Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 26-07-2007, 12.30.22   #51
Caesar
Combattente!
 
L'avatar di Caesar
 
Data registrazione: 12-05-2007
Messaggi: 83
Riferimento: Chi sei?

Citazione:
Originalmente inviato da dodoshady
allora forse ci dobbiamo bloccare un attimo. Io credo che noi possiamo plasmare la nostra esistenza solo volendolo veramente. Dobbiamo guardare a ciò che ci sentiamo effettivamente noi poi è naturale che il giudizio degli altri possa essere differente a seconda di quanto o di come ci conoscono. Il problema non si pone nel momento in cui non ci interessa del giudizio degli altri, non siamo esseri statici e quindi è normale che gli altri ci giudichino differentemente da persona a persona. Il discorso a mio parere è ampio ma di scarsa importanza. parere personale. è una discussione intelligente, per carità ma con scarse vie d'uscita

scusami ma non la penso così, sapere chi siamo, conoscerci, migliorerebbe la nostra vita e le darebbe un senso che potrebbe risultare incompleto, magari sapremo chi siamo un giorno, ma l'uomo tende di sua natura al sapere. sapere chi siamo risolverebbe molte cose...
Caesar is offline  
Vecchio 26-07-2007, 16.04.46   #52
illusion
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-01-2007
Messaggi: 53
Riferimento: Chi sei?

Domanda interessante. Chi sono io?

Dal Vangelo di Matteo
MATTEO 13-20:
Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli: «La gente chi dice che sia il Figlio dell'uomo?».
Risposero: «Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti».
Disse loro: «Voi chi dite che io sia?».
Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».
E Gesù: «Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli.
E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa.
A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».
Allora ordinò ai discepoli di non dire ad alcuno che egli era il Cristo

Noi da un punto di vista religioso siamo anima, siamo luce... Siamo semplicemente creature di Dio. Ma io sono ateo allora che si fa?
Bella domanda a cui sinceramente ancora oggi non esiste risposta. Chi sono io è un argomento che da un punto di vista filosofico non ha vie d'uscita.

Quà mi sembra si parlasse anche di psicologia e allora la butto lì, vi è mai capitato di avere la sensazione di vivere la vita come se fosse un sogno? Nel senso che ogni cosa che accadeva sembrava non reale ma sognata?

E a questo punto... Come distinguere se l'io percepisce o meno in modo corretto la realtà, e se può perciò essere in grado di elaborarla in maniera corretta al fine di ottenere informazione necessarie per capire chi siamo?

Cioè come posso capire chi sono se in alcuni frangenti non riesco neanche a distinguere se sogno o sono sveglio?


ps. sensanzione di vivere un sogno è la dissociazione (per chi non lo sapesse)
illusion is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it