yoga significa "unione" e qualunque attività può essere considerata Yoga. Il lavoro, l'azione, l'adorazione, tutte queste sono forme di Yoga. Di queste la meditazione è la forma più alta, ma poche persone in questa epoca sono in grado di meditare veramente.»


Religione

«Tutte le religioni si equivalgono, poiché conducono tutte alla stessa meta. E' errato parlare di una religione Hindu, poiché la religione dell'India è il Sanatan Dharma, la religione eterna ed universale originaria.»


Karma

«Karma è un'inevitabile legge di causa ed effetto, secondo la quale ogni essere vivente raccoglie i frutti dei propri pensieri e delle proprie azioni. La legge del Karma è al di sopra di ogni cosa e persino di Dio stesso. Il Karma ha inizio con il primo movimento nella mente; per poter porre termine al Karma, occorre portare la mente ad uno stato di silenzio e di vuoto, oltre il quale possiamo conoscere Dio. Solo uno Yogi è in grado di fare ciò. Ogni volta che un essere respira, crea del Karma e poiché non si può rimanere neppure un momento senza compiere un qualche tipo di azione, l'unico metodo consiste nel dedicare ogni cosa al Divino.»

Conoscenza

«Senza conoscenza non si può ottenere nulla, eppure è possibile ottenere tutto, solo attraverso un cuore puro.»
Donatella is offline  
Vecchio 31-12-2005, 14.11.25   #13
tattva
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-04-2005
Messaggi: 141
Re: Frasi di Babaji

Citazione:
Messaggio originale inviato da Donatella
per poter porre termine al Karma, occorre portare la mente ad uno stato di silenzio e di vuoto, oltre il quale possiamo conoscere Dio. Solo uno Yogi è in grado di fare ciò.

Mi sembra che alluda allo yoga in 8 fasi, l'astanga yoga o derivati.

Citazione:
l'unico metodo consiste nel dedicare ogni cosa al Divino


Mentre qui si allude al bhakti yoga.
Non è che i due yoga siano in contrasto, semplicemente il bhakti yoga include i risultati parziali dell'astanga yoga.

Se si pratica la bhakti è inutile praticare l'astanga, per cui non capisco cosa intenda Babaji.
tattva is offline  
Vecchio 02-01-2006, 10.07.55   #14
Donatella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-12-2005
Messaggi: 301
Il dono che Babaji ha fatto alla terra è il Kriya Yoga. Ti incollo una descrizione trovata su internet:

Il Kriya Yoga, spesso menzionato nell’ Autobiografia di uno Yogi di Yogananda e nel Sentiero, è una tecnica avanzata per l’evoluzione spirituale, che viene a noi dalle più alte epoche di evoluzione spirituale. Fa parte della antica scienza del Raja Yoga ed è spesso citato da Patanjali nei suoi Yoga Sutra e da Krishna nella Bhagavad-Gita.

La conoscenza del Kriya fu oscurata durante l’età buia del materialismo, conosciuta in India come Kali Yuga. Fu riportata in vita dall’immortale maestro indiano Babaji ed elaborata dal suo discepolo Lahiri Mahasaya che ha articolato i principi del Kriya in una serie specifica di pratiche di meditazione e di pranayama. Lahiri Mahasaya ha insegnato la sua scienza a migliaia di discepoli, la maggior parte dei quali come lui avevano responsabilità di famiglia e mantenevano i propri impegni nel mondo praticando allo stesso tempo il Kriya.

La reale pratica del Kriya deve essere insegnata attraverso un canale qualificato. Come spiega Yogananda nella sua Autobiografia: “La tecnica vera e propria deve essere appresa da un Kriyaban o Kriya Yogi.” Il Kriya continua ad essere trasmesso attraverso la stessa sacra cerimonia di iniziazione che Babaji compì per Lahiri Mahasaya. Da quel tempo è stata tramandata fino ai nostri giorni attraverso i discepoli di Lahiri Mahasaya e, dopo di loro, attraverso i loro discepoli.

Paramhansa Yogananda è l’erede spirituale diretto di Babaji e di Lahiri Mahasaya. Il suo guru, Swami Sri Yukteswar Giri, fu uno dei più avanzati discepoli di Lahiri Mahasaya. Yogananda ha dato il Kriya a decine di migliaia di ricercatori spirituali ed ha anche permesso ad alcuni dei suoi discepoli più avanzati di dare l’iniziazione.
Donatella is offline  
Vecchio 02-01-2006, 21.35.18   #15
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Risponde l'ultra scettico.

Salve,
vi rispondo telegraficamente:

il fenomeno Babaji è autentico.
Nessun imbroglio.
Nessuna allucinazione.
Babaji è il Buono,il Saggio,il Santo

In Italia c'è il Suo Ashram ad Ostuni in Puglia.Vedi Internet.

OM,Shanti !
kantaishi is offline  
Vecchio 03-01-2006, 10.40.19   #16
Donatella
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-12-2005
Messaggi: 301
Io posso solo dire che l'ho scoperto seguendo... il mio cuore.

Da quasi 4 anni ho una sua foto appesa al muro, regalo del mio Maestro. Per un lungo tempo mi sono limitata a guardare quella foto ogni tanto, accontentandomi di una conoscenza vaghissima. Poi un giorno ho deciso all'improvviso di approfondire, con ricerche su internet e lettura di libri e... mi si è aperto un nuovo mondo. Da allora il mio percorso ha sicuramente subito un'accellerazione. Babaji è per me un punto di riferimento costante, sento il suo insegnamento e la sua energia che guidano le mie giornate.
Donatella is offline  
Vecchio 03-01-2006, 11.37.51   #17
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124

Non ho avuto una bella esperienza con quella situazione....
Ora a distanza di 25 anni vedo chiaramente i limiti di un certo modo di procedere.
Il babaji di Heirakhan non e' riconosciuto dalla SRF di Yogananda ne' dai Sadhu di Rishikesh che consideravano quel luogo un luogo maledetto.....purtroppo l'uso massiccio di cannabis non ha mai fatto bene a nessuno, soprattutto se occidentale. Ma la cosa piu' inquietante sono stati episodi di violenza accaduti nell'Ashram e alla mia compagna di allora.

Mi chiedo perche' Kantaishi debba smitizzare da una parte e mitizzare dall'altra....

La vera Spiritualita' non ha bisogno di Miti, ne di improbabili Avatar....dove gia' il Concetto di Avatar e' MITO....
Yam is offline  
Vecchio 03-01-2006, 11.57.01   #18
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Premetto che non conosco per niente Babaji nè il luogo di cui parli Yam, ma volevo sapere una cosa...
L'uso di cannabis massiccio di cui parli è stato introdotto da Babaji stesso o è un esito dei discepoli (la classica via breve per raggiungere il maestro)?
Ricerca is offline  
Vecchio 03-01-2006, 12.21.37   #19
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
L'uso della cannabis e' diffuso tra i Sadhu Shivaiti, il famoso Cilom arriva da li.
Ma non e' questo il problema, o meglio quello puo' essere un problema.....
Il problema, principale, sta nel settarismo, nelle strutture di potere che si creano in ambienti (chiusi) dove c'e' un Guru come capo supremo e poi a scendere tutti i suoi generali, colonnelli, capitani, caporali e reclute. Si creano situazioni di violenza, e' inevitabile.
Questo e' particolarmente evidente sia all'interno del Buddismo Tibetano, sia negli ambienti Bakta, sia Visnuiti che Shivaiti ecc. ecc.
Le recentei vicende in ambienti Hare Krishna in America parlano da sole.
La violenza sessuale e' spesso legittimata e inconsapevole da parte di chi la pratica, nel senso che e' dovuta da parte di una donna la sudditanza nei confronti del superiore.....spesso il tutto e' avallato dalla Tradizione (vedi il concetto di Yum o consorte segreta nel Vajrayana e lo splendido saggio di June Campbell..in inglese purtroppo...). Oppure e' conseguenza delle rigide imposizioni della tradizione....la castita'...o al contrario il culto della Kundalini......
In 25 anni di frequentazione e viaggi all'interno dell'universo Buddista e Induista ho sempre visto piu' o meno accentuato questo tipo di problemi...che sono sempre ricollegabili alla struttura settaria di certi ambienti.
L'indottrinamento e' piuttosto marcato in questo genere di situazioni, vedi per esempio gli ambienti Vaisnava dove si studia la Bagavadgita in Sanscrito commentata rigidamente come la Bibbia dai Testimoni di Geova.
Quando hai a che fare con certi personaggi, per altro ridicoli perche' citano continuamente parole sanscrite storpiate (senza maschili e femminili e senza plurali e singolari...che nel sanscrito cambiano il significato di una intera proposizione) hai di fronte una dogmatica e settaria Visione del Mondo. Non e' solo la Chiesa Cattolica ad avere certi limiti.....

Krishnamurti ma non solo, critico' aspramente quella falsa spiritualita'...e sinceramente oggi, almeno in america, la gente si e' svegliata...un po' meno qui...in Italia e in Europa.

Ultima modifica di Yam : 03-01-2006 alle ore 12.24.54.
Yam is offline  
Vecchio 03-01-2006, 12.25.42   #20
Ricerca
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 14-01-2005
Messaggi: 386
Ti ponevo questa domanda Yam, perchè credo che l'evoluzione di un movimento a seguito di un maestro può avere, cosa che capita spesso vedi il caso del Cristianesimo, poco a che fare con il pensiero del maestro, che nel caso del Babaji, mi sembra interessante e positivo.
Quindi scinderei le due cose...
Ricerca is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it