Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 14-01-2006, 20.04.08   #21
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Re: Re: Re: Re: Re: La Rivelazione e la Sapienza.

[quote]Messaggio originale inviato da VanLag
[b]Ecco bravo… l'hai detto:

Chi sta al potere nella Chiesa……. utilizzano la ragione…… per fregare tutti gli altri...

....io non ho il minimo dubbio che la chiesa mi voglia solo fregare, non devo ragionare, lo sento e lo vivo, quotidianamente sulla mia pelle.

Ma non è questione di sopravvivenza , perché le religioni pacifiche dell’Asia, come il buddismo, o l’induismo, o il taoismo, non sono affatto estinte, solo che non vogliono dominare il mondo…. Fanno il loro lavoro spirituale, con grazia, con discrezione, con delicatezza, con intelligenza….. e le due cose sono profondamente diverse......




Salve,
giustissimo quello che dici ma c'è ancora un altro condizionamento da superare:la condanna del politeismo greco-romano.
Dopo il concilio di Nicea i cristiani hanno proceduto al genocidio dei pagani.Ma chi erano questi pagani politeisti?
Socrate,Aristotele,Plotino,Ome ro,Virgilio,Ovidio,Cicerone,Se neca ecc. Tutta gente ben al di sopra dei cristiani di allora e di oggi.
E le democrazie greca e romana? Avevano bisogno del cristianesimo?
Dire che il cristianesimo ha portato la civiltà è come dire che,durante il governo Dalema in gennaio pioveva sempre mentre ora,col governo Berlusconi,guardate che belle giornate di sole!
Il progresso delle civiltà è del tutto indipendente dai governi in carica e dalle religioni dominanti.

W Diana,dea della caccia !

Kantai,il politeista.
kantaishi is offline  
Vecchio 14-01-2006, 20.08.24   #22
kantaishi
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-05-2004
Messaggi: 1,885
Rivelazione ?

Rivelazione?

la rivelazione più illuminante per me è quella dell'Odissea e quella di Orfeo e le Baccanti.
Non conosco rivelazioni più chiare di queste due.

W Persefone .

Kant,pagano politeista del XXI sec.
kantaishi is offline  
Vecchio 14-01-2006, 22.26.58   #23
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: La Rivelazione e la Sapienza.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Beh... se non vuoi crederci... basta che vai una volta di persona per accorgerti come stanno le cose...
Non sono andato di persona ma tramite il web che permette questi viaggi.

Il sito che hai citato esordisce con queste frasi: Cristiani perseguitati in Asia. Anche i buddisti stanno col nemico e in quella pagina è presentato un libro. Quello che scrivo non è in merito al libro, che non ho letto, ma in merito a quello che si dice nella pagina web da te indicata che procede come segue:
Citazione:
dal sito http://www.chiesa.espressonline.it/d...io.jsp?id=7058
ROMA - In Occidente il buddismo è sinonimo di pace, compassione, saggezza, fratellanza ecumenica. Così come avviene per la sua figura più nota, il Dalai Lama. In più il buddismo ha fama di religione perseguitata, e il Tibet ne è l´emblema.
Ma a leggere l´ultimo Rapporto sulla libertà religiosa nel mondo reso pubblico a Roma il 25 giugno 2004 dall´Aiuto alla Chiesa che Soffre, balza evidente un dato di segno opposto.
In quasi tutti gli stati dell´Asia dove il buddismo è maggioranza, infierisce la repressione religiosa. E questa colpisce tutte le religioni che non siano il buddismo.
La frase in neretto stabilisce una relazione “tra paesi a maggioranza buddista” e “repressione”, relazione che ulteriormente sintetizzata può suggerire un’equazione come buddismo=repressione e quindi, può suggerire questa tua riflessione: Vorrei sfatare un falso mito... I buddisti non sono tutti amorevoli e cordiali... Esistono anche buddisti poco graziosi

Ma andiamo avanti a leggere il sito che cita così:
Citazione:
dal sito http://www.chiesa.espressonline.it/d...io.jsp?id=7058
Il caso più clamoroso è forse quello del Myanmar, lo stato che in passato aveva nome Birmania……. dà conto dell´implacabile persecuzione delle minoranze cristiane e musulmane, con tanto di conversioni forzate al buddismo.
Andiamo allora a vedere cosa succede in Myanmar………

Myanmar è l’ex Birmania, dove c’è un milione di cristiani su quasi 45 milioni di abitanti. La comunità cristiana più consistente vive nel nord-ovest del paese. In questa i cristiani sono il 90% della popolazione. Attivisti per i diritti umani hanno dichiarato che “i Chin cristiani del Myanmar subiscono persecuzioni sistematiche”. La giunta militare è accusata di inviare centinaia di missionari buddisti nella zona per convertire i cristiani.
In Myanmar c’è in corso da anni una guerra civile, contro vari gruppi etnici separatisti e una spietata repressione contro l’opposizione. A volte la tensione politica sfocia in scontri a sfondo religioso, soprattutto tra buddisti e musulmani, provocando vittime e distruzioni di case e moschee. Dal 1996 il regime militare birmano non concede licenze di costruzione per edifici di culto e, dal luglio 2001, è in vigore un ordine governativo per cui «le comunità cristiane non possono riunirsi in luoghi di culto costruiti meno di un secolo fa».


Praticamente abbiamo uno stato nel quale c’è una guerra civile ed una giunta militare, (non fatta da fanatici buddisti), ritenuta una delle più repressive verso la religione in genere. Da lì a dire che sono i buddisti che perseguitano i cristiani ce ne corre parecchio.

Andando avanti nel sito, che indichi e documentandomi, quello che scopro è che in tutti i paesi indicati sono i governi che tendono a controllare o reprimere le libertà religiose, emblematico il Laos, a governo comunista che nel 1998 faceva dire per bocca del suo ambasciatore in USA che il governo «si oppone fermamente all’abuso della libertà di religione per promuovere il dissenso politico e disordine interno» e questo richimandosi all’art. 66 del Codice criminale che «proibisce a qualsiasi individuo di organizzare o prendere parte a incontri per creare disordine sociale».

In Vietnam sono repressi i Buddisti stessi tanto che il leader più autorevole, Thic Huyen Quang, è agli arresti domiciliari dal 1982. E quel personaggio splendido che è Thich Nhat Hanh è in esilio.

In Bhutan su 1,8 milioni di abitanti, il 70,1% della popolazione del Bhutan è costituita da buddisti lamaisti, 24% indù, 5% musulmani e 0,33% cristiani. Il Bhutan è l’unico regno buddista nel mondo: Non ha una costituzione che garantisce i diritti dei cittadini.

Da questa panoramica è chiaro che sono i governi di quei paesi asiatici e non i buddisti ad esercitare eventuali repressioni verso i credenti cristiani e non crstiani, e che si è tentato di fare un’associazione tra “governi spesso tirannici” e “credenti buddisti” e tramite quell’associazione screditare il buddismo. E’ un’attività di propaganda conosciuta ed abbastanza in uso nei bassifondi del potere, ma che secondo me fa perdere chi la diffonde. Il buddismo ed i buddisti invece ne escono con le mani pulite, mentre chi ne esce mal concio, almeno dal mio 3d, sono i vescovi cattolici che in Croazia hanno bloccato l’introduzione nelle scuole dell’insegnamento dello Yoga.

Elia….. – non parlare con me – Ti rivelo un segreto:- VanLag se lo conosci lo eviti….. se lo conosci non ti uccide. – fanne tesoro.

VanLag is offline  
Vecchio 14-01-2006, 23.19.54   #24
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Re: La Rivelazione e la Sapienza.

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
Io credo che la Rivelazione delle religioni monoteiste
[...]
In oriente, Cina, India e l’Asia in genere e tutte le aree che non sono sotto l’influenza delle religioni monoteiste, le cose sono leggermente diverse. In oriente la “sapienza” è “sentire intimo” che spinge al movimento, è ricerca costante, e fusione con l’armonia dell’universo, è coscienza del proprio posto nel vero ordine delle cose, sentimento che induce nell’uomo un senso di umiltà e di discrezione, che gli conferisce una migliore sintonia con quanto lo circonda.

Mi fa piacere che tu con il tuo ultimo post stia dichiarando che il problema non è la rivelazione da parte di un qualche Dio, bensì qualcosa di ben differente... la cui origine è ancora da scoprire...

Infatti ci hai appena dimostrato che in Asia ci sono problemi assai simili a qua, senza che chi è al potere sia stato illuminato tramite una rivelazione monoteistica...

Mao ad esempio, quando fece uccidere una marea di persone, non lo fece perché aveva ricevuto una rivelazione... o pensi di sì?

E quando tu dici che chi è al potere non è buddista...
Non pensi forse che chi è al potere qua in occidente non è cristiano...?
Eppure la gente chiama così chi è al potere da noi...

Ma è veramente così???

Non pensi che il cristianesimo sia stato infangato come ora venga infangato il buddismo...???

Ultima riflessione... vai una volta sul posto, se hai l'occasione... e rimarrai stupito...
Sappi che io ci sono stato, e non ti racconto baggianate...


Il problema non è la rivelazione, e non lo è mai stata... il problema è la mania di dominio, e di potere da parte di persone perverse che arrivano persino a dire che fanno certe cose in nome di Dio... quando basta osservare la vita (non le parole, la vita) di Gesù che troviamo scritta nella Bibbia (senza così voler ad ogni costo screditare il sacro testo), per capire che Dio non centra un fico secco con le stragi che la Chiesa ha fatto nel corso dei secoli... E che mai la rivelazione dataci da Gesù ha affermato: vai e uccidi il tuo nemico, perché questo è ciò che Dio vuole...

Potrai forse anche dirmi che la vecchia rivelazione data agli ebrei affermasse ciò, potrai forse dire che la rivelazione di Muhammad affermasse in un certo senso ciò, ma non la rivelazione di Gesù...


Elia

P.S.:
Resto comunque del parere che il buddismo, non è tutto rose e fiori... O almeno non certe parole che troviamo in bocca a Buddha... Se poi sia stato veramente lui a non voler in principio donne tra i suoi discepoli, perché le considerava inferiori agli uomini, questo non lo so...
Elijah is offline  
Vecchio 14-01-2006, 23.24.28   #25
romolo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2005
Messaggi: 278
predicatori di se stessi

La storia del cristianesimo è storia di corruzione, di connivenze con il potere, di avidità di ricchezze, di simonia, di empietà...Non solo. La storia del cristianesimo è storia di opere di misericordia, di missioni, di mecenati, di cultura, di martiri, di opere d'arte...
E' storia complessa, sulla quale si pronunciano sommariamente solo i predicatori di se stessi. Ben altra ponderatezza si riscontra invece nelle valutazioni intellettualmente oneste.
romolo is offline  
Vecchio 14-01-2006, 23.37.00   #26
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: La Rivelazione e la Sapienza.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Non pensi forse che chi è al potere qua in occidente non è cristiano...?
Non puoi ignorare la commistione chiesa stato della nostra storia……

Nel 494 papa Gelasio scrive all’imperatore Anastasio: - Due sono i poteri capitali dai quali è retto il mondo: la sacra autorità dei pontefici e la potestà dei rè, Ma il compito dei pontefici è tanto più grave in quanto essi dovranno rendere ragione , al giudizio finale, anche del comportamento dei re. – Perciò egli chiede di – sottomettere docile il collo a coloro che presiedono alle cose divine. –
Alcuni anni prima nel “De civitate Dei” Agostino aveva elaborato la teoria – valida poi per tutto il medio evo – che, essendo vera patria del cristiano solo l’atteso “regno dei cieli” la vita attuale ne è preparazione e condizione, quindi ha da essere completamente subordinata alla chiesa. Il trionfo di questo ideale avrà inizio la notte di Natale dell’800 con l’incoronazione di Carlo Magno da parte del papa. Per preparare la cerimonia si era addirittura prodotto un falso documento, il “Constitutum Constantini”, secondo cui, Costantino, per essere stato guarito miracolosamente da lebbra, avrebbe donato a papa Silvestro ed aai suoi successori piena giurisdizione e pieno possesso su “omnes occidentalium regionum provincia, loca et civitate”! Da quel momento qualunque nomina di imperatori in occidente avverrà per investitura papale ed il pontefice avrà diritto di elezione, di deposizione e naturalmente di controllo sull’operato del sovrano. Il cesaro-papismo si è rovesciato in teocrazia.


Ed oggi in Italia non è molto diverso…… la democrazia a da venì, buddismo a parte.

La cultura della Rivelazione ha connessioni perché da l’arroganza, (scusa la pesantezza del termine), di conoscere “LA VIA” e quello è il dramma della società occidentale che, su quella presunzione, ha costruito la sua forza tecnologica buttando a mare il dubbio che è ciò che ci rende umani.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Non pensi che il cristianesimo sia stato infangato come ora venga infangato il buddismo...???
Quello che penso io conta ben poco. Posso dirti che non mi fa piacere attaccare il cristianesimo, sia perché non sono "uomo d'attacco" sia perché è la religione in cui sono nato ed alcune volte è un po' come se mi strappassi la carne..... ma la sapienza non può essere fermata.


Ultima modifica di VanLag : 14-01-2006 alle ore 23.46.41.
VanLag is offline  
Vecchio 14-01-2006, 23.56.13   #27
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: La Rivelazione e la Sapienza.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Resto comunque del parere che il buddismo, non è tutto rose e fiori... O almeno non certe parole che troviamo in bocca a Buddha... Se poi sia stato veramente lui a non voler in principio donne tra i suoi discepoli, perché le considerava inferiori agli uomini, questo non lo so...
Se vogliamo rimanere nel 3d non si parlava ne di buddismo nel dell’insegnamento del Budda. Bensì di religioni che rappresentano l’inizio della ricerca, quelle che io chiamo sapienziali, come il Buddismo, il Confucianesimo, il Taoismo etc. e le religioni monoteistiche, che hanno il concetto della Rivelazione ,che “rivela” e quindi si pongono come la fine della ricerca.

Tutto il problema è lì e non mi sembra difficile comprendere che un uomo che ammette di dover cercare l’illuminazione sia in una posizione molto ma molto di diversa, di un uomo che si convince di averla in dono tramite una Rivelazione. Se capisci quello capisci anche tutta la storia dell’occidente e capisci anche che, il mio attacco è verso un atteggiamento "morale" e non verso i singoli fatti, le singole parole, o i singoli individui.

VanLag is offline  
Vecchio 15-01-2006, 00.30.40   #28
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Re: La Rivelazione e la Sapienza.

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
Non puoi ignorare la commistione chiesa stato della nostra storia……

Non posso ignorare che Gesù abbia detto "date a Cesare quel che è di Cesare, e date a Dio quel che è di Dio".
E che il Gesù che troviamo descritto nel nuovo testamento non è affatto stato per il potere politico.
E non posso ignorare che Gesù non ha mai obbligato nessuno a credergli... e che se ha mai redarguito qualcuno, lo ha fatto esclusivamente a parole...

Ma a parte ciò...

Da quanto ho capito per te il problema sembra essere la rivelazione... il dono datoci da Dio...
Insomma, togli la rivelazione, togli i problemi... Questo mi pare il tuo punto di vista... E spero che sia questo, perché se no risulta diventare assurda la tua critica verso la rivelazione...

Beh, sappi che a mio avviso il problema non arriva affatto da una qualche rivelazione...

Il problema sono per me da sempre i TOTALITARISMI... gli stati totalitari insomma...
(termine che indica in realtà solo situazioni createsi di recente, ma io lo amplifico anche a situazioni più lontane...)

E ti accorgerai, che quando si parla di totalitarismo, si intendono e includono regimi di qualsiasi genere... da quelli di destra come il fascismo in Italia e il nazismo in Germania, a quelli di sinistra, come l'URSS di Stalin e la Cina di Mao... che hanno ben poco a che fare con delle rivelazioni da parte di Dio...
Ma è giusto però anche dire, che ci sono stati dei totalitarismi anche tramite lo sfruttamento di rivelazioni provenienti da Dio come la Chiesa cattolico romana ha dimostrato nei suoi tempi "migliori"...
Ma essendo solo un caso tra i tanti, il problema non sembra essere nella rivelazione,
il problema sembra essere un altro, l'ideologia forse? Il dominio? Il potere?
E che ne so... so solo che la rivelazione non lo è per forza di cose...

E dimmi un po' poi, se il problema sono le ideologie come alcuni dicono, tu consideri la rivelazione di Dio sinonimo di ideologia, per arrivare a criticare le rivelazioni?
E dimmi, tu consideri le ideologie sempre sbagliate?
E dimmi, tu non hai ideologie?

L'errore della Chiesa è stato che si è comportata per troppo tempo come un regime totalitario... cosa che è contrarissimo alla rivelazione dataci da Gesù...

Questo è il punto da capire...
Gesù è portatore della buona novella... che non ha nulla a che fare con il voler governare!!!
Gesù è venuto per servire il mondo... non per DOMINARLO!!!
È così difficile capire che Gesù si è fatto ultimo...?

"Se qualcuno vuol essere il primo, sarà l'ultimo di tutti e il servitore di tutti".
(Gesù nel vangelo secondo Marco 9:35)

Ma Gesù, chiamatili a sé, disse loro: "Voi sapete che quelli che son reputati principi delle nazioni le signoreggiano e che i loro grandi le sottomettono al loro dominio.
Ma non è così tra di voi; anzi, chiunque vorrà essere grande fra voi, sarà vostro servitore;
e chiunque, tra di voi, vorrà essere primo sarà servo di tutti.
Poiché anche il Figlio dell'uomo non è venuto per essere servito, ma per servire, e per dare la sua vita...
(Gesù nel vangelo secondo Marco 10: 42-45)

VanLag...
Ora ti chiedo espressamente...
Gesù è stato infangato dalla Chiesa si o no?
La rivelazione di Gesù è collegabile al totalitarismo in un qualche modo si o no?
Ti pare possibile che qualcuno domini sull'altro servendolo?

Il problema è il totalitarismo, il potere, il dominio, e le ideologie strampalate...
Non di certo le rivelazioni in sé...

Buona nottata...
Elia

Ultima modifica di Elijah : 15-01-2006 alle ore 00.37.35.
Elijah is offline  
Vecchio 15-01-2006, 00.42.43   #29
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: Re: Re: Re: Re: La Rivelazione e la Sapienza.

Citazione:
Messaggio originale inviato da kantaishi
Dopo il concilio di Nicea i cristiani hanno proceduto al genocidio dei pagani.Ma chi erano questi pagani politeisti?
Socrate,Aristotele,Plotino,Ome ro,Virgilio,Ovidio,Cicerone,Se neca ecc. Tutta gente ben al di sopra dei cristiani di allora e di oggi.
E le democrazie greca e romana? Avevano bisogno del cristianesimo?
Dire che il cristianesimo ha portato la civiltà è come dire che,durante il governo Dalema in gennaio pioveva sempre mentre ora,col governo Berlusconi,guardate che belle giornate di sole!
Il progresso delle civiltà è del tutto indipendente dai governi in carica e dalle religioni dominanti.
Che il cristianesimo sia più civile è una barzelletta, non farmi ripetere quella frase di Samuel P. Huntington che tutta la supremazia che abbiamo sugli altri popoli, è quella di sapere portare "violenza organizzata". E Huntington è un professore di Harvard e non uno studente coranico.
Socrete e c. rappresentano la nostra tradizione sapienziale, che è stata interrotta, negata e cancellata dal cristianesimo. Cancellata perché oggi per sapere una questione di ordine morale chi si rifà a Socrate? Chi è orgoglioso di avere Socrate nel suo passato?

Ma come dice Zucconi nel suo ultimo libro sul mistero di Cavallo Pazzo e la tragedia dei Sioux ..... "Gli spiriti non dimenticano".......



P.S: ma qualcuno mi darà la percentuale sulla publicità dei libri che gli faccio?
VanLag is offline  
Vecchio 15-01-2006, 00.46.35   #30
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Re: Re: La Rivelazione e la Sapienza.

Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
VanLag...
Ora ti chiedo espressamente...
Gesù è stato infangato dalla Chiesa si o no?
La rivelazione di Gesù è collegabile al totalitarismo in un qualche modo si o no?
Ti pare possibile che qualcuno domini sull'altro servendolo?
Ti rispondo..... ma non ora.....
Buona notte

VanLag is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it