Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 31-07-2007, 22.26.59   #31
ozner
novizio
 
L'avatar di ozner
 
Data registrazione: 10-10-2006
Messaggi: 371
Riferimento: La paura della solitudine..

Citazione:
Originalmente inviato da Galileo
Avete mai pensato ad una vita senza aver nessun altro contatto umano? A me personalmente mi da un senso di angoscia e tristezza.. a voi? Perchè l'uomo ha così bisogno di contatti con i suoi simili?
Mai sentirsi solo quando c'è qualcuno che ti risponde.
ozner is offline  
Vecchio 01-08-2007, 09.57.08   #32
Galileo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-07-2007
Messaggi: 46
Riferimento: La paura della solitudine..

Citazione:
Originalmente inviato da ozner
Mai sentirsi solo quando c'è qualcuno che ti risponde.

chiarisci meglio il concetto per favore..
Galileo is offline  
Vecchio 01-08-2007, 14.52.22   #33
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Riferimento: La paura della solitudine..

Ragionandoci sopra ..mi sembra che come le cellule del nostro corpo vivono esperienze di unicità rimanendo legate a un involucro.. siamo anche noi come persone ad essere legate in qualche modo agli altri, in modo a volte sottile, a volte in maniera forte forte..come quando amiamo {di Cielosereno]


e' un'idea che condivido e tu l'hai espressa bene.
hava is offline  
Vecchio 01-08-2007, 20.41.40   #34
cielosereno52
Ospite abituale
 
L'avatar di cielosereno52
 
Data registrazione: 21-05-2006
Messaggi: 211
Riferimento: La paura della solitudine..

Citazione:
Originalmente inviato da hava
Ragionandoci sopra ..mi sembra che come le cellule del nostro corpo vivono esperienze di unicità rimanendo legate a un involucro.. siamo anche noi come persone ad essere legate in qualche modo agli altri, in modo a volte sottile, a volte in maniera forte forte..come quando amiamo {di Cielosereno]


e' un'idea che condivido e tu l'hai espressa bene.

Grazie.. + persone riescono a percepire queste nostre possibilità di collegamenti..meno si dovrebbe sentire il senso di solitudine interiore.. non annullarlo... ma portarlo in una giusta dimensione.
cielosereno52 is offline  
Vecchio 02-08-2007, 10.54.48   #35
Galileo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-07-2007
Messaggi: 46
Riferimento: La paura della solitudine..

Citazione:
Originalmente inviato da hava
Ragionandoci sopra ..mi sembra che come le cellule del nostro corpo vivono esperienze di unicità rimanendo legate a un involucro.. siamo anche noi come persone ad essere legate in qualche modo agli altri, in modo a volte sottile, a volte in maniera forte forte..come quando amiamo {di Cielosereno]


e' un'idea che condivido e tu l'hai espressa bene.

Le cellule, così come gli organi del nostro corpo, collaborano per garantire la sopravvivenza dell'individuo e anche la propri... C'è uno scopo preciso... Noi invece? Perchè siamo così attaccati agli altri? Non continueremmo a vivere cmq?
Galileo is offline  
Vecchio 02-08-2007, 19.59.25   #36
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
Riferimento: La paura della solitudine..

Citazione:
Originalmente inviato da Galileo
Avete mai pensato ad una vita senza aver nessun altro contatto umano? A me personalmente mi da un senso di angoscia e tristezza.. a voi? Perchè l'uomo ha così bisogno di contatti con i suoi simili?

Prima si, anch' io provavo questo senso di angoscia, adesso ti dirò lo provo ma solo per il fatto che sto con una persona meravigliosa e per la mia famiglia, se non ci fossero loro non me ne fregherebbe niente, sarò fuori di testa... ma è troppo tempo che non dico "ho conosciuto una persona con la quale vale la pensa di parlarci insieme... di uscirci..".. per quello che è la gente, no, non sarei angosciata per la solitudine, anzi...
elair85 is offline  
Vecchio 03-08-2007, 01.00.26   #37
Indecisive
Ospite
 
Data registrazione: 11-06-2007
Messaggi: 30
La solitudine come guscio

Io sono una di quelle persone che, al di fuori dei motivi di lavoro, stanno in casa per settimane senza mai uscire.
Mi metto in poltrona e guardo un bel film, o sul letto e leggo un bel libro o navigo in Internet. E sono anche felice di starmene da sola in casa. Assaporo la solitudine, il silenzio, e il tempo di cui posso disporre come mi pare.
Vado al cinema, a teatro, a camminare a fare spese praticamente sempre sola.
La stragrande maggioranza dei viaggi li ho fatti da sola.

Ma non posso dire di stare bene con me stessa, anzi.
Credo sia una specie di corazza, mi sento protetta, come una lumachina che fa del proprio guscio l'universo intero.
La mia tendenza è quella di starmene da sola, per conto mio. Finchè sto in casa mi sento anche bene. Quando sono fuori, tra la gente, mi sento quello che sono: sola.

Anni fa ero solita fare mille telefonate per non uscire sola, poi mi sono stufata. Piuttosto che rinunciare a fare qualcosa cui tengo, la faccio da sola; o piuttosto che uscire con qualcuno tanto per non uscire da sola, allora esco sola.

Ma una vita da eremita, no, non me la immagino. Anche se un po' eremita lo sono. In quanto a tempo speso da sola, sono sicuramente al di sopra della media, di gran lunga. Ma non posso dire di essere felice.
Indecisive is offline  
Vecchio 03-08-2007, 11.00.51   #38
kore
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-07-2007
Messaggi: 343
Riferimento: La paura della solitudine..

Anche a me succede di preferire la solitudine alla compagnia, nonostante la mia piccolissima cerchia di amicizie.
La solitudine l'ho subita, così credevo all'inizio.
Invece ho scoperto la cercavo per prima, forse a causa di una certa "avarizia" caratteriale che mi contraddistingue.
Non mi dispiace affatto la compagnia degli altri, ma prendo la gente a piccole dosi. La solitudine mi serve per esercitare il distacco, per riordinare le idee, per ricaricarmi.
Ma attribuisco un'importanza fondamentale alla relazione con gli altri, al confronto.
Vivere come un eremita? Confesso che a volte l'ho desiderato, ma conoscendomi so che presto mi annoierei anche di questo (sono facile alla noia).
La solitudine è un lusso che mi concedo volentieri, perchè non sono costretta a star sola. Finchè è una libera scelta, ben venga. Ma quando è forzata può sfociare nella malattia, nella melanconia.
kore is offline  
Vecchio 04-08-2007, 09.02.06   #39
Galileo
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-07-2007
Messaggi: 46
Riferimento: La solitudine come guscio

Citazione:
Originalmente inviato da Indecisive
Io sono una di quelle persone che, al di fuori dei motivi di lavoro, stanno in casa per settimane senza mai uscire.
Mi metto in poltrona e guardo un bel film, o sul letto e leggo un bel libro o navigo in Internet. E sono anche felice di starmene da sola in casa. Assaporo la solitudine, il silenzio, e il tempo di cui posso disporre come mi pare.
Vado al cinema, a teatro, a camminare a fare spese praticamente sempre sola.
La stragrande maggioranza dei viaggi li ho fatti da sola.

Ma non posso dire di stare bene con me stessa, anzi.
Credo sia una specie di corazza, mi sento protetta, come una lumachina che fa del proprio guscio l'universo intero.
La mia tendenza è quella di starmene da sola, per conto mio. Finchè sto in casa mi sento anche bene. Quando sono fuori, tra la gente, mi sento quello che sono: sola.

Anni fa ero solita fare mille telefonate per non uscire sola, poi mi sono stufata. Piuttosto che rinunciare a fare qualcosa cui tengo, la faccio da sola; o piuttosto che uscire con qualcuno tanto per non uscire da sola, allora esco sola.

Ma una vita da eremita, no, non me la immagino. Anche se un po' eremita lo sono. In quanto a tempo speso da sola, sono sicuramente al di sopra della media, di gran lunga. Ma non posso dire di essere felice.

Confermi un po quello che ho detto io:senza gli altri non riusciamo a sentirci felici, sereni... Siamo deboli..
Galileo is offline  
Vecchio 04-08-2007, 11.45.09   #40
Pantera Rosa
Ospite abituale
 
 
Data registrazione: 08-03-2006
Messaggi: 290
Riferimento: La paura della solitudine..

Citazione:
Originalmente inviato da Galileo
Avete mai pensato ad una vita senza aver nessun altro contatto umano? A me personalmente mi da un senso di angoscia e tristezza.. a voi? Perchè l'uomo ha così bisogno di contatti con i suoi simili?

Beh, Aristotele lo aveva già affermato molti secoli fa, l'uomo è un animale sociale
(e socievole ), ha bisogno di comunicare e di esprimersi, tanto è vero che la natura lo ha dotato, tra i viventi, della parola (logos).

Abbiamo bisogno dell'amicizia, dell'affetto e dell'amore degli altri per vivere,una vita senza questi sentimenti sarebbe vuota e fredda, anzi non ci sarebbe proprio vita...
E' un'inclinazione naturale quella della socialità, se no saremmo tutti degli eremiti.


Pantera Rosa is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it