Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 05-11-2002, 22.10.39   #21
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Se ho ben capito

queste entità che si presentano come spiriti, non sono spiriti.
Non provengono quindi dalla vita umana, reale o trapassata che sia. Cosa sono allora? Può essere dunque che parti dell'universo materiale hanno vita propria, pensieri ed emozioni, e comunicano con noi tramite questi espedienti?

Tutto ciò che ci circonda è in realtà vivo?

Attendo lumi...

Sono d'accordo: ci soffermiamo troppo a disquisire su di un termine, quando proseguendo invece nella discussione i dubbi potrebbero chiarirsi da soli, accompagnati da tante informazioni in più.
Attilio is offline  
Vecchio 06-11-2002, 00.09.59   #22
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
meglio medium o Iniziati?

Come aveva intuito Jung esiste intorno a noi un cosiddetto “ inconscio collettivo”, una sorta di memoria universale che pervade tutto lo spazio-tempo e che “registra” i nostri pensieri, i nostri sentimenti e le nostre azioni.
Su questo infinito archivio ( nell’occultismo si parla di “Cronaca dell’Akasha”) rimane quindi registrato tutto ciò che accade; può accadere che talvolta, per le ragioni più diverse, un medium possa inconsciamente cogliere delle realtà da tale Cronaca, dati e riferimenti di fatti realmente accaduti; lo stesso può capitare alla sensibilità di un’artista mentre sta eseguendo un’opera ( tanti casi di presunti plagi o di simultaneità creative in parti del mondo tra loro remotissime sono in realtà casi molto più frequenti e spiegabili di ciò che sembra) o all’intuizione di un inventore.
Gli unici che possono accedere “consciamente” a tale archivio sono coloro che, attraverso un lungo, faticoso e arduo lavoro alchemico su se stessi riescono a oltrepassare la soglia; è questo il caso dei grandi Iniziati come Buddha, Zarathustra e Gesù.
Quando noi giungeremo al post-mortem, il nostro corpo fisico deperirà seguendo le leggi della Natura; una parte di noi, lo Spirito, l’Io, la nostra parte più sacra, continuerà un determinato viaggio.
Questa parte, che poi è quella che conta, non la raggiungeremo mai più con alcun tipo di seduta spiritica. Ma noi siamo costituiti anche da un “corpo eterico”( la nostra vita e la nostra memoria), ed un “corpo astrale”( le sensazioni provate, i sentimenti ); di queste due parti, che andranno a “sciogliersi” nell’universo, resterà un estratto, una sintesi. Quest’ultima è la parte che, se tutto fila liscio e non si incontra un altro tipo di entità ben più negativa, si può cogliere in uno di quegli stadi inconsci che ho descritto prima. Ecco cosa sono: non più un’entità bensì un estratto di quello che l’entità fu.
Tutto un altro capitolo si può dedicare alle entità “negative” che possono interagire o sopraffare l’uomo quando si trova nello stadio inconscio.
david is offline  
Vecchio 06-11-2002, 06.58.47   #23
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
David, non hai detto nulla di nuovo. Vista la premessa pensavo potessi aggiungere qualcosa di più significativo.
Prendila come una piccola provocazione
L'uso dei termini appropriati, a mio avviso è di notevole importanza, la parola....ha un potere evocativo nelle menti, genera immagini e sensazioni...se usato nel modo non idoneo svia il pensiero da ciò che è l'obiettivo. Ma è solo una mia opinione.
deirdre is offline  
Vecchio 07-11-2002, 09.30.35   #24
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
caro David

L'uomo non conosce minimamente l'inconscio collettivo del quale però "inconsciamente" ne è succube, e peggio ancora non sa cos'è neanche il conscio collettivo che come il suo fratello comanda e fa da padrone nei singoli consci.

Lo spiritismo e la spiritualità sono due cose molto differenti, ma non voglio entrare nella disquisizione se non è richiesto.

Ciao
firenze is offline  
Vecchio 07-11-2002, 12.45.27   #25
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Ho l'impressione di aver avuto una sorta di premonizione.Io di solito sono scetico verso certe cose,anche se nella parte più profonda della mia anima in realtà.....
E' da un paio di giorni che sentivo la morte nell'aria.Incubi e schifezze varie.Oggi i miei se ne escono che sabato stavano facendo un grave incidente in autostrada.Sono a dir poco sconvolto!Voi che siete esperti di queste cose,sapreste darmi una spiegazione???Dite che il ricordo dell'esperienza nella mente dei miei è "flutuato" fino al mio inconscio?Mah.....sono molto perplesso e confuso....
Premonizione
Il bello è che non so nemmeno perchè avessi voluto chiamare il post "Morte e segni premonitori",in quanto ai tempi non sapevo che fosse successo qualcosa...però sentivo nell'aria un non so che....boh...
sisrahtac is offline  
Vecchio 07-11-2002, 21.45.12   #26
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
per Cat

Caro Catharsis,
vedo che qualcosa si è sbloccato e che il tuo Spirito (che poi è il “vero” te stesso) ti è venuto in soccorso e, come normalmente accade, ha scelto la via del sonno e del sogno per darti un messaggio importante. Durante il sonno in realtà siamo svegli; il problema è che non ce lo ricordiamo…e questa amnesia è in genere un grande aiuto, perché durante la notte il nostro Spirito, finalmente svincolato dal corpo fisico, prova esperienze talmente incredibili che sarebbero difficilmente sopportabili nella nostra vita cosciente. Il sogno può essere semplicemente provocato da ricordi, sensazioni fisiche ecc. ma spesso è la “traduzione” di alcune di quelle esperienze che lo spirito prova nel nostro sonno profondo. Questo è uno di quei sogni; ne riconosco facilmente le caratteristiche. La vecchia non è tua mamma, sei tu, o meglio il tuo spirito attuale, a volte lasciato un po’ deperire e “invecchiare”: hai il desiderio di rifocillarlo. Quale posto è meglio di un monastero (luogo sacro di raccoglimento) in montagna (la vicinanza a Dio)? Ma anche il monastero appare sconsacrato e mercificato ( ora infatti è ridotto a un hotel). Tieni conto che spiritualmente tale edificio rappresenta il tuo essere, tutto ciò che racchiude la tua interiorità, quindi è questa che è stata sconsacrata! Infatti vi avvengono omicidi tremendi ( in realtà sono errori e piccole colpe ma che il tuo spirito ingigantisce) e come in ogni indagine dove si voglia trovare per forza i colpevoli si dà la colpa ai Satanisti; ma questo è un po’ di normale e sano senso di colpa, non bisogna farne dei drammi…Spunta un ragazzo, è il tuo nuovo Io che deve riemergere da questo momento della tua vita, giovane e portato verso il futuro; è lui che inizialmente accompagna il tuo vecchio Io (la vecchia) e poi continuerà la sua avventura da solo (episodi apparentemente strani, illogici e che non ti ricordi: è il TUO FUTURO!). Tutto questo episodio è la tua “morte iniziatica”, cioè la tua rinascita spirituale. Te lo spiega anche il tuo angelo custode : "bene,ora avete provato tutto ciò che c'è di più terribile al mondo,siete liberi di andare...però non dovrete dire nulla di quanto è successo!" è una tua trasformazione interiore, una tua esperienza incomunicabile. Ora la tua strada scende dalle altezze spirituali: è un’esperienza che dovranno compiere in tanti ( “viandanti che ignari si stanno dirigendo al monastero,a cui è destinato lo stesso destino “) ognuno andrà al monastero, morirà e rinascerà) e tu non dovrai fermarli; dall’alto (le spie) vigileranno su di te…
E’ in questi momenti di crisi e rinascita interiori che certe intuizioni e premonizioni possono susseguirsi quasi incredibilmente, una porta si è temporaneamente aperta; passerà, ma qualcosa ti rimarrà sempre e non sarai certo mai più lo stesso.
Ti saluto.
Non aver paura.
david is offline  
Vecchio 08-11-2002, 13.29.58   #27
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Questa tua interpretazione mi fa riflettere.Effettivamente è un periodo di abbastanza intensa "crisi"(beh,forse è una parola un po' grossa) spirituale.Ogni tanto dei dubbi mi frullano nel cervello e mi portano a pormi certe domande.Ultimamente sento il bisogno di evolvere dalla situazione in cui mi trovo,di espandermi un po' spiritualmente.E le tue parole le ritorvo in altri post che ho lasciato in giro per il mio forum.Ho bisogno di "rinnovarmi".Cmq devo metabolizzare ancora bene il tutto,ti farò sapere...

P.S.:Proprio ieri scrivevo:
Citazione:
Voglio di più,tutto questo non mi basta,voglio molto di più.Voglio elevarmi,voglio diventare altro da me,voglio espandermi,voglio aprirmi,voglio evolvermi!
[...]
Catharsis V2.0 pronto all'uso.
Ora si ragiona,finalmente!Basta con quelle catene!Stavo morendo soffocato!Finalmente posso andarmene avanti e indietro nel tempo senza tanti problemi,volare anni luce da qui in pochi secondi,diventare trasparente,cambiare forma,liquefarmi,evaporare,div entare pura energia o materia senz'anima,posso sdoppiarmi,diventare tanti esseri differenti,tutti diversi,tutti con un loro modo di pensare;posso leggere nel pensiero e modificarlo,posso muovere gli oggetti con la mente,posso attingere alla "reale Realtà",crearne di nuove,muovermi attraverso tutte queste dimensioni e farle cadere sotto il mio controllo,posso fonderle assieme,posso distruggerle;posso morire,posso uccidere la morte e resuscitare,posso essere eterno o durare un millesimo di millisecondo: posso sognare.
A parte il delirio finale...non è forse questa una rinascita spirituale?Hum...sono quasi tentato di crederti.

Ultima modifica di sisrahtac : 08-11-2002 alle ore 13.41.28.
sisrahtac is offline  
Vecchio 08-11-2002, 14.00.12   #28
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
per Cat

Ok,tutto a posto,se l’impulso verso la rinascita c’è già qualche mattoncino è stato posto.
Ora però ricordati che un impulso di questo genere ti può portare in genere in tre direzioni:

verso l’alto ( auto-esaltazione),

verso il basso (pensare che sia tutta un’illusione) ,

oppure, terza ipotesi, dritto di fronte a te, che poi è la direzione giusta: la consapevolezza che un impulso è solo l’inizio di un cammino, difficile, “in salita”, faticoso.

La via più facile è sempre sbagliata.



A presto.
david is offline  
Vecchio 08-11-2002, 14.11.20   #29
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Per Catharsis...ammiro la tua non coerenza.
saluti.
deirdre is offline  
Vecchio 08-11-2002, 14.15.53   #30
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Ma si,fondamentalmente tutto questo è solo il frutto del mio modo di pensare.Cosa credete che sia facile vivere senza Dio?Secondo voi perchè Nietzsche è uscito fuori di senno?Ogni tanto uno vuole lasciarsi cullare dal mondo metafisico,da questa dolce illusione...e finisce quasi per crederci.

O meglio,io non ho mai detto di essere ateo(se l'ho detto non lo pensavo).Io mi sono sempre ritenuto agnostico.Ultimamente sto riscoprendo però il bisogno di comunicare con una divinità...alla base di tutto,probabilmente,sta proprio un mio bisogno di comunicare.Solo che,quando la realtà non basta,internet non basta,i sogni non bastano,mi viene la tentazione di appellarmi a qualche divinità(ovvero di parlare da solo....o forse no...)


P.S.:Grazie,Deirdre.La coerenza,portata all'eccesso,è deleteria...alla fine si rischia una rottura interiore.

Ultima modifica di sisrahtac : 08-11-2002 alle ore 14.29.59.
sisrahtac is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it