Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 26-02-2007, 12.26.43   #21
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: se foste per un giorno Presidente del Consiglio

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
ciao, volevo solo dirti che i ricchi pagano per legge il 42 per cento ...

.

Non per polemizzare, ma per sottolineare quanto tu dici, ricordo che gli scaglioni di reddito e le corrispondenti aliquote fiscali si riferiscono alla retribuzione fiscale (che sarebbe quella "lorda", cioè quella che ti dà il datore di lavoro meno i contributi previdenziali che sono a tuo carico), e che quindi i 75.000€ di quello che tu definisci ricco, non sono quelli che fisicamente ti entrano nelle tasche, ma quelle che prenderesti "se" non ci fossero le imposte dirette... cioè se ti fai due conticini il presunto "ricco" che dici tu è solo uno che piglia un buono stipendio, non quello che ha il cutter a mare o la villa in montagna!...
Lucio Musto is offline  
Vecchio 26-02-2007, 12.51.25   #22
aurora
.
 
L'avatar di aurora
 
Data registrazione: 03-07-2006
Messaggi: 250
Riferimento: se foste per un giorno Presidente del Consiglio

Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
Hai fatto bene a precisare, Aurora.

Quello che vorrei sapere ancora è su cosa viene calcolato il 42% .

Cioè sullo stipendio, sulla dichiarazione dei redditi, o ..?

Ciao
Ciao Patri, i soldi che gestisce il governo sono un oceano....in base alla dichiarazione del reddito si da' una percentuale di ricchezza allo Stato. Tutto è sotto sontrollo, i commercianti devono esibire tutte le copie degli scontrini che stanno nei registratori di cassa, i dipendenti le buste paga, i proprietari di case (le quali sono tutte registrate) la rendita, sugli interessi dei soldi dei ricchi depositati in banca, è la banca stessa a dover detrarre la relativa tassa ed inviarla allo stato.....come vedi ognuno da' molto allo Statoe quindi agli altri, il problema è come lo Stato spende questi soldi, se ci sono sperperi....per es. appalti pagati più del dovuto(cioè costruzioni od opere fatte dai privati e pagate dallo Stato come strade, illuminazione pubblica etc..)....o finanziamenti vari etc....tutto questo è la politica.
Spero di essere riuscita a spiegarmi un po'...
aurora is offline  
Vecchio 26-02-2007, 17.36.36   #23
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Riferimento: se foste per un giorno Presidente del Consiglio

Citazione:
Originalmente inviato da aurora
Ciao Patri, i soldi che gestisce il governo sono un oceano....in base alla dichiarazione del reddito si da' una percentuale di ricchezza allo Stato. Tutto è sotto sontrollo, i commercianti devono esibire tutte le copie degli scontrini che stanno nei registratori di cassa, i dipendenti le buste paga, i proprietari di case (le quali sono tutte registrate) la rendita, sugli interessi dei soldi dei ricchi depositati in banca, è la banca stessa a dover detrarre la relativa tassa ed inviarla allo stato.....come vedi ognuno da' molto allo Statoe quindi agli altri, il problema è come lo Stato spende questi soldi, se ci sono sperperi....per es. appalti pagati più del dovuto(cioè costruzioni od opere fatte dai privati e pagate dallo Stato come strade, illuminazione pubblica etc..)....o finanziamenti vari etc....tutto questo è la politica.
Spero di essere riuscita a spiegarmi un po'...

Grazie Aurora, ti sei spiegata benissimo.

Certo tu calcoli gli scaglioni che vengono applicati ai redditi dei lavoratori dipendenti.
Ovvio che anche fra loro ci sono dei mediamente ricchi, con stipendi cioè superlativi.

La "mia legge" invece si sarebbe dovuta applicare ai grossi imprenditori, a coloro cioè che NON dipendono da un datore di lavoro.

Ciao, un abbraccio
Patri15 is offline  
Vecchio 26-02-2007, 18.22.48   #24
webmaster
Ivo Nardi
 
L'avatar di webmaster
 
Data registrazione: 10-01-2002
Messaggi: 957
Arrow

Torniamo in tema,
grazie.
webmaster is offline  
Vecchio 26-02-2007, 22.07.00   #25
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: se foste per un giorno Presidente del Consiglio

[quote=Patri15]Provo con questa, Rudello:

E' vero quanto dici che cioè i ricconi, seguendo la legge di Mary, potrebbero sentirsi spiazzati, perché senza più motivo di essere competitivi

Si potrebbe quindi obbligare per legge, quello che il popolo ebraico faceva non so perché : donare la "decima"

Nel nostro caso se tutti i miliardari italiani provvedessero a versare ognuno di loro, una decima del loro patrimonio e lo versassero direttamente ai cittadini al di sotto di una certa soglia, rimarrebbero ricchi ugualmente, competitivi ugualmente, ma il denaro circolerebbe anche fra i meno abbienti.

Non dirmi, per favore, che allora tanto varreb
Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
Provo con questa, Rudello:

E' vero quanto dici che cioè i ricconi, seguendo la legge di Mary, potrebbero sentirsi spiazzati, perché senza più motivo di essere competitivi

Si potrebbe quindi obbligare per legge, quello che il popolo ebraico faceva non so perché : donare la "decima"

Nel nostro caso se tutti i miliardari italiani provvedessero a versare ognuno di loro, una decima del loro patrimonio e lo versassero direttamente ai cittadini al di sotto di una certa soglia, rimarrebbero ricchi ugualmente, competitivi ugualmente, ma il denaro circolerebbe anche fra i meno abbienti.

Non dirmi, per favore, che allora tanto varrebbe che anche i ricchi pagassero le tasse (tutte) perché è troppo una favoletta.



"in soldoni" come dice l'onorevole Di Pietro, la mia legge dovrebbe impedire che il ricco diventi sempre più ricco ed il povero sempre più povero.

Lo stimolo, le idee, il coraggio, il lavoro sono determinanti in una società evoluta, ma perchè spremere sempre le fasce più deboli e lasciare i ricchi nella loro opulenza?

Prendiamo questo governo ha aumentato i tickets sanitari. Un povero diavolo che guadagna a stento da mangiare non può permettersi di pagare 46 euro per una sola ricetta di analisi. Metti che necessita di due ricette o tre arriva a più di 90 euro. Non ci sono limiti di reddito per i tickets chi lavora paga, anche se guandagna cento euro al mese. Un povero diavolo ha una macchina non ultimissima generazione, lavora fuori paese e oltre all'aumento del bollo si ritrova in alcune zone a non poter più usare l'auto.

Un pensionato di serie Z deve vivere con poco più di 500 euro al mese uno di serie A con migliaia e migliaia di euro.
E non mettiamo in ballo intelligenza, intraprendenza e capacità che non c'entrano nulla.

Il possesso senza freno e limite delle risorse è una perversione umana.

Se i ricchi utlizzassero le loro risorse per produrre ricchezza per tutti potrei anche accettarlo, ma per loro conta solo accumulare accumulare senza inibizioni, togliendo a coloro che non hanno alcun modo di difendersi.

Mettiamo, ad esempio, le assicurazioni obbligatorie. Santa e giusta cosa. Ma i risultati sono stati un arricchimento illimitato delle compagnie, in mano a pochi individui, a discapito della collettività.

Stanno tentando di privatizzare l'acqua, poi certamente arriveranno anche all'aria. Se non vi sono freni, se lo Stato non mette dei buoni paletti o delle regole precise, siamo nell'anarchia dei potenti che fanno quel che gli pare e piace infischiandosene dei poveri diavoli che per loro valgono meno della spazzatura, e sfruttano in tutti i modi che la fantasia concede loro.
Il precariato istituzionalizzato è la conferma dello stato al servizio dei potenti.

Tanto valeva restare nelle caverne o nelle foreste dove si confrontava la forza bruta e l'intelligenza unita all'esperienza. Qui non sono tanti quelli che vincono per intelligenza, si vince rubando, depredendo, imbrogiando.

Al tempo dello scandalo della Parmalat, non mi ricordo chi, disse che solo gli sciocchi possono pensare di arrichirsi in modo megalattico e allo stesso tempo onesto. Può farlo onestamente solo chi inventa qualcosa di straordinario e davvero originale, e a far questo sono davvero pochi.
Mary is offline  
Vecchio 26-02-2007, 23.28.57   #26
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: se foste per un giorno Presidente del Consiglio

[quote=Mary]
Citazione:
Originalmente inviato da Patri15
Provo con questa, Rudello:

...

.


Assolutamente esatto (ho tolto i quote perché ci si ingarbugliava). Ha ragione di Pietro! La legge deve regolare le cose in modo da non aumentare la ricchezza ai ricchi impoverendo di più i poveri, e l'ho già affermato in un mio intervento precedente.
"Compito della legge è regolamentare i flussi finanziari"... mi pare che dicessi.

Cioè i ricchi (oggi cioè gli imprenditori con capacità manageriali) devono tendere ad aumentare la loro ricchezza trainandosi dietro il benessere di Tutto il paese!
Perciò ho anche affermato che devono pagare più tasse degli altri, ma non tasse tali da scoraggiarli dal continuare a tirare!... altrimenti si fermano, e con loro tutto il carro!

Non mi sono spiegato?... Farò un esempio, poi magari i moderatori lo taglieranno perché superfluo, e faranno benissimo.

Immagina un grande chirurgo: chiede un milione (=assai soldi) per ogni intervento e trova chi glieli dà... naturalmente i più ricchi, ed i più disperati.
Evidentemente glieli danno, e non vanno alla mutua perché lui è davvero bravo (almeno nell'immaginario collettivo, ma la cosa non cambia).

Se la legge gli imponesse di prendere mille (=giusti soldi) come tutti gli altri, lui avrebbe lo studio pieno, ma non si sforzerebbe più di tanto, e la sua bravura andrebbe sprecata.

Invece la legge gli consente di prendere quanto riesce a prendere. Lui avrà meno clienti, ma farà un lavoro ottimo, e cercherà di avere sempre più pazienti, o aumentando la sua bravura, o riducendo i prezzi. Finché ci sarà equilibrio fra il massimo che riesce a fare (non potrà certo operare tutta l'Italia!) mantenendo alto il suo standard e senza mai perdere la faccia.
Contento lui di guadagnare il massimo, contenti i pazienti di essere stati operati dal luminare... che se ne andrà in brodo gi giuggiole e cercherà di strafare!... magari facendo pagare al prezzo suo operazioni fatte dal suo aiuto... o arronzate!

Ed è qui, che ci vuole la legge a scoraggiarlo!... Guadagni pure il massimo che riesce a sostenere, paghi le giuste tasse su ogni lira che intasca secondo la normativa vigente, tenga al giusto livello i suoi interventi... e non faccia il furbo!
Il suo assistente?... se vuole guadagnare come il luminare, o magari di più, si guadagni la reputazione di grande chirurgo, operi bene, si comporti correttamente... e ben venga! al posto di un grande medico me avremo due!

Ecco come deve funzionare una legge per funzionare bene!... non umiliando le capacità, ma esaltandole!... proteggendo tutti!

E certamente anche gli infermieri, i ferristi, gli ausiliari, i cuochi dell'ospedale saranno tenuti ad essere più professionali, e saranno pagati di più!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 27-02-2007, 14.17.48   #27
cind
Ospite
 
Data registrazione: 20-11-2006
Messaggi: 35
Riferimento: se foste per un giorno Presidente del Consiglio

Se fossi la premier,
1) modificherei la legge elettorale,dando la possibilità di esprimere le preferenze
2) farei delle leggi per il lavoro e soprattutto per il sud, farei in modo che tutti appena compiuti 18 anni possano ottenere un lavoro, attraverso la flessibilità. Costituirei delle agenzie del lavoro, che abbaimo veramente un senso e cioè collegate tra di esse da nord e sud, ad esse tutti i datori di lavoro dovrebbero rivolgersi per le loro offerte, così come i lavoratori...come il sistema americano. Dalla donna delle pulizie, all'operaio specializzato, al laureato a chi vuole cambiare lavoro...nessun altro canale dovrebbe essere consentito.
3)migliorerei le strade a partire dalla Salerno Reggio Calabria, e anche quelle del mare...siamo o non siamo una penisola
4)costruirei nuove scuole
5)costruirei + asili nido
6)incentiverei il settore turistico del sud italia
7) farei una legge per cui le banche per una certa quota sono obbligate a concedere prestiti a chi volesse svolgere attività d'impresa, dall'artigiano in su e che sia per esse una sorta d'investimento.
8)promuoverei una legge per cui qualsiasi esso sia il governo almeno un ministero debba andare alla minoranza e cioè quello delle politiche sociali...datevi voi la spiegazione ....pensateci su.
9)Aumenterei decuplicandoli gli stipendi ai ricercatori e solo a coloro che lo fanno sul serio, porrei l'Italia come capitale mondiale della ricerca.
10) proporrei una legge per cui tutti coloro che raggiungono il milione di euro di reddito annuale (sono molti) devono dare il 5% alla ricerca.
11)...avrei tante altre idee...
ok votatemi e le realizzerò
Vota Cind Vota Cind
cind is offline  
Vecchio 27-02-2007, 17.19.22   #28
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: se foste per un giorno Presidente del Consiglio

Citazione:
Originalmente inviato da cind
Se fossi la premier,
...
...
11)...avrei tante altre idee...
ok votatemi e le realizzerò
Vota Cind Vota Cind

Saro il primo a votarti!... non appena mi avrai spiegato dove prenderai i soldi necessari... perché mi pare che meno che il punto otto, che pure condivido, siano tutte uscite... e nessuna entrata.

Ah!.. quella povera ricerca... l'hai affossata proprio, vero?...

Lucio Musto is offline  
Vecchio 27-02-2007, 23.12.43   #29
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: se foste per un giorno Presidente del Consiglio

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
Saro il primo a votarti!... non appena mi avrai spiegato dove prenderai i soldi necessari... perché mi pare che meno che il punto otto, che pure condivido, siano tutte uscite... e nessuna entrata.

Ah!.. quella povera ricerca... l'hai affossata proprio, vero?...


Ce l'ho il l'idea Ce l'ho io l'idea

basta far pagare le tasse a TUTTI.

Quel 42 per cento tanto proclamato e sbandierato è una presa per i .... fondelli.

Il chirurgo super bravo e affermato di cui si è già parlato se emette una o due fatture al giorno sono anche troppe, ve lo garantisco io. Alla fine sulla dichiarazione dei redditi lui mi supera di poco, a stento riesce a tirare avanti.

Mai sentito parlare di imprenditori che guadagno meno di un loro dipendente?

Voi dite: fatti fare la fattura, pretendila.
Allora vi dico io: quando l'ho chiesta non mi è stata negata di certo ma...... senza fattura sono 100 euro con fattura sono 150. A me quei 50 euro in più, da onesta cittadina, non mi andava proprio di tirarli fuori. Anche perchè portandoli in detrazione o deduzione, non mi ricordo più, non me li recuperavo di certo. Io pago i miei cento euro, ne sto risparmiando 50 anche se alla fine lo Stato si rifarà su di me e sul mio già misero stipendio.

Io non sono un eroe, tanto vale dare allo stato fino all'ultimo centesimo che si prende direttamente dal mio stipendio, e mi è impossibile, anche volendo, sfuggire anche di una decina di euro.

Viva la giustizia, viva l'onestà che non paga e non rende. Viva i ricchi che si arricchiscono sulle mie spalle e sulla mia miseria. Viva i potenti che in duemila anni hanno affinato sempre di più le capacità di sfruttamento dei più deboli.
Viva i ladri, viva i furbi, viva i politici. Inneggiamo ai parassiti che si ingozzano senza fatica, facendo faticare gli altri.

Io non voglio essere un Berlusconi, Dio mi liberi da simile maledizione, ma vorrei soltanto dignità per tutti. Vorrei che i bisogni primari siano assicurati a tutti coloro che vengono al mondo in una società civile. Altrimenti smettiamola di mettere al mondo figli. Fermiamoci e aspettiamo che tutto passi, e forse non ci vorrà molto a quanto pare.
Mary is offline  
Vecchio 27-02-2007, 23.42.57   #30
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: se foste per un giorno Presidente del Consiglio

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
Ce l'ho il l'idea Ce l'ho io l'idea

basta far pagare le tasse a TUTTI.

...
...
.


Questo non è difficile. Se chiedi in giro, tutti sono d'accordo con la tua idea ((che, diciamo la verità, non è nemmeno tanto originale)), e tutti sono d'accordo che risolverebbe il problema.
Ma ancora di più!... se chiedi in giro, non troverai nessuno che in perfetta buona fede ti dica di non voler pagare le tasse. Tutti, le vogliono pagare, e fino all'ultima lira!... pardon all'ultimo centesiomo di euro!...

Ed allora, il problema qual'è?... E' che ognuno ha una piccola pregiudiziale:
"Comincino gli altri!... quando lo faranno tutti gli altri, lo farò pure io!..."

E siccome la legge che dice che tutti devono pagare le tasse fino all'ulima monetina, nuove norme non servono.

Serve solo una spintarella per il primo italiano, il secondo, il terzo..... il 54.000.000.... ,tu, io, Napolitano. Ed è fatta!
Lucio Musto is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it