Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 22-12-2003, 11.57.14   #11
gabbiano azzurro
Ospite
 
Data registrazione: 01-12-2003
Messaggi: 12
la solitudine è una conquista

Parlare di solitudine richiede una premessa per uscire dai luoghi comuni.La solitudine va intesa prima rispetto a noi stessi e , poi , rispetto agli altri.
La solitudine è una conquista che parte da un imbarazzante , a volte doloroso , ma sempre f un faccia a faccia con noi stessiSpesso ne abbiamo paura perchè è un confronto con l'ignoto.Questo puo' fare paura e preferiamo fuggire da noi stessi.Ma quando riusciamo attraverso nuovi pensieri positivi nuovi modi di essere , a vedrci dentro allora iniziamo un processo d'autonomia e d'intimità tutta nostra.ci incontriamo con noi stessi . scopriamo l'altro che è in noi e lo accogliamo e lo amiamo.Inizia il nostro ri-sveglio e la nostra ri-nascita dall'amore per noi stessi.Non abbiamo piu' paura di conoscerci scopriamo chi siamo"CONOSCI TE STESSO".tORNARE AL NUCLEO PROFONDO DI Sè SIGNIFICA RITROVARE L'INTEGRITA' DELLA PROPRIA PERSONA.Riscopriamo ogni giorno l'impulso vitale che ci fa sentire veri vivi e in profondo contatto con i nostri bisogni.
La conquista dell'autonomia da solitudine non è facile nè semplice.
Imparare a star bene soli porta come conseguenza un migliore modo di relazionarsi con gli altri interagire manifestare noi stessi , accogliere ed essre accolti.
Solo da un processo interno si puo' arrivare a non sentire il vuoto da solitudine intesa come non vita , non accettazione da parte degli altri o/viceversa.Soli non significa da soli. Spesso qualcuno rimano ancorato alla scoperta di sè , ma non si abbandona agli altri chiuso , per paura di perdere sè stesso.Rimane dentro un cieco individualismo.
Altri invece cercano solo gli altri perchè non ntollerano quel incontro con loro stessi.E' un modo di relazionarsi che non arrichisce e ci rende sempre dipendenti dagli altri, che comunque non possono colmare quel vuoto da accettazione di sè stessi.
L'amore di sè è la prima ricerca.L'amore per l'altro e l'essere riamati ne è una conseguenza.
So quanto sia terribile sia il sentirsi soli da soli...che soli con gli altri.Ma so anche ,per esperienza ,come sia meraviglioso scoprirsi e amarsi nel nostro spazio vitale solo nostro!
Un sorriso
g.A.
comincia con l'amarti ed ascoltarti.Ciao G.A.
gabbiano azzurro is offline  
Vecchio 22-12-2003, 12.11.53   #12
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Marco_532 is offline  
Vecchio 22-12-2003, 16.49.17   #13
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
Re: la solitudine è una conquista

Citazione:
Messaggio originale inviato da gabbiano azzurro
Parlare di solitudine richiede una premessa per uscire dai luoghi comuni.La solitudine va intesa prima rispetto a noi stessi e , poi , rispetto agli altri.
La solitudine è una conquista che parte da un imbarazzante , a volte doloroso , ma sempre f un faccia a faccia con noi stessiSpesso ne abbiamo paura perchè è un confronto con l'ignoto.Questo puo' fare paura e preferiamo fuggire da noi stessi.Ma quando riusciamo attraverso nuovi pensieri positivi nuovi modi di essere , a vedrci dentro allora iniziamo un processo d'autonomia e d'intimità tutta nostra.ci incontriamo con noi stessi . scopriamo l'altro che è in noi e lo accogliamo e lo amiamo.Inizia il nostro ri-sveglio e la nostra ri-nascita dall'amore per noi stessi.Non abbiamo piu' paura di conoscerci scopriamo chi siamo"CONOSCI TE STESSO".tORNARE AL NUCLEO PROFONDO DI Sè SIGNIFICA RITROVARE L'INTEGRITA' DELLA PROPRIA PERSONA.Riscopriamo ogni giorno l'impulso vitale che ci fa sentire veri vivi e in profondo contatto con i nostri bisogni.
La conquista dell'autonomia da solitudine non è facile nè semplice.
Imparare a star bene soli porta come conseguenza un migliore modo di relazionarsi con gli altri interagire manifestare noi stessi , accogliere ed essre accolti.
Solo da un processo interno si puo' arrivare a non sentire il vuoto da solitudine intesa come non vita , non accettazione da parte degli altri o/viceversa.Soli non significa da soli. Spesso qualcuno rimano ancorato alla scoperta di sè , ma non si abbandona agli altri chiuso , per paura di perdere sè stesso.Rimane dentro un cieco individualismo.
Altri invece cercano solo gli altri perchè non ntollerano quel incontro con loro stessi.E' un modo di relazionarsi che non arrichisce e ci rende sempre dipendenti dagli altri, che comunque non possono colmare quel vuoto da accettazione di sè stessi.
L'amore di sè è la prima ricerca.L'amore per l'altro e l'essere riamati ne è una conseguenza.
So quanto sia terribile sia il sentirsi soli da soli...che soli con gli altri.Ma so anche ,per esperienza ,come sia meraviglioso scoprirsi e amarsi nel nostro spazio vitale solo nostro!
Un sorriso
g.A.
comincia con l'amarti ed ascoltarti.Ciao G.A.

Non avrei saputo dire di meglio.

Alby83 is offline  
Vecchio 22-12-2003, 18.10.39   #14
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Citazione:
Messaggio originale inviato da edera
siamo soli.
nessuno lo sa.
taci e fingi.





ovvero
???
bomber is offline  
Vecchio 22-12-2003, 18.14.18   #15
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: la solitudine è una conquista

Citazione:
Messaggio originale inviato da gabbiano azzurro
Parlare di solitudine richiede una premessa per uscire dai luoghi comuni.La solitudine va intesa prima rispetto a noi stessi e , poi , rispetto agli altri.
La solitudine è una conquista che parte da un imbarazzante , a volte doloroso , ma sempre f un faccia a faccia con noi stessiSpesso ne abbiamo paura perchè è un confronto con l'ignoto.Questo puo' fare paura e preferiamo fuggire da noi stessi.Ma quando riusciamo attraverso nuovi pensieri positivi nuovi modi di essere , a vedrci dentro allora iniziamo un processo d'autonomia e d'intimità tutta nostra.ci incontriamo con noi stessi . scopriamo l'altro che è in noi e lo accogliamo e lo amiamo.Inizia il nostro ri-sveglio e la nostra ri-nascita dall'amore per noi stessi.Non abbiamo piu' paura di conoscerci scopriamo chi siamo"CONOSCI TE STESSO".tORNARE AL NUCLEO PROFONDO DI Sè SIGNIFICA RITROVARE L'INTEGRITA' DELLA PROPRIA PERSONA.Riscopriamo ogni giorno l'impulso vitale che ci fa sentire veri vivi e in profondo contatto con i nostri bisogni.
La conquista dell'autonomia da solitudine non è facile nè semplice.
Imparare a star bene soli porta come conseguenza un migliore modo di relazionarsi con gli altri interagire manifestare noi stessi , accogliere ed essre accolti.
Solo da un processo interno si puo' arrivare a non sentire il vuoto da solitudine intesa come non vita , non accettazione da parte degli altri o/viceversa.Soli non significa da soli. Spesso qualcuno rimano ancorato alla scoperta di sè , ma non si abbandona agli altri chiuso , per paura di perdere sè stesso.Rimane dentro un cieco individualismo.
Altri invece cercano solo gli altri perchè non ntollerano quel incontro con loro stessi.E' un modo di relazionarsi che non arrichisce e ci rende sempre dipendenti dagli altri, che comunque non possono colmare quel vuoto da accettazione di sè stessi.
L'amore di sè è la prima ricerca.L'amore per l'altro e l'essere riamati ne è una conseguenza.
So quanto sia terribile sia il sentirsi soli da soli...che soli con gli altri.Ma so anche ,per esperienza ,come sia meraviglioso scoprirsi e amarsi nel nostro spazio vitale solo nostro!
Un sorriso
g.A.
comincia con l'amarti ed ascoltarti.Ciao G.A.


insomma pensi che non esista solitudine negativa ...????
o meglio la solitudine serve in modo particolare per conoscere se stessi ed amarsi ??
o capito bene ???
bomber is offline  
Vecchio 22-12-2003, 19.13.53   #16
gabbiano azzurro
Ospite
 
Data registrazione: 01-12-2003
Messaggi: 12
esistono tanti modi di vivere la solitudine

ciao bomber
Mi spiego meglio.Esitono tanti modi di vivere la solitudine.Quando non siamo in contatto con il nostro intimo modo di essere, quando non ci conosciamo e amiamo stare soli provoca dolore.La solitudine diventa una conquista quando attraverso un percorso , credimi anche faticoso e a volte doloroso approdiamo alla meta l'amore di noi stessi.L'incontro sereno con l'altro che è in noi ( ossia con le parti di noi che non ci piacciono9 DA QUI LA NOSTRA AUTOCONSAPEVOLEZZA E IL BENESSERE CHE RIGENERA per star bene con sè stessi e con gli altri.
Un sorriso
G.A.
gabbiano azzurro is offline  
Vecchio 22-12-2003, 22.43.54   #17
edera
 
Messaggi: n/a
ciao bomber,
ho scritto quel pensiero ma non so di chi sia.
Mi e' stato detto tempo fa' in un momento in cui mi lamentavo della solitudine.Anch'io mi sono chiesta il perche'di quel 'taci e fingi'.....
mah!!!!!
 
Vecchio 22-12-2003, 23.44.55   #18
bomber
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-09-2003
Messaggi: 4,154
Re: esistono tanti modi di vivere la solitudine

Citazione:
Messaggio originale inviato da gabbiano azzurro
ciao bomber
Mi spiego meglio.Esitono tanti modi di vivere la solitudine.Quando non siamo in contatto con il nostro intimo modo di essere, quando non ci conosciamo e amiamo stare soli provoca dolore.La solitudine diventa una conquista quando attraverso un percorso , credimi anche faticoso e a volte doloroso approdiamo alla meta l'amore di noi stessi.L'incontro sereno con l'altro che è in noi ( ossia con le parti di noi che non ci piacciono9 DA QUI LA NOSTRA AUTOCONSAPEVOLEZZA E IL BENESSERE CHE RIGENERA per star bene con sè stessi e con gli altri.
Un sorriso
G.A.



in effettti e anche vero che per stare bene con gli altri bisogna stare bene con se stessi
bomber is offline  
Vecchio 23-12-2003, 09.37.00   #19
moni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-11-2003
Messaggi: 78
Citazione:
Messaggio originale inviato da edera
siamo soli.
nessuno lo sa.
taci e fingi.



miiiiiiiiiii ho letto pure la risposta che hai dato a bomb... ok non è una frase tua... però il fatto di citarla...ehm...forse qualcosa in te ha "segnato"... no?

certo... si fa in fretta a "parlare degli altri"... siamo bravissimi, a capirli a sentire cosa "non va"...

Certo chi ha scritto una frase del genere... non stava sicuramente "bene"... chi "deve fingere"... per non dar a vedere come sta...ragazzi... beh... bene penso che non stia per niente..

però se a qualcuno la nostra finzione può sfuggire... a qualcuno la nostra finzione "suona" come il campanello più insistente... quando qualcuno ti vuole bene, non c'è finzione che tenga... Si vede... che poi ... si voglia far finta di non vederla per "comodità" o per "attendere che passi da sola"...beh quello è un altro discorso... ma non c'è sofferenza che passi inosservata...

spesso ci fa "comodo"... vivere con questa consapevolezza per... pararci il "di dietro" e pure "il davanti"!!!

Mi sta bene "fingere" in alcuni contesti..perchè non capirebbero.. ma in altri, quelli veri, quelli in cui puoi piangere... o ridere... o semplicemente stare in silenzio... lì non puoi permetterti di fingere
.... perchè si sta perdendo la possibilità di essere "condividere" e "crescere"....

la solitudine?... la parola in se mi da del negativo... ma il star da soli per "trovarsi" per "ascoltarsi"... miiiiiiiii beata solitudine davvero!!

baciotti...
moni is offline  
Vecchio 23-12-2003, 11.55.01   #20
Alby83
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-11-2003
Messaggi: 91
Sto imparando proprio in questo periodo a vivere bene con me stesso. Prima la mia condizione di solitudine la vedevo in negativo, illudendomi che un domani forse...avrei trovato la ragazza che mi avrebbe coraggiosamente salvato da questa condizione. Mi sono reso conto (sulla mia pelle purtroppo) che ciò non è vero e nemmeno lontanamente possibile; devo prima accettare la mia condizione così com'è ed andarmi bene per come sono, poi potrò pensare di accettare di vivere un rapporto in maniera "sana".

Questo per dire che la solitudine secondo me non è per forza negativa, se uno vive bene con se stesso, il momento di solitudine può essere un momento per rientrare in contatto con la sua energia vitale e per riordinare anche semplicemente i suoi pensieri.

Alby83 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it