Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Arte
Arte - Commenti, recensioni, raccolte di...
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Riflessioni sull'Arte
Vecchio 02-01-2003, 19.46.36   #81
edali
frequentatrice habitué
 
L'avatar di edali
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 780
Viaggi e letture
Potevo scegliere fra l’auto, l’aereo e il treno per fare 1600 km. Ho scelto il treno. 32 ore di viaggio all’andata e 32 al ritorno. Coincidenze, cambio di stazioni, dogane con “passport control!”
Un viaggio così lungo senza un libro? Alla stazione di Venezia S.L. ho comprato N.P. di Banana Yoshimoto. Avevo letto un altro libro della stessa scrittrice durante un altro viaggio e mi era piaciuto. Perché mi piace un libro? Difficilmente posso fare una recensione. Mi piace perché mi trovo in sintonia di pensieri con l’autore. La Yoshimoto tratta temi sulla omosessualità femminile, l’amore tra consanguinei, telepatia ed empatia, l’occulto, ecc. e dice “Tutti, inclusi voi e io, abbiamo intorno a noi “persone con problemi”. Persone che camminano portando con sé qualcosa con cui è difficile vivere, che si tratti di un talento speciale o di un handicap. Ma poiché siamo tutti portati, a cominciare da me, a dimenticarci facilmente che qualunque persona in questo mondo ha il diritto di vivere come crede e dove le pare senza dover avere paura di nessuno, ho voluto riaffermare questo diritto con tutte le mie forze, qui e adesso, in questo libro.”
Al ritorno ho letto Milan Kundera “Jaques e il suo padrone” Sì! Mi piace. L’estate scorso l’avevo passato con i libri di Kundera e di Isabel Alende. Mi è stato chiesto nella chat perché mi piace Kundera? Subito mi sono bloccata. Devo fare una recensione? Quando leggo lascio fluire dentro tutto il libro. Coraggioso Kundera, ha avuto il fegato di dire che non ama Dostoevskij.
” Ciò che mi irritava in Dostoevskij era il clima dei suoi libri, un universo nel quale tutto diventa sentimento – in altre parole: dove il sentimento viene innalzato al rango di valore e di verità………La sensibilità è indispensabile all’uomo; essa però diventa perniciosa quando si mette a considerare se stessa come valore, come un criterio di verità, come la giustificazione di un comportamento. I più nobili sentimenti nazionali sono pronti a giustificare le peggiori infamie; ed è col cuore traboccante di sentimenti lirici che l’uomo commette, nel santo nome dell’amore, delle azioni spregevoli. La sensibilità che si sostituisce al pensiero diventa il fondamento stesso dell’incomprensione e dell’intolleranza; diventa anzi, come ha detto Carl Gustav Jung, la <<sovrastruttura della brutalità>> “
edali is offline  
Vecchio 02-01-2003, 20.19.45   #82
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Oggi mi sento molto in sintonia con i fiori del male di Baudelaire,una delle poche letture che abbia mai fatto in vita mia.Sto rileggendo alcune poesie e le trovo molto...toccanti.Decadenza,mor te e putrefazione.A volte bisogna immergersi in questi abissi per apprezzare meglio ciò che la vita ofre di più bello(ovvero?...hum...non mi viene in mente niente...mi devo essere impantanato negli abissi )
sisrahtac is offline  
Vecchio 24-01-2003, 17.37.46   #83
anna
Ospite
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 12
Ohhhh, che bello sarebbe aver letto tutti questi capolavori....purtroppo ho letto soltanto i principali romanzi del genialissimo Hesse (consiglio vivamente il libro Gertrud!!!)

Inoltre...di Richard Bach ( lo scrittore del bellissimo"Gabbiano Jonathan Livingston" e di "Illusioni")
il libro "UN PONTE SULL ETERNIta'"

Del grande G.Flaubert il libro "Novembre"
(estremamente emozionante, amore a prima vista)

Del recente Tolkien ( ma vi siete dimenticati di lui???)
il conosciutissimo "Il signore degli anelli" ...ma anche gli altri suoi libri,altrettanto belli (Lo hobbit e, per le persone molto pazienti e interessate Il sirmarillion")

Non mi stancherò mai di consigliare "PAULA" di Isabel Allende
e...di F.Uhlman ( si scrive così???Forse no..scusate)
il libro "TRILOGIA DEL RITORNO"...capolavoroooooooooo oo
........
...da leggere anche Il piccolo principe:semplice ma formativo!

E tanti altri che non elenco....i miei son consigli molto molto personali, son del tutto priva di una qualsiasi cultura di critica letteraria ma, perdonatemi, sono in 1a superiore!!!
Anna
anna is offline  
Vecchio 15-02-2003, 17.25.01   #84
Mari
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 15-01-2003
Messaggi: 1
Gentili amici,vorrei segnalare un libro che -pur non rispondendo forse ad una traccia storica realistica-trasmette dei valori semplici:il ritorno all'Amore per la Madre Terra,il rispetto dell'Uomo,la sua riunificazione con il Tutto.

Il titolo è "Il Cielo,La Terra ...e quel che sta nel mezzo"di Marlo Morgan,che è stata l'autrice anche di 'E la chiamavano due cuori",che non ho letto.
La storia è quella di due gemelli aborigeni australiani,che vengono divisi alla nascita dagli uomini bianchi.Uno prenderà una strada diversa dall'altra:il maschio emigrerà forzatamente in America dove vivrà la maggior parte del tempo in prigione,mentre la sorella crescerà fondamentalmente sola e in balia di mille soprusi (In entrambi sarà comunque sempre latente un 'senso'di inadeguatezza nella società in cui si troveranno a condurre l'esistenza),
fino a che capirà di dover seguire la strada che la porterà a ritrovare le sue radici, tra la tribù della Vera Gente del deserto.

In entrambi sarà comunque sempre latente un 'senso'di inadeguatezza nella società in cui si troveranno a condurre l'esistenza.

Il linguaggio silenzioso dei loro gesti,la capacità di comunicare senza le parole,il rispetto per la Terra,di cui siamo ospiti,per il Cielo,che metaforicamente raccoglie il nostro Spirito, e gli esseri Umani in mezzo...la Vera Gente sa che noi siamo parte del Tutto, fusi in un'unico Per Sempre.

Il libro è di facile lettura, non ha prestese ma regala alcuni momenti di libertà interiore,di cui per un momento tutti noi vorremmo poter godere.

Un caro saluto Marisa

Ultima modifica di Mari : 15-02-2003 alle ore 17.29.19.
Mari is offline  
Vecchio 19-03-2003, 11.40.27   #85
chiara_pinguina
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 2
I libri che mi hanno cambiato la vita.... diciamo pure che i libri mi hanno cambiato la vita!!
Davvero! Sono felice di essere una divoratrice ossequiosa di libri e non so esattamente chi devo ringraziare per questo, ma chiunque sia... GRAZIE !
Comunque, dovendo citare qualche libro che mi ha segnata profondamente...
sicuramente delitto e castigo di Dostoevskij è stato il libro che mi ha iniziata al fantastico mondo della letteraura dell'Ottocento, anche se l'Idiota è di gran lunga il libro che amo di più.
L'uomo senza qualità di Musil: un capolavoro che mi ha tenuto compagnia per tutta un'estate.
Recentemente ho cercato di togliermi la puzza sotto il naso e di rivolgermi agli scrittori contemporanei; con mio grande stupore mi sono ritrovata del tutto affascinata da Baricco: potrei dire che Oceano mare è uno di quei libri che mi ha cambiato la vita (per una serie di situazioni contingenti! ) è un libro che ti fa venit voglia di leggerlo ad alta voce più e più volte. Per ora sto leggendo Pennac, che dopo un'antipatia iniziale ho scoperto essere un grande! Ho scoperto che quasi tutti i libri che inizialmente rigetto poi risultano i miei preferiti! chissà perchè!
E come dimenticare Il conte di Montecristo!!!(Dumas) Ci ho messo un mese per girare la prima pagina e poi... ho divorato le seguenti!
chiara_pinguina is offline  
Vecchio 20-03-2003, 02.36.22   #86
osho
iscrizione annullata
 
L'avatar di osho
 
Data registrazione: 09-03-2003
Messaggi: 246
Libri immortali:IL LIBRO DI MIRDAD-M.Naimy, TAO TE CHING
Lao-Tzu,CHUANG-TZU-Chuang-tzu, DHAMMAPADA-Buddha, HSING
HSING MING-Sosan,YOGA SUTRA-Patanjali,APOLOGIA DI SOCRATE-
Platone, COSI PARLO ZARATHUSTRA-F.Nietszche,I FRATELLI KARAMAZOV-F.Dostoevskij.
Uno solo di questi può cambiare la vita di una persona.
osho is offline  
Vecchio 20-03-2003, 17.35.53   #87
medea
Ospite abituale
 
L'avatar di medea
 
Data registrazione: 19-03-2003
Messaggi: 74
Ciao Chiara_pinguina...
visto che tipiace baricco volevo consigliarti seta...
é un libro molto espressivo, si legge con facilità e ha un finale toccante.
Inoltre, nn ti sembra che ci sia una certa somiglianza tra lostiledi Baricco e quello di Pennac?
Io ho letto la fata carabina e mi è piaciuto molto e sarei intenzionata a leggere "Il signor Malaussen" mi hanno detto che è bellissimo...
Beh...Ciao ciao
medea is offline  
Vecchio 20-03-2003, 21.56.39   #88
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da medea
Ciao Chiara_pinguina...
visto che tipiace baricco volevo consigliarti seta...
é un libro molto espressivo, si legge con facilità e ha un finale toccante.
Inoltre, nn ti sembra che ci sia una certa somiglianza tra lostiledi Baricco e quello di Pennac?
Io ho letto la fata carabina e mi è piaciuto molto e sarei intenzionata a leggere "Il signor Malaussen" mi hanno detto che è bellissimo...
Beh...Ciao ciao

Ciao Medea.
Ti consiglio caldamente di leggere la tetralogia di pennac in ordine. Prima il paradiso degli orchi.
Sono gradevolissimi, intelligenti e scritti bene.
Fragola is offline  
Vecchio 21-03-2003, 08.49.17   #89
medea
Ospite abituale
 
L'avatar di medea
 
Data registrazione: 19-03-2003
Messaggi: 74
grazie mille per il consiglio, li leggerò tutti non appena avrò finito "L'amante di lady Chatterley"..
medea is offline  
Vecchio 21-03-2003, 13.58.45   #90
Iside
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 19-03-2003
Messaggi: 2
Che bella idea…ho letto tutti i vostri messaggi, mi sento a casa!
Devo dire che tanti libri li avete gia citati voi:
L’alchimista, Il piccolo Principe, L’eterna ricerca dell’uomo, I fiori del male, tutti gli scritti di E.A.Poe, alcuni classici, etc.

Ho letto quasi tutti i libri di R.Bach e mi sento di consigliare questi tre in successione:
Illusioni, Un ponte sull’eternità, L’Uno.
Il Gabbiano JL in realtà mi sembra una prova tecnica di Illusioni, è come se non avesse avuto modo di dire esplicitamente il suo pensiero e che poi, grazie all’enorme successo del primo, abbia potuto finalmente dire la sua.

Amare senza condizioni di Paul Ferrini ed. Macroedizioni
E’ uno di quei libri che riapri a “caso” quando ti chiedi un perché o senti il bisogno di un conforto e non ti delude mai…
Vi trascrivo un commento:
“Queste parole abbracciano la tolleranza, l’universalità, l’amore e la compassione-caratteristiche di tutti i Grandi Insegnamenti. Portano la nostra attenzione all’interno, verso la nostra natura divina, invece di deviarla all’esterno. Paul Ferrini è un Kahlil Gibran dei nostri giorni: un poeta, un mistico e un visionario che dice la verità”. Dott. Larry Dossey

Oltre le porte del tempo e Messaggi dai Maestri di B. Weiss ed Mondatori
Il noto psichiatra che ha cambiato vita dopo aver sperimentato casualmente la regressione ipnotica ad una incarnazione precedente di una sua paziente…
In verità il primo libro in cui descrive bene il caso è Molte vite molti Maestri che non ho letto, ma ne parla anche nei libri che ho citato.
In Oltre le porte del tempo è descritta la tecnica di regressione ipnotica, e attraverso i racconti di vari suoi pazienti, i risultati che si possono ottenere in varie patologie.
In messaggi dai Maestri invece si trattano più argomenti seguendo il filo conduttore dei messaggi dei Maestri, entità che attraverso la loro saggezza riportano la mente all’attenzione e alla consapevolezza.


Malattia e destino di Thorwald Dethlefsen e Rudiger Dahlke ed. Mediterranee
Che dirvi?E’ un libro che ho iniziato a leggere perché sono sempre stata convinta che le malattie andassero lette come messaggi importanti, ma è andato così a fondo all’argomento, che ad una particolare sezione del libro ho avvertito un vero e proprio “stordimento”.
La verità sgomenta sempre…

Per ora mi fermo…
Iside is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it