Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 04-08-2004, 13.12.57   #31
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Citazione:
Messaggio originale inviato da SEIG
...come puoi esserne così certo?

...quante possibilità hai di snaturarti?...di essere un uomo diverso...un'uomo privo di condizionamenti...un uomo che vive nel tutto e che allo stesso tempo non è succube dei suoi condizionamenti e delle sue leggi?...

...credo pochissime... ... ...questo è quello che intendevo con impossibile...

Ciao, Marco.
Marco_532 is offline  
Vecchio 04-08-2004, 13.16.35   #32
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
...quante possibilità hai di snaturarti?...di essere un uomo diverso...un'uomo privo di condizionamenti...un uomo che vive nel tutto e che allo stesso tempo non è succube dei suoi condizionamenti e delle sue leggi?...

...credo pochissime... ... ...questo è quello che intendevo con impossibile...

Ciao, Marco.

vecchio volpone
nicola185 is offline  
Vecchio 04-08-2004, 13.23.16   #33
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Al di là delle battute fino a prova contraria nessuno può provare che vi siano o non vi siano universi le cui leggi siano uguali o differenti. Comunque noi abbiamo già abbastanza da capire con il nostro e vivendo in questo siamo certamente soggetti ai suoi condizionamenti. Però conoscerli ci permette di muoverci con un raggio più ampio. Prova a pensare che devi andare a Roma. Se conoscessi solo l'autostrada che dalla tua città ti conduce a Roma faresti solo quella. Invece se conosci anche altre vie di comunicazione, puoi scegliere, godendoti così nuovi panorami, allungandoti o accorciandoti il viaggio, (pensa in aereo per esempio), insomma pur andando sempre a Roma potresti renderti ogni viaggio sempre più interessante. Poi certo il punto d'arrivo è sempre quello....Roma Nicola
nicola185 is offline  
Vecchio 04-08-2004, 20.45.58   #34
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
...questo lo condivido...

Ciao, Marco.
Marco_532 is offline  
Vecchio 05-08-2004, 09.19.34   #35
Agora
Ospite abituale
 
Data registrazione: 23-01-2004
Messaggi: 278
malum... male... mela...

...e con ciò abbiamo metabolizzato il frutto che ci ha fatto separare il nero dal bianco, la destra dalla sinistra... e che adesso ci permettere di fare queste discussioni.
Ora, se io vedessi solo bianco, senza conoscere il nero, potrei parlare di bianco? Certamente continuerei a vedere bianco, ma non lo "conoscerei" come tale.
Se parlo di bene è perchè c'è il male. Dunque questa dicotomia si è resa necessaria affinchè potessimo prendere "coscienza" del bene e tendere a questo attraverso il suo opposto.
Tuttavia mi chiedo: è possibile il bene assoluto in un mondo di relativismi? Inoltre, esiste il male? Cioè, esiste ontologicamente, oppure è soltanto ignoranza, mancanza di bene?
Il male è soltanto dell'uomo? Un terremoto, per esempio, è male? Si può parlare di male in questo caso?
Ciò che soddisfa il mio Ego è 'bene', oppure si può parlare solo di 'benessere'?
Se il bene assoluto è l'Assoluto, allora sarà ben difficile realizzarlo su questa terra. Secondo me in questa vita e in questo mondo è impossibile eliminare i dualismi, si può solo cercare di fare ciò che è meglio in quel momento, e ciò che è meglio per me non è detto che lo sia anche per l'altro, ma questo fa parte appunto delle dicotomie insopprimibili.
Cosa dovremmo fare di più su questa Terra se tutti riuscissimo ad eliminare i dualismi?
Agora is offline  
Vecchio 05-08-2004, 13.20.28   #36
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Msg. di Agora.

...l'inesistenza di stati "neutrali" statici - sia mentali che fisici - ci proclama giudici della realtà che viviamo...è impossibile quindi eliminare i dualismi a meno di entrare in uno stato emozionale stabile, in uno stato che negherebbe il divenire delle cose e che di conseguenza non è concepibile...

...esiste quindi il bene e esiste quindi il male...

...da una prospettiva più ampia possiamo ipotizzare l'esistenza di uno stato di bene assoluto che esprime l'inesistenza del dualismo bene/male ; un bene questo, che riguarda il Tutto e non le singole parti...nel particolare esiste sempre il dualismo bene/male...

...esiste quindi il bene e il male umano, così come il bene e il male per la terra, o per una specie animale, ecc..., ma tutti, se confrontati, non necessariamente in sintonia...

Ciao, Marco.
Marco_532 is offline  
Vecchio 05-08-2004, 13.57.48   #37
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532



...esiste quindi il bene e il male umano, così come il bene e il male per la terra, o per una specie animale, ecc..., ma tutti, se confrontati, non necessariamente in sintonia...

Ciao, Marco.

Giusto.
... non necessariamente in sintonia...VISIBILMENTE...ma INVISIBILMENTE, SI.

Ma nel Tutto, tutto é in sintonia, perché Tutto é Uno, quindi, anche il bene e il male sono indivisibili.
Ma questo é un punto di Visione che va trovato...

Mirror is offline  
Vecchio 05-08-2004, 14.08.04   #38
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
citando S.Agostino

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mirror
Giusto.
... non necessariamente in sintonia...VISIBILMENTE...ma INVISIBILMENTE, SI.

Ma nel Tutto, tutto é in sintonia, perché Tutto é Uno, quindi, anche il bene e il male sono indivisibili.
Ma questo é un punto di Visione che va trovato...


VERSO LA VISIONE ESATTA DEL MALE

"Ormai mi risultava anche evidente che le cose soggette a corruzione hanno un certo grado di bontà; esse infatti non si corromperebbero se fossero il sommo bene, ma anche non potrebbero corrompersi se non avessero qualche bontà: insomma se fossero il bene perfetto sarebbero incorruttibili, se non fossero in parti buone, non ci sarebbe l'elemento della corruzione."

da "Le confessioni" (Sant'Agostino)
nicola185 is offline  
Vecchio 05-08-2004, 14.30.21   #39
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
continuando

Sempre da “Le confessioni” di Sant’Agostino

…. Ma di nuovo mi domandavo: “ Chi mi ha fatto? Non fu il mio Dio, che non solo è buono, ma è la bontà stessa? Donde, allora, in me il volere il male, il non volere il bene? Forse perché ci fosse materia ad un giusto castigo? Chi ha posto in me, chi ha fatto di me un semenzaio di amarezza, se io tutto quanto sono l’opera del mio dolcissimo Signore? Se il diavolo ne è il responsabile, donde viene il diavolo stesso? Che se anche lui il traviamento della volontà ha trasformato da buon Angelo in demonio, donde venne anche in lui quel malvolere per cui diventò diavolo, se l’angelica natura tutta quanta fu creata da un creatore ottimo?”……e continuando

….”E allora dove sta il male, donde e per dove si è strisciato fin qui? Quale la sua radice, quale il suo seme? O forse non esiste nemmeno? Ma allora perché dovremmo temere quello che non esiste o guardarcene? Ma se il nostro timore non ha fondamento, PROPRIO IL TIMORE è IL MALE CHE SENZA RAGIONE ASSILLA E TORMENTA IL CUORE , MALE TANTO Più GRAVE QUANTO MINORE è IL MOTIVO DA TEMERE; E TUTTAVIA TEMIAMO. ( ho messo io tutto in maiuscolo perché condivido a pieno questa affermazione.) e continua…QUINDI O IL MALE CHE TEMIAMO ESISTE O IL MALE CONSISTE NEL NOSTRO STESSO TEMERE"

Credo che ci sia abbastanza da riflettere Nicola

Ultima modifica di nicola185 : 05-08-2004 alle ore 14.42.40.
nicola185 is offline  
Vecchio 26-08-2004, 14.19.29   #40
SEIG
Ospite abituale
 
Data registrazione: 18-07-2004
Messaggi: 92
Re: malum... male... mela...

Citazione:
Messaggio originale inviato da Agora

Tuttavia mi chiedo: è possibile il bene assoluto in un mondo di relativismi?

Penso che già cercare il bene in ogni situaziuone potrebbe essere considerato come bene assoluto.

Citazione:
Inoltre, esiste il male? Cioè, esiste ontologicamente, oppure è soltanto ignoranza, mancanza di bene?

Credo che esista, perché comunque credo che non sia sufficiente conoscere cosa è bene e cosa male per far si che l'uomo faccia il bene.

Citazione:
Il male è soltanto dell'uomo? Un terremoto, per esempio, è male? Si può parlare di male in questo caso?

L'uomo può parlare solo riguardo l'uomo. Già un terremoto è qualcosa che va oltre le sue possibilità. iniziando così potremmo finire a chiederci se è giusto o meno l'universo...

Citazione:
Ciò che soddisfa il mio Ego è 'bene', oppure si può parlare solo di 'benessere'?

Non credo si possa dire che tutto ciò che soddisfa il mio ego sia bene... dipende pure cosa "cerca" l'ego e come lo si ottiene.

Citazione:
e ciò che è meglio per me non è detto che lo sia anche per l'altro,

e cercare dei compromessi tra noi e gi altri?

Citazione:
Cosa dovremmo fare di più su questa Terra se tutti riuscissimo ad eliminare i dualismi?

Forse nulla basta che questo però non si usi come scusa per giustificare il male
SEIG is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it