Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 24-07-2006, 19.00.45   #71
shakespeare
Utente bannato
 
Data registrazione: 17-06-2004
Messaggi: 421
ma si che ho capito alessiob. sei tu che non hai capito.
in pratica vedi solo o la gioia o la sofferenza, il bianco o il nero.
ecco vedi, la vita è molto piu semplice perchè la gente non sta li a pensare come poter sottomettere il prossimo con un qualsiasi potere psicologico - labile.
la vita è una scoperta continua dell'amore e la sofferenza è un dono proprio per questa scoperta. ma so che non puoi comprendere se prima non fai anche solo finta di vedere l'amore, la vita che solo per mezzo di esso può sussistere.
se io decidessi di voler morire non farei una scelta libera ma egoistica.
se io vivessi sapendo che se poi mi va male tanto semplice e tutto chiuso allora non vivrei amando ma nell'oscurità, nellamorte della mia anima, di fatto non potrei amare nessuno proprio perchè mi lascio l'opportunità di questo gesto. mi chiedo seriamente a cosa miri nella tua vita alessiob? per andare in america non serve certo che tu ami l'america. se questo non riesci a comprendere, bon voyage...per l'america si intende; ....e che avevi capito?
shakespeare is offline  
Vecchio 24-07-2006, 19.30.28   #72
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Come al solito kantaishi ci sorprende sempre con le sue frasi mirate e costruttive, ma soprattutto vere e logiche.

Sarebbe stato interessante averti come professore di filosofia.







Per shakespeare: curioso il fatto che non ti sei accorto che io elogiavo la morte. ossia te ne sei accorto solo a metà.
Solitamente sono i credenti che cercano di rendere la morte meno negativa, più positiva alle persone.
Io ho fatto il loro stesso lavoro. Ho reso la morte meno negativa, dicendo addirittura che senza di essa l'uomo vivrebbe in prigione. Ma tu hai contraddetto questa affermazione e ancora devo capire bene il perchè; forse perchè non ho aggiunto: dopo la morte andremo tutti felici in paradiso.

ecco un aforismo adeguatro alla nostra situazione.
"Il paradiso è uno strano posto. Tutti lo esaltano ma nessuno ci vuole andare."
alessiob is offline  
Vecchio 24-07-2006, 20.12.02   #73
Sweet Cat
Ospite abituale
 
L'avatar di Sweet Cat
 
Data registrazione: 04-09-2004
Messaggi: 586
Citazione:
[
ecco un aforismo adeguatro alla nostra situazione.
"Il paradiso è uno strano posto. Tutti lo esaltano ma nessuno ci vuole andare." [/b]

gia....in fondo tutti amiamo il mondo per quello che è nonostante le sue insidie, tutti siamo attaccati a questo mondo e nessuno lo vorrebbe mai lasciare..sono convinta che il desiderio di ogni persona è quello di vivere per sempre ..cioè di non morire mai!
e chi ce lo ha messo questo desiderio?
ciao e scusate l'intromissione!

Sweet Cat is offline  
Vecchio 24-07-2006, 23.57.39   #74
shakespeare
Utente bannato
 
Data registrazione: 17-06-2004
Messaggi: 421
"Chi ama la vita in questo mondo la perderà. ma chi odia la propria vita per il regno dei cieli la troverà".

l'aforisma di cui hai fatto menzione sta bene a coloro che dicono anche tanto va la gatta al largo ecc.
c'è chi ama questa vita e vuole anche il paradiso senza meriti.
ci sono un po meno persone che odiano questa vita perchè amano Cristo. di fatto non conoscendo Cristo e dunque l'amore non hai elogiato la morte, dato che la vita è amore. hai elogiato la morte dell'amore, della vita e dunque del paradiso. così si vive per sempre felici solo nell'amore a cui non serve alcun elogio perchè viene dal cuore. se uno vuol vivere felice in eterno solo per se stesso così come ha creduto in terra allora possederà un altra eternità perchè dove v'è amore non vi è egoismo. questo significa odiare la propria vita; odiare l'egoismo, l'odio, la menzogna, il vivere senza carità, il non accettare la sofferenza , le maldicenze,l'invidia e la lussuria. Non vi illudete perchè nessuna di queste cose entrerà nel regno (San Paolo).
shakespeare is offline  
Vecchio 25-07-2006, 07.45.40   #75
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Citazione:
Messaggio originale inviato da shakespeare
"Chi ama la vita in questo mondo la perderà. ma chi odia la propria vita per il regno dei cieli la troverà".

l'aforisma di cui hai fatto menzione sta bene a coloro che dicono anche tanto va la gatta al largo ecc.
c'è chi ama questa vita e vuole anche il paradiso senza meriti.
ci sono un po meno persone che odiano questa vita perchè amano Cristo. di fatto non conoscendo Cristo e dunque l'amore non hai elogiato la morte, dato che la vita è amore. hai elogiato la morte dell'amore, della vita e dunque del paradiso. così si vive per sempre felici solo nell'amore a cui non serve alcun elogio perchè viene dal cuore. se uno vuol vivere felice in eterno solo per se stesso così come ha creduto in terra allora possederà un altra eternità perchè dove v'è amore non vi è egoismo. questo significa odiare la propria vita; odiare l'egoismo, l'odio, la menzogna, il vivere senza carità, il non accettare la sofferenza , le maldicenze,l'invidia e la lussuria. Non vi illudete perchè nessuna di queste cose entrerà nel regno (San Paolo).


bisogna prima essere certi delle traduzioni relai delle parole dei vangeli
poi odiare la propria vita a mio parere vuol dire metterla al servizio
poichè chi ama dà senza riserve il suo tempo, le sue attenzioni,
il suo denaro
e secondo la legge del donare e dell'amore che si mette in circolo ciò che dai ricevi e ciò che semini raccogli
nessuno che ami veramente vive solo per se stesso
a partire dal buon paer familias che lavora per procurare cibo , alloggio, cure e benessere ai propri cari
e non vuole certo detto grazie ma lo fa per amore
è chiaro che l'amore è scambio ma il vero amore non chiede in cambio nuilla
così Dio ci ama e splende sui buoni e i cattivi
e non pretende in cambio amore o preghiere
questo è l'amore incondizionato
e questo per la legge di cui sopra
come piccolo seme diventerà albero....."amor che a nullo amato amar perdona""" ma non per dovere o richiesta alcuna
ma per una legge meravigliosa che regola il creato......

quanto alle frasi di san Paolo, seguendo quanto dice Cristo che il regno di Dio è dentro ognuno di noi è talmente chiaro che chi vive
defraudando il prossimo della gioia e del benessere, attraverso il furto, l'invidia etc......non può che stare male e pagare
con il suo malessere appena acquisisce coscienza
di ciò che ha fatto all'altro,,,......!!!
il regno di Dio va realizzato dentro ognuno di noi attraverso la ricerca dell'armonia, dei retti rapporti, senza timori
o sensi di colpa eterni......riparando qui e ora l'eventuale danno che si è procurato a qualcuno.....
se ci fosse solo una vita sarebbe cosa veramente terribile
perchè non potresti riparare mai
ma Dio è talmente misericordioso da concedere a tutti i suoi figli di ritornare nel regno, di ritrovare la pace e la gioia
e "scagli la prima pietra chi è senza peccato"!!!!!!
E' ovvio che quando acquisisci consapevolezza della verità
non puoi che vivere nel rispetto di ogni essere vivente
ma non per paura di un castigo, ma per amore e responsabilità
paperapersa is offline  
Vecchio 25-07-2006, 10.19.45   #76
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Citazione:
Messaggio originale inviato da shakespeare
"Chi ama la vita in questo mondo la perderà. ma chi odia la propria vita per il regno dei cieli la troverà".

l'aforisma di cui hai fatto menzione sta bene a coloro che dicono anche tanto va la gatta al largo ecc.
c'è chi ama questa vita e vuole anche il paradiso senza meriti.
ci sono un po meno persone che odiano questa vita perchè amano Cristo. di fatto non conoscendo Cristo e dunque l'amore non hai elogiato la morte, dato che la vita è amore. hai elogiato la morte dell'amore, della vita e dunque del paradiso. così si vive per sempre felici solo nell'amore a cui non serve alcun elogio perchè viene dal cuore. se uno vuol vivere felice in eterno solo per se stesso così come ha creduto in terra allora possederà un altra eternità perchè dove v'è amore non vi è egoismo. questo significa odiare la propria vita; odiare l'egoismo, l'odio, la menzogna, il vivere senza carità, il non accettare la sofferenza , le maldicenze,l'invidia e la lussuria. Non vi illudete perchè nessuna di queste cose entrerà nel regno (San Paolo).

quante contraddizioni ci sono in queste parole!!!!
amare la vita non vuol dire amare solo la propria vita ma amare Dio che si manifesta in ogni vita
Cristo è la manifestazione dell'amore divino nell'uomo, in ogni uomo, chi ama anche solo in maniera imperfetta si avvicina al concetto di amore divino anche se la meta ultima è divenire perfetti come il Padre che fa splendere il sole su tutti
sui belli e sui brutti, sui buoni e i cattivi
nessuno che odi la vita può essere beato e felice ma è sicuramente depresso e privo di gioia
poi è chiaro che chi vuole vivere in eterno nella carne e nella materialità dovrà arrendersi all'evidenza e perdere la propria vita
chi invece sa di non essere solo e soltanto un corpo ma spirito che vive in un corpo
sa che non morirà mai....
paperapersa is offline  
Vecchio 25-07-2006, 13.04.50   #77
shakespeare
Utente bannato
 
Data registrazione: 17-06-2004
Messaggi: 421
"Se diciamo di essere senza peccato inganniamo noi stessi e la verità non è in noi."(Gv 1:8)

questa non è la vita della gloria bensì della grazia per chi l'accoglie. odiare questa vita non vuol dire non amare gli altri ma proprio il peccato che per mezzo della carne in questa vita non la rende perfetta. per cui come San Paolo ci chiediamo quando verremo liberati da questo corpo di morte? dunque ora vedi perchè non comprendi ciò che vuol dire odiare, cosi come odiare la propria madre, il fratello per il regno non vuol dire "odiare" ma amare piu.
si è privi di gioia quando non si può fare quel che si vuole o quando trasgrediamo l'amore del nostro Signore?
è da qui che si comprende la propria miseria.
il sole splende sui buoni e i cattivi come è scritto, ma poi hai dimenticato di aggiungere che alla fine il padrone del campo mieterà e raccoglierà il grano e lo dividerà dalle erbacce.

così chi si fa la sua parola è come se dicesse:"Dio non può contraddire il mio pensiero, perchè per me è così".
chi invece si attiene alla parola dice:"non posso contraddire la volontà di Dio".
questo è amare Dio, non amare l'albero o il giardino per quanto belli, che ha creato.
shakespeare is offline  
Vecchio 25-07-2006, 16.10.37   #78
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
[quote]Messaggio originale inviato da alessiob
Come al solito kantaishi ci sorprende sempre con le sue frasi mirate e costruttive, ma soprattutto vere e logiche.

Sarebbe stato interessante averti come professore di filosofia.

Per shakespeare: curioso il fatto che non ti sei accorto che io elogiavo la morte. ossia te ne sei accorto solo a metà.
Solitamente sono i credenti che cercano di rendere la morte meno negativa, più positiva alle persone.
Io ho fatto il loro stesso lavoro. Ho reso la morte meno negativa, dicendo addirittura che senza di essa l'uomo vivrebbe in prigione. Ma tu hai contraddetto questa affermazione e ancora devo capire bene il perchè; forse perchè non ho aggiunto: dopo la morte andremo tutti felici in paradiso.

ecco un aforismo adeguatro alla nostra situazione.
"Il paradiso è uno strano posto. Tutti lo esaltano ma nessuno ci vuole andare."
[/QUOTE

Risolvi questo quiz:

i complottisti Inglesi affermano che Diana Spencer fu uccisa perchè portava in grembo un figlio musulmano (feto di mm .3)
mentre i Musulmani dicevano che è stato giusto uccidere Diana perchè portava in grembo un figlio cristiano e Dodi Fayed ne era il padre.

Domanda:di che religione era il figlio di Diana? (alto mm.3)

kant von Alpenliebe.
kantaishi is offline  
Vecchio 25-07-2006, 18.55.06   #79
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Probabilmente di nessuna religione dato che il figlio di diana, come tutti i figli nasce ateo e solo in seguito può accquisire una religione.
alessiob is offline  
Vecchio 25-07-2006, 19.09.37   #80
shakespeare
Utente bannato
 
Data registrazione: 17-06-2004
Messaggi: 421
mi ricorda quella barzelletta di intelligenza del treno.
si diceva ad ogni fermata quante persone salivano e quante ne discendevano, e ad ogni fermata sempre diverse. così l'interlocutore si faceva i conti mentalmente perchè credeva che la domanda finale sarebbe stata proprio sul numero totale delle persone; ma alla fine c'era l'inganno. la domanda finale infatti era di quante fermate avesse fatto il treno.
ora rivedi il tuo quiz Kantaishi e trai le conclusioni.
shakespeare is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it