Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Scienze
Scienze - Ciò che è, e ciò che non è spiegato dalla scienza.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Scienza e Tecnologia
Vecchio 31-08-2006, 23.52.10   #1
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
viaggiare nel tempo

Ciao a tutti,
secondo voi sara' possibile prima o poi riuscire a viaggiare nel tempo?
Secondo me non c'e' modo per farlo: 1- non si puo' viaggiare nel passato o almeno non da "esterni" perche' il passato nn è stato registrato fisicamente da nessuna parte se non nelle nostre menti: non esiste una dimensione fisica in cui gli eventi passati sn raccolti. 2- non si puo' viaggiare nel futuro perchè non lo abbiamo ancora creato fisicamente e se potessimo andare avanti nel tempo 1: nn ci saremmo nell'immediato futuro(se impieghiamo tipo anche solo un minuto per arrivarci, nel "presente" dove saremmo in ql minuto?), e tornando indietro nn ci ricorderemmo cmq niente perchè nn puoi ricordare qualcosa che ancora nn sai come sara'(altrimenti dovremmo gia conoscere tutte le ns scelte e nn ci fermeremmo nemmeno piu a pensare)...

se c'è qualc1 che vuole illuminarmi cn delle ipotesi(empiriche)che contrastano il mio pensiero saro' piu' che lieta di sbagliarmi(eh ke ***** voglio sapere se/ quando/ e come diventero' ricca )
elair85 is offline  
Vecchio 01-09-2006, 00.14.32   #2
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: viaggiare nel tempo

Ciao bella,

in caso non fossi a conoscenza del "paradosso del nonno",
puoi andare a vedere nel seguente link, in cosa consiste:
Paradosso del nonno

Elijah is offline  
Vecchio 01-09-2006, 10.40.29   #3
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: viaggiare nel tempo

Rispondo a elair85.

Non so, ovviamente, se i viaggi nel tempo sono possibili.
Ma li ritengo comunque probabili.

Il tuo pensiero si fonda su un idea fissa: Il presente è l'unica cosa che esiste, dunque futuro e passato non esistono se non nella immaginazione degli uomini.

Concezione logia e plausibile. Ma non necessariamente vera.

Condivido tutto quello che dici, ma la ritengo appunto, una delle ipotesi.

Non possiamo dire, quindi, che quella sia la verità, ma solo una tra le tante spiegazioni.

Al contario, potremmo invece dire che il tutto è formato da istanti di tempo che vivono eternamente e si susseguono in quello che noi definiamo tempo (e tempo non è) ognuno in un suo eterno "presente", come i fotogrammi di una pellicola che fatti ruotare velocemente producono l'illusione dell'immagine in movimento, ma in realtà esistono l'uno indipendentemente dall'altro.

Il viaggio nel tempo in questo caso sarebbe possibile. DI fatto viaggeremmo in un altro passato e non altereremmo il nostro dato che è già avvenuto e non è più possibile modificarlo.

Il giochetto del figlio che uccide la madre nel passato, per me non ha senso, dato che probabilmente uccidendola lui non ne risentirebbe affatto, ma morirebbe solo l'altro se stesso, che sarebbe dovuto nacere da quella madre.

Altra cosa: Spesso si dice, ok, possiamo viaggiare nel passato ma non nel futuro perchè ancora non lo abbiamo creato.
Un arroganza incredibile. Perchè noi, dovremmo essere proprio l'ultimo anello della catena? (se poi esiste veramente l'ultimo anello)
Non è invece assolutamente più probabile che viviamo in uno dei milardi di tempi posti in un punto causale della fantomatica linea temporale, e dunque abbiamo davanti a noi tanti futuri possibili che si stanno già risolvendo?

Dunque anche il viaggio nel futuro è plausibile.

Ovviamente qui sono tutte congetture, pure riflessioni senza un bricciolo di prova, ma lo stesso si può dire di qualsiasi altra ipotesi.

Se vogliamo poi un riscontro scientifico, possiamo rivolgersi alla quantistica.
Una scienza incredibile e meravigliosa che dimostra quanto ancora poco sappiamo del mondo, quanto i nostri concetti, certezze assolute siano sbagliati e quanto i viaggi nel tempo possano essere possibili.
alessiob is offline  
Vecchio 02-09-2006, 20.34.12   #4
VanLag
Ospite abituale
 
L'avatar di VanLag
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2,959
Riferimento: viaggiare nel tempo

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
Ciao a tutti,
secondo voi sara' possibile prima o poi riuscire a viaggiare nel tempo?
Non hai la domanda di riserva?

No è! ...... Vabbeh vi passo questa riflessione che è correlata anche se non è un viaggio nel tempo....

In teoria se avessimo un’astronave che puo’ andare al doppio delle velocità della luce, tra, più o meno 1500 anni, potremmo essere in un punto dello spazio dove stanno arrivando le immagini della terra ai tempi di Gesù.
Visto che abbiamo una tecnologia che ci permette di viaggiare al doppio della velocità della luce, avremo certamente sull’astronave un apparato che cattura quelle immagini e ci mostra come realmente fu la storia di Gesù.

Non è un viaggio nel tempo, però si avvicina…… ed è suggestivo. E poi il webmaster ed i suoi moderatori, (che ringrazio sempre), avrebbero un sacco di lavoro in meno in forum perché non ci sarebbero tutti i contenziosi sui vangeli, e su Gesù.

…… Beh….. ora vi lascio, devo accendere i razzi fotonici….

VanLag is offline  
Vecchio 03-09-2006, 00.40.37   #5
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Riferimento: viaggiare nel tempo

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
Ciao a tutti,
secondo voi sara' possibile prima o poi riuscire a viaggiare nel tempo?
Secondo me non c'e' modo per farlo: 1- non si puo' viaggiare nel passato o almeno non da "esterni" perche' il passato nn è stato registrato fisicamente da nessuna parte se non nelle nostre menti: non esiste una dimensione fisica in cui gli eventi passati sn raccolti. 2- non si puo' viaggiare nel futuro perchè non lo abbiamo ancora creato fisicamente e se potessimo andare avanti nel tempo 1: nn ci saremmo nell'immediato futuro(se impieghiamo tipo anche solo un minuto per arrivarci, nel "presente" dove saremmo in ql minuto?), e tornando indietro nn ci ricorderemmo cmq niente perchè nn puoi ricordare qualcosa che ancora nn sai come sara'(altrimenti dovremmo gia conoscere tutte le ns scelte e nn ci fermeremmo nemmeno piu a pensare)...

se c'è qualc1 che vuole illuminarmi cn delle ipotesi(empiriche)che contrastano il mio pensiero saro' piu' che lieta di sbagliarmi(eh ke ***** voglio sapere se/ quando/ e come diventero' ricca )

non sono molto ferrato di fisica contemporanea, ma da quel pochissimo che so sembra che il viaggio nel futuro sia possibile (su quello nel passato non so). secondo la fisica attuale andando a velocità elevatissime (prossime a quella della luce) il tempo per noi scorrerebbe molto più lentamente rispetto al sistema esterno. è il classico esempio dei due gemelli. uno viaggia a velocità incredibili con un aereo, e l'altro rimane sulla terra. quando il gemello dell'aereo ritorno sulla terra è -- poniamo -- più giovane del gemello della terra di qualche minuto (o secolo). in pratica questo è un caso di viaggio nel tempo: vado a velocità incredibili per n anni e poi, quando mi fermo, sono passati m anni (dove m è tanto più grande di n quanto più veloce vado).


epicurus
epicurus is offline  
Vecchio 03-09-2006, 02.38.29   #6
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
Riferimento: viaggiare nel tempo

Citazione:
Originalmente inviato da Elijah
Ciao bella,

in caso non fossi a conoscenza del "paradosso del nonno",
puoi andare a vedere nel seguente link, in cosa consiste:
Paradosso del nonno


si il concetto ce l'ho presente, nn sapevo si kiamasse "paradosso del nonno"!!!! cmq effettivamente suona molto logico
elair85 is offline  
Vecchio 03-09-2006, 02.42.10   #7
elair85
frequentatore
 
L'avatar di elair85
 
Data registrazione: 30-04-2006
Messaggi: 144
Riferimento: viaggiare nel tempo

Citazione:
Originalmente inviato da alessiob
Rispondo a elair85.

Non so, ovviamente, se i viaggi nel tempo sono possibili.
Ma li ritengo comunque probabili.

Il tuo pensiero si fonda su un idea fissa: Il presente è l'unica cosa che esiste, dunque futuro e passato non esistono se non nella immaginazione degli uomini.

Concezione logia e plausibile. Ma non necessariamente vera.

Condivido tutto quello che dici, ma la ritengo appunto, una delle ipotesi.

Non possiamo dire, quindi, che quella sia la verità, ma solo una tra le tante spiegazioni.

Al contario, potremmo invece dire che il tutto è formato da istanti di tempo che vivono eternamente e si susseguono in quello che noi definiamo tempo (e tempo non è) ognuno in un suo eterno "presente", come i fotogrammi di una pellicola che fatti ruotare velocemente producono l'illusione dell'immagine in movimento, ma in realtà esistono l'uno indipendentemente dall'altro.

Il viaggio nel tempo in questo caso sarebbe possibile. DI fatto viaggeremmo in un altro passato e non altereremmo il nostro dato che è già avvenuto e non è più possibile modificarlo.

Il giochetto del figlio che uccide la madre nel passato, per me non ha senso, dato che probabilmente uccidendola lui non ne risentirebbe affatto, ma morirebbe solo l'altro se stesso, che sarebbe dovuto nacere da quella madre.

Altra cosa: Spesso si dice, ok, possiamo viaggiare nel passato ma non nel futuro perchè ancora non lo abbiamo creato.
Un arroganza incredibile. Perchè noi, dovremmo essere proprio l'ultimo anello della catena? (se poi esiste veramente l'ultimo anello)
Non è invece assolutamente più probabile che viviamo in uno dei milardi di tempi posti in un punto causale della fantomatica linea temporale, e dunque abbiamo davanti a noi tanti futuri possibili che si stanno già risolvendo?

Dunque anche il viaggio nel futuro è plausibile.

Ovviamente qui sono tutte congetture, pure riflessioni senza un bricciolo di prova, ma lo stesso si può dire di qualsiasi altra ipotesi.

Se vogliamo poi un riscontro scientifico, possiamo rivolgersi alla quantistica.
Una scienza incredibile e meravigliosa che dimostra quanto ancora poco sappiamo del mondo, quanto i nostri concetti, certezze assolute siano sbagliati e quanto i viaggi nel tempo possano essere possibili.

miiiii tutto questo intellettuo mi ha fatto un attimo andare in tilt il brain ma... è stato bello!!! no, davvero, molto interessante, e... cmq certo la mia è solo una delle tante ipotesi logike...
elair85 is offline  
Vecchio 06-09-2006, 08.57.20   #8
resnullius
Ospite
 
Data registrazione: 25-08-2006
Messaggi: 7
Riferimento: viaggiare nel tempo

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
Ciao a tutti,
secondo voi sara' possibile prima o poi riuscire a viaggiare nel tempo?

ciao elair. secondo la relatività generale il tempo altro non è che una dimensione del continuum spaziotemporale, del tutto analoga alle tre dimensioni spaziali con cui siamo abituati ad avere a che fare, perciò, in linea di principio, accessibile a "spostamenti" da parte di un osservatore.

Citazione:
Originalmente inviato da elair85
Secondo me non c'e' modo per farlo: 1- non si puo' viaggiare nel passato o almeno non da "esterni" perche' il passato nn è stato registrato fisicamente da nessuna parte se non nelle nostre menti: non esiste una dimensione fisica in cui gli eventi passati sn raccolti. 2- non si puo' viaggiare nel futuro perchè non lo abbiamo ancora creato fisicamente

so che hai chiesto risposte di tipo empirico (qualunque cosa ciò voglia dire ) ma questa impostazione - del tutto legittima e radicata, per carità - mi costringe a rimandarti al pensiero di severino (che ironia vorrebbe venisse considerato uno degli ultimi metafisici, ma che invece può essere perfettamente incluso, almeno per quanto riguarda la concezione del tempo, nel novero dei più rivoluzionari fisici del '900), secondo cui la concezione di un passato che non esiste più e di un futuro che non esiste ancora è nientemeno che l'essenza stessa del nichilismo occidentale (peraltro da lui considerato il padre della stessa scienza moderna, è un po' circolare la questione, lo ammetto )!

ciao!
resnullius is offline  
Vecchio 06-09-2006, 13.45.41   #9
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Riferimento: viaggiare nel tempo

Citazione:
Originalmente inviato da alessiob
Rispondo a elair85.

Non so, ovviamente, se i viaggi nel tempo sono possibili.
Ma li ritengo comunque probabili.

Il tuo pensiero si fonda su un idea fissa: Il presente è l'unica cosa che esiste, dunque futuro e passato non esistono se non nella immaginazione degli uomini.

Concezione logia e plausibile. Ma non necessariamente vera.

Condivido tutto quello che dici, ma la ritengo appunto, una delle ipotesi.

Non possiamo dire, quindi, che quella sia la verità, ma solo una tra le tante spiegazioni.

Al contario, potremmo invece dire che il tutto è formato da istanti di tempo che vivono eternamente e si susseguono in quello che noi definiamo tempo (e tempo non è) ognuno in un suo eterno "presente", come i fotogrammi di una pellicola che fatti ruotare velocemente producono l'illusione dell'immagine in movimento, ma in realtà esistono l'uno indipendentemente dall'altro.

Il viaggio nel tempo in questo caso sarebbe possibile. DI fatto viaggeremmo in un altro passato e non altereremmo il nostro dato che è già avvenuto e non è più possibile modificarlo.

Il giochetto del figlio che uccide la madre nel passato, per me non ha senso, dato che probabilmente uccidendola lui non ne risentirebbe affatto, ma morirebbe solo l'altro se stesso, che sarebbe dovuto nacere da quella madre.

Altra cosa: Spesso si dice, ok, possiamo viaggiare nel passato ma non nel futuro perchè ancora non lo abbiamo creato.
Un arroganza incredibile. Perchè noi, dovremmo essere proprio l'ultimo anello della catena? (se poi esiste veramente l'ultimo anello)
Non è invece assolutamente più probabile che viviamo in uno dei milardi di tempi posti in un punto causale della fantomatica linea temporale, e dunque abbiamo davanti a noi tanti futuri possibili che si stanno già risolvendo?

Dunque anche il viaggio nel futuro è plausibile.

Ovviamente qui sono tutte congetture, pure riflessioni senza un bricciolo di prova, ma lo stesso si può dire di qualsiasi altra ipotesi.

Se vogliamo poi un riscontro scientifico, possiamo rivolgersi alla quantistica.
Una scienza incredibile e meravigliosa che dimostra quanto ancora poco sappiamo del mondo, quanto i nostri concetti, certezze assolute siano sbagliati e quanto i viaggi nel tempo possano essere possibili.

Sono perfettamente d'accordo con te (anche se ritengo che i viaggi nel tempo saranno in concreto assai improbabili).
Personalmente propendo per le teorie di Von Neumann e di Everett, nell'ambito della fisica quantistica, dato il loro meraviglioso accordo con le più moderne teorie neurofisiologiche della coscienza.
Sotto questo profilo, infatti, anche un viaggio nel "passato" sarebbe possibile, dal momento che la "funzione" consapevole del soggetto avrebbe un ruolo "attivo" nel determinare il nuovo tragitto sequenziale degli eventi fisici.
Da questo punto di vista, persino la celebre affermazione di Einstein ("Il tempo è la più tenace delle illusioni") assume un valore di realtà: esso può intendersi come dimensione geometrica, ma solo nella rappresentazione di un'attività mentale capace di organizzarsi in termini di "autocoscienza".

Al di là di ciò, o, se vogliamo, "oggettivamente", il tempo non sarebbe affatto una dimensione geometrica e fisica, ma una modalità "possibile" di autoorganizzazione dell'energia così come, da un altro lato, lo è la materia.
Per comprendere il senso di questa "immagine del mondo", sostanzialmente nuova e controintuitiva, occorre abolire la rappresentazione dell'universo come concatenazione di eventi che si correlano tra loro in termini di "spazio" e "tempo".
Occorre, invece, immaginarlo come un "plasma" informe e atemporale di energia, a sommatoria complessiva pari a zero, adattabile, come creta, ad una molteplicità complessa di forme di organizzazione.
Nell'ambito di ciascuna modalità materia e tempo si distribuiscono in modo duttile e vario configurandosi ordinatamente in una moltitudine di linee possibili di universo.
Ciascuna "linea" prescrive anche, naturalmente, che ogni forma di "organizzazione" comporti diverse specie di "rottura" della simmetria di fondo, in modo che l'energia acquisti la caratteristica di forze differenti (sempre a somma complessiva pari a zero) le quali costituiscono il fondamento di ogni possibile sequenza di eventi dentro quella linea.

Le attività di coscienza, a loro volta, sarebbero strutturate in modo tale da "rappresentare" un certo numero (indefinito) di quelle "linee di universo" come una sequenza monodimensionale e condizionale di oggetti-eventi.
Il "tempo", insomma, non sarebbe nè una dimensione oggettiva nè soggettiva del mondo, bensì un insieme complesso e molteplice di "possibilità" di ordine asimmetrico dell'universo.
Weyl is offline  
Vecchio 07-09-2006, 18.40.53   #10
methavix
Ospite
 
Data registrazione: 04-09-2006
Messaggi: 3
Riferimento: viaggiare nel tempo

dalla teoria della relatività speciale sarebbe sufficiente, come già detto da qualcuno, viaggiare a velocità relativistiche (cioè no trascurabili rispetto alla velocità della luce) e al ritorno a destinazione di troveremmo invecchiati molto poco e nel futuro rispetto al giorno in cui eravamo partiti.
questo è il modo più semplice direi, oltre che sicuro. sicuro nel senso che sicuramente si può fare, batsa solo avere i motori adatti a portarci a tali velocità.

altri metodi ci sono dati dalla relatività generale o sue evoluzioni.. pensiamo ai wormhole (tunnel spazio-temporali) o agli universi paralleli della meccanica quantistica relativistica...

a mio avviso mi sembra più che plausibile il viaggio nel tempo...
methavix is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it