Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 06-02-2005, 11.31.54   #11
r.rubin
può anche essere...
 
Data registrazione: 11-09-2002
Messaggi: 2,053
c'è una certa interdipendenza tra l'apparire a sè e l'apparire agli altri

io sono un puffo! pufferbacco!

a parte gli snorky, cioè volevo dire, a parte gli scherzi... io ho notato una cosa, che non è una scoperta eccezionale comunque la riporto:

è vero che i giudizi sulle persone sono soggettivi, perchè i giudizi si basano su criteri soggettivi.

ma se analizzi il modo in cui le persone si pongono con gli altri, capisci che ognuno, nella comunicazione, interpreta un personaggio ossia da un autodefinizione di sè, e si aspetta che questa autodefinizione sia confermata da un atteggiamento dell'altro, che è implicito nella autodefinizione di sè.

ad esempio: una persona che si da una autodefinizione di essere superiore che non può che essere ammirato dagli altri, si pone in relaizone con l'altro aspettandosi ammirazione, e allora avrà tutta una serie di atteggiamenti che inviano implicitamente messaggi del tipo "guarda che bello che sono, che bravo, eh, è vero, eh lo so, cosa vuoi farci, meglio di me non ce n'è" eccetera.

questa idea di sè, può, a volte non influenzare l'atteggiamento dell'altro, sopratutto nel caso di un interlocutore dotato di personalità forte e indipendente, nel senso che non si piega a rispondere alle aspettative dell'altro, se non gli va.
ma altre volte può influenzare notevolmente l'atteggiamento dell'altro, che sarà ammirato, e accoglierà in pieno l'autodefinizione dell'altro, confermandola.

questo per dire che quando siamo convinti di essere in un modo, ci aspettiamo dagli altri che notino il nostro essere in quel modo, e inviamo tutta una serie di messaggi che possono influenzare la visione che l'altro ha di noi, fino a fargli accettare in pieno la nostra definizione.

a loro volta le ripetute conferme dall'esterno finiscono per rinforzare l'autodefinzione di sè.

al contrario, nel caso l'autodefinizione non sia confermata.
ad esempio, invece di essere oggetto di ammirazione diventa bersaglio di pomodori.

allora il tipo penserà: non è vero che sono un essere da ammirare eccetera eccetera (anche se anche qui dipende dalla forza della personalità in questione... per un paranoico convinto di essere dio, non basteranno i pomodori a convincerlo del contrario)
r.rubin is offline  
Vecchio 09-02-2005, 20.11.50   #12
alessio5
Ospite
 
Data registrazione: 09-02-2005
Messaggi: 3
Io non amo ma sono innamorato!!
Se Vi elenco tutti fortunati del mio innamoramento (animali, cose, bbcc, etc) o non finisco più o ve ne scrivo uno solo.
Ma queste cose che amo sono anche le prime di cui posso fare a meno.

Ciao!!
alessio5 is offline  
Vecchio 13-02-2005, 09.48.34   #13
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Citazione:
Messaggio originale inviato da alessio5
Io non amo ma sono innamorato!!
Se Vi elenco tutti fortunati del mio innamoramento (animali, cose, bbcc, etc) o non finisco più o ve ne scrivo uno solo.
Ma queste cose che amo sono anche le prime di cui posso fare a meno.

Ciao!!

Questo è il vero amore: quando si può fare a meno della cosa amata senza far scomparire l'amore. Altrimenti è possesso.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 13-02-2005, 10.34.06   #14
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Citazione:
questo per dire che quando siamo convinti di essere in un modo, ci aspettiamo dagli altri che notino il nostro essere in quel modo, e inviamo tutta una serie di messaggi che possono influenzare la visione che l'altro ha di noi, fino a fargli accettare in pieno la nostra definizione


hai perfettamente ragione, condivido, tanto piu' ke una persona piena d se' se nn gli viene riconosciuto il valore ke si autoattribuisce, finisce per pensare ke sia tt invidia negli altri se lo sminuiscono
a tal proposito mi viene un esempio
tutti siamo pronti ad attribuire l'invidia agli altri, e a kiunque tu kieda kiunque afferma d nn essere invidioso come se fosse un sentimento del quale ne siamo tt esenti secondo il ns punto d vista, ma e' prerogativa solo degli altri

io ad esempio nn lo sono
nn credo d aver mai provato invidia ma sincera ammirazione per ki riesce meglio d me in quello ke mi interessa

ma.... sara' poi vero? nel senso
io sono sincera quando dico questo, e cosi' penso siano sinceri gli altri ma nn sara' un autoinganno?
La_viandante is offline  
Vecchio 13-02-2005, 11.06.51   #15
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Secondo me più che di “vero amore” si può parlare di manifestazione di una gioia interiore, la gioia per la vita che di solito la si prova quando si è molto giovani o quando ormai si sono risolti i conflitti che per buona parte della nostra esistenza combattiamo per raggiungere una comprensione superiore ma soprattutto una quiete interiore
Senza reciprocità non c’è amore, senza conflitto non c’è amore, dove non ci sia necessita dell’altro/a non esiste l’amore, sbagliare è una forma d’amore, perché nel tentare vi è un profondo interesse per l’altro con la sola possibilità di non aver capito, ma non di non aver tentato
Amare qualcosa che con certezza non muterà mai è solo appagamento personale a maggior ragione se di queste se ne può fare a meno
Non ci sono modi giusti di amare e nemmeno modi sbagliati ci sono solo le persone che amano tutte in maniera diversa grazie a Dio
Il virtuosismo nel definire, o gestire il “giusto amore” io non lo vedo proprio…perché non è di questo mondo….

Forse sono in OT...ma con mè almeno altri due...come si dice..."mal comune mezzo gaudio"


Kim is offline  
Vecchio 13-02-2005, 12.56.17   #16
dani62
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 26-11-2004
Messaggi: 245
Citazione:
Messaggio originale inviato da Mary
Questo è il vero amore: quando si può fare a meno della cosa amata senza far scomparire l'amore. Altrimenti è possesso.

Ciao
Mary

Me lo devo far tatuare in fronte! Così chiunque esce con me può impararlo a memoria!
dani62 is offline  
Vecchio 13-02-2005, 14.46.05   #17
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Citazione:
Forse sono in OT...ma con mè almeno altri due...come si dice..."mal comune mezzo gaudio"


vorrei tanto saperti dire se sei in o off topic, ma ncio' capito una mazza d quello ke hai detto, ma a parte questo, trovo ke il topic sia essenzialmente una frase buttata li' senza pretese ke si segua una linea ben definita, insomma una cosa tipo facoltativa
cmq mi pare si parlasse d amore, e su questo avrei da ridire, perke' c sono almeno tremila 3d aperti sull'amore in tt le salse, sinceramente rega' nn ne posso piu', e' inflazionato troppo st'argomento, ke poi se ne parla solo, magari lo si sapesse pure dimostrare, lo pretendono tutti, ma nessuno lo sa dare... mia impressione personalissima, perke' ho l'impresione ke si tratti solo d quanto l'altro c sa dare, senza sforzarci mai d dare noi agli altri
punto

per rientrare nel topic, rilancio... sappiamo capire se siamo davvero in grado noi d amare essere innamorati o ke nn c si aspetti sempre e solo ke l'altro dimostri?
La_viandante is offline  
Vecchio 13-02-2005, 15.04.39   #18
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Si scusami ho sbagliato ho messo l'intervento e mi sono dimenticata di quotare la parte a cui era diretto....

sorry
Kim is offline  
Vecchio 13-02-2005, 16.25.54   #19
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
ma no' ke scusa e d ke'?
La_viandante is offline  
Vecchio 14-02-2005, 14.57.19   #20
Aristippo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 06-10-2004
Messaggi: 365
Scusate, io sono ignorante in materia, ma voglio fare una domanda, stupida forse..

Ma se non riesco a capire davvero chi sono, non è perchè forse, ho paura di capire chi sono realmente e quindi, mi baso su quel che dicono di me, in modo tale da non andare alla ricerca della verità, per paura di rimanerci male, e quindi disintegrare magari la concezione che 5 minuti fa avevo di me.
Si capisce qualche cosa di quel che ho scritto ?

Ciao
Aristippo is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it