Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 15-05-2007, 22.21.46   #51
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Il fine della vita

Per epicurus

Citazione:
Quindi ti invito a considerarla, anche perché sei stato tu a dirmi, all'inizio, che si dovrebbe conoscere tutto prima di dire "no, la vita non ha senso". E io ti ho detto che non ho risposto negativamente alla questione -- diciamo che ho, in qualche modo, delegittimato la questione stessa -- e che la tua obiezione potrebbe esserti rivolta contro, cioè "prima di dire che la vita ha un senso dovresti conoscere tutto, ma dato che non conosci tutto allora non puoi dire di sì".

katerpillar

Beh! Non è la stessa cosa, caro epicurus, affermare che la
vita non ha senso,
con: andiamo a vedere se la vita ha un
senso.
Nella prima ipotesi si è esplorato tutto ed esce fuori
l'affermazione imperativa, nella seconda ci sono dei tentavi empirici,
e per fare ciò non c'è bisogno di aver scoperto tutto, anzi: tutto
è ancora da scoprire.

Tu ci vuoi privare di questa soddisfazione e speranza con
degli argomenti che, da quanto ho compreso, sono ancora tutti da
sviscerare, e questo non mi sembra giusto che provenga da un
ricercatore come te.

In ogni caso, pur apprezzando molto quello che affermi nel forum,
ti consiglio di non sottovalutare l'empirismo logico, perché in lui vi
risiedono dei misteri ancora tutti da svelare. Inoltre fai meno uso
di citazioni "internettiane" e dicci il tuo parere "personale" che,
sicuramente, risulterà più importante.


Ultima modifica di katerpillar : 16-05-2007 alle ore 14.18.30.
katerpillar is offline  
Vecchio 19-05-2007, 19.21.14   #52
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: Il fine della vita

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
Per epicurus



katerpillar

Beh! Non è la stessa cosa, caro epicurus, affermare che la
vita non ha senso,
con: andiamo a vedere se la vita ha un
senso.
Nella prima ipotesi si è esplorato tutto ed esce fuori
l'affermazione imperativa, nella seconda ci sono dei tentavi empirici,
e per fare ciò non c'è bisogno di aver scoperto tutto, anzi: tutto
è ancora da scoprire.

Tu ci vuoi privare di questa soddisfazione e speranza con
degli argomenti che, da quanto ho compreso, sono ancora tutti da
sviscerare, e questo non mi sembra giusto che provenga da un
ricercatore come te.

In ogni caso, pur apprezzando molto quello che affermi nel forum,
ti consiglio di non sottovalutare l'empirismo logico, perché in lui vi
risiedono dei misteri ancora tutti da svelare. Inoltre fai meno uso
di citazioni "internettiane" e dicci il tuo parere "personale" che,
sicuramente, risulterà più importante.


Il punto di contatto del mio mondo pensiero è molto vicino a quello di
katerpillar..e..in modo semplicistico credo di poter affermare che la vita ha bisogno di esser vissuta.. piuttosto che domandarsi il senso della vita.

Non è certo esercizio facile...vivere la vita... scoprire le regole che permettono di avanzare nelle conoscenze.. ( recentemente sembra che vi sia
una parte dell'universo che non possiamo ancora percepire.. tipo la cosidetta materia oscura..).

Di questo sono in parte speranzoso..forse l'umanità riuscirà a scoprire nuove porte..e il paradigma di un solo universo cederà il posto ad altre percezioni della realtà...come quando si scoprì che la terra non era piatta ma rotonda.
cielosereno52 is offline  
Vecchio 21-05-2007, 17.38.09   #53
leyander
Ospite
 
Data registrazione: 11-11-2006
Messaggi: 21
Riferimento: Il fine della vita

Il senso della vita non ce lo diamo noi, sono gli altri che lo danno a noi. Sono gli altri che riescono a farci dimenticare, o a non farci nemmeno avvicinare alla parola senso. Se l’uomo è riconosciuto, apprezzato, accettato, visto, ascoltato dagli altri (amici/he, fidanzato/a, parenti, conoscenti, colleghi/e, compagni/e, insegnanti, e tutte quelle persone e non, che ci sono vicini e sono intorno a noi) non ha bisogno di pensare, ne tanto meno di cercare il senso della vita e la felicità. Soltanto se gli mancano queste cose la sua vita sarà una non vita, e quindi una vita senza senso; solo allora egli si domanderà: ma che senso ha la vita? Che senso ho io? Ricercherà in maniera disperata la felicità senza mai trovarla, e non riuscirà mai a trovare la risposta alla sua semplicissima domanda, talmente semplice che non ha ragione di esistere, né la domanda, né la risposta. Non si può ricercare la felicità, né il senso della vita, sono domande che neanche dovremmo porci, ma la diversità che c’è tra gli uomini ci mette dinanzi a questi dilemmi senza risposte, e che tanto ci fanno disperare. Forse porsi queste domande ci serve per renderci un po’ più saggi e consapevoli e farci capire un po’ di più su come vivere. Anche io mi sono domandato che senso ha tutto questo, e mi sono dato tante risposte che mi hanno aiutato a capire meglio il giusto, e ho scoperto che alla fine tutte queste risposte volevano dire la stessa cosa. La vita di un uomo, rispetto all’umanità, vale niente se non si sacrifica, anche poco, per migliorare il futuro di essa. Fare morire pochi per salvarne molti in futuro. Scienza, ricerca, sperimentazione: per avere un futuro sempre migliore, avvolte è necessario dare la propria vita, perché anche noi faremo parte dell’umanità del futuro, peccato che per adesso non abbiamo nessuna prova, soltanto fede. Alla fine è molto più conveniente viverla la vita invece di pensarla, così facendo faremo del male solo a noi stessi.
leyander is offline  
Vecchio 05-06-2007, 15.25.07   #54
Caesar
Combattente!
 
L'avatar di Caesar
 
Data registrazione: 12-05-2007
Messaggi: 83
Riferimento: Il fine della vita

il senso della vita è conoscibile, solo che non tutti lo capiscono, ognuno ha un senso della propria vita diverso, nel senso che dipende dalla visione che ogni uomo ha della propria esistenza, che sono due cose distinte. per alcuni può essere il raggiungimento di una vita ultraterrena, per altri può essere la vita terrena stessa ecc.
Caesar is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it