Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Psicologia
Psicologia - Processi mentali ed esperienze interiori.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Percorsi ed Esperienze
Vecchio 23-05-2006, 18.10.23   #11
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Citazione:
Messaggio originale inviato da odissea
eh, bella domanda.

secondo me alla base di un qualsiasi rapporto con tale differenza, si parte sempre da qualche altro presupposto. e non mi riferisco a meri interessi economici, assolutamente no.
Secondo me in una situazione del genere c'è dietro qualche bisogno dell'ego.....così come forse lo diresti tu.

Tu pensi che si possa prendere l'anima come presupposto, qualsiasi cosa tu intenda per anima?

teoricamente si praticamente di AMORE tutti parlano ma in fin dei conti cosa è?
se mi osservo in giro noto molta distorsione egoica.
turaz is offline  
Vecchio 23-05-2006, 18.35.51   #12
ammina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-05-2006
Messaggi: 58
non trovate che in questo caso e comunque ogni altra volta che si parla di in certo argomento molto in generale si rischia di complicarlo? non so se avete mai percepito questa cosa.. perchè quando una cosa è un fatto concreto ha la sua ragione di essere..e la si puo trovare..quando si parla di una situazione generica è come se si parlasse di qualcosa che non esiste..o no?
ammina is offline  
Vecchio 23-05-2006, 18.38.55   #13
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
beh di questi casi ne esistono.
chiaro che per poter dire qualcosa in merito occorre conoscere i protagonisti (e a volte non basta nemmeno quello)
turaz is offline  
Vecchio 23-05-2006, 18.43.50   #14
ammina
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-05-2006
Messaggi: 58
sì,lo so che ne esistono,io stessa conosco coppie come quelle di cui parla odissea..ma appunto per questo osservo che la storia dipende molto dai protagonisti.
ammina is offline  
Vecchio 23-05-2006, 19.25.52   #15
hava
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2005
Messaggi: 542
Di questi casi ne conosciamo, anche donne anziane con compagno giovane.
Io tendo a credere che se si esclude il fattore economico, ci sia la ricerca di figura materna o paterna.
hava is offline  
Vecchio 23-05-2006, 20.31.05   #16
ellea
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 05-08-2005
Messaggi: 77
Vista dal punto di vista del più grande...

per me può anche trattarsi di un desiderio di recuperare aspetti giovani di sè:a volte si esce fuori da storie pesanti che hanno comportato rinunce e sacrifici,e magari si sente come l'impressione di non aver vissuto bene il proprio tempo e si pensa che la storia con una persona più giovane possa riportarci a un tempo più verde della nostra vita , quasi un risarcimento...ingannevole se si vuole..


poi ci sarebbe da capire l'incastro tra i due e, dal punto di vista del più giovane, penso che quel che dice hava sia giusto.

Ultima modifica di ellea : 23-05-2006 alle ore 20.33.34.
ellea is offline  
Vecchio 24-05-2006, 00.47.40   #17
Spaceboy
...cercatore...
 
L'avatar di Spaceboy
 
Data registrazione: 15-03-2006
Messaggi: 604
Se una persona si mette con un'altra di 40 anni più vecchia:

1. o il vegliardo è ricco sfondato.

2. o la poveretta ha seri problemi di natura psicoaffettiva.

...non credo assoluamente a nessun'altra ragione...

Spaceboy is offline  
Vecchio 24-05-2006, 09.53.38   #18
odissea
torna catalessi...
 
L'avatar di odissea
 
Data registrazione: 30-08-2005
Messaggi: 899
Citazione:
Messaggio originale inviato da ammina
non trovate che in questo caso e comunque ogni altra volta che si parla di in certo argomento molto in generale si rischia di complicarlo? non so se avete mai percepito questa cosa.. perchè quando una cosa è un fatto concreto ha la sua ragione di essere..e la si puo trovare..quando si parla di una situazione generica è come se si parlasse di qualcosa che non esiste..o no?


è vero che di situazioni così ce ne sono tante, ognuna delle quali ha le sue particolari ragioni di essere.

Non chiedo di esprimere sentenze definitive, ma pareri su quello che una situazione di questo tipo vi ispira.
Non per parlare male di qualcuno; semplicemente è qualcosa che accade, e che a me personalmente fa un certo effetto, e mi stupisce: perchè?
odissea is offline  
Vecchio 24-05-2006, 09.54.30   #19
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: differenza abissale di età

Citazione:
Messaggio originale inviato da odissea
ciao a tutti, provo ad aprire questo 3d perchè sono rimasta colpita da una storia che ho letto in questa sezione e che risale a un po' di tempo fa, e anche perchè ho letto un romanzo che affronta questo tema che mi ha lasciata un po' allibita.

Il mio è un tentativo di aprire un discorso in generale, nessun riferimento personale alla vicenda raccontata nel tread cui ho preso "ispirazione".

E' possibile una relazione fra un uomo e una donna con tanta, tantissima differenza di età? Mi riferisco a quelle situazioni dove lui è anziano, anzi vecchio, oltre, o in prossimità dei 70, mentre lei è suppergiù una trentenne.Un abisso in termini fisici, cognitivi, culturali, sociali: tutto quanto.
Quaranta e più anni di differenza. Un anziano e una specie di lolita.

Che ne pensate, che idee vi vengono....tutto è lecito (o quasi).
io mi sono fatta un'idea, ma per carattere e per deformazione vedo il "patologico" dappertutto.....forse esagero. o no?

Non ho letto tutta la discussione, sparo la mia poi vediamo.

Dunque, partiamo da presupposto che tutto è possibile ma che alcune cose sono meno probabili di altre.
Una relazione d'amore senza nessuna componente almeno un pochino patologica tra due persone con 40 anni di differenza, non mi pare la cosa più probabile del mondo. E ci sono dei motivi per cui penso questo. Ma è comunque possibile!

Già se scendiamo a 20 anni di differenza, però, la vedo mooooolto più probabile. Almeno l'attrazione e l'innamoramento reciproci. Poi, gestire il rapporto può essere un po' complesso, ma questo non significa che non ci sia amore!!

Fragola is offline  
Vecchio 24-05-2006, 09.59.51   #20
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
spesso si cerca fuori di se la sicurezza che non si ha interiormente ricercando il "padre" in una figura molto più avanti negli anni.
Spesso tale ricerca deriva dalla mancanza nell'infanzia o di una morbosa ossessione nei confronti della figura paterna ("causa" primaria dell'insicurezza)
ma questo "padre" in sostanza si configura come un "appoggio" per non evolvere.

Ecco a parer mio perchè ciò "stupisce" e perchè è sintomo di qualcosa che non "quadra".
turaz is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it