Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 16-04-2007, 21.21.13   #21
orchidea469
Ospite
 
L'avatar di orchidea469
 
Data registrazione: 18-12-2006
Messaggi: 12
Riferimento: chat

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Scusa orchidea, ma in che senso capisci la curiosità?
Voglio dire, ma in questa benedetta chat, di che si parla? Mi pare di capire che la finalità è quella di conoscere (scopo amicizia o incontro o sesso o tutte e tre insieme le cose)persone dell'altro sex. La curiosità sicuramente c'è, ma è appunto curiosità di conoscere persone dell'altro sesso, non di discutere di filosofia e psicologia
Quindi per forza ci sei rimasta male...scusa me secondo me ne hai tutti i motivi
Poi per carità, uno ti può tradire quando vuole se lo desidera, non serve iscriversi a una chat di incontri.

A parer mio comunque molti tradimenti (maschili e femminili) avvengono non perchè ci sia chissà quale crisi all'interno della coppia....ma per pura e semplice curiosità, appunto.
Per cui non mi trovo molto d'accordo con Rudello quando dice che se il partener tradisce siamo noi che non gli stiamo dando qualcosa; non sempre è così, mea culpa un bel cavolo Se il vicino di casa ha gli addominali scolpiti ed è alto due metri, mentre mio marito è un metro e cinquanta con la pancia a guscio di tartaruga, capovolto però quest'ultimo....scatta la pura concupiscenza, la pura curiosità, altro che cercare di riempire vuoti e frustrazioni di coppia
non sarà che in chat è più facile cuccare che nella vita di tutti i giorni ?
e con molto meno sbattimento? visto il poco tempo libero?
forse è per quello che ci sono parecchie di queste chat come soluzione al problema?
orchidea469 is offline  
Vecchio 16-04-2007, 22.39.55   #22
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: chat

Citazione:
Originalmente inviato da odissea
Per cui non mi trovo molto d'accordo con Rudello quando dice che se il partener tradisce siamo noi che non gli stiamo dando qualcosa; non sempre è così, mea culpa un bel cavolo Se il vicino di casa ha gli addominali scolpiti ed è alto due metri, mentre mio marito è un metro e cinquanta con la pancia a guscio di tartaruga, capovolto però quest'ultimo....scatta la pura concupiscenza, la pura curiosità, altro che cercare di riempire vuoti e frustrazioni di coppia

No, è il contrario.
Il partner tradisce perché è insoddisfatto, perché gli manca qualcosa.

Sei contenta se alla persona che ami manchi qualcosa?
Che sia insoddisfatta?
Che soffra?

Si?..., no...? Ti preoccupi "di chi sia la colpa" o del benessere/malessere della persona che ami?

Risponditi, rispondimi, amica, e poi andiamo avanti. Perché la differenza del discorso è tutta qui. Da come si intenda il "rapporto di coppia" e cosa si intenda per "rapporto di coppia"
Lucio Musto is offline  
Vecchio 16-04-2007, 22.50.49   #23
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: chat

Citazione:
Originalmente inviato da orchidea469
non sarà che in chat è più facile cuccare che nella vita di tutti i giorni ?
e con molto meno sbattimento? visto il poco tempo libero?
forse è per quello che ci sono parecchie di queste chat come soluzione al problema?


Scusa che ho usato il tuo intervento come riferimento. Non è "mirato"


In un discorso molto concreto si può dimostrare che il "cuccamento" con la moglie, la fidanzata o l'amante è quanto di più caro, dispendioso ed impegnativo nel tempo che si possa immaginare.

Sessualmente, la "sveltina" con la compagna di un'ora ha il miglior rapporto prezzo/prestazione.

La "geisha" in affitto, (qui da noi si chiamano con altri nomi, ma non cambia nulla) può gratificare una serata social-culturale in modo eccelso.

L'iscrizione ad uno degli infiniti club di tennis o di scacchi o musicofili, o poetici o il chattare in internet nei siti acconci può soddisfare quasi "senza sfrido" ogni specifica esigenza.

La corsa nel parco ti sgrassa la pancia assai meglio di una nottata di passione e poesia sotto il verone di Giulietta....

devo continuare?... credo di no.

Devo concludere?... ecco. Tutto sta a decidere "prima", cosa si chiede al partner, ed alla vita.
Lucio Musto is offline  
Vecchio 16-04-2007, 22.56.56   #24
Lucio Musto
Rudello
 
L'avatar di Lucio Musto
 
Data registrazione: 08-01-2006
Messaggi: 943
Riferimento: chat

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Per rispondere anche ad acquario…
Innanzitutto bisogna chiedersi del perché di tanto successo, poi individuare con esattezza (tralasciando morali imposte da obsolete tradizioni fanta-religiose che cominciano a calzarci strette) quale potrebbe essere il problema della “chat” ed infine evitare di esprimere giudizi frettolosi su un gioco che se non fosse demonizzato (come fa acquario) potrebbe anche risultare assai divertente (vedi testoline che lo praticano).
Se la signorina è turbata dalla presenza in chat del convivente il problema è suo e non di chi vuol “curiosare”…curiosi tranquillamente anche lei (come peraltro mi sembra abbia fatto di nascosto), senza grossi patemi d’animo.
Quale problema ne ravvisate nel momento in cui entrambi i conviventi ne condividono, nel rispetto e nei limiti preventivati, i giochi? L’attore principale della presente discussione si è iscritto di nascosto solo perché immaginava che la sua lei non avrebbe condiviso…provi a condividere e vedrà quali nuovi orizzonti si apriranno innanzi a lei…compreso quello difficilmente raggiungibile della vera conoscenza del convivente.



Concordo pienamente. Mi dispiace solo che non ti riesca proprio di spostare il discorso sul piano dell'antivaticanismo, antichiesa, antireligione antiprete eccetera. Qui si sta a discutere su come quando perché e se possibile trovare una "distrazione sentimental-sessuale".
Di parrocchia... ne parleremo un'altra volta!
Lucio Musto is offline  
Vecchio 17-04-2007, 09.44.43   #25
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: chat

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
Concordo pienamente. Mi dispiace solo che non ti riesca proprio di spostare il discorso sul piano dell'antivaticanismo, antichiesa, antireligione antiprete eccetera. Qui si sta a discutere su come quando perché e se possibile trovare una "distrazione sentimental-sessuale".
Di parrocchia... ne parleremo un'altra volta!

Per comprendere se è possibile trovare all’interno della coppia una “distrazione sentimental-sessuale” (mi piace sto termine) credo sia necessario valutare valori, tradizioni, stili di vita, cultura ed in particolare l’impostazione religiosa di entrambi visto che quest’ultima, da un punto di vista sessuale, pesa moltissimo.
L’attuale immagine della “famiglia” deriva da aspetti socio-culturali che ci sono stati “imposti” fin dalla nascita…a partire proprio dalle nostre famiglie. Il peso imposto dalla religione cattolica ha avuto indubbiamente una rilevanza importante su ciò che noi intendiamo per “famiglia modello”.
Per raggiungere quella “distrazione sentimental-sessuale” e quella complicità per la quale si riesce a parlare al proprio partner come si parla al bar con l’amico del cuore, abbisogna di uno stravolgimento alla base di ciò che noi abbiamo sempre inteso come famiglia tradizionale. Questo è il grosso del lavoro…il resto vien da sé! Finchè entrambi i coniugi non riescono a rompere tutti quegli schemi che la nostra società c’ha imposto, ivi compreso l’importante aspetto religioso, difficilmente si arriva a questi livelli di complicità…o meglio, se ci si arriva senza prima aver rotto quegli schemi ci si fa del male…molto male! Il gioco è bello (lo auguro a tutte le coppie) ma è anche molto pericoloso.

Buon divertimento!

maxim is offline  
Vecchio 17-04-2007, 10.01.40   #26
pallina
...il rumore del mare...
 
Data registrazione: 15-01-2007
Messaggi: 279
Riferimento: chat

E' sempre solo e soltanto una questione di sesso....

Abbiamo voglia a girarci intorno....
Uno entra in chat per la curiosità che è finalizzata a....Punto.
Il gioco dell'intrigo, della seduzione, lo sconosciuto che si fa avanti, la voglia di rimettersi in gioco, tutto questo ci attira...
Quello che mi lascia sempre un attimo disorientata è il "cadere dalle nuvole" quando scopriamo che il nostro partner frequenta chat o magari molto più "realmente" si è fatto l'amante....
Se siamo davvero oneste con noi stesse sappiamo (come lo sa benissimo lui!!!!) che quando iniziamo a girare lo sguardo altrove è perchè qualcosa non va o forse non ci basta più.
Quello che io ho capito è che l'eccesso di vicinanza è deleterio quanto la troppa lontananza. Pensiamo spesso che i problemi all'interno della coppia si creino perchè non si sta "abbastanza vicini" ma non è proprio così: quando due persone vivono insieme, spesso è l'eccesso di vicinanza che spegne il desiderio.
Quando l'amore travolgente e passionale inizia a mutarsi in affetto "confortevole e sicuro", quando inizia ad essere scontato, conosciuto, quando tutto è stato scoperto, quando sparisce la sorpresa per ciò che l'altro è ancora capace di darti, lì, in quel momento sentiamo il bisogno di volgere lo sguardo altrove. Ed è scontato che questo succeda...a meno che noi non siamo così abili da mantenere nel tempo la capacità di saper stupire, di piacere, di intrigare, di sedurre. Non è facile ma si può fare a patto che lo si voglia.

pallina is offline  
Vecchio 17-04-2007, 10.39.21   #27
Disat
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 10-03-2007
Messaggi: 40
Riferimento: chat

Io però non riesco a capire perché si è stravolto completamente il primo messaggio lasciato nella discussione. Qua state partendo quasi tutti dal presupposto che questo ragazzo sia sia fatto l'amante, via chat.
Ma non mi pare che l'autrice della discussione abbia mai accennato a questo. Ha solo chiesto un parere agli altri.
Non capisco perché la discussione si sia spostata su tradimenti, seduzione e questione di sesso. A parte che mi sembra troppo semplicistico affermare che "si tradisce sempre perché ci manca qualche cosa". Secondo me possono essere anche migliaia le ragioni che spingono al tradimento e a volte, sono convinta, che succeda indipendentemente da quello che viene a mancare.

Il punto centrale della situazione è capire perché queste chat (che significano solo "chacchierare"), siano quasi considerate come dei night-clubs o peggio... delle case d'appuntamento. Ci sono mille modi per tradire. Bisogna vedere il modo in cui si fanno le cose.
Disat is offline  
Vecchio 17-04-2007, 10.39.21   #28
acquario69
Moderatore
 
L'avatar di acquario69
 
Data registrazione: 10-04-2006
Messaggi: 1,444
Riferimento: chat

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Per comprendere se è possibile trovare all’interno della coppia una “distrazione sentimental-sessuale” (mi piace sto termine) credo sia necessario valutare valori, tradizioni, stili di vita, cultura ed in particolare l’impostazione religiosa di entrambi visto che quest’ultima, da un punto di vista sessuale, pesa moltissimo.
L’attuale immagine della “famiglia” deriva da aspetti socio-culturali che ci sono stati “imposti” fin dalla nascita…a partire proprio dalle nostre famiglie. Il peso imposto dalla religione cattolica ha avuto indubbiamente una rilevanza importante su ciò che noi intendiamo per “famiglia modello”.
Per raggiungere quella “distrazione sentimental-sessuale” e quella complicità per la quale si riesce a parlare al proprio partner come si parla al bar con l’amico del cuore, abbisogna di uno stravolgimento alla base di ciò che noi abbiamo sempre inteso come famiglia tradizionale. Questo è il grosso del lavoro…il resto vien da sé! Finchè entrambi i coniugi non riescono a rompere tutti quegli schemi che la nostra società c’ha imposto, ivi compreso l’importante aspetto religioso, difficilmente si arriva a questi livelli di complicità…o meglio, se ci si arriva senza prima aver rotto quegli schemi ci si fa del male…molto male! Il gioco è bello (lo auguro a tutte le coppie) ma è anche molto pericoloso.

Buon divertimento!


domanda: ..arrivati a questo punto non e' come essere singol all'interno di una coppia? che motivo ha chiamarsi coppia se non quello appunto di una amicizia-complicita? e poi(in generale) perche tutto questo questo bisogno di "distrarsi"? da un altro punto di vista il distrarsi non sarebbe quindi l'opposto del "concentrarsi"?
e comunque per me la famiglia non ha piu motivo di esistere proprio per tutti questi motivi,personalmente lo prendo come un dato di fatto senza voler giudicare..una trasformazione in atto che probabilmente se da una parte si acquista dall'altra pero' ci sarebbe a mio avviso pure una perdita
acquario69 is offline  
Vecchio 17-04-2007, 17.13.34   #29
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: chat

Citazione:
Originalmente inviato da Rejoice

Il punto centrale della situazione è capire perché queste chat (che significano solo "chacchierare"), siano quasi considerate come dei night-clubs o peggio... delle case d'appuntamento. Ci sono mille modi per tradire. Bisogna vedere il modo in cui si fanno le cose.

Si si...certo...
Dipende molto anche da ciò che uno vuole credere...diciamo che se mi iscrivo in una chat di incontri con tanto di foto, dati personali e recapito telefonico lo faccio per curiosità...oppure la bella signorina che mi manda un sms ogni 5 minuti è l'amica del cuore di pippi calzelunghe...o, nella malaugurata ipotesi che la mia lei dovessi scoprirmi a letto con un'altra, potrei sempre raccontarle che quella...ehmmm li sotto...è la befana!

maxim is offline  
Vecchio 17-04-2007, 18.13.08   #30
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Riferimento: chat

Citazione:
Originalmente inviato da Rudello
No, è il contrario.
Il partner tradisce perché è insoddisfatto, perché gli manca qualcosa.

Sei contenta se alla persona che ami manchi qualcosa?
Che sia insoddisfatta?
Che soffra?

Si?..., no...? Ti preoccupi "di chi sia la colpa" o del benessere/malessere della persona che ami?

Risponditi, rispondimi, amica, e poi andiamo avanti. Perché la differenza del discorso è tutta qui. Da come si intenda il "rapporto di coppia" e cosa si intenda per "rapporto di coppia"

Non sono mica d'accordo
O meglio: c'è tradimento e tradimento.

Mi ricordo che tempo fa tu stesso, con grande ed apprezzabilissima sincerità, avevi raccontato di come mai ti sia posto ai tuoi flirt come l'uomo sposato-insoddisfatto-infelice. Quindi non capisco bene. Se non eri infelice-insoddisfatto, dovresti essere stato felice-soddisfatto quindi perchè tradire, se non per curiosità e per avere un qualcosa di più, qualcosa che anche il matrimonio migliore del mondo tecnicamente non potrebbe mai darti, ossia più di un partner sessuale?
Non sono qui per scagliare la prima pietra anche perchè, aihmè, non me lo posso permettere...però direi che le cose vanno chiamate col loro nome, gli errori si fanno e in fondo è giusto prendersi la propria dose di responsabilità.

Chiaro che dall'altro verso mi preoccupo se il mio lui è infelice e pensa (o lo fa) di tradirmi: beh magari non è una cosa su cui riuscirei a riflettere a caldo, ma poi è una domanda che sicuramente mi porrei: perchè?Prima però di porgere l'altra guancia e di fornire alibi che allegeriscano la coscenza della controparte, ci penserei molto bene. Valuterei il fatto che forse non mi sono curata abbastanza della felicità del mio partner, ma lui si cura della mia quando mi ferisce per una "distrazione sentimental-sessuale"?
equazione difficilissima da risolvere, ed io con la matematica me la cavo molto male.

Eccolo qua: spiegato il motivo per cui sono single
odissea is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it