Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 24-06-2004, 02.02.10   #21
Dunadan
Ospite abituale
 
L'avatar di Dunadan
 
Data registrazione: 19-11-2003
Messaggi: 978
Grazie Freedom, ma gigante non lo sono proprio !

Fede è un vero esperto di scienze naturali, io mi sono limitato a un corso universitario sulle scienze della vita.

Lui entra nel merito della scienza, io cerco di ascoltare le voci più autorevoli della scienza per farmene un'idea e inserirla in un discorso "filosofico".

Se Darwin si sbagliava a tal punto, come dice fede, non lo so con certezza, perchè anche oggi il neodarwinismo è forte e si insegna nelle scuole superiori.
L'importante è la verità. Se fede ha ragione, non sarò di certo io a voler mantenere la bandiera del darwinismo.
Anche se amerò sempre la figura del Darwin uomo e della rivoluzione che ha apportato.

ciao
Dunadan is offline  
Vecchio 10-09-2004, 14.53.06   #22
Agar
Ospite
 
Data registrazione: 09-09-2004
Messaggi: 12
Ciao sono Agar e sono contro la teoria evoluzionistica, comunque se nessuno si offende volevo proporre la lettura di un piccolo ma interessante libretto:


"PIETRE D'INCIAMPO PER IL DARWINISMO"
DLC
DI WOLFGANG KUHN


Alfred North Whitehead scrive:
"Gli scienziati che si sono proposti, come scopo della loro esistenza, di poter giungere a dimostrare che la vita non ha finalità costituiscono loro stessi un interessante oggetto di studio"

Vi saluto amichevolmente
Agar is offline  
Vecchio 17-09-2004, 17.03.13   #23
pennac
supreme being :O)
 
Data registrazione: 24-11-2003
Messaggi: 279
a parte che mi è venuto mal di testa nel leggere la vostra discussione ... delle domande da ignorante :

- qual ' è l ' anello di transizione fossile che identifica l ' uomo primitivo ?

- perchè esistono ancora i primati ?

- come può il cervello ( organo inutilizzato per gran parte ) essere stato creato dall ' evoluzione ? a quale scopo ?

- perchè solo le giraffe hanno il collo lungo ?

perchè , al di fuori degli australopitechi ( ovviamente primati ) , non riesco a trovare prove su questa evoluzione ???? mi fa impazzire ... il dubbio
pennac is offline  
Vecchio 03-10-2004, 22.51.44   #24
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
risposte

Non so se chi in passato ha partecipato a questa discussione ne è ancora interessato, ma nonostante gli apprezzamenti di Dunadan alla scientificità del pensiero di Fede, ha ragione lui a dire che nel rifiuto dell'evoluzionismo c'è qualcosa che non torna. Suggerirei agli interessati il seguente link http://skepdic.com/creation.html a sua volta ricco di ulteriori collegamenti per chi volesse approfondire.
Riguardo a S. J. Gould, usarlo come controevoluzionista significa ignorare parecchio del dibettito scientifico in atto e di cui egli è stato promotore.
PS: Gould è stato tra i relatori anticreazionisti nella causa, vinta, contro la decisione di alcuni Stati USA a introdurre l'insegnamento del creazionismo alla pari con le altre discipline scientifiche.
Saluti, Giovanni l'anello mancante
giovanni is offline  
Vecchio 06-10-2004, 19.45.35   #25
Fede56
Ospite
 
Data registrazione: 01-10-2003
Messaggi: 34
Re: risposte

Citazione:
Messaggio originale inviato da giovanni
Non so se chi in passato ha partecipato a questa discussione ne è ancora interessato, ma nonostante gli apprezzamenti di Dunadan alla scientificità del pensiero di Fede, ha ragione lui a dire che nel rifiuto dell'evoluzionismo c'è qualcosa che non torna. Suggerirei agli interessati il seguente link http://skepdic.com/creation.html a sua volta ricco di ulteriori collegamenti per chi volesse approfondire.
Riguardo a S. J. Gould, usarlo come controevoluzionista significa ignorare parecchio del dibettito scientifico in atto e di cui egli è stato promotore.
PS: Gould è stato tra i relatori anticreazionisti nella causa, vinta, contro la decisione di alcuni Stati USA a introdurre l'insegnamento del creazionismo alla pari con le altre discipline scientifiche.
Saluti, Giovanni l'anello mancante


http://skepdic.com/creation.html......????

Il tuo è il classico e banalissimo errore di confondere l'antievoluzionismo darwiniano con il creazionismo.
Non ho mai detto che Gould (il padre della teoria degli equilibri punteggiati) fosse uno scienziato antievoluzionista!!!!!!Quotami il post in cui affermo questa oscenità.......sono curioso!!!!!
Fede56 is offline  
Vecchio 06-10-2004, 21.56.18   #26
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
fede e quote

Ciao Fede56
Mi dispiace che io abbia fatto il mio intervento in maniera frettolosa, trascinato dall'impatto coi vostri ultimi post ho lasciato che concetti correlati con l'argomento, ma forse non direttamente con quanto da voi detto, filtrassero tra le righe.
Non ho ancora avuta l'occasione di approfondire tutti gli interventi sulla discussione dal suo inizio, per cui mi sono basato su una sensazione a pelle, anche se questo non toglie che la mia posizione è probabilmente opposta alla tua.
Non vedo il banale errore di cui tu parli, forse perché non conosco la definizione che dai di antievoluzionismo darwiniano.
Ti dispiacerebbe dedicarmi qualche riga per spiegarmelo? Io nel frattempo leggerò a ritroso quant'altro hai scritto.
Saluti, Giovanni
giovanni is offline  
Vecchio 07-10-2004, 17.36.51   #27
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
fede e scienza

Caro Fede
Ho passato il pomeriggio a rileggere i tuoi post: e pensare che per Dunadan tu saresti un esperto in scienze naturali! A vorerla dir tutta, sei un esperto nel difendere le tue convinzioni, senza però renderle troppo esplicite, dunque mantenendole ancora più facilmente difensibili.
Dappertutto traspare che accetti il fatto che le cose evolgano, ma non che evolgano secondo la teoria dell'evoluzione, né ti curi di spiegare chiaramente da dove e come questo cambiamento sarebbe originato. Ti vanti di attenerti al metodo scientifico, e poi usi una delle migliori dimostrazioni di come questo funzioni attribuendo all'esempio dell'uomo di Piltdown la capacità di screditare la comunità scientifica, mentre in quel caso detta comunità ha dimostrato come opera la scienza, scartando alla fine l'ipotesi falsificata.
Infine il tempo: il tempo è sempre influente (ora per esempio ho finito il mio, dunque aspetterò la tua risposta per continuare)
Alla prossima, Giovanni
giovanni is offline  
Vecchio 07-10-2004, 18.12.13   #28
Fede56
Ospite
 
Data registrazione: 01-10-2003
Messaggi: 34
Re: fede e scienza

Citazione:
Messaggio originale inviato da giovanni
Caro Fede
Ho passato il pomeriggio a rileggere i tuoi post: e pensare che per Dunadan tu saresti un esperto in scienze naturali! A vorerla dir tutta, sei un esperto nel difendere le tue convinzioni, senza però renderle troppo esplicite, dunque mantenendole ancora più facilmente difensibili.
Dappertutto traspare che accetti il fatto che le cose evolgano, ma non che evolgano secondo la teoria dell'evoluzione, né ti curi di spiegare chiaramente da dove e come questo cambiamento sarebbe originato. Ti vanti di attenerti al metodo scientifico, e poi usi una delle migliori dimostrazioni di come questo funzioni attribuendo all'esempio dell'uomo di Piltdown la capacità di screditare la comunità scientifica, mentre in quel caso detta comunità ha dimostrato come opera la scienza, scartando alla fine l'ipotesi falsificata.
Infine il tempo: il tempo è sempre influente (ora per esempio ho finito il mio, dunque aspetterò la tua risposta per continuare)
Alla prossima, Giovanni

Però!Che tono cortese.....complimenti!clapcl ap


"Dappertutto traspare che accetti il fatto che le cose evolgano, ma non che evolgano secondo la teoria dell'evoluzione, né ti curi di spiegare chiaramente da dove e come questo cambiamento sarebbe originato"

Adesso che finalmente hai letto, potresti fare qualche esempio?Ti serve altro tempo per rileggere?

"Ti vanti di attenerti al metodo scientifico, e poi usi una delle migliori dimostrazioni di come questo funzioni attribuendo all'esempio dell'uomo di Piltdown la capacità di screditare la comunità scientifica, mentre in quel caso detta comunità ha dimostrato come opera la scienza, scartando alla fine l'ipotesi falsificata."

Prima di tutto non si trattava di una "ipotesi scientifica" ma di una "frode scientifica" fatta da "eminenti" scienziati.
In secondo luogo tale frode è stata smascherata dopo 41 anni!!!!!!
Questo sarebbe il metodo scientifico? .Ma che stai dicendo?

"Infine il tempo: il tempo è sempre influente (ora per esempio ho finito il mio, dunque aspetterò la tua risposta per continuare)"

Il tempo è sempre influente.Bello....ma cosa vuoi dire?Mah!


"Ho passato il pomeriggio a rileggere i tuoi post"

Ma perchè hanno tolto il tempo prolungato alle scuole medie?

Addio anello mancante!
Fede56 is offline  
Vecchio 07-10-2004, 20.19.33   #29
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire

Caro Fede













e se questi esempi non ti bastano ne ho altri.
Saluti, Giovanni
giovanni is offline  
Vecchio 07-10-2004, 23.02.44   #30
giovanni
Ospite abituale
 
Data registrazione: 29-08-2004
Messaggi: 464
ora seriamente

Caro Fede
adesso seriamente:
- affermi che la teoria darwiniana è stata contraddetta come poche altre teorie scientifiche del passato. Mi risulta tutto il contrario, e se ne parla abbondantemente pure nell'ultimo numero della rivista "Darwin", ove tra l'altro sono specificati alcuni dettagli di esperimenti sul campo che portano nuove CONFERME alla teoria dell'evoluzione. Ti invito ad informarti.
- il fatto che le variazioni "non sono altro che il risultato di differenti combinazioni di informazioni genetiche già esistenti" non significa ipso facto che "non aggiungono alcuna nuova caratteristica". Due proteine codificate dagli stessi amminoacidi in una diversa sequenza possono funzionare in maniera radicalmente diversa l'una dall'altra.
- visto quanto sopra, anche se il numero dei nucleotidi di un codice genetico fosse uguale a quello di un altro codice, la loro particolare sequenza può dare vita a fenotipi diversi, senza alcuna necessità che il contenuto di informazione del codice stesso cambi.
- "Tutti hanno sentito di allevatori delusi che hanno condotto il loro lavoro fino a un certo punto, per vedere poi gli animali o le piante tornare al punto da dove erano partiti. Cani compresi". Cos'è, mutazione con l'elastico? Ti riferivi a cosa: un particolare animale, una filiera d'allevamento?
- l'argomento che tutte le mutazioni sono dannose ha una dimostrazione simile a quello classico nell'insegnamento della logica che tutti i corvi sono neri, ed è tipicamente induttivista: hai controllato TUTTE le mutazioni che si sono svolte negli organismi viventi di casa tua, del tuo quartiere o del mondo? E le mutazioni che permettono a virus e batteri di resistere ai rimedi umani contro di loro, sono dannose per loro?
- il tempo: da qualche parte hai scritto che ne avresti parlato dopo. Evidentemente il tempo qualche influenza ce l'ha, perché il dopo non è più arrivato. Nell'attesa ti propongo un esperimento di fantasia. Un habitat dà vita a una popolazione che ha raggiunto una stabilità numerica (diciamo di 100 individui) date le risorse e i pericoli con cui si confronta. Presupponendo che tale popolazione sia vincolata a tale habitat e che lo stesso sia stabile nel tempo, facciamo conto che alla generazione 0 nasca un individuo il cui pool genetico sia variato in modo tale che resista ad un agente virale che causa il decesso nell'1% della popolazione (basta che un singolo gene dell'individuo muti perché le chiavi d'accesso alle sue cellule siano impenetrabili al virus). Semplificando, possiamo dire che tale "mutante" e i suoi successori avranno una probabilità di sopravvivenza dell'1% superiore rispetto al resto della popolazione: quante generazioni occorreranno al nuovo pool genico per sostituire il vecchio?
Mentre fai i calcoli, bevi tanta acqua, perché possono essere dolorosi da rilasciare. Intanto, il mio tono poteva anche non essere cortese, forse sarcastico, ma almeno era formalmente educato, certo più dell'allusione che io abbia una cultura da scuola media. (a proposito, che hai contro le scuole medie, visto che qualcosa di simile l'avevi tirata fuori anche contro dunadan?). Tra l'altro questo tuo uso retorico si configura come quel che in logica è l'argomento ad hominem, attaccare chi porta l'opinione piuttosto che l'opinione stessa.
Infine, l'onere della prova. Di norma è il fautore di nuove teorie che ha l'onere di provare che le sue idee sono migliori di quelle precedenti. La teoria dell'evoluzione è la teoria da scalzare, visto che la comunità scientifica l'ha adottata tanto da riunirsi come mai era stato prima per difenderla dagli attacchi antievoluzionisti dei fondamentalisti cristiani americani, dunque l'onere della prova sta a te che la vuoi confutare. Eppure sei tu a chiedere prove: fosse un caso esemplare della psicologia del credente, cioè che per chi crede nessuna prova è necessaria, mentre per chi non crede nessuna prova è sufficiente?
Spero tu voglia farti risentire, se no: chi tace acconsente.
Ciao, Giovanni
giovanni is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it