Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 14-02-2005, 20.06.07   #11
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da Tormentor
eccone un'altro di quelli che siccome 100 anni fa ci sono state le crociate ora odia la chiesa. asasdasdas

nicola185 is offline  
Vecchio 14-02-2005, 21.21.10   #12
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Tormentor
eccone un'altro di quelli che siccome 100 anni fa ci sono state le crociate ora odia la chiesa. asasdasdas
Ma cosa ne sai di me Tormentor?
…… Hai letto due righe scritte da me e già mi hai collocato tra quelli che odiano la chiesa, dimostrando così solo la tua volontà di tritare giudizi…..

Scrivo qui da molto e spesso scrivo contro le religioni, ma motivo sempre ciò che scrivo. Se vuoi controbattere argomentando sei il ben venuto, però motiva il tuo pensiero, oppure stattene zitto che eviti di fare brutta figura.
VanLag is offline  
Vecchio 14-02-2005, 23.31.29   #13
paolo59
Ospite
 
Data registrazione: 29-12-2004
Messaggi: 22
Gli americani hanno tanti difetti ,ma perchè non cerchiamo di essere obiettivi e non vediamo anche quello che hanno fatto di positivo. Chi ci ha aiutato dopo la guerra con il piano Marshall?Cosa saremmo noi senza la tecnologia americana? Chi ha inventato il computer, internet, la televisione etc.? La verità è che anche noi siamo"americani", un po' come i popoli alla periferia dell'impero romano erano anche loro "romani". L'unica differenza dagli americani è che noi non vogliamo riconoscerlo e soprattutto non vogliamo pagare i relativi prezzi che questo comporta
paolo59 is offline  
Vecchio 15-02-2005, 06.50.00   #14
Mr. Bean
eternità incarnata
 
L'avatar di Mr. Bean
 
Data registrazione: 23-01-2005
Messaggi: 2,566
paolo59, non credo sia questo il punto. Riconoscere è un discorso. Altro è prostrarci ad ogni occasione nei confronti degli americani in segno di riconoscenza. Io, ai tempi del piano Marshall non ero in questa valle di lacrime. Per me è come se stessimo parlando di medioevo o di Roma antica... non c'ero e ho solo letto la storia relativa. O forse c'ero ed ero un tedesco... chissà! Di fatto gli Usa sono la superpotenza attuale come i romani lo erano del loro periodo storico, con i pro e i contro. Elenchiamoli tutti... tranquillamente, senza problemi.
Mr. Bean is offline  
Vecchio 15-02-2005, 07.48.29   #15
Tormentor
Uno dei tanti
 
L'avatar di Tormentor
 
Data registrazione: 13-02-2005
Messaggi: 214
Citazione:




Citazione:
Ma cosa ne sai di me Tormentor?

So quello che scrivi. LEggo ciò che pensi e che scrivi sul forum e ne ritraggo un modo di pensare come chiunque fa.

Pensaci un attimo. Se io me ne esco "padania libera" e non dico altro...tu mi conosci? no. Eppure fai subito 2+2 e ne ritrai una figura noridca che vota la lega.

implicitamente [pensiero] o esplicitamente [parole] un giudizio lo trai.



Citazione:
Hai letto due righe scritte da me e già mi hai collocato tra quelli che odiano la chiesa


Beh io ho letto ciò che hai scritto.

E come tu stesso dici hai scritto due righe, senza dare alcuna spiegazione delle tue affermazioni.

Se dici "niente piu religioni..." suppongo che tu abbia fatto un'analisi ben accurata dell'argomento di cui parli. Sinceramente mi pare o banale o assurda una conclusione come la tua dato che analizzando la maggior parte delle religioni non trovo mali legati strettamente a queste.

Citazione:
dimostrando così solo la tua volontà di tritare giudizi…..

Non stai facendo lo stesso?

Citazione:
Scrivo qui da molto


potevi scrivere qui anche da due minuti, non è che guadagni rispetto a seconda da quanto scrivi su un forum.

Citazione:
e spesso scrivo contro le religioni


Confermi che il mio giudizio è stato ben formulato.

Citazione:
ma motivo sempre ciò che scrivo


Potrà pure essere, ma prima non lo hai fato amico mio. Tu stesso dici di aver scritto due righe.

Citazione:
Se vuoi controbattere argomentando sei il ben venuto


Grazie.

Citazione:
però motiva il tuo pensiero


Come fai tu?

Dai, c'è bisogno di motivare un reply fatto così in modo ironico affiancato da uno smile che ride?

Hai sparato un'affermazione senza spiegarla [e poi chiedi a me di argomentare?] e io ho spontaneamente scritto una riga che non aveva alcun fine polemico, bensì ironico e scherzoso.

peace.

Citazione:
oppure stattene zitto che eviti di fare brutta figura.


Su evitiamo di giocare a fare i grandi su un forum, e sfruttiamolo per crescere tramite dibattiti e discussioni ben strutturate.

Rileggi bene come è andato questo piccolo malinteso e ti accorgerai che il mio tono era ed è sempre amichevole e che sei tu a non aver argomentato la tua affermazione e non io.

baci e abbracci.
Tormentor is offline  
Vecchio 15-02-2005, 09.40.28   #16
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Citazione:
Messaggio originale inviato da Tormentor
baci e abbracci.
Sai Tormentor ogni persona che scrive qui per me non è “un altro che....” ma è una persona con sue peculiarità, i suoi sentimenti e la sua personalità. Potrà piacermi o meno, potrò soffermarmi a parlare o meno, potrò essere amichevole o meno ma, sicuramente non la sottovaluterò riducendola ad un “luogo comune”, ad un altro nel gregge senza sapore ne odore e questo non perché io sia buono, bravo, bello o un amico…. ma semplicemente perché mi sembra il rispetto minimo, ma proprio minimo, dovuto ad una persona.

La mia frase era in risposta a Mr. Bean, susseguente all’argomento del 3d e se qualcuno avesse voluto sapere il perché affermavo quello mi avrebbe chiesto “VanLag perché affermi ciò”......

VanLag is offline  
Vecchio 15-02-2005, 11.55.28   #17
Tormentor
Uno dei tanti
 
L'avatar di Tormentor
 
Data registrazione: 13-02-2005
Messaggi: 214
guarda posso capire la tua visione del "gregge", ma per me è inesistente.

Tutti siamo gregge e nessuno lo è allo stesso tempo.

Ognuno ha le sue caratteristiche: nel modo di pensare, nel carattere, nell'indole etcetc.

E' vero però che è possibile raggruppare, con un'approssimazione diversa a seconda del caso, vari tipi di caratteri, pensieri etcetc e creare "greggi", che io invece chiamo "categorie di persone" o di pensiero.

il mio "uno di quelli" non era inteso come dispregiativo e non aveva il significato di "persona che si fa plasmare facilmente e segue la massa", bensì Individuo facente parte di una data categoria di pensiero.

Piuttosto

se hai problemi da risolvere con me sarebbe meglio chiarirsi via PM e non andare OT qui dentro.


bye
Tormentor is offline  
Vecchio 15-02-2005, 13.57.03   #18
paolo59
Ospite
 
Data registrazione: 29-12-2004
Messaggi: 22
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mr. Bean
paolo59, non credo sia questo il punto. Riconoscere è un discorso. Altro è prostrarci ad ogni occasione nei confronti degli americani in segno di riconoscenza. Io, ai tempi del piano Marshall non ero in questa valle di lacrime. Per me è come se stessimo parlando di medioevo o di Roma antica... non c'ero e ho solo letto la storia relativa. O forse c'ero ed ero un tedesco... chissà! Di fatto gli Usa sono la superpotenza attuale come i romani lo erano del loro periodo storico, con i pro e i contro. Elenchiamoli tutti... tranquillamente, senza problemi.

Non mi sembra di aver detto che bisogna prostrarci, ma non penso neanche che sia giusto dire che sono come dei colonizzatori.Misembra che in questa discussione si stia facendo un parallelo storico con i romani e quindi ogni riferimento di natura storica è corretto e quindi anche il riferimento al piano Marshall lo è, anche se non eri natocome presumo non eri nato al tempo dei romani. Comunque questa è la mia opinione e non è mia pretesa cambiare quella di nessuno
paolo59 is offline  
Vecchio 15-02-2005, 14.53.57   #19
nectario
la metafisica stanca
 
Data registrazione: 19-03-2003
Messaggi: 0
Mr bean,
torniamo a noi...

Fare paragoni storici, per quanto fantasiosi e arbitrari, è un metodo di interpretazione dei fatti della nostra realtà presente. è un aiuto concessoci da una proprietà insita nell'uomo, che ricompare in ogni nuova generazione e in ogni epoca storica, al di là dei progressi tecnologici e culturali:l'eterno ritorno è quella peculiarità della natura sociale che ci permette di sentire la storia dei tempi lontani come se ci appartenesse, in modo da riuscire a comprendere meglio sia questa, sia la nostra.

Se per questo eterno ritorno, continuiamo a fare analogie tra passato e presente, sarebbe a mio avviso interessante vedere come si sono sviluppati nella storia contemporanea alcuni fenomeni che in passato venivano classificati utilizzando una specifica terminologia,

Ad esempio: che senso ha parlare ormai in senso stretto di colonialismo ? Esiste ancora la corsa all'espansione territoriale da parte delle potenze politiche mondiali? Oppure è più opportuno intendere la parola "colonialismo" come una supremazia economica o politica. In questo senso pensare a Cuba, come colonia sovietica, è più che accettabile, anche se questa situazione non è paragonabile a quella del continente indiano durante l'egemonia britannica.

E se vogliamo, poi, divertirci ancora un attimo con queste storielle, possiamo ricercare paragoni sempre più stringenti e precisi. credo infatti che il concetto di impero sia riapparso ai tempi della regina vittoria, che vedevano l'inghilterra al vertice del suo splendore monarchico-coloniale. o, meglio ancora: ai tempi di re giorgio e dell'indipendenza americana, si è ripetuto lo scisma tra Oriente e occidente, tra il vecchio impero romano e quello bizantino...lo sviluppo ha portato, in entrambi casi, allo sdoppiamento di una società comune con la conseguente estremizzazione di caratteri contrastanti. I bizantini, come l'inghilterra di Churchill, si sono esauriti dopo le prime incursioni nemiche. I romani, alla ricerca delle origini, hanno creato il Sacro Romano Impero, Carlo Magno e Machiavelli.
Ora, non voglio dire che Moore sia il nostro vecchio Machiavelli...
Certo, questo non dipende da me, ma piuttosto dal tipo della finalità che, insieme, vogliamo raggiungere.

Ciao Fabrizio-Mr Bean
(Fabrizio?)

Ultima modifica di nectario : 15-02-2005 alle ore 15.01.32.
nectario is offline  
Vecchio 16-02-2005, 20.13.11   #20
SaXa
Ospite
 
Data registrazione: 16-02-2005
Messaggi: 8
questo e il mio primo post, quindi prima cosa un saluto a tutti

le analogie tra Stati Uniti e l'Antica Roma sono innanzitutto volute, gl'indipendentisti inglesi anno volutamente seguito l'esempio di Roma per organizzare il loro nuovo paese: modellarono il loro senato su quello romano, ossia solo un elitè poteva accedervi, e gli costruirono un palazzo sicuramente degno di roma, il campidoglio. all'epoca i padri fondatori venivano paragonati a i patrizi romani, ancora oggi nel museo del campidoglio c'è una statua di Washington in toga!
poi c'è da dire ke tutta la capitale americana è stata realizzata in perfetto stile imperiale.
ora, io penso ke le vere analogie finiscano qui ed inizzino i paragoni: unica super potenza economico-militare, imperialismo, ecc... ma si possono fare paragoni simili anke con il III Reich di Hitler, anzi forse vengono ancora meglio.

il piano Marshall è stato pagato con le riserve aurifere del Regno d'Italia, sconfitto e umiliato, e non è stato quello ke i nostri politici ci anno propinato...

e questo e un altro paragone azzeccato: l'America come Roma è al momento la rapinatrice del mondo.
SaXa is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it