Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 19-12-2002, 18.51.02   #11
tammy
Nuovo iscritto
 
L'avatar di tammy
 
Data registrazione: 03-04-2002
Messaggi: 1,287
nn solo per kri: adulterio? ipocrisia?

la precedente discussione era in "Cultura e Società" titolo del post: "adulterio o concubinato"? mese di luglio circa. E' stata una discussione animata ed interessante, credetemi non mi sono mai divertita tanto.

se vi và rileggetelo perchè tanto ripeterò le stesse cose già scritte e magari con un pò più di veemenza nell'esporle, tempo permettendo, ma non cambio di una virgola ciò che penso o ciò che sono le mie convinzioni.

Ipocrita io?
dal vocabolario secondo "Palazzi Folena": chi dissimula le proprie reali intenzioni fingendo di possedere nobili sentimenti e virtù, animo benevolo, disinteressato e comprensivo, per trarre in inganno.

Scusa dov'è "l'ipocrita" che ammette di concepire l'adulterio, ma che ammette anche di non volerlo dire o conoscere per evitare pene e sofferenze a sè e all'altro/a? Quando anche l'interessanto in questione (cortuno/a) è al corrente del proprio modo di pensare?

Dalla precedente discussione "adulterio-concubinato", c'è differenza nei due vocaboli, alla fine della fiera è saltato agli occhi, in modo evidente, che la paura della maggior parte dei partecipanti era proprio ciò che sostieni: il rimanere da soli dopo l'ammissione di "colpa" o essere scambiati per "cuscinetti indolori" ed ho aggiunto che, la mia paura è proprio questa: che dietro la parola Amore all'interno di una coppia, si celi proprio un muro di sicurezza dietro al quale nessuno vuol conoscere o sapere.

Ma per l'amor del cielo! o dell'amante!

Rifacciamo il discorso in questi termini:
1) la coppia va di comune amore e accordo
2) non ci sono problemi sessuali
3) entrambi godono di piena libertà
4)non ci sono problemi economici
5) non ci sono problemi di noia o insoddisfazione di alcun genere

insomma la COPPIA ideale del mulino bianco che vediamo in tv. OK?

Bene, IO incontro Kevin Kostner, (oddio svengo!)..bhè se dal vivo mi piace come mi piace in tv ...io me lo scopo...marito o non marito!
Ho detto qualcosa di male? Ho pensato qualcosa di male?
Forse il MALE lo faccio nel momento dell'accoppiamento?
A me non sembra, ma questo riguarda la nostra moralità e...scusa, ma la moralità riguarda l'insegnamento dato dalla religione, lo Stato è già da qualche anno che non condanna l'adulterio nè il concubinato, quindi riguarda la mia coscienza.
Bè la mia coscienza mi dice di scoparmi Kevin Kostner e di non dire nulla al mio compagno perchè sò che lo offenderei, (sono ipocrita? Credo piuttosto sincera e franca) non siamo una coppia così aperta, ma ammetto che esista questa possibilità: l'adulterio o tradimento. Ci scommetto che se Lui incontrasse la Megan Gane (spero si scriva così) non esiterebbe a fare altrettanto, cmq la mano sul fuoco non la metterei di sicuro, sai quanti Muzio Scevola ci sarebbero in giro?
Vedi uno/a incontra una persona e spera sempre che sia per "tutta la vita" perchè così insegnano e probabilmente è giusto così, ma la scappatella o la sana scopata come la chiamo io, non ti cambia il rapporto se è solido e basato sui tanti valori che vogliamo attribuirgli, ma non neghiamo la possibilità che questo diversivo esista e che non possa accadere anche ai più fervidi "fedeli" in fatto di coppia non di religiosità. Per me stessa la mano sul fuoco non la metterei, ma nemmeno per altri.
Forse sono stata più chiara e meno ipocrita?

ciao un bacio
tammy is offline  
Vecchio 20-12-2002, 12.51.02   #12
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Qualcuno mi spiega come si fa a "decidere" a priori quella che è una "scappatella" che ci scivolerà addosso senza lasciare traccia alcuna al di fuori di un piacevole ricordo,e quella che è una "scappatella" che invece finirà col travolgerci al punto da renderci impossibile rientrare,come se nulla fosse accaduto,nei ranghi del nostro solito(e fino allora solido)rapporto di coppia?
irene is offline  
Vecchio 20-12-2002, 13.46.52   #13
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
Il bello è prorpio quello, nessuno può dirtelo (se conosci la trama che gusto c'è a leggere il libro).
visir is offline  
Vecchio 20-12-2002, 14.08.43   #14
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Visir,ok...Ma la premessa da cui partiva Zolushka era proprio la possibilità di mantenere solida la relazione "ufficiale" attraverso corroboranti scappatelle.Come la mettiamo?
irene is offline  
Vecchio 20-12-2002, 14.30.06   #15
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Perchè cercare di mantenere unito un legame che non c'è più?Cioè,se ci sentiamo attratti più da un'altra persona,perchè continuare a prendere in giro la\il nostra\o partner ufficiale?Mi sembra un po' sciocco e ipocrita.E per quanto riguarda il matrimonio,prima di legarsi per tutta la vita con un'altra persona per poi pentirsene,forse è meglio pensarci un po' di più....
Infatti io non voglio sposarmi,mi basta una convivenza.Io non lo so se avrò mai il coraggio di fare a una donna una promessa così pesante!Per tutta la vita?Ma lo sapete quant'è lunga una vita?Ma lo sapete quanto è corta una vita?Noi abbiamo solo una vita a disposizione,se si sbaglia si è fregati!Bah,il matrimonio,roba da cristiani...

Beh,penso che prima o poi anch'io cercherò una compagna con cui costruirmi un futuro assieme,però avrò la consapevolezza che tutto potrebbe finire da un momento all'altro.E poi,ora come ora,mi sento di larghe vedute.Non sono particolarmente geloso.Ma se trovassi la donna della mia vita penso che potrei diventare,come dire,feroce!Non lo so,i rapporti di coppia sono cosi incasinati,ora come ora vi dirò che la vita da single non è che mi dispiaccia più di tanto....

Ultima modifica di sisrahtac : 20-12-2002 alle ore 14.33.55.
sisrahtac is offline  
Vecchio 20-12-2002, 15.01.59   #16
visir
autobannato per protesta
 
L'avatar di visir
 
Data registrazione: 02-05-2002
Messaggi: 436
Ok vi rivelerò il mio segreto...

Come riesco a dividermi tra tante donne...semplicemente non mi divido mi moltiplico!

Eh eh eh
visir is offline  
Vecchio 20-12-2002, 15.21.38   #17
irene
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-11-2002
Messaggi: 474
Si è detto che la natura umana non è monogama.
E questo è probabilmente vero,sotto un aspetto meramente sessuale.Ma sappiamo tutti benissimo che un rapporto sessuale,anche se vissuto senza nessun investimento affettivo a lungo termine,innesca reazioni di ordine psicologico ed emotivo...che possono risolversi di lì a poco,o avviare una catena imprevista di conseguenze.
Per questo trovo profondamente sbagliato classificare a priori la "scappatella" come avventura,o parentesi...Ogni persona è un mondo a sè,con ogni persona si avviano particolari alchimie...assolutamente non sintetizzabili nella definizione con cui cerchiamo di appiccicarle un'etichetta che in quel momento ci faccia comodo,sia per tacitare eventuali sensi di colpa,sia per imprimere un po' di (fittizio)ordine alla situazione venuta a crearsi.
Partner ufficiale=stabilità,affetto,af finità...
Parter(s)occasionale(i)=passio ne,imprevisto...
Che senso ha?E' psicologicamente corretto?
Non saremo monogami sessualmente,però tendiamo ad esserlo"emotivamente".E' solo su una persona,alla fine,che investiamo autenticamente in termini di amore reale.E quando le persone sono due,siamo lacerati;prima ancora che per i sensi di colpa,peoprio perchè è la nostra psiche a tendere,come dicevo,all'unificazione,a condurre tutto su un binario il più possibile unico,sintesi di ogni nostra aspettativa,di ogni nostra esigenza,di ogni nostra emozione...
irene is offline  
Vecchio 21-12-2002, 03.33.50   #18
Portland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-06-2002
Messaggi: 48
Scusate ma dove sta scritto con certezza che la natura umana non è monogama? Mi spiego meglio: dove stà scritto che questa cosa valga per tutti?
Mi sembra che stabilire a priori che tutti gli esseri umani non siano monogami sia una conclusione sbrigativa e riduttiva (e che a qualcuno torna anche comoda). Non è possibile secondo voi che ci siano persone portate alla monogamia e persone non portate alla monogamia? Magari da questa differenza nascono tante incomprensioni tra gli uni e gli altri.
Quello che a me da fastidio sono le generalizzazioni (tutti gli uomini sono fatti in un certo modo.... ma dove sta scritto!?!).
Secondo me ognuno di noi è unico e diverso da tutti gli altri. Nel caso specifico se volete tradire il partner, fate quello che volete, rimane una scelta vostra, strettamente individuale; non tiriamo in ballo il resto dell'umanità per favore.
Portland is offline  
Vecchio 21-12-2002, 17.28.46   #19
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Come al solito dico: Dipende...

Ogni situazione è un caso a sé, e difficilmente si possono trarre astrazioni valide universalmente. Mi viene in mente Carl Gustav Jung, il fondatore della psicologia analitica. Ad un certo punto della sua vita ha cominciato ad avere due donne: una era la sua donna di sempre, la moglie. L'altra era una segretaria, molto intelligente tant'è che spesso era lei a filtrare i rapporti tra Jung e buona parte del mondo. Quest'ultima non ricordo se è diventata analista a sua volta....
Questo ménàge a troi è durato fino alla morte della segretaria, non ricordo quanto ma almeno 20-25 anni.
In quel caso non si trattava ovviamente di una storia di sesso, ma di relazioni affettive complesse che entrambe rispondevano ad esigenze differenti. La moglie conosceva l'amante e viceversa, dopo un periodo di grande dolore e difficoltà la situazione è stata accettata per quello che era. Tra l'altro con enormi critiche da parte del mondo circostante (Jung era svizzero e di matrice calvinista, pensate un pò!)

Quello che voglio dire è che magari si tende ad accettare la "scopata", si accetta molto meno invece che le persone possano avere esigenze affettive complesse che non rientrano nei canoni etici di una determinata cultura. Strano, ma il tradimento per sesso viene accettato, non viene accettato il fatto che si possano amare due persone in modo diverso, ma che comprenda anche la fisicità.
Ygramul is offline  
Vecchio 21-12-2002, 17.36.54   #20
Ygramul
Anima Antica
 
L'avatar di Ygramul
 
Data registrazione: 22-07-2002
Messaggi: 423
Ciò non toglie....

Che ci siano coppie straordinarie, profondamente unite, nelle quali lui basta a lei e viceversa...
Bellissima cosa, ahimè non molto frequente in verità...
Ygramul is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it