Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Riflessioni > Riflessioni sul Senso della Vita
 Riflessioni sul Senso della Vita - Commenti sugli articoli della omonima rubrica presente su WWW.RIFLESSIONI.IT - Indice articoli rubrica
Vecchio 04-08-2011, 00.31.48   #31
chlobbygarl
Lance Kilkenny
 
Data registrazione: 28-11-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Il senso della vita è già nel cercarlo e nel porsi la domanda. Noi siamo l'unica specie a farlo nel cosmo e tale solitudine intellettuale ci obbliga a cercare un senso o anche a negarlo, sempre per disperazione!
chlobbygarl is offline  
Vecchio 17-08-2011, 19.55.04   #32
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Citazione:
Originalmente inviato da chlobbygarl
Il senso della vita è già nel cercarlo e nel porsi la domanda. Noi siamo l'unica specie a farlo nel cosmo e tale solitudine intellettuale ci obbliga a cercare un senso o anche a negarlo, sempre per disperazione!
Certamente ci poniamo la domanda e forse siamo l'unica specie a farlo, ma non percepiamo alcuna solitudine intellettuasle che ci obblighi...per lo meno io non la percepisco e con me tanti altri che conosco.
Del resto non è l'unica domanda che ci poniamo: ce ne poniamo tante! ...anzi proprio questa è da tanto tempo che ce la poniamo che oramai ha un pò stufato: forse perchè quelli che per lo più la pongono, la domanda, alludono o sperano in un senso extraumano.
Ecco è proprio questo che non c'è...un senso extraumano!

Il senso stà esclusivamente nel viverla pienamente questa vita... con dignità.

Quello che poi non capisco è perchè debba essere sempre "disperatamente" che ci chiediamo il senso!

Per quanto riguarda le altre specie sulla terra credo che difficilmente si pongano domande se non per quanto riguarda il pranzo e la cena o per problematiche di procreazione...per lo meno ai livelli superiori.

Per il cosmo non saprei: invero anche questa è una della tante domande, ma non mi preoccupa più di tanto: nessuna disperazione!

Sembra però che ci sia un apposito centro negli USA, dotato di sofisticata strumentazione, completamente dedicato alla percezione di segnali intelligenti dal cosmo: fino ad ora non è arrivato niente...nessuna domada! ...nessuna risposta! non è un pò strano?

Veramente questa solitudine comincia a impresierirmi un poco: fortuna che già noi umani siamo 7 miliardi...e con gli amici di facebook ancora ce la caviamo!
ulysse is offline  
Vecchio 19-08-2011, 02.46.06   #33
chlobbygarl
Lance Kilkenny
 
Data registrazione: 28-11-2007
Messaggi: 362
Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Citazione:
Originalmente inviato da ulysse
Certamente ci poniamo la domanda e forse siamo l'unica specie a farlo, ma non percepiamo alcuna solitudine intellettuasle che ci obblighi...per lo meno io non la percepisco e con me tanti altri che conosco.
Del resto non è l'unica domanda che ci poniamo: ce ne poniamo tante! ...anzi proprio questa è da tanto tempo che ce la poniamo che oramai ha un pò stufato: forse perchè quelli che per lo più la pongono, la domanda, alludono o sperano in un senso extraumano.
Ecco è proprio questo che non c'è...un senso extraumano!

Eh ma tu vai sempre a parare lì, l'extraumano cui non dobbiamo pensare, il metafisico che non deve occuparci, la solitudine che non c'è (ma parlavo di quella appunto intellettuale, che non occorre a stomaco vuoto..o il 15 d'agosto in un museo) eppure nessuno qui ha correlato la speculazione sul senso della vita a sbocchi ultraterreni. Certo che ci poniamo molte altre domande, ad esempio adesso mi pongo quella sulla ricorrenza nei tuoi pensieri dell'extraumano, ma, credimi, senza disperazione.
Citazione:
Il senso stà esclusivamente nel viverla pienamente questa vita... con dignità.
Quello che poi non capisco è perchè debba essere sempre "disperatamente" che ci chiediamo il senso!
la dignità è un concetto assai gommoso e in effetti ci sta dentro di tutto a cominciare dalla disperazione.

Citazione:
Sembra però che ci sia un apposito centro negli USA, dotato di sofisticata strumentazione, completamente dedicato alla percezione di segnali intelligenti dal cosmo: fino ad ora non è arrivato niente...nessuna domada! ...nessuna risposta! non è un pò strano?
non saprei ti confesso....ma il concetto di 'percezione (umana) di segnali intelligenti dal cosmo' è già un bel programma, altro che spiritismi, new age e filosofie orientali.

Citazione:
Veramente questa solitudine comincia a impresierirmi un poco: fortuna che già noi umani siamo 7 miliardi...e con gli amici di facebook ancora ce la caviamo!
eh ma vuoi capire cosa sia la solitudine intellettuale e vai sul facebook, un pò come chi andasse a provare la moto tuffandocisi nel lago di garda...
chlobbygarl is offline  
Vecchio 20-08-2011, 13.31.39   #34
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Citazione:
Originalmente inviato da chlobbygarl
Eh ma tu vai sempre a parare lì, l'extraumano cui non dobbiamo pensare, il metafisico che non deve occuparci, la solitudine che non c'è (ma parlavo di quella appunto intellettuale, che non occorre a stomaco vuoto..o il 15 d'agosto in un museo)
In effetti l'extraumano teologico o esoterico che sia è uno dei miei maggiori interessi, ma non per confermarne l'esistenza ..ma l'inesistenza: l'universo è di costituzione fisico/energetica...compresa la biologia evoluta dalla materia e dall'energia: è questo il senso universale del vivente: l'evoluzione!
Citazione:
....eppure nessuno qui ha correlato la speculazione sul senso della vita a sbocchi ultraterreni.
E' normale! è sottinteso! Un credente vero, per coerenza non puo' limitare il senso della vita al breve arco temporale della vita terrestre dato che la proietta nell'ultra terrestre: non puo' immaginare altro: il senso della vita ce lo dà Dio!
Per noi scettici miscredenti invece la cosa è diversa: per coerenza, non possiamo uscire da questa vita...dato che non c'è altro...oppure c'è la storia, la cultura, il lascito genetico, l'eventuale contributo di lavoro, di pensiero, di affetti, ecc...
Il concetto è strategicamente piu' efficace e costruttivo!

Ma poi, in fondo anche il nostro contenuto di informaqzione si disperde a poco a poco...ma nessun intevento extra...nesun deus ex machina!
Citazione:
Certo che ci poniamo molte altre domande, ad esempio adesso mi pongo quella sulla ricorrenza nei tuoi pensieri dell'extraumano, ma, credimi, senza disperazione.
E' legittimo! ma forse non hai fatto caso che sono spesso i miscredenti quelli che parlano e trattano maggiormente del trascendente. A parte i professionisti della religione nessuno tratta di religione come un ateo o un agnostico: abbiamo anche casi famosi...per esempio: Odifreddi, Margherita Hack, Corrado Augias che ha pubblicato parecchio su Gesù e sulla religione.
Ora ho in mano il libro di Richard Dawkins: l'illusione di Dio!

Comunque, indipendentemente dalla esistenza o meno di un trascendente...(niente è dimostrabile)... il fenomeno religioso è imponente e degno della massima attenzione: per esempio, vogliamo mettere l'influenza di Kant, per dirne uno, sulla nostra cultura e formazione con l'influenza sulla società occidentale e non solo, della filosofia di Gesù in tutte le sue estensioni e diramazioni?
Per quanto Kant ha iniziato una corrente di pensiero, l'illuminismo, che un giorno potrebbe anche soppiantare. Ma per ora la religione domina.

Sono duemila anni che c'è: è difficile prescinderne.

Per altri versi è anche strano che tante persone abituate al rigore logico o pragmatico di una struttura di pensiero, aderiscano alla religione per fede: il ricorso al divino risolve ogni contraddizione! Non è incorenza umana? Interessante!
Per conto mio mi piace appunto sollecitare il tema religioso perchè c'è sempre qualcuno che dice qualcosa di interessante o curioso...comunque che non sarebbe accettabile in condizioni normali, oppure io stesso posso dire, in contrapposizione, qualcosa di interessante.
Citazione:
la dignità è un concetto assai gommoso e in effetti ci sta dentro di tutto a cominciare dalla disperazione.
In effetti ho usato la parola "dignità" proprio per comprende di tutto, ma non certo la disperazione: cosa c'è di dignitoso nella disperazione?
A me stupisce che si debba essere sempre disperati nel male del vivere!
Io in fondo vivo bene ...o vivrei bene se non ci fosse questo casino con l'economia e con i tagli o le manocvre.
Citazione:
non saprei ti confesso....ma il concetto di 'percezione (umana) di segnali intelligenti dal cosmo' è già un bel programma, altro che spiritismi, new age e filosofie orientali.
E anche di santi e angeli che pullulano in cielo...come ci racconta la religione! Potrebbe essere che un giorno, presto, arrivi su quei computer una foto dal cosmo: una specie di ottaedro in 3D con un occhio e un arto su ogni faccia e una bocca sulla faccia centrale...altro che umani, popolo preferito da Dio impastato dalla creta a sua immagine e somiglianza!
Citazione:
eh ma vuoi capire cosa sia la solitudine intellettuale e vai sul facebook, un pò come chi andasse a provare la moto tuffandocisi nel lago di garda...
Ma oramai solo facebook ci resta di "intellettuale" (sic!)...e sbrighiamoci ad iscriverci che anche quello tagliano e oscurano.
ulysse is offline  
Vecchio 04-09-2011, 00.08.03   #35
Ciroemilio
Utente bannato
 
L'avatar di Ciroemilio
 
Data registrazione: 26-08-2011
Messaggi: 48
Lightbulb Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Secondo me,il senso della vita universale,comprensivo di tutta la specie vivente,bisogna identificarlo,come il risultato della noia dello scienziato più religioso dell'universo,Dio!
Il TUTTO,il senso universale della vita è il Suo Play-Station!

Che ne pensate?
Ciroemilio is offline  
Vecchio 04-09-2011, 18.02.34   #36
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Citazione:
Originalmente inviato da Ciroemilio
Secondo me,il senso della vita universale,comprensivo di tutta la specie vivente,bisogna identificarlo,come il risultato della noia dello scienziato più religioso dell'universo,Dio!
Il TUTTO,il senso universale della vita è il Suo Play-Station!

Che ne pensate?
In un giorno di noia il Dio dell'Universo ...avrebbbe costruito l'Universo!?
Ma non è provato...come di solito non lo sono, appunto, le affermanzioni di ordine religioso.
E poi chi ha detto che Dio sia religioso?
La religione l'hanno inventata gli uomini!...a limite, Dio si è limitato a fare l'Universo!

Che poi lo usi come Play-Station mi pare improbabile...se mai lo ha inserito nel suo computer per programmare le nostre storie....compresi gli extraterrestri.

Il guaio è che io non credo nella predeterminazione.
ulysse is offline  
Vecchio 04-09-2011, 23.21.49   #37
Ciroemilio
Utente bannato
 
L'avatar di Ciroemilio
 
Data registrazione: 26-08-2011
Messaggi: 48
Thumbs up Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Per Ulysse
Citazione:
Citazione:
Secondo me,il senso della vita universale,comprensivo di tutta la specie vivente,bisogna identificarlo,come il risultato della noia dello scienziato più religioso dell'universo,Dio!(Ciroemilio)

In un giorno di noia il Dio dell'Universo ...avrebbbe costruito l'Universo!?(Ulysse)
Per la Bibbia furono sette e la noia è semplicemente una mia,innocente provocazione ,visto il magnifico risultato della vita universale comprensiva di tutta la specie vivente.

Citazione:
Ma non è provato...come di solito non lo sono, appunto, le affermanzioni di ordine religioso.(Ulysse)
Che Gesù abbia conversato con Pilato(scioccandolo e spaventandolo) è storia(quindi provato);che Maometto abbia(per difendersi o perchè non convertiti alla sua dottrina),decapitato settanta(70)ebrei è scritto(quindi provato);che Buddha fosse un principe indiano che(dopo aver lasciato tutti i suoi averi)incontrò la soluzione alla sofferenza,è documentato(quindi provato);forse il punto,da lei giustamente arguito,è il credere/non credere nelle affermazioni d'ordine religioso,libero arbitrio caro Ulysse.
Ma in molti,mentre attendono segni evidenti o di svelare il Mistero,si dimenticano di viverlo!!
Citazione:
Citazione:
Secondo me,il senso della vita universale,comprensivo di tutta la specie vivente,bisogna identificarlo,come il risultato della noia dello scienziato più religioso dell'universo,Dio!(Ciroemilio)

E poi chi ha detto che Dio sia religioso?(Ulysse)
Meno male,qualcuno che(come me)condivida che se Dio esiste è un grande scienziato,almeno così,gli amici scienziati(quelli atei),la smettono di credersi i"creatori"delle loro idee!!!!!

Citazione:
La religione l'hanno inventata gli uomini!...a limite, Dio si è limitato a fare l'Universo!(Ulysse)
:-"Se Dio avesse limiti che Dio fosse!!"
La preghiera è il riconoscimento al proprio limite(esclusiva umana per volontà divina),perciò gli uomini hanno inventato la religione.
Un pò come lo scrivere,se vuoi l'apprendi e oltrepassi il limite,altrimenti si può continuare a vivere senza;con qualche lacuna,però,nel comunicare con noi(sè)stessi e con gli altri.

Citazione:
Il guaio è che io non credo nella predeterminazione.(Ulysse)
"Se vuoi far ridere Dio,racconta i tuoi progetti!":-(Proverbio Francescano)
Senza guai,come potremmo dare il giusto e meritato valore alle benedizioni!!

DUC IN ALTUM
Ciroemilio is offline  
Vecchio 05-09-2011, 11.57.36   #38
jador
Ospite abituale
 
Data registrazione: 19-08-2009
Messaggi: 154
Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Citazione di Ciroemilio:

""Se vuoi far ridere Dio,racconta i tuoi progetti!":-(Proverbio Francescano)
Senza guai,come potremmo dare il giusto e meritato valore alle benedizioni!!!

Chissa' che Dio non se la stia ridendo ora, per l'invenzione della religione come progetto per l'immortalita'...
jador is offline  
Vecchio 05-09-2011, 20.56.53   #39
Ciroemilio
Utente bannato
 
L'avatar di Ciroemilio
 
Data registrazione: 26-08-2011
Messaggi: 48
Cool Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Per jador(curiosità che significa jador?):
Citazione:
Citazione:
(Ciroemilio):Se vuoi far ridere Dio,racconta i tuoi progetti!":-(Proverbio Francescano)
(jador):Chissa' che Dio non se la stia ridendo ora, per l'invenzione della religione come progetto per l'immortalita'...
Per questo è un Dio d'Amore ,osservando continuamente e perennemente le nostre idiozie,sorride sempre ,oltre per alterarci i progetti,ovviamente!
Poi il progetto dell'immortalità è Suo(altrimenti saremmo noi a ridere di Lui,un Dio temporale?!?!),noi possiamo solo accettare di farne parte o meno(libero arbitrio),od addirittura,anche immaginare che con la morte la Vita finisca!!

DEC IN ALTUM
Ciroemilio is offline  
Vecchio 07-09-2011, 12.26.42   #40
ulysse
Ospite abituale
 
L'avatar di ulysse
 
Data registrazione: 21-02-2008
Messaggi: 1,363
Riferimento: Il senso della vita universale comprensivo di tutta la specie vivente.

Citazione:
Originalmente inviato da Ciroemilio
Per Ulysse
Per la Bibbia furono sette (i giorni) e la noia è semplicemente una mia, innocente provocazione ,visto il magnifico risultato della vita universale comprensiva di tutta la specie vivente.
Che sia un giorno o sette non è certo fatto essenziale: che poi il giorno di Dio duri un attimo o un miliardo di anni...non si sà: Il suo tempo non è certo misurabile in ore o giorni o anni...forse nemmeno esiste...il suo tempo! comunque niente a che fare con la vita di tutte le specie viventi o trapassate
Citazione:
Che Gesù abbia conversato con Pilato(scioccandolo e spaventandolo) è storia(quindi provato);che Maometto abbia(per difendersi o perchè non convertiti alla sua dottrina),decapitato settanta(70)ebrei è scritto(quindi provato);che Buddha fosse un principe indiano che(dopo aver lasciato tutti i suoi averi)incontrò la soluzione alla sofferenza,è documentato(quindi provato);forse il punto,da lei giustamente arguito,è il credere/non credere nelle affermazioni d'ordine religioso,libero arbitrio caro Ulysse.
Ma in molti,mentre attendono segni evidenti o di svelare il Mistero,si dimenticano di viverlo!!
Se la cosa è così chiara e storicamente provata di quale mistero parli? Io non attendo nessun segno o mistero: mi pare solo che al momento non ce ne siano.
Che poi decapitare 70 ebrei non è difficile....in nome della tolleranza!
...molti lo hanno fatto e non solo ebrei, ma gente di diverse etnie...e anche molti di piu': non è esenziale per fondare una religione. Così come non sono cose eccezionali gli incontri di Gesu' con Pilato e le traversie di Budda.
Lo strano è che proprio queste storie siano giunte fino a noi: forse avevano un buon addetto stampa!

Il libero arbitrio è una gran cosa..però bisognerebbe fare un pò di attenzione prima di dar credito agli omini verdi...che possono anche esserci e viaggire avanti e indiero per lo spazio...l'empireo! ma perchè dar loro tanta importanza? perchè cercare in loro il conforto e la misericordia...persino il perdono! ma il perdono di che? io non ho mai ucciso nessuno...e neppure rubavo la merenda a scuola!
Citazione:
Meno male,qualcuno che(come me)condivida che se Dio esiste è un grande scienziato,almeno così,gli amici scienziati(quelli atei),la smettono di credersi i"creatori"delle loro idee!!!!!
E' scienziato chi segue una metodica: osserva, sperimenta e dimostra...non nasconde niente!
Se veramente l'universo è opera di un Dio e risultanza casuale o inevitabile di strani ineffabili poteri: non è scienza, è magia!
Ma, veramente, nessuno scienziato, ateo o credente che sia, "crea" le proprie idee...scopre semplicemente le leggi dell'universo, leggi di come funziona...quando ci riesce...e a volte ci riesce persino...a prescindere da un Dio eventuale.
Citazione:
:-"Se Dio avesse limiti che Dio fosse!!"
Veramente sarebbe una umanità stupida quella che si inventasse un Dio limitato, non onnipotentente: infatti ...già che ci siamo..perchè non profittarne al massimo!?
Sembra però che un limite ci sia: l'evidenza o inevidenza di Dio!
Gli esperti dicono che è perchè non abbiamo fede che siamo ciechi: ma quanta fede occorre?
Dalle mie parti non c'è nessuno che abbia una tale vista..nemmeno quelli che pregano e vanno in chiesa o al tempio...e neppure lo dice facebook che ci sia qualcuno che veda in diretta.
Citazione:
La preghiera è il riconoscimento al proprio limite(esclusiva umana per volontà divina),perciò gli uomini hanno inventato la religione.
Un pò come lo scrivere,se vuoi l'apprendi e oltrepassi il limite,altrimenti si può continuare a vivere senza;con qualche lacuna,però,nel comunicare con noi(sè)stessi e con gli altri.
Ma io so benissimo di non essere onnipotente..e che ho molti limiti psicofisici...e lacune...come tanti altri del resto...che magari pure pregano...però io non ci tengo molto a propalare la cosa: la privacy è sacra!

Veremante lo scrivere è un'altre cosa: non comunico con esseri inevidenti anche se stanno dall'altro capo del filo o dello spazio. Posso dire cio' che voglio (entro limiti etici) e nessuno mi manda all'inferno... se non metaforicamente...se del caso!
Citazione:
"Se vuoi far ridere Dio,racconta i tuoi progetti!":-(Proverbio Francescano)
Senza guai,come potremmo dare il giusto e meritato valore alle benedizioni!!
Veramente, fra i miei progetti, non c'è quello di far ridere Dio: mi parrebbe cosa abbastanza irreale...e inutile.
Dio poi, se vuol ridere, e se veramente è onnipotente, ha ben altri mezzi e certo non ha bisogno di me...
Quanto alle benedizioni non ne sento il bisogno e scambio volentieri il loro apprezzato e meritato valore con l'assenza dei guai per me o per chiunque altro.
Purtroppo non è così facile...star fuori dai guai!
ulysse is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it