Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 08-11-2002, 23.26.14   #41
veronica
Ospite
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 5
io posso solo dare un consiglio.per ki ha voglia e interesse cercate su qualunque motore di ricerca il cerchio firenze 77 e il cerchio ifior.
io nn pratico lo spiritismo,ma seguo molto la sua filosofia.
mi è stato di grande aiuto,mi ha aperto totalmente gli okki..............ma nn ho parole per spiegarmi.....è stato troppo bello quello ke mi ha donato
un abbraccio a tutti
veronica is offline  
Vecchio 15-11-2002, 00.30.14   #42
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
a Catharsis

riferimento - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
E poi non ho mai detto che la mia presunta "personale divinità" sia un dio buono e tranquillo come quello cristiano.
- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Scusa, come fà "una" divinità ad essere personale?

Grazie.

ciao...
Mistico is offline  
Vecchio 15-11-2002, 12.32.30   #43
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Per parafrasare una frase tanto cara al Webmaster...l'immagine può anche essere soltanto una,ma ognuno di noi la vedrà deformata in modo personale nei riflessi della sua anima.Poi,senza fare discorsi tanto metafisici,io intendevo "personale divinità" per distinguerla da come definiscono "Dio" tutte le altre religioni,che con la visione che ho io non centra proprio nulla.Per me,se un dio esiste,questo coincide con la logica che sta alla base della natura(leggi fisiche,chimiche,biologiche,ec c...dalla gravità alla selezione naturale,per intendercci...).Dio è il substrato teorico su cui poggia il mondo fisico,sono quelle leggi che tutti gli appartenenti a questo universo devono seguire...leggi necessarie e perfette,che sono così perchè è così che devono essere e non c'è altro modo in cui potrebbero essere.Nessuno le ha create,sono sempre esistite..e sono un tutt'uno con la natura,non separate in astratti mondi di idee platoniche...
sisrahtac is offline  
Vecchio 15-11-2002, 19.46.10   #44
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
SARA' IL MIO DESTINO...

fare la parte del rompiscatole (poi mi capita sempre quando c'è Catharsis di mezzo, scusami, giuro che non ti ho preso di mira !) Ma è possibile che si parta da una domanda sullo SPIRITISMO e si finisce ancora una volta a parlare di SPIRITUALITA', di Dio?
E' come se si trattasse di una FUGA: per non sapere esattamente cosa dire si finisce per parlare, bene o male non importa, di Dio, che, dati i presupposti, equivale a non parlare di nulla, purtroppo...
cercasi chiarezza disperatamente!
david is offline  
Vecchio 15-11-2002, 22.02.41   #45
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
Hai ragione,però vedi,se la gente inizia le discussioni e poi le fa morire non portandole avanti..........ci credo che poi si divaga e si cambia argomento....
sisrahtac is offline  
Vecchio 16-11-2002, 01.48.02   #46
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
OK, PROVIAMO A RIPARTIRE…

…e allacciate le cinture.
Qualcuno di voi ha mai conosciuto Pio V, papa post-rinascimentale che la chiesa ha pure fatto santo?
Beh, ecco, è con il presunto spirito di tale personaggio che ho intrattenuto, se così si può dire, lunghi, interessanti ed esoterici discorsi, o “sedute” se preferite chiamarle così…e come con lui con tante altri personaggi, sia famosi che sconosciuti a livello storico.
Ho scoperto e imparato parecchie cose, non c’è il minimo dubbio. Ho, se così si può dire, notizie privilegiate su ciò che c’è nel cosiddetto aldilà. Poi, ad un certo punto, mi sono reso conto che tali colloqui erano sì interessanti e coinvolgenti ( a volte anche molto pericolosi per la verità) ma anche zeppi di “effetti collaterali”, non tanto su di me ( fin da piccolo ho avuto modo di accorgermi della tranquillità con cui vivo eventi per così dire medianici anche se non è un termine giusto) quanto sui miei compagni di viaggio “vivi” e soprattutto sui defunti “veri”.
Se la maggior parte delle volte attraverso le sedute si incontrano, più che entità vere e proprie, i loro ricordi ( a volte veramente incredibili, precisi e rivelatori ) dall’altra capita di attirare veramente i defunti, quelli morti abbastanza di recente; dovete sapere che dopo la morte inizia per tutti un viaggio, lungo e difficoltoso, perché consiste in un “ritorno alle origini”, dal momento della morte si rivive la propria vita a ritroso fino alla nascita, provando le conseguenze delle azioni da noi compiute in vita, buone o cattive che siano state. E’ un viaggio di crescita, ci permette di capire molto della nostra vita da poco finita, come si può ben immaginare. Ma durante tutto questo viaggio, ed in particolar modo nei primi tempi, lo spirito del defunto ha una certa e naturale nostalgia del mondo terreno, dei parenti e degli amici. Quando noi da qui lo pensiamo benevolmente o gli inviamo preghiere lui ci sente e ne è confortato. Quando invece lo “richiamiamo” sulla terra attraverso una seduta lo distogliamo dal suo viaggio, lo facciamo letteralmente tornare indietro, peggiorando la già difficile situazione. Ecco perché, chi riesce ad andare oltre la non-conoscenza di cui è in possesso un medium, che non è altro che un tramite “incosciente”, scopre il dolore che una seduta spiritica è in gradi di provocare, anche non volendo.
Fortunatamente c’è poi stata la parte interessante di questa lunga esperienza, e cioè i racconti fatti da tali entità riguardo ad episodi storici ( ho dovuto poi, come potete immaginare, andare a verificare la veridicità di tali racconti tramite libri, enciclopedie e ricerche di ogni tipo e, come vi immaginerete, ho scoperto essere tutto vero, date, luoghi e personaggi) spiegazioni di misteri approfondite e spesso in lingua originale ( formule magiche, parole d’ordine e codici cavallereschi medievali, riti alchemici rinascimentali) che mi hanno chiarito situazioni che per la maggior parte degli attuali studiosi sono ancora incomprensibili ( ci sono validi motivi per cui molte di queste cose non posso esporle).
Ora sono un po’ stanco di scrivere. Se vi interessa continuare a parlarne …son qua da domani.
Saluti a tutti.
david is offline  
Vecchio 16-11-2002, 11.47.56   #47
sisrahtac
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-11-2002
Messaggi: 2,110
La prima cosa che mi salta all'occhio è che tu dici che le anime percorrono un percorso a ritroso lungo la loro vita.Quindi,se Pio V è vissuto intorno al 1500...cosa ci faceva da queste parti nel nostro 2002???Mi sembra un'incongruenza non da poco...aspetto chiarimenti.

Ultima modifica di sisrahtac : 16-11-2002 alle ore 11.52.12.
sisrahtac is offline  
Vecchio 16-11-2002, 13.18.53   #48
david
Ospite abituale
 
L'avatar di david
 
Data registrazione: 09-10-2002
Messaggi: 143
E qui mi rifaccio, per risolvere questa che a prima vista può apparire come un'incongruenza, proprio a quando dico che "spesso incontriamo, più che i defunti veri e propri, i loro ricordi".
Pio V papa è in realtà un archivio di memorie di tal personaggio. Il viaggio post-mortem, il vero spirito che nel '500 si chiamava Pio V, l'ha già compiuto; è impossibile mettersi in collegamento col vero spirito.
Ma i ricordi restano lì, galleggiano in una dimensione tra la nostra e quella di gerarchie superiori.
Ho anche incontrato spiriti di defunti morti da poco tempo: il tono appare completamente diverso: smarrito, incerto, impaurito.
Però, l'archivio di memorie chiamato Pio V, giusto per intenderci, è stato una fonte impressionante di dati e rivelazioni.
david is offline  
Vecchio 16-11-2002, 17.10.21   #49
firenze
Ospite abituale
 
L'avatar di firenze
 
Data registrazione: 28-04-2002
Messaggi: 341
SINTESI

Spiritismo: tuto ciò che riguarda il contatto con le anime dei trapassati.

Spirito: siamo noi senza il corpo fisico, è chiamato anche anima o corpo astrale.
Al momento del decesso il corpo fisico torna alla terra e lo spirito/anima/corpo astrale intraprende un iter di ritotno a casa. E' quindi chiamato medium chi ha la possibilità di mediare fra mondo terreno e il mondo dell'aldilà o mondo astrale.

Spiritualità: è la materia che vuole ricercare e comprendere l'anima e quindi il proprio spirito. Ognuno ha la propria spiritualità.

Forse la sintesi disturba il filosofeggiare, ma niente è di più complesso quando ci si mette di mezzo l'elocubrazione mentale.
Incontriamo la vera difficoltà quando vogliamo andare oltre alla propria mente e ci inoltriamo nei meandri della nostra anima. Provare per credere!
firenze is offline  
Vecchio 16-11-2002, 21.47.46   #50
Attilio
Ospite abituale
 
L'avatar di Attilio
 
Data registrazione: 07-08-2002
Messaggi: 375
Finalmente

si ritorna al succo della discussione!

Penso di avere capito la visione che David ci vuole trasmettere del fenomeno mediatico.
Le anime dei defunti da tempo trapassati sono impossibili da raggiungere in quanto risalite a "sfere superiori".

Cosa sono queste sfere superiori?

Mi suona strana l'informazione che restino reperibili in una dimensione ben precisa i bagagli di ricordi di tutti, compresi alchimisti e grandi personaggi che hanno modificato la storia, e che altra gente sacrifica la propria vita a risolvere dilemmi storici quando potrebbe interrogare capaci medium in grado di darle l'imbeccata giusta. Mi puoi confermare che è così?

Ti è mai capitato di avrere informazioni dall'antico Egitto o dalla Mesopotamia?
Attilio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it