Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 14-12-2010, 11.58.51   #51
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: test: quando il corpo fisico muore...

Citazione:
Originalmente inviato da jador
ulysse...ho cambiato idea!

Dal momento che:

- devo morire,senza scampo, per mano di un pazzo
- non sono credente
- la 1 non sarebbe, per me, aprioristicamente piu' sopportabile, e la reincarnazione per me non significa nulla
-il mio DNA e' gia' in eredita'

non scelgo ne' la 1 ne' la 2 cosicche' vanifichero' il suo esperimento e non gli lascero' la soddisfazione di giocare crudelmente sulla mia paura della morte.

Ovviamente, approfitterei di un suo momento di distrazione per fuggire...


Cncordo!...non facciamo i masochisti e non diamola vinta al pazzo. Dicono sempre che "tertium non datur"...e invece "datur"!...basta un piccolo moto di ribelione!
Qundo nessuna delle due soluzioni soddisfa...concordo ...è meglio svignarsela!
.....e poi i test non mi sono mai piaciuti!
ulysse is offline  
Vecchio 14-12-2010, 12.38.02   #52
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: test

Citazione:
Originalmente inviato da Sirviu
Gli ultimi studi di neuroteologia stanno dimostrando che la coscienza individuale - o meglio l'individuazione dell'io - può essere temporaneamente sospesa.
Perciò ritengo il test non accettabile nelle proprie premesse.

La premessa sembra essere che ....quando il corpo fisico muore la coscienza individuale scompare!
Mi parrebbe un assioma, un postulato: a parte il caso evangelico di Lazzaro, un poco sospetto di miracolismo o intervento extra, non ho avuto notizia di altri casi.

Ora non capiscono bene cosa s'intenda con l'espressione:"la coscienza individuale....può essere temporaneamente sospesa e quale sia lo scopo": in effetti alcuni guru o fakiri indiani sembra riescano effettivamente, con adeguate sostanze, ad allentare il metabolismo fin quasi a renderlo impercettibile.... tanto che per un pò di tempo sembrano morti!

Ma la "sospensione della coscienza individuale" cui sembrano alludere gli studi di "neuroteologia" citati sembra volere far rientrare la cosa nella categoria della cosidetta "esperienza postmortem" che alcuni "tornano" a raccontare felici di averla scampata. .

Temo però che questa "esperienza postmortem" non esista: semplicemente si riferisce ai caso in cui uno ci va molto vicino...il cervello và in tilt per un momento e trasmette strane allucinazioni: in genere un tunnel con in fondo una gran luce" ...salvo che poi riesce a riprendersi...
In fondo, a volte, si comportano così anche i nostri computer...sebbene loro, la luce, non la vedano!...oppure non si sà!

Alla fine non capisco cosa s'intenda con "sospensione temporanea della coscienza individuale"...ed il fatto che siano esperimenti di "neuroteologia"....(c'è dentro la parola "teologia")...rende la cosa sospetta...qualcosa come sarebbe l'ID insomma...per altri lidi.
Bisognerebbe saperne di più, insomma su questa sospensione temporanea!
ulysse is offline  
Vecchio 15-12-2010, 08.51.31   #53
Sirviu
Ospite abituale
 
Data registrazione: 22-08-2010
Messaggi: 107
Riferimento: test

Citazione:
Originalmente inviato da ulysse
Ma la "sospensione della coscienza individuale" cui sembrano alludere gli studi di "neuroteologia" citati sembra volere far rientrare la cosa nella categoria della cosidetta "esperienza postmortem" che alcuni "tornano" a raccontare felici di averla scampata. .
No, non ha niente a che vedere con tutto ciò, si tratta di un'indagine puramente scientifica i cui autori non sono "credenti". Il discorso sarebbe lungo. Specifico solamente e molto grossolanemente che è stata individuata un'area del cervello (mi sembra il lobo parietale) in cui avrebbe sede il "senso dell'io" o "localizzazione dell'io". In determinate condizioni questa localizzazione viene meno e questo da luogo a esperienze estatiche/mistiche di fusione con Dio/Universo, ma niente a che fare con sostanze allucinogene o visioni celestiali. Perciò la provocazione che ho lanciato sull'effettiva esistenza di una coscienza individuale. Anche perché, contrariamente al "senso dell'Io", non è possibile individuare un centro fisiologico della coscienza e questo lascia aperta la possibilità di non identificare necessariamente la coscienza con l'individualità di un corpo.
Sirviu is offline  
Vecchio 17-12-2010, 10.17.04   #54
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: test: quando il corpo fisico muore...

La coscienza, l'autocoscienza, l'io, l'ego, la consapevolezza, la volontà, lo spirito ( accatastando un po' di tutto) possono essere oggetto di definizioni, di misurazioni di ogni tipo ma in definitiva sono inviolabili nel senso che solo il portatore ne è l'unico testimone e l'unico fenomenologo.
Giorgiosan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it