Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 10-02-2008, 11.15.40   #1
Il_Dubbio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-12-2007
Messaggi: 1,706
Creazione di spazio e tempo

La mia domanda si basa su una risposta, la risposta dice che lo spazio ed il tempo si crea con la materia.
L'universo appena nasce dal big bang si "dilata" creando spazio e tempo. E' classico l'esempio del palloncino sgonfio (inizio dell'universo) con su attaccate con la colla le galassie(oppure piu praticamente ci mettete delle monetine), soffiandoci dentro vedremo che il palloncino si gonfia e si dilata; vedremo anche che le galassie attaccate al palloncino si allontanano le une dalle altre. Possiamo immaginarci tutto con una dimensione in più, e noteremo infine, dopo questa operazione fantasiosa, che non c'è un centro dell'universo.

Questa è la risposta, ma io l'altro giorno mi sono chiesto una cosa che sebbene intuisca che sia anche stupida mi fa rimanere con un "dubbio" atroce
Quindi la "esterno"

All'inizio l'universo è molto denso e caldo, ad un certo punto però anche la luce si libera ed incomincia ad irragiarsi "esternamente".

Ora però non capisco il ruolo che ha la luce per la creazione del tempo e dello spazio (se ce l'ha).

se penso ad una analogia universo->sole, il sole disperde l'energia all'esterno in forma di radiazioni.
Ma in quest'universo non c'è un esterno, come per il sole. Quindi a creare spazio e tempo è la luce? Da ciò che sapevo io era il movimento delle galassie, insomma delle masse a creare spazio e tempo e non la luce. Ma proprio la luce dovrebbe creare il tempo? A lei che non le è mai stato permesso nemmeno capire cosa sia.

Se non fosse la luce ma le masse, la luce si posizionerebbe <<all'esterno dello spazio-tempo dell'universo>> e non all'interno?!!!?

Non so questo cosa possa o voglia dire, ma io l'ho esternata
Il_Dubbio is offline  
Vecchio 10-02-2008, 17.35.28   #2
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Creazione di spazio e tempo

Citazione:
Originalmente inviato da Il_Dubbio
La mia domanda si basa su una risposta, la risposta dice che lo spazio ed il tempo si crea con la materia.
L'universo appena nasce dal big bang si "dilata" creando spazio e tempo. E' classico l'esempio del palloncino sgonfio (inizio dell'universo) con su attaccate con la colla le galassie(oppure piu praticamente ci mettete delle monetine), soffiandoci dentro vedremo che il palloncino si gonfia e si dilata; vedremo anche che le galassie attaccate al palloncino si allontanano le une dalle altre. Possiamo immaginarci tutto con una dimensione in più, e noteremo infine, dopo questa operazione fantasiosa, che non c'è un centro dell'universo.

Questa è la risposta, ma io l'altro giorno mi sono chiesto una cosa che sebbene intuisca che sia anche stupida mi fa rimanere con un "dubbio" atroce
Quindi la "esterno"

All'inizio l'universo è molto denso e caldo, ad un certo punto però anche la luce si libera ed incomincia ad irragiarsi "esternamente".

Ora però non capisco il ruolo che ha la luce per la creazione del tempo e dello spazio (se ce l'ha).

se penso ad una analogia universo->sole, il sole disperde l'energia all'esterno in forma di radiazioni.
Ma in quest'universo non c'è un esterno, come per il sole. Quindi a creare spazio e tempo è la luce? Da ciò che sapevo io era il movimento delle galassie, insomma delle masse a creare spazio e tempo e non la luce. Ma proprio la luce dovrebbe creare il tempo? A lei che non le è mai stato permesso nemmeno capire cosa sia.

Se non fosse la luce ma le masse, la luce si posizionerebbe <<all'esterno dello spazio-tempo dell'universo>> e non all'interno?!!!?

Non so questo cosa possa o voglia dire, ma io l'ho esternata

Ecco perchè penso che non ci sia stato nessun "Big Bang", ma che tutta la materia = massa energia sia presente da sempre e sempre lo sarà, nella stessa quantità, che è infinita sempre che abbia un senso parlare di infinito per ciò che è eterno......Probabilmente le due qualifiche significano la stessa cosa......Ciò, come ho detto nel 3d sull'infinito confligge un pò con il concetto di creazionismo che pure mi appartiene.......

p.s. Dubbio, hai tirato fuori l'esempio delle monetine per spiegare l'inflazione dell'universo ?
Marius is offline  
Vecchio 11-02-2008, 09.50.19   #3
Il_Dubbio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-12-2007
Messaggi: 1,706
Riferimento: Creazione di spazio e tempo

Citazione:
Originalmente inviato da Marius
Ecco perchè penso che non ci sia stato nessun "Big Bang", ma che tutta la materia = massa energia sia presente da sempre e sempre lo sarà, nella stessa quantità, che è infinita sempre che abbia un senso parlare di infinito per ciò che è eterno......Probabilmente le due qualifiche significano la stessa cosa......Ciò, come ho detto nel 3d sull'infinito confligge un pò con il concetto di creazionismo che pure mi appartiene.......

Marius io non so cosa pensare perchè non ho ancora capito la relazione tra massa ed energia.
Un kilo di energia quanta massa è? Io purtroppo non so fare i conti su masse a riposo, inerziali, luce non massiva, legge di gravità ecc.... io devo capire se le radiazioni, la luce elettromagnetica, raggi gamma, e altre forme di energia sono equivalenti ad una massa. Ora se sono equivalenti (in qualche modo) l'energia spesa in 13 miliardi di anni ha ridotto la massa dell'universo? e dove è andata a finire, ? Si è semplicemente rimescolata oppure si è (molta parte) invero, "allontanata" dal nucleo centrale? Quanto si è allontanata se si è allontanata? Ha creato spazio e tempo? E questa energia dovrà essere risucchiata tutta, per Il Big Crunch, oppure parte potrebbe non essere riacciuffata? E cosa comporterebbe questa perdita di energia in un futuro Big Crunch?
Quando si parla di confini dell'universo io mi immagino radiazioni che si allontanano dal nucleo centrale, come per il Sole o una comune stella.
La luce va ad una velocità finita ma non deve essere messa in relazione alla massa. Anche se le galassie si muovono ad una velocità superiore a quella della luce questo non vuol dir nulla perchè quella non è una vera velocità ma è una dilatazione del tempo e dello spazio (come da post iniziale), ma la luce si dovrebbe allontanare, in riferimento a queste masse, sempre alla velocità della luce...quindi...

Io sto immaginando un universo come se fosse una palla (potrei anche immaginarmelo a forma di Babbo Natale, non è molto importante ora), e sto cercando di capire se da questa palla esce luce oppure no. Se non uscisse luce perchè imprigionata dalla forza di gravità non assomiglierebbe ad un grosso buco nero visto da un possibile osservatore esterno (anche se "fuori" noi presumiamo non ci sia nulla da risucchiare come avviene per i nostri classici buchi neri!!??)? Ma se uscisse luce, questa si allontana dalla massa e dal nucleo principale disperdendosi nel vuoto (la luce fugge nel vuoto) facendomi sorgere il dubbio (uno dei...): creando anche lo spazio e il tempo? Domanda di riserva: impoverendo la massa iniziale?



Citazione:
Originalmente inviato da Marius
p.s. Dubbio, hai tirato fuori l'esempio delle monetine per spiegare l'inflazione dell'universo ?

e si, sai come fa Paperon de Paperoni, un centesimo oggi uno domani si forma un patrimonio per l'eternità
Il_Dubbio is offline  
Vecchio 11-02-2008, 10.25.08   #4
Il_Dubbio
Ospite abituale
 
Data registrazione: 03-12-2007
Messaggi: 1,706
Riferimento: Creazione di spazio e tempo

Citazione:
Originalmente inviato da Marius
Ecco perchè penso che non ci sia stato nessun "Big Bang", ma che tutta la materia = massa energia sia presente da sempre e sempre lo sarà, nella stessa quantità, che è infinita sempre che abbia un senso parlare di infinito per ciò che è eterno......

Marius, c'è una possibilità in più, ma questa però non riesco ad immaginarmela.
Alla stessa maniera di non avere un centro (perchè le galassie si muovono tutte distanziandosi le une dalle altre come il palloncino ad inizio post) non dovrebbe esserci nemmeno un confine. Cioè, la nostra galassia per esempio è il centro rispetto alle altre, ma nello stesso tempo non lo è, ed è il confine anche se nello stesso tempo non lo è.
Praticamente una galassia irradierebbe attorno a se la luce che però non si allontana da questo universo ma come quei giochi (non so se hai mai giocato in quei giochi da bar) in cui l'omino esce da destra e poi rientra da sinistra.

che te ne pare come soluzione?
Il_Dubbio is offline  
Vecchio 11-02-2008, 15.38.49   #5
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Creazione di spazio e tempo

Citazione:
Originalmente inviato da Il_Dubbio
Marius, c'è una possibilità in più, ma questa però non riesco ad immaginarmela.
Alla stessa maniera di non avere un centro (perchè le galassie si muovono tutte distanziandosi le une dalle altre come il palloncino ad inizio post) non dovrebbe esserci nemmeno un confine. Cioè, la nostra galassia per esempio è il centro rispetto alle altre, ma nello stesso tempo non lo è, ed è il confine anche se nello stesso tempo non lo è.
Praticamente una galassia irradierebbe attorno a se la luce che però non si allontana da questo universo ma come quei giochi (non so se hai mai giocato in quei giochi da bar) in cui l'omino esce da destra e poi rientra da sinistra.

che te ne pare come soluzione?

Ottima.........Ti dò un altro spunto......
La luce irradiata percorre una superficie sferica, oppure una curva degenere, sicchè, a velocità c, descrive una traiettoria il cui "sviluppo" è molto maggiore (su scala cosmica) rispetto a quello che si avrebbe avuto "tirando dritto", cosa che potrebbe fare un corpo "massivo" accelerato fino a, mettiamo, 100.000 Km/h (velocità tranquillamente raggiungibile con un normale propulsore a idrogeno e ossigeno liquido).
Marius is offline  
Vecchio 11-02-2008, 17.53.55   #6
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Creazione di spazio e tempo

Conosco una simpatica teoria sulla Creazione che desidero qui esporre in modo sintetico.
Prima della Creazione c’è sempre stato l’Assoluto, la cui essenza è Amore e la cui sostanza è puro Spirito, pura Luce (non particellare). Essere infinito, Energia pura. Mente pura, Pura ed infinita Consapevolezza.

L’Energia pura è una essenza omogenea, priva di sostanza ossia di un "corpo" che la contenga. Essendo quindi indefinita, tale energia non è quindi simile a nessun'altra forma di energia: l'unica energia che potrebbe essere simile ad essa dovrebbe anch'essa essere infinita, ma è chiaro per definizione che di infinito ce n'è solo uno.

L'energia magnetica, invece, è l'energia di cui è costituito tutto ciò che è finito, tutto ciò che esiste quindi tranne l'Assoluto e l'Anima Padre, manifestazione dell'Assoluto nel finito, le quali sono di energia pura. L'energia magnetica può essere sia particellare sia non particellare:
1) è particellare nello spazio-tempo, cioè tutte le forme spazio-temporali (dal singolo quark fino allo spazio-tempo nel suo intero) sono costituite di energia magnetica sotto forma di quark (n.b. ricordiamo che noi qui intendiamo con quark la particella elementare spazio-temporale, sia quella di materia (quark propriamente detto) sia quella di antimateria (bosoni);

2) è non particellare nello Spirito Santo, sia nei Piani di Luce (Anime) sia in tutte le forme di Spirito incarnato (scintille divine, spiriti collettivi ed Anime). Anche gli Spiriti, pur essendo forme non particellari, sono comunque finiti e quindi possono essere simili tra loro nella loro consapevolezza.
Il principio su cui l'energia magnetica crea un contatto energetico con altre energie (tutte comunque parti della energia magnetica stessa: magnetica distorta, elettro-magnetica, elettrica e radioattiva) non è un principio basato sull'infinito attira finito (poiché sono tutte energie finite, in questo caso) bensì un principio basato sul simile attira simile. (es: energia radioattiva attira energia radioattiva)

Sia i mondi spirituali (Piani di Luce), sia i mondi materiali (lo spazio-tempo) sono formati da sfere concentriche. La differenza tra i Piani di Luce e lo Spazio-Tempo è che i primi sono costituiti da energia magnetica pura non particellare (quindi omogenei). Mentre i secondi sono costituiti da energia magnetica pura particellare (quindi discreti), cioè fatti di particelle elementari (quark e bosoni).
Lo spazio-tempo contiene: 2.985.984 Creazioni.
Ogni Creazione rappresenta un settore spaziale e vibrazionale dello spazio-tempo ed è composta da: 10 universi e da 144 dimensioni vibrazionali.
Ogni Universo è composto da : 10 Galassie ; 36 dimensioni vibrazionali
Ogni Galassia da: 7 Sistemi Solari; 12 dimensioni vibrazionali
Ogni Sistema Solare da : 12 Pianeti ; 5 dimensioni vibrazionali

Come si sono formate le galassie, le stelle ed i pianeti e quali sono le loro funzioni? Tutto all'inizio. Non hanno funzioni particolari. Sono semplici settori di uno spazio, come possono essere Roma e Milano per l'Italia.
Chi tiene separate le varie creazioni, i vari universi? La forza gravitazionale, che è la vera forza puramente magnetica. Una forza solo attrattiva.

Il Grande Sole Centrale è al centro della nostra creazione, alla dimensione 144. Al centro di ogni creazione, universo, galassia e sistema solare vi è un sole attorno al quale ruotano i sistemi di livello inferiore.
Noi a quale universo apparteniamo? Non ci sono nomi precisi. E' un semplice settore all'estremità esterna dello spazio-tempo, che come detto è a forma di sfera. Ci sono solo dei numeri per identificare i vari settori.

BIG BANG
Non c'è mai stato il Big Bang, come lo definisce la scienza. C'è stato un momento in cui lo spazio-tempo è stato creato. Ma non è mai esistita una nube di gas dalla quale è originato tutto. Lo spazio-tempo è stato creato tutto contemporaneamente, inizialmente su un'unica dimensione vibrazionale, ma con 10 piani di realtà diversi, che rappresentavano le 10 esperienze che la consapevolezza pura (Dio) scelse di fare inizialmente (quark, atomo, molecola, cellula, natura, animale, angelo, rettile, delfino, essere umano).
La nostra creazione è nata poco meno di 13 miliardi di anni fa, come tutto il resto dello spazio-tempo.

L’Energia primordiale dello Spazio-Tempo è costituita da:
- MATERIA>> Fermioni>>3 tipi di neutrini + 2 tipi di mesoni + elettrone + 6 tipi di quark (u, d, c, s, t, b)
- ANTIMATERIA>>Bosoni>>8 tipi di gluoni (per la forza nucleare) + 3 tipi di deboloni (W+,W-, W0) (per la forza elettrodebole) + Gravitone (per la forza di gravità)
I bosoni sono le particelle base dell'antimateria. I fermioni, o meglio i quark (tutti i fermioni sono alla fine dei quark), sono invece le particelle base della materia.
L’Antimateria è il collante della materia. I nostri corpi fisici hanno la densità che conosciamo grazie all’antimateria che costituisce gli spazi interstiziali dei singoli quark, atomi e cellule.

Nell'Energia magnetica pura, gli atomi sono formati solo da triplette neutre di quark (+1, -1, 0 ), senza elettroni, protoni e neutroni.
Secondo questo modello di atomo magnetico quindi non ci sono protoni e neutroni nel nucleo atomico che contengono quark, ma i quark stessi costituiscono l'atomo. Tuttavia i tre quark dell'atomo puro non hanno cariche di colore come quelli degli atomi distorti; sono sfere di energia bianca che la scienza ancora non conosce.
Questo è inteso come l'Atomo Magnetico puro a cui si ritornerà nei prossimi decenni attraverso la sempre maggior entrata della Terra e di tutti coloro che vi abitano nella cintura fotonica puramente magnetica proveniente dal Gran Sole Centrale.

L'antimateria non dovrebbe avere massa. La materia, ha massa, l'antimateria (non-materia) non ha massa. La materia è energia, l'anti-materia è non-energia. La materia ha una forma, l'antimateria non ha una forma. E' così che si bilanciano le polarità, ed i concetti di materia ed antimateria non sono un'eccezione.

Inoltre non è la curvatura dello spazio-tempo che fa attrarre le masse (gravità) ma semplicemente il numero di forme-pensiero in comune tra le masse.

La distorsione dell'energia magnetica attraverso la creazione dell' energia elettrica e di quella radioattiva ha provocato una caduta di vibrazione energetica (e quindi un addensamento e raffreddamento della materia) nello spazio-tempo, in quanto sono energie più potenti dell'energia magnetica. E sono energie che non supportano il bilanciamento ma tendono a creare realtà estremamente polarizzate.

Allo stesso modo della materia, anche l'antimateria ha vissuto un "addensamento" della sua essenza. E quindi ha acquisito massa e carica elettrica. E la massa, forma e vibrazione acquisite sono le stesse della materia.

Secondo il principio olografico in ogni piccola parte del tutto è contenuto il tutto stesso. Tecnicamente parlando, nella nostra realtà significa che in ogni singolo quark (materia) ed in ogni singolo bosone (antimateria, spazio interstiziale) è contenuta tutta la realtà dello spazio-tempo.
Dove c'è materia c'è sempre l'antimateria. La particella e l'antiparticella sono separate e si equilibrano sempre. Quando si riuniscono si annichilano e vengono riassorbite dal campo di Higgs .
Il quark contiene in sé la forma-pensiero più semplice.
Ogni singolo quark contiene in sé una componente di Spirito, che è quella componente che dà Vita ad ogni singola particella. Tale Spirito si trova nel nucleo di tale quark, nucleo che consiste di un apparato solare, cioè una sorta di fuoco interiore presente nel singolo quark. Potremmo paragonarlo all'Aurora (il sole al centro della Terra) per il pianeta Terra, sebbene però il quark non sia cavo. All'interno di tale apparato solare in ogni singolo quark (ed in ogni singolo bosone) è contenuto lo Spirito di tale particella. O meglio, tale minuscolo sole di fuoco rappresenta proprio lo Spirito stesso di tale minuscola particella.

TIPI DI ENERGIA :
ENERGIA MAGNETICA PURA: energia primordiale con la quale l’Assoluto ha creato lo spazio-tempo
ENERGIA MAGNETICA DISTORTA: originata da una prima distorsione di pensiero sui Piani di Luce da parte delle Anime
ENERGIA ELETTROMAGNETICA: originata da un’ulteriore distorsione dell’energia magnetica avvenuta nello spazio-tempo
ENERGIA ELETTRICA: originata da una distorsione dell’energia elettromagnetica avvenuta nello spazio-tempo
ENERGIA RADIOATTIVA: originata da una distorsione dell’energia elettrica avvenuta nello spazio-tempo

Il termine energia indica l'essenza costituita da materia (leptoquark) e antimateria (bosoni). I vari tipi di energia (magnetica, magnetica distorta, elettromagnetica, elettrica, radioattiva) sono i diversi modi in cui queste particelle fondamentali interagiscono tra loro.
Sebbene tutti i tipi di energia siano tra loro connessi, sono stati creati in periodi diversi della storia dello spazio-tempo.
Nello spazio interstiziale dei nostri corpi (antimateria), cioè quello tra i singoli quark, atomi e cellule vi può essere solo energia radioattiva, elettrica o puramente magnetica. La materia stessa invece può essere composta solo di energia elettromagnetica o puramente magnetica.

(continua...)
Gianfry is offline  
Vecchio 11-02-2008, 17.55.22   #7
Gianfry
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-06-2003
Messaggi: 401
Riferimento: Creazione di spazio e tempo

(...seguito)

I BUCHI NERI

Non esistono i Buchi Neri. Tutto lo spazio-tempo è stato creato con sistemi solari. Esistono poi insiemi di sistemi solari di vario livello che chiamiamo galassia, universo, creazione e spazio-tempo.
Esiste un Sole al centro di tutto lo spazio-tempo, che non è altro che il Regno di Dio. Ogni creazione, universo, galassia (e sistema solare naturalmente) hanno al loro centro un Sole attorno al quale ruotano i pianeti. Anche i Soli sono pianeti vivibili ma mai sullo stesso piano di realtà dei pianeti che gli orbitano attorno, sempre e solo su piani di dimensioni superiori. Questo perché lo scopo di un Sole è quello di fornire energia per la vita dei pianeti che gli orbitano attorno e per far ciò deve avere molta più energia dei pianeti stessi.
Le stelle (pianeti o Soli) non hanno una loro evoluzione nel senso che non sono nate in momenti diversi. Come detto tutto lo spazio-tempo fu creato inizialmente e contemporaneamente.
E' vero però che man mano che un pianeta muta di vibrazione allora muta il suo stato fisico, così come è successo anche per gli umani nella caduta di consapevolezza.
Le supernove ad esempio rappresentano pianeti o Soli che ascendono in modo incompleto in dimensioni superiori creando una esplosione sul piano di realtà di partenza che rappresenta in sostanza la morte fisica di tale pianeta. La stessa cosa vale per le nane bianche, ma esse in quanto rappresentano la morte di un pianeta medio-piccolo non contengono in sé un'energia sufficiente per generare tale esplosione.
Mentre per le nane bianche la fase terminale è di nane nere , per le supernove (esplosioni di pianeti o Soli molto grandi) la fase terminale è un loro residuo di neutroni (stella di neutroni o pulsar). Non esistono invece nello spazio-tempo buchi neri , cioè residui di supernove in cui la forza di gravità è talmente forte da non far uscire nemmeno la luce (per uscire dal campo gravitazionale di un buco nero servirebbe cioè una velocità di fuga superiore ai 300.000 km/s).
La velocità della luce, infatti, non è superabile in alcun modo. E nessun corpo può avere una forza di gravità tale da trattenere la luce. La luce rappresenta l'essenza divina che rende manifesta ai sensi una determinata realtà. E non è possibile andare oltre la capacità di manifestazione di Dio.
Gianfry is offline  
Vecchio 11-02-2008, 18.51.42   #8
nuages
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-12-2007
Messaggi: 196
Riferimento: Creazione di spazio e tempo

molto interessante è analizzare questo quesito sullo spazio-tempo come accenna sopra Marius non pensando all'inizio dell'universo tramite il big bang (e ci sono studi importanti attuali e non in tal senso), teniamo poi presente che la nostra scienza ufficiale liquida il 94% della "cosa" che riempie l'universo con il termine di materia oscura, per non parlare dell'energia oscura, io ho provato a leggere qualche libro scritto da eminenti scienziati "tradizionali" su tali argomenti e mi hanno creato una confusione totale nel mio modesto cervello, io non penso che l'universo sia poi così complesso, bisogna da subito inforcare la strada giusta altrimenti ci si auto crea una confusione e complicazione enorme.
nuages is offline  
Vecchio 11-02-2008, 19.45.21   #9
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Creazione di spazio e tempo

Ciao Marius,

però mi sembra che il bing-bang in effetti preveda l'espansione di una miscela indifferenziata di materia e radiazione (energia, in ogni caso), molto densa e calda. Il problema da dove sia emersa questa energia non riguarda specificatamente il bing-bang: semmai esso spiega in modo abbastanza semplice perchè al diminuire della temperatura si sia aggregata la materia (nuclei, atomi, molecole, galassie, stelle).
Se non credi che le cose siano andate così quale spiegazione trovi alla radiazione cosmica, alla presenza di elio e idrogeno, alla nucleosi ? Oltre alla strana coincidenza che anche la relatività contempla una singolarità all'inizio dello spazio e del tempo (in cui invalida se stessa, causa la densità infinita) ?
Eretiko is offline  
Vecchio 11-02-2008, 20.07.42   #10
Marius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-06-2007
Messaggi: 529
Riferimento: Creazione di spazio e tempo

Non male.........

Hai descritto una sorta di "panteismo" in cui sembra che il Tutto sia "consapevole" e "autoreferente" in ogni sua parte da cui attinge "sensazioni" senza che le singole parti siano consapevoli di questo "ruolo".
Il Tutto, cioè, è "senziente" come somma (meglio "integrale") delle sue parti e, inconsapevolmente, è senziente anche come singola parte.
Ciò per poter percepire le "relazioni" pur essendo l'Assoluto e, quindi, l'Unico a esistere.......
Marius is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it