Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 10-07-2006, 18.10.30   #21
Fede-rica
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-04-2006
Messaggi: 13
Abbi pazienza, Uno: Provvengo da un forum veramente molto meno frequentato di questo, e lì gli interventi si avvicendano con periodi di almeno un giorno intero (quando va bene...).

Potrei fare maggior attenzione in futuro ...adesso che ho quest0esperienza.

Fede-rica is offline  
Vecchio 10-07-2006, 18.10.46   #22
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fede-rica
No Uno, non sono di questo parere e ti spiego il perchè:

La paura è insita nel sè. Se uno in sè stesso vive una condizione di armonia ed equilibrio... non v'è nulla che possa fargli paura. per quanto il mondo che lo circonda possa tentare di spaventarlo.

La pace interiore dipende dalla sicurezza e questa dalla effettiva esistenza di cose capaci di nuocere! Non si può davvero credere di spaventare un pesce con la minaccia di annegarlo.

Rendo l'idea?

Allo stesso modo, non si può spaventare chi non ha paure da far avvampare soffiandoci sopra come sulla brace.

E' questione di "attaccamento".

la pace interiore dipende dalla consapevolezza (che non è "sicurezza" e non c'entra molto con l'effettiva esistenza di cose capaci di nuocere)

come specifichi mi pare alla fine (modificata)

ciao
turaz is offline  
Vecchio 10-07-2006, 18.15.54   #23
Fede-rica
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-04-2006
Messaggi: 13
Cosa intendi, Turaz, con il termine "consapevolezza"? Lo trovo un po' vago.

Anche tu, come tutti, dovreste scusarmi se riprendo i miei interventi modificandoli. Sono quasi cieca, purtroppo, e pur controllando i miei errori di battitura, spesso mi accorgo di averne trascurati alcuni quando rileggo su fondo più chiaro quel che ho scritto.

Nel form di scrittura il fondo è molto più scuro...

Scusatemi.
Fede-rica is offline  
Vecchio 10-07-2006, 18.17.53   #24
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
consapevolezza=conoscenza del se individuale e universale frutto di esperienza, analisi della stessa e superamento.


"sicurezza"... mi pare molto "egoico" come concetto
turaz is offline  
Vecchio 10-07-2006, 18.20.35   #25
Fede-rica
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-04-2006
Messaggi: 13
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
consapevolezza=conoscenza del se individuale e universale frutto di esperienza, analisi della stessa e superamento.


"sicurezza"... mi pare molto "egoico" come concetto

Ah! ...Ti pare "egoico"?!?!?

Perchè, secondo te, ...uno potrebbe più facilmente avere "consapevolezza" nel senso inarrivabile che tu descrivi?

Stai scherzando, spero...
Fede-rica is offline  
Vecchio 10-07-2006, 18.25.37   #26
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
se parlo non parlo di cose inarrivabili
se lo ritieni inarrivabile ciò è un tuo limite (magari egoico?)
turaz is offline  
Vecchio 10-07-2006, 18.36.12   #27
Fede-rica
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-04-2006
Messaggi: 13
Citazione:
Messaggio originale inviato da turaz
se parlo non parlo di cose inarrivabili
se lo ritieni inarrivabile ciò è un tuo limite (magari egoico?)

Se permetti, dei miei limiti forse tu sai ancora poco, e questo mi dimostra che tendi ad esaltare oltre misura la vastità delle tue sicurezze-conoscenze.

Francamente non credo affatto che esista qualcuno che possa con ragione affermare di avere raggiunto lo stato di "consapevolezza=conoscenza del se individuale e universale frutto di esperienza, analisi della stessa e superamento".

Questa è un'utopia e non credo serio sostenerla con convinzione.

Preferisco la mia umana egoicità, che almeno è tanto vera da esser pubblicamente riconosciuta senza nessuna fatica da chiunque. Questo per esser concreti.

Ora se vuoi discutiamo, ma senza infilzarci dietro code di pavone, però. Altrimenti ha ragione Uno di chiamarci "bambini".
Fede-rica is offline  
Vecchio 10-07-2006, 18.37.02   #28
Uno
ospite sporadico
 
Data registrazione: 05-01-2004
Messaggi: 2,103
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fede-rica
Cosa intendi, Turaz, con il termine "consapevolezza"? Lo trovo un po' vago.

Anche tu, come tutti, dovreste scusarmi se riprendo i miei interventi modificandoli. Sono quasi cieca, purtroppo, e pur controllando i miei errori di battitura, spesso mi accorgo di averne trascurati alcuni quando rileggo su fondo più chiaro quel che ho scritto.

Nel form di scrittura il fondo è molto più scuro...

Scusatemi.

Non ho motivo di dubitare delle tue capacità visive, (perchè dovrei?) ma le modifiche fatte non sono errori di battitura, hai corretto il tiro cambiando parole ed aggiungendo pezzi.
Domani rispondo in merito al thread
Uno is offline  
Vecchio 10-07-2006, 18.42.32   #29
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da Fede-rica
Se permetti, dei miei limiti forse tu sai ancora poco, e questo mi dimostra che tendi ad esaltare oltre misura la vastità delle tue sicurezze-conoscenze.

Francamente non credo affatto che esista qualcuno che possa con ragione affermare di avere raggiunto lo stato di "consapevolezza=conoscenza del se individuale e universale frutto di esperienza, analisi della stessa e superamento".

Questa è un'utopia e non credo serio sostenerla con convinzione.

Preferisco la mia umana egoicità, che almeno è tanto vera da esser pubblicamente riconosciuta senza nessuna fatica da chiunque. Questo per esser concreti.

Ora se vuoi discutiamo, ma senza infilzarci dietro code di pavone, però. Altrimenti ha ragione Uno di chiamarci "bambini".


che dirti?
l'umana "egoicità" è per l'appunto di tutti.
ma un conto è la sua distorsione (frutto di re-azione per paura), un altro un utilizzo di essa tale da portare all'evoluzione unitaria.

quel tuo "francamente non credo che ci sia qualcuno che ha raggiunto ecc. ecc." sa tanto di re-azione (per carità posso sbagliare)

anche perchè tutti "tendiamo" a un punto
e se ci fermiamo li...
poco avanti si va.

pace e bene

turaz is offline  
Vecchio 10-07-2006, 18.49.29   #30
Fede-rica
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 16-04-2006
Messaggi: 13
Citazione:
Messaggio originale inviato da Uno
Non ho motivo di dubitare delle tue capacità visive, (perchè dovrei?) ma le modifiche fatte non sono errori di battitura, hai corretto il tiro cambiando parole ed aggiungendo pezzi.
Domani rispondo in merito al thread
Uno, non per dire, ...ma tu non dovresti essere un moderatore? Stai punzecchiando da quando sei intervenuto! Ebene si, con l'occasione capita anche che chiarisca meglio il senso di quel che vorrei dire e non basta mai se ci si tiene ad esser compresi... Se poi si parla tanto per perdere tempo allora hai ragione tu, e lasciamo quel che è detto invariato... tanto chi se ne importa?

Ma che storia è questa di richiamare una che cerca di rendere il meglio?

E' proprio vero che il dilemma maggiore è sempre stato "chi controlla il controllore?"

Basta.

Non mi piace affatto la conduzione di questo forum.

Cancellatemi per favore.
Fede-rica is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it