Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 08-04-2002, 21.44.36   #41
feriku
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 08-04-2002
Messaggi: 2
Credo!

Reincarnazione....
Trasmigrazione delle anime....
Legge Karmica.....

O come la si vuol chiamare...

Ma un solo grande scopo.... raggiungere... l'amore totale, e il distaccamento dall'ego che permette di vederci gli uni gli altri come persone.... separate le une dalle altre!!!

Tutto è Dio... tutto è amore... forme di vita superiori (uomo..animali...) e forme di vita inferiori(piante...fiori....), ma tutte unite da un solo e grande comune denominatore... L'AMORE!!!

La terra stessa... è un essere vivente.. e lo dimostra il fatto che essa si adeguerà conseguentemente...alle nostre goffaggini... cambieranno i climi..... le stagioni.... la natura.... ma ella rimarrà.... la sua cosìddetta morte che tanto viene propagandata.... non sarà altro che la nascita di nuove condizioni (generate dall'uomo!), che metteranno a rischio la nostra stessa sopravvivenza... ma lei rimarrà!!!

Reincarnazione.... non abbiate paura di questa parola.... è soltanto la strada che ci porterà... all'AMORE ETERNO!!!
feriku is offline  
Vecchio 08-04-2002, 21.54.50   #42
battista
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 0
REINCARNAZIONE

X FERIKU

IO SINCERAMENTE CREDO NELLA REINCARNAZIONE , MA NON CREDO FERMAMENTE CHE TUTTO CIO' SIA COSI' CELESTIALE , COME LA DESCRIVI TU.
IO CREDO CHE SIA UN TRAPASSO IN UN'ALTRA VITA PEGGIORE O MIGLIORE A SECONDA DI CIO' CHE HAI COMBINATO IERI, OGGI E DOMANI, E CHE SOFFRIRAI O MENO A SECONDA DELLE TUE AZIONI.
IO CREDO CHE OGNI VITA SIA UNA SCUOLA, UN INSEGNAMENTO CHE SE QUALCUNO SA COGLIERE SA ANCHE MATURARE, E SE INVECE UNO NON SA COGLIERE, NON IMPARA NIENTE , SI TROVERA'.....MALE.
IO NON CREDO IN TUTTO QUESTO AMORE UNIVERSALE COME LO DESCRIVI TU, PERO' OGNUNO, GIUSTAMENTE E' PADRONE DI CREDERE CIO' CHE VUOLE..... L'ESAME FINALE E' QUELLO CHE SENTENZIA...
CIAO
battista is offline  
Vecchio 12-04-2002, 07.01.05   #43
ely
Ospite abituale
 
L'avatar di ely
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 134
la mia opinione e x maurizio

non mi sono mai posta il problema se cia la rincarnazione o meno visto che ho dubbi su quello in cui credo va bhe...cmq Maurizio io credo che bisogna essere aperti a mettere indiscussione anche il proprio credo invece di sostenere con le unghie che l'unica verità sia nella bibbia o in qualsiasi altro testo sacro e poi è bello accettare anche la visione degli altri...bhe scusa per la "ramanzina" ma non mi è piaciuto il tono in cui ti sei espresso
ely is offline  
Vecchio 12-04-2002, 11.58.29   #44
Gigi
Ospite abituale
 
L'avatar di Gigi
 
Data registrazione: 11-04-2002
Messaggi: 91
Niente si distrugge. Tutto si trasforma. Ma vale anche per l'anima?
Gigi is offline  
Vecchio 12-04-2002, 21.33.24   #45
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
caro Rolando
mi è molto piaciuto quel che hai scritto. Non lo avevo mai sentito prima espresso in questo modo. Mi hai dato materiale per riflettere. E' mi è particolarmente piaciuto quel "scienza spirituale". E' un termine davvero molto bello e chissà che un giorno non corrisponda a quel che accadrà.
Oggi, dopo tante esperienze, abbiamo bisogno di abbandonare le religioni che ci mettono gli uni contro gli altri. Un tempo servivano ma oggi, se diveniamo consapevoli di noi stessi, possiamo farne a meno. Fermo restando i messaggi di base comuni ad ogni religione.
Quando il pulcino cresce si allontana sempre di più da mamma chioccia.
Ciao
Mary is offline  
Vecchio 12-04-2002, 22.00.19   #46
Willow
Ospite abituale
 
L'avatar di Willow
 
Data registrazione: 30-03-2002
Messaggi: 211
per Gigi

Perchè per l'anima dovrebbe essere diverso?
Willow is offline  
Vecchio 12-04-2002, 22.44.01   #47
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
ciao

Una semplificazione per non perdere il filo ci vorrebbe...

Perché complicare le cose? Perché parliamo tanto facilmente di cose che non conosciamo? L'anima per esempio: è una invenzione bella e buona! Cosa intendiamo con questo termine? Se guardo la radice della parola, a spanne, intenderei ciò che mi tiene vivo, in movimento, mi fa respirare, mi anima. Ma allora perché non chiamarla vita? Sai perché? Perché in quel caso devi ammettere che se l'anima è la vita allora un uomo morto è un uomo senza anima. Certo! Se è morto è senza vita. Ma a noi fa paura pensare che una volta morti non ci sia + niente di noi che continua a vivere, così abbiamo inventato l'aldilà. Ce ne siamo così attaccati che abbiamo fornito energia a tutti coloro che anche minimamente hanno vissuto qualcosa che poteva assomigliargli (vedi negli stati comatosi in cui si presume di avvicinarsi alle soglie dell'aldilà). Per non affrontare la paura della morte abbiamo ingaggiato dei confortevoli cantastorie che ci dicono proprio quello che vogliamo sentirci dire e che ci cullano "amorevolmente".
Ognuno ovviamente ha scelto il suo preferito: chi si affida alla sacra Bibbia, chi a quella dei tdg (test. di Geova), chi alla new age. Il mercato di chi vende conforto è immenso, vastissimo.
Ma ci basta il conforto?
Nessuno che sia disposto a riflettere insieme a te, nessuno che ti sappia essere vicino come amico, guardando con te quello che vedi tu, che non ti ponga davanti le tue esperienze e dica: "Devi credermi, perché io l'ho sperimentato". Sì, probabilmente ha fatto delle esperienze, ma non vuole che tu gli creda. Si mette sul tuo stesso piano e vive la tua stessa realtà, e magari fa un po' di strada con te e vede dove inciampi e ti fa vedere quella buca o quel sassolino nella scarpa. Nulla di più. Perché la realtà è qui/ora. La vita è qui/ora! E tutto il mistero dell'Universo è qui/ora! Presente!
Non si tratta di rievocare ricordi o teorie. E' tutto qui. Si tratta solo di vederlo. Magari si tratta proprio di cancellare tutto quello che ci teniamo stretto come credenze, libri sacri, teorie, idee... Togliamo tutta quella inutile sovrastruttura che ci annebbia la vista. Via tutto! Cosa rimane di immutabile? L'"io"! E cos'è questo "io"? Il centro in cui ruota tutta la "mia" vita. Esperienze, sensazioni, ricordi, ma essenzialmente un centro percettivo come ce ne sono sei miliardi sul pianeta. Avete presente un telefono o una lampadina? Sono strumenti che raccolgono informazioni e le trasmettono. Se si brucia la lampadina non è la fine della corrente elettrica; se si rompe il telefono non sei costretto a cambiare numero. Sostituisci. Molto semplice!
Ah! Ma no! Scusate... noi non siamo oggetti. Siamo ben altro! C'è l'anima!
Vi prego non ricominciamo con quelle sviolinate romantiche... che male c'è ad essere al pari di qualsiasi essere vivente. Quando si muore... si muore e basta! E' la vita che lo impone. Si muore in nome della vita.
Ma non abbiamo ancora considerato i nostri ricordi ed i nostri desideri, che sono anch'essi materia, vita, energia (nulla si crea e nulla si distrugge, ricordate?). Forse è questo che intendiamo per "anima"?



"Il ricordo dei desideri insoddisfatti imprigiona un'energia che si manifesta come persona. Quando questa carica di energia si esaurisce, la persona muore. I desideri insoddisfatti vengono trasferiti nella nascita successiva.
Quando ci si identifica col corpo, si creano desideri sempre nuovi e questo processo non non ha mai fine, a meno che non si veda chiaramente come funziona questo meccanismo che rende schiavi. La chiarezza è liberatrice, perché non si possono abbandonare i desideri se non si vedono bene le loro cause e i loro effetti.
Non dico che ci sia la stessa persona a rinascere. La persona muore e muore definitivamente. Ma i suoi ricordi restano e anche i suoi desideri e le sue paure. Essi forniscono l'energia che alimenterà una nuova persona."

Tratto da "L'eterna saggezza" di Sri Nisargadatta Maharaj





Claudio is offline  
Vecchio 13-04-2002, 11.03.18   #48
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Claudio
concordo su alcune cose di quel che hai detto, ma mi chiedo perché vuoi eliminare questo nome che noi diamo a qualcosa che conosciamo così poco come l'Anima?!
Io ero una che alla reincarnazione non credeva assolutamente. E, a dire il vero, non riuscivo a credere neppure a quello che mi veniva detto in chiesa. Mi adeguavo al pensiero comune ma dentro di me sentivo che c'era qualcosa che non quadrava.
Fino a quando non ho sperimentato personalmente, ed in un modo che la mia mente razionale non poteva non accettare pena l'offesa alla mia intelligenza, il fatto che io fossi stata già su questa terra in altri corpi. Io non so come chiamare quella parte di me che viene e va. Possiamo anche chiamarla Pinca invece di Pallina, ma cosa cambia? Io ci sono già stata su questo pianeta. E dentro di me vi sono i ricordi. Vi è un bagaglio di conoscenze che non posso assolutamente aver appreso dalla vita che ora sto vivendo. Siamo esseri intelligenti e ragionanti, vero?! Bene, io ho lasciato giudice la mia mente razionale. A meno di non archiviare il tutto come: "sciocchezze, inutili sciocchezze" la riflessione è d'obbligo. E la riflessione di anni e anni mi ha condotto ad accettare la reincarnazione come realtà della mia vita.
Se poi, dopo mille e mille vite, muore anche quella parte che se ne va saltellando da un corpo all'altro, questo proprio non lo.
Ciao
Mary is offline  
Vecchio 13-04-2002, 13.15.54   #49
Claudio
Ciò che è, è!
 
L'avatar di Claudio
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 202
Vedi tu...

Credi in ciò che vuoi, ma vedi ciò che è!
Io non so perché credere in qualcosa quando la vita è TUTTA da vivere, non da supporre!
Le paure ci impediscono di abbracciare la vita così com'è. E ci nascondiamo sempre in qualche credenza.
Hei! Fuori c'è il sole!
Claudio is offline  
Vecchio 14-04-2002, 13.12.56   #50
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Ciao !
Claudio tu dici: "vedi ciò che è!" Però io non so se lo faccia tu. Infatti la reincarnazione si mostra dappertutto, e soprattutto nell´uomo.
Il solo fatto che noi siamo così diversi, che abbiamo dei caratteri o personalità molto individuali, abbiamo varie facoltà e talenti entro vari campi, per esempio per la musica, l´arte, la letteratura, ecc, ed il fatto che noi siamo diversi anche riguardo alla capacità di compassione e umanità, sono in realtà prove del fatto che siamo esistiti in tantissime vite precedenti.
Sappiamo che un talento geniale, ad esempio per la musica, si può sviluppare solamente tramite l´esercizio quotidiano durante tanti anni o durante un´intera vita.
Quando esistono delle persone, come per esempio Mozart, che nascono con talenti geniali pronti per la musica, è ovvio che questi talenti non sono sviluppati in questa vita. All´eta di 6 anni Mozart poteva fare quello che altri musicisti forze non riescono mai anche se si studiano e praticano la musica ogni giorno tutta la vita. Questo è solo un esempio, ne ci sono innumerevoli.

E come si spiega che ci sono delle persone che mostrano grande compassione per altri uomini mentre ci sono ancora altri individui che mancano completamente quste qualità?
A me sembra logica l´idea che la compassione si sviluppa da vita in vita basato sull´esperienza della sofferenza. La compassione è quindi lo stesso come la facoltà di riconoscere, inconsciamente, il dolore che sentono altri uomini o animali. (Passione-con gli altri).

Tu dici anche "Hei! Fuori c'è il sole!". Bello, e tramite la reincarnazione sviluppiamo, come detto, la capacità umana e quindi anche la facoltà di irradiare "luce di sole mentale".
Saluti
Rolando is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it