Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 22-04-2004, 17.20.32   #81
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Citazione:
Messaggio originale inviato da Angel of the night
Bel post il tuo, dico sul serio. E' mai possibile che qui dentro ci sono sempre delle persone che fanno cadere il tutto su un piano personale!!!!

Vedi quando ho letto il forum «Dio è libero». Ho cercato di dare una mia interpretazione. Libera. Ma non ho mai preteso di avere ragione. Io per farla breve dico: abbiamo tantissime religioni, ognuna con la propria pretesa di verità. Per ora conosco bene il cristianesimo. Io ci credo! Perchè ci credo? Per tanti motivi personali. Credo alla Chiesa? No, non la ritengo utile. Eppure c'è.
Cosa bisogna fare? Bella domanda...

Un opinione non è mai fissa. Io posso cambiare le mie opinioni, quando sento qualcosa di diverso che mi convince maggiormente. Perchè non ho nessuna pretesa di verità. E ogni opinione per quanto vera e fissa possa sembrare, cessa di possedere simili caratteristiche "virtuali" ogni volta che sopraggiunge qualcosa di nuovo che la confuti. E sopraggiungerà sempre... solo le leggi scientifiche sembrano mantersi vere nei secoli... ma ahimè parliamo di qualcosa non dimostrabile scientificamente.

Quello che tu dici è molto interessante, e si fonda su cose vere, notizie di cronaca. Ma il punto è che cerchiamo di dare voce a qualcosa successo duemila anni fa. E quelle che noi facciamo sono solo teorie, tutte con la stessa pretesa di verità. Possiamo restare qui a dialogore su dio finchè moriamo... e l'unico modo sarebbe riuscire a vedere con i propri occhi ciò che accadde duemila anni e cosa lui disse.
Un po' fantasioso non trovi? Ma in fondo concedimela...

Io potrei mettermi a trovare delle risposte a tutte le tue domande. Ma la mia posizione è più complicata della tua... Poichè io sono sia razionale che religiosa. Di dubbi ne ho a che finire, primo fra tutti... Come conciliare la storia di Adamo ed Eva con l'evoluzione di Darwin? Bah... Penso che la bibbia sia un grande contenitore di simboli... Scritto per opera di dio? Mah... indimostrabile. Forse un giorno ci saranno maggiori prove... ma del resto forse io sarò già morta (PS. Sono una ragazza.... se scrivo al femminile...)

Per quel che riguarda la Chiesa, forse un giorno si avrà giustizia. Ma non ne sono molto sicura. La Chiesa è potente e ambiziosa. E non credo rinuncerà tanto facilmente al potere conquistato in duemila anni.

Io sono religiosa, credo per fede. Però mi pongo domande... Tu dici di essere religioso e di avere il nome di un angelo.
Ma posso chiederti come vivi la tua religiosità? Ops... domanda troppo personale. Non rispondere se non ti va!

Tu hai scelto il tuo nome attribuendogli un significato particolare.
Io quando mi stavo registrando al forum stavo ascoltando una canzone dei BLUTENGEL "Angel of the night"... ecco perchè l'ho scelto.
Come vedi dietro le cose inspiegabili, si nascondono le cose più semplici.

Ciao Ciao.


Credo che qui tutti scrivono pensieri individuali,cioè personali,tranne se dietro qualche nick c'è una cooperativa,in quel caso alzo le mani.
Ciò che scrivo,è il mio modestissimo sapere,le mie personali opinioni,ed osservazioni.

Se ti riferisci a Gesù,allora si,si parla degli ultimi 2000 e qualcosa anni fà.
Se si parla di Dio,andiamo in tempi remotissimi.
E' certo che la Bibbia è una cattiva trascrizione del Gilgamesh,dalla lingua sumera all'ebraico antico.La Bibbia è stata trascritta molto tempo prima che apparisse Gesù,non riconosciuto dagli ebrei ( dove deriva il cristianesimo) come il Messia,cioè il figlio di Dio,sappiamo tutti che per gli ebrei il Messia non è ancora venuto sulla terra. Il Gilgamesh è di almeno 4 mila anni prima della Bibbia.
Poi nella traduzione latina,direi che i traduttori hanno fatto libero arbitrio,senza parlare della traduzione in italiano.
Poi non parliamo dei vageli,ci sono quelli apocrifi,cioè non ritenuti veri,(dai cattolici che hanno scritto una versione di proprio piacimento) ma che sono più antichi dei vangeli ufficiali,cioè copia degli apocrifi.Insomma i cristiani-cattolici si dimostrano maestri della confusione,della contraddizione e dei falsi storici.

La Chiesa cattolica la ripudio,come sistema,e questo mi pare di averlo già detto.Dare ascolto ai Cattoli,è mentire a se stessi!

Il nick,come la foto-avatar di un essere alato,certo,per me ha un significato,non nasce da una situazione "leggera" ma pensata,per onorare la fede in Dio.
Ho un perfetto rapporto armonioso con gli Angeli,con la Luce e col Creatore.

Lux
nemamiah is offline  
Vecchio 22-04-2004, 22.25.31   #82
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
riguardo alla chiesa

Ho letto i molti commenti non favorevoli, oltetutto ben documentati, riguardo alla Chiesa riguardo alle sue nefandezze passate e presenti. Condivido, ma... ma c'è un ma. La Chiesa è fatta di persone. Persone come noi. Scusate la crudezza, persone con le stesse funzioni fisiologiche, con una storia alle spalle come noi, con un'infanzia vissuta come noi e via dicendo. Ho sempre odiato la Chiesa finchè l'ho vista come istituzione. Poi ho conosciuto delle persone. Non cardinali, non papi, non rappresentanti dello Ior; umili preti che hanno cercato il Regno di Dio curando malati, hanno trovato il regno di Dio costruendo i cessi nelle favelas di Rio de Janeiro, hanno trovato il regno di Dio nel pianto di un bambino. E allora da un pò di tempo a questa parte quello a cui faccio riferimento non è la Chiesa: sono le persone.
nicola185 is offline  
Vecchio 23-04-2004, 00.13.24   #83
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: !!!

Citazione:
Messaggio originale inviato da Agora
Nemamiah, la chiesa è un covo di briganti, di falsi preti, ecc. D’accordo. Ma tu credi in Dio? Se ci credi coltiva questa tua fede e fai ciò che ritieni giusto. Accanirsi contro questa istituzione non serve a niente.
- - - - - - - - - - - - - - - -
Risposta Nema:
Mah,mi pare assurdo...prima di tutto non mi accanisco affatto,esprimo il mio punto di vista.Se secondo te non serve a nulla,rispetto il tuo punto di vista,ma tu fai altrettato.Comunque se non avessi espresso il mio punto di vista,nè tu nè altri avrebbero potuto replicare.Mi pare che i forum siano fatti per discutere,o no?
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

E’ vero, la massoneria è coinvolta in affari sporchi. Ma non soltanto la massoneria, anche la politica, i dicasteri, le strutture sociali e i singoli individui nel loro piccolo. (Immagino che tu ti riferisca alla massoneria moderna, la Libera Muratoria dell’antichità o dei costruttori di cattedrali era un’altra cosa).
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
R.N:
Sono certo che hai letto poco o niente di quanto scritto da me in precedenza.
Non ho fatto la morale alla massoneria,ma ho riportato che Alti prelati,sono massoni,la cosa è ben diversa.
Pertato Ministeri e politici,almeno sulla morale dei prelati,centrano come il cavolo tra le rose!

Mi pare persino troppo ovvio che non mi riferivo nè alla mediavale "franc-macons",nè alla sua riorganizzazione moderna avvenuta a Londra nel 1717.Ciò è chiarissimo,perchè il Cardinale Pappalardo,come Casaroli ecc,sono personaggi dei tempi odierni ,nè del settecento,e neanche del medioevo,pertanto trovo inutile e fuori luogo il tuo inciso.
Credo che tu sappia,che la masoneria è una organizzazione anche anti-claricale,pertanto è assurdo che degli Alti preleti,siano massoni,cioè anti claricalisti. Insomma clericali e anti-clericali nello stesso tempo,non ti pare strano? C'è un perchè.....
nemamiah is offline  
Vecchio 23-04-2004, 01.08.09   #84
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: !!!

Citazione:
Messaggio originale inviato da Agora



Sostieni che vi era più amore e libertà e meno tabù nell’antichità pagana (anche se poi affermi, quasi contraddittoriamente, che “la storia ci insegna che l’umanità è migliorata col tempo”);
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Risposta di nema:
Potrebbe esserci anche qualcuno che anzichè il tuo "quasi contraddittoriamente" ci trovi un gelato,nella mia frase.
Tuttavia "l'umanità è migliorata col tempo" è una espressione molto generica,non ho mica scritto che l'umanità è migliorata in amore libertà e tabù...pertanto non vedo dove ci trovi il quasi eccetera eccetera...
Ma se a te,piace così....
- - - - - - - - - - - - - - -

Che poi il mondo Arabo sia stato “polverizzato dall’Islam”, anche questo andrebbe verificato. Forse ti riferisci all’Islam moderno. Il Corano, contrariamente alle nostre Scritture, invita, sprona alla conoscenza, attraverso la dialettica, la filosofia e la scienza; per questo, mentre noi, nell’Europa medioevale, ci scannavamo allegramente, loro, gli Arabi, vivevano già il loro “Rinascimento”, si parlava pubblicamente di filosofia, si discuteva di Platone, Aristotele e persino di... Gesù.
- -- - - - - - - - - - -
R.N:
L'occidente si scannava sopratutto con gli arabi islamici,vedi le numerose crociate volute dalla Chiesa.E gli arabi se è vero che filolofofano,è anche vero che erano continuamente in guerra non solo nel mediterraneo.Tuttavia,Pier delle Vigne,Cielo dal Camò,Taddeo da Sessa,Bartolomeo da Foggia, Dante Allighieri,Nicolò Pisano(giusto alcuni italiani),erano perfetti legislatori,finissimi cantori,sommi poeti,straordinari architetti,pertanto,se permetti, in Europa non ci si scannava soltato.
L'unico personaggio che tornò dalle crociate senza spargimento di sangue,fu lo "Stupor Mundi",ovvero Federico II di Svevia,che tornò dalla sua crociata con la sigla di un trattato di pace per vent'anni,il papa irritato,chiese a Federico:-ma come,non mi hai portato neanche un testa di moro?-.

Il fondatore dell'islam è Maometto,che ebbe una crisi mistica e nel 610 dc. ebbe la rivelazione del Corano,che inizialmente si basava sul monoteismo e sull'annunzio del giorno del giudizio,la cui imminenza esigeva immediato pendimento. (a oggi non si è vito nessun giudizio)

L'affermarsi dell'islam nel corso dei secoli,porta alla lacerazione della grande cultura e civiltà araba ,facendo precipitare quel meraviglioso mondo,nell'oscurantismo assoluto ed arrestando ogni crescita civile,del diritto,del sociale ed anche semplicemente della cultura diffusa nel popolo,ciò per secoli,al punto che oggi se pagano ancora le conseguenze.

Il massimo sviluppo della cultura e dell'Impero arabo,si ha dal v° secolo dc,sino all'anno 1000,epoca dell'inizio della sua decadenza.

Va detto che gli arabi conoscevano la lente,erano abili fabbricatori di mattoni,conoscevano tecniche modernissime d'irrigazione,hanno fondato la prima Università europea a Siviglia,erano raffinati architetti,magnifici poeti e filosofi,conoscitori di tenciche botaniche che fanno ancora invidia oggi! Almeno un 20% della lingue italiana ha origine da termini arabi.
Parlavano anche di Gesù,cugino di Maometto.

Analoga cosa era successo alla grande civiltà dell'Impero Romano,col cristianesimo.
- - - - - - - - - - - -

Detto questo passiamo al punto, direi, più dolente. Ma vorrei farti (Nemamiah) prima una domanda. Personalmente, che idea ti sei fatta del motivo per cui Dio avrebbe creato gli uomini? Se vorrai rispondere, potremo discuterne in seguito.
Ciao a tutti.


Mi pare che le domande le ho poste io,pertanto,se proprio t'interessa,esprimi tu ,l'idea che ti sei fatto a prosposito del perchè Dio ha creato gli uomini, poi si vedrà.

Lux et felix
nemamiah is offline  
Vecchio 23-04-2004, 10.11.11   #85
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
!!!

X Nemamiah

Certo che i Forum servono per discutere, ma ciò che volevo dire è che argomentare continuamente su un tema come quello della chiesa cattolica e della sua corruzione non fa altro che creare una situazione di stallo, senza via d’uscita; se serve solo a discuterne in continuazione, allora in sostanza serve a poco, anche perché mi pare che bene o male siamo tutti d’accordo su questo punto, almeno molti di noi. Ormai le cose sono andate così, la storia è stata scritta. E’ vero, esprimi un tuo giudizio, ma permettimi di dire che lo fai con una certa irritazione, e si sente anche ora, dal tono delle tue risposte. E poi, sai, per me i Forum non servono soltanto a discutere. Se una persona riesce a convincermi o a pormi dei dubbi su qualche argomento, allora dovrò rivedere quelle che ritenevo le mie certezze, e questo di conseguenza mi farà agire diversamente. Per questo ti ho chiesto se credi in Dio e ti ho invitato a fare quello che ritieni giusto. Per cambiare le cose, ammesso che si possa, bisogna agire; se si ha un’idea di giustizia bisogna metterla in pratica. Non sarò io a far cambiare rotta alla chiesa, ma indipendentemente da questo devo fare prima io ciò che ritengo giusto e non aspettarmelo dagli altri. Per questo, anche fuori da questo Forum, non parlo mai della chiesa cattolica, perché sono cose dette e ridette, non mi serve ripeterle, non aiutano la mia evoluzione.
La storia di Roma mi ha sempre affascinato, soprattutto il periodo della Repubblica, perché è li che si inizia a costruire l’Impero. Per questo vorrei chiederti cosa intendi quando affermi che “Analoga cosa era successo alla grande civiltà dell’Impero Romano, col cristianesimo”. Secondo me, il cristianesimo ha dato soltanto il colpo di grazia a una civiltà che era già in decadenza perché corrotta al suo interno. E questa decadenza comincia impercettibilmente già con Augusto, cioè all’apice dello sviluppo imperiale. Raggiunto l’acme di una certa evoluzione, poi inevitabilmente si ricade. Il cristianesimo ha trovato terreno fertile laddove molti cercavano rifugio e conforto nella parola di Gesù, proprio a causa della crisi in cui stava ormai precipitando l’Impero. La legge di ciclicità non riguarda soltanto le stagioni, la crescita umana, ecc. Essendo una legge universale coinvolge ogni cosa, anche gli imperi. Un impero è come un organismo vivente, il quale nasce, si sviluppa e poi muore. Quando un impero raggiunge il suo massimo sviluppo, quando non ha più niente da esprimere, allora comincia a decadere e poi si spegne. E’ chiaro che il motivo non è mai unico, ci sono cause e concause. Ma né il cristianesimo, né le numerose rivolte ai confini dell’Impero sono tra le primarie. L’Impero romano sarebbe scomparso anche senza il cristianesimo, il quale comunque ha contribuito alla sua decadenza. E visto che la legge di ciclicità riguarda tutto e tutti, se può farti piacere questo prima o poi accadrà anche alla chiesa cattolica.
Agora is offline  
Vecchio 23-04-2004, 10.39.26   #86
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
!!!

X Nemamiah

Dimenticavo qualcos'altro.
Si, le domande le hai poste prima tu, ma questo non toglie che tu possa anche rispondere indipendentemente dagli altri. In fondo se hai una qualche idea sul motivo della creazione degli esseri umani, dovresti esprimerla e farcene partecipi.
Personalmente non sono ancora riuscito a farmene una ragione, non è semplice. Sono più portato, come ha accennato Angel, a ritenere la Bibbia come un insieme di simboli da interpretare. Alcuni studiosi ritengono che la Bibbia sia addirittura un testo esoterico, quindi niente va preso alla lettera ed in questo caso è chiaro che per poter comprendere dovremmo porci allo stesso livello di conoscenze di coloro che l'hanno scritta, conoscenze che sono andate perdute e delle quali dovremmo riappropriarci.
Forse si possono trovare anche verità scientifiche e storiche celate dietro al mito, come potrebbe essere il caso del diluvio universale che molti identificano storicamente con l'era post glaciale. Per il momento no so altro.
Agora is offline  
Vecchio 23-04-2004, 16.52.23   #87
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Re: !!!

Citazione:
Messaggio originale inviato da Agora
X Nemamiah

Certo che i Forum servono per discutere, ma ciò che volevo dire è che argomentare continuamente su un tema come quello della chiesa cattolica e della sua corruzione non fa altro che creare una situazione di stallo, senza via d’uscita; se serve solo a discuterne in continuazione, allora in sostanza serve a poco, anche perché mi pare che bene o male siamo tutti d’accordo su questo punto, almeno molti di noi. Ormai le cose sono andate così, la storia è stata scritta. E’ vero, esprimi un tuo giudizio, ma permettimi di dire che lo fai con una certa irritazione, e si sente anche ora, dal tono delle tue risposte. E poi, sai, per me i Forum non servono soltanto a discutere. Se una persona riesce a convincermi o a pormi dei dubbi su qualche argomento, allora dovrò rivedere quelle che ritenevo le mie certezze, e questo di conseguenza mi farà agire diversamente. Per questo ti ho chiesto se credi in Dio e ti ho invitato a fare quello che ritieni giusto. Per cambiare le cose, ammesso che si possa, bisogna agire; se si ha un’idea di giustizia bisogna metterla in pratica. Non sarò io a far cambiare rotta alla chiesa, ma indipendentemente da questo devo fare prima io ciò che ritengo giusto e non aspettarmelo dagli altri. Per questo, anche fuori da questo Forum, non parlo mai della chiesa cattolica, perché sono cose dette e ridette, non mi serve ripeterle, non aiutano la mia evoluzione.
La storia di Roma mi ha sempre affascinato, soprattutto il periodo della Repubblica, perché è li che si inizia a costruire l’Impero. Per questo vorrei chiederti cosa intendi quando affermi che “Analoga cosa era successo alla grande civiltà dell’Impero Romano, col cristianesimo”. Secondo me, il cristianesimo ha dato soltanto il colpo di grazia a una civiltà che era già in decadenza perché corrotta al suo interno. E questa decadenza comincia impercettibilmente già con Augusto, cioè all’apice dello sviluppo imperiale. Raggiunto l’acme di una certa evoluzione, poi inevitabilmente si ricade. Il cristianesimo ha trovato terreno fertile laddove molti cercavano rifugio e conforto nella parola di Gesù, proprio a causa della crisi in cui stava ormai precipitando l’Impero. La legge di ciclicità non riguarda soltanto le stagioni, la crescita umana, ecc. Essendo una legge universale coinvolge ogni cosa, anche gli imperi. Un impero è come un organismo vivente, il quale nasce, si sviluppa e poi muore. Quando un impero raggiunge il suo massimo sviluppo, quando non ha più niente da esprimere, allora comincia a decadere e poi si spegne. E’ chiaro che il motivo non è mai unico, ci sono cause e concause. Ma né il cristianesimo, né le numerose rivolte ai confini dell’Impero sono tra le primarie. L’Impero romano sarebbe scomparso anche senza il cristianesimo, il quale comunque ha contribuito alla sua decadenza. E visto che la legge di ciclicità riguarda tutto e tutti, se può farti piacere questo prima o poi accadrà anche alla chiesa cattolica.

Come fai a sentire il tono di parole scritte e non audio parlate?
Credo sia tua immaginazione o interpretazione arbitraria.
Ripeto che puoi pensarla come ti pare,ma io non sono irritato,ed ammesso che lo sia,perchè tu vorresti privarmi di questa mia libertà?
Al mio secondo post hai stabilito che è troppo,che ci siamo affossati,che non vale la pena...okay,tanto questo discorso mi stava annoiando.

Naturalmente non darò le risposte che mi chiedi, sulla questione del perchè Dio ha avvertito la necessità di creare l'umanità,per avitare,appunto di affossare il discrso,tanto,così come dici tu,non si risolve niente.

Salux
nemamiah is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it