Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 08-06-2004, 13.06.30   #21
binosoma
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-05-2004
Messaggi: 76
Re: !!!

Citazione:
Messaggio originale inviato da Agora
X epicurus
Rif.: "conseguenza di quanto tu dici, si ha che l'individuo non e` niente."

Mi sembra un'affertmazione un po' azzardata. Dire che l'individuo è niente equivale a dire che non esiste.
Non si possono evitare i condizionamenti sociali, anche perchè, nel bene e nel male, abbiamo bisogno di identificarci con un gruppo, con una cultura. L'individuo è quello che sta dietro la maschera, quello che nonostante i condizionamenti sa di essere unico, irripetibile, e a volte anche... solo. E' colui che prende coscienza di tutto ciò che gli accade intorno senza subire passivamente come fa la personalità, e che quindi riesce a pilotare l'essere e che volendo può scegliere di liberarsi dall'influenza di una certa cultura anche definitivamente, ma con il rischio di restare appunto solo.
Cercherò di usare un linguaggio simile.
Credo che l'individuo come ciò che sta dietro la maschera in realtà non esiste(allo stesso modo di Epicurus dunque), ma esistono solo le varie maschere o meglio il susseguirsi di queste varie maschere.
Fintanto che lo si cerca, questo individuo non si riesce mai a trovarlo, perchè la ricerca conduce sempre al contatto con una maschera e mai con ciò che vi sottostà.
L'individuo è solo un presupposto.
Infatti, usare la definizione di "maschera" a me sembra un pò azzardato.
La maschera è il muro sotto la quale si cela un volto, a mio modo di vedere tale volto non esiste, quindi piuttosto che di maschera cercherei di usare un altro termine.
binosoma is offline  
Vecchio 08-06-2004, 21.34.55   #22
A.Nilic
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 17-03-2004
Messaggi: 58
Ma stiamo scherzando?
Certo che noi siamo come un carciofo: togli i condizionamenti sociali, togli il linguaggio, etc, etc; e non resta niente...ma dove lo vogliamo collocare quell'impulso vitale irriducibile ad ogni analisi e che anima ognuno di noi e il mondo della natura senza sosta? Come possiamo collocare questo principio indiscutibile?
A.Nilic is offline  
Vecchio 08-06-2004, 23.04.59   #23
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
persona o individuo ?

boh...
al momento
mi sento come una statua
adagiata sul fondale marino
dove la corrente
agita le alghe
cresciute sulla mia superficie
NIENTE
sono niente
un niente pensante
circondato dalle tenebre

<<< w. >>>
dawoR(k) is offline  
Vecchio 08-06-2004, 23.37.08   #24
binosoma
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-05-2004
Messaggi: 76
Citazione:
Messaggio originale inviato da A.Nilic
Ma stiamo scherzando?
Certo che noi siamo come un carciofo: togli i condizionamenti sociali, togli il linguaggio, etc, etc; e non resta niente...ma dove lo vogliamo collocare quell'impulso vitale irriducibile ad ogni analisi e che anima ognuno di noi e il mondo della natura senza sosta? Come possiamo collocare questo principio indiscutibile?
Io con quello che ho affermato non voglio assolutamente negare la libertà da condizionatamenti esterni o meno(vedi altri miei post), ma semplicemente ribadire che una tale e solo tale definizione d'individuo(come volto che sta al di sotto della maschera) per me non ha senso.
Non ci vedo una contrapposizione tra una realtà mutevole e condizionante ed un ipotetico individuo che sfugge a questi condizionatamenti, sia esso un impulso vitale o altro.
Per me semplicemente la contrapposcizone non sussiste, perchè non sussitono i due termini di questa contrapposizione(individuo-condizionamenti esterni).
Io credo in un senso di liberta assoluta ed incondizionata, ma questo è un argomento, mi sembra, che si allontana dal senso di questo post.
binosoma is offline  
Vecchio 08-06-2004, 23.41.05   #25
binosoma
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-05-2004
Messaggi: 76
Re: persona o individuo ?

Citazione:
Messaggio originale inviato da dawoR(k)
boh...
al momento
mi sento come una statua
adagiata sul fondale marino
dove la corrente
agita le alghe
cresciute sulla mia superficie
NIENTE
sono niente
un niente pensante
circondato dalle tenebre

<<< w. >>>
Ogni cosa, altro che nulla
mi accontento di essere tutto.
binosoma is offline  
Vecchio 09-06-2004, 00.11.28   #26
dawoR(k)
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2003
Messaggi: 876
"Non è la coscienza
che determina la vita
ma è la vita
che determina la coscienza."
sta impresso sulla schiena
di tutte le statue
ospitate da quel museo
che è il Mondo Innaturale
...io per fortuna
sto in fondo al mare
dove è più difficile
notare la differenza
tra il nulla assoluto
ed il tutto più completo

w.
dawoR(k) is offline  
Vecchio 09-06-2004, 10.32.40   #27
A.Nilic
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 17-03-2004
Messaggi: 58
Citazione:
Per me semplicemente la contrapposcizone non sussiste, perchè non sussitono i due termini di questa contrapposizione(individuo-condizionamenti esterni).


Mi sembra di aver capito quello che intendi dire. Tu sei dell'idea che la contrapposizione non esista perché noi siamo semplicemente il susseguirsi ininterrotto di "maschere" che interagiscono con l'esterno? Se è così allora siamo completamente d'accordo.
A.Nilic is offline  
Vecchio 09-06-2004, 13.03.44   #28
binosoma
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-05-2004
Messaggi: 76
Citazione:
Messaggio originale inviato da A.Nilic
Mi sembra di aver capito quello che intendi dire. Tu sei dell'idea che la contrapposizione non esista perché noi siamo semplicemente il susseguirsi ininterrotto di "maschere" che interagiscono con l'esterno? Se è così allora siamo completamente d'accordo.
quello che io intendo per "noi"ha un significato diverso da come lo intendi tu.
per me semplicemente un esterno capace di condizionarci non esiste, o meglio se c'è è perchè noi lo poniamo come tale.
Riconosco che la cosa non è facile da spiegare e pertanto mi scuso con tutti se non riesco bene a rendere 'idea.
Cercando di semplificare la cosa, potrei dire che l'individuo è null'altro che il continuo fluire di emozioni, pensieri e parole.
binosoma is offline  
Vecchio 09-06-2004, 14.21.30   #29
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Citazione:
Messaggio originale inviato da binosoma
Cercando di semplificare la cosa, potrei dire che l'individuo è null'altro che il continuo fluire di emozioni, pensieri e parole.

mi trovo pienamente daccordo con la tua definizione humiana di Io.

ciao
epicurus is offline  
Vecchio 09-06-2004, 14.37.31   #30
A.Nilic
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 17-03-2004
Messaggi: 58
Citazione:
quello che io intendo per "noi"ha un significato diverso da come lo intendi tu. per me semplicemente un esterno capace di condizionarci non esiste, o meglio se c'è è perchè noi lo poniamo come tale.


Quindi poni l'esterno (condizionamenti sociali) e l'interno sotto l'unica sfera del pensiero soggettivo? Se è così mi trovi di nuovo pienamente d'accordo.
A.Nilic is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it