Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 13-12-2006, 21.48.19   #11
dasca
Ospite
 
Data registrazione: 11-12-2006
Messaggi: 31
Riferimento: redimere i peccati del mondo

Citazione:
Originalmente inviato da angelo2
beh innanzitutto inviterei Jonannes a non trarre delle conclusioni affrettate su chi io sia, sulla mia laicita e lo inviterei ancora a dare delle rispote alla mia domanda e non ad altre cose. La mia domanda è semplice. Il concetto espresso da Catone è frutto di un ragionamento, ma ci si può arrivare soltanto studiando le scritture e facendo delle ipotesi, riflessioni sessioni di studio, ascoltando preti ecc. Premesso che se Gesù è morto per noi, non credo che per "NOI" intenda solo quelli che hanno studiato teologia o quelli che già credevano in Lui, ma NOI TUTTI inteso come la totalità dell'essere umano, anche quelli che di lui non fregava niente o che erano all'oscuro della Sua venuta.
In quale modo Gesù è morto PER NOI? Cosa la Sua la sua morte ha provocato nell'uomo? In quale modo Gesù assume su di sè il dolore del mondo?
Accetto volentieri anche un onesto NON LO SO piuttosto che estrarre la spada e uccidere chi fa domande.

Io mi sono dato una spiegazione di questo tipo:
Premesso che il "Dio" che, tramite il corpo delluomo chiamato Gesù ha perimentato la morte fisica, è il Cristo, il Logos, il Verbo, l'"Io sono"... che la stesso Cristo ha detto, durante l'ultima cena, di mangiare del Suo corpo (e noi ci cibiamo di tutti i prodotti della TERRA) e bere il Suo sangue (e noi beviamo tutti i liquidi, tra cui il vino, che sono della TERRA)... che come conseguenza della morte di Gesù, il sangue (che io considero il veicolo primo della spiritualità in ognuno di noi) di Cristo si è sparso sulla TERRA con il conseguente congiungimento della spiritualità solare Cristo con il corpo celeste TERRA.....
che l'umanità dei tempi di Gesù era scesa ad un punto di materialità e corruzione dei costumi tale da richiedere il grande sacrificio dell'essere solare Cristo per redimere l'Uomo...
proprio con l'immagine di questo sacrificio e con l'insegnamento del Cristo che possiamo ricavare dalla lettura del Nuovo Testamento (e non solo) si può forse trovare una spiegazione alle tue domande
dasca is offline  
Vecchio 14-12-2006, 01.02.31   #12
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: redimere i peccati del mondo

Citazione:
Originalmente inviato da dasca
Io mi sono dato una spiegazione di questo tipo:
Premesso che il "Dio" che, tramite il corpo delluomo chiamato Gesù ha perimentato la morte fisica, è il Cristo, il Logos, il Verbo, l'"Io sono"... che la stesso Cristo ha detto, durante l'ultima cena, di mangiare del Suo corpo (e noi ci cibiamo di tutti i prodotti della TERRA) e bere il Suo sangue (e noi beviamo tutti i liquidi, tra cui il vino, che sono della TERRA)... che come conseguenza della morte di Gesù, il sangue (che io considero il veicolo primo della spiritualità in ognuno di noi) di Cristo si è sparso sulla TERRA con il conseguente congiungimento della spiritualità solare Cristo con il corpo celeste TERRA.....
che l'umanità dei tempi di Gesù era scesa ad un punto di materialità e corruzione dei costumi tale da richiedere il grande sacrificio dell'essere solare Cristo per redimere l'Uomo...
proprio con l'immagine di questo sacrificio e con l'insegnamento del Cristo che possiamo ricavare dalla lettura del Nuovo Testamento (e non solo) si può forse trovare una spiegazione alle tue domande
ciao Dasca,
la motivazione più o meno divina di questa scelta è una faccenda, ma la mia domanda è cosa questa scelta ha provocato in realtà nell'uomo.
Proprio di Sacrificio si parla, Gesù ha sacrificato la Sua vita per noi.
Ok faccio un esempio: un uomo sta annegando io mi tuffo per salvarlo, riesco a salvarlo però in questa azione io muoio. Se tu fossi nei panni dell'uomo che è stato salvato quale sentimento avresti nei confronti di chi è morto per permetterti di vivere? Riconoscenza, gratitudine o devozione probabilmente.
Ora immagina la stessa scena di prima: l'uomo sta annegando io mi tuffo per salvarlo, una volta che gli sono vicino questo mi acchiappa mi mette sott'acqua e mi ci tiene volutamente finchè non annego. Tu che sei sempre nei panni di chi è rimasto vivo, quale sentimento hai ora nei miei confronti? Mi hai ammazzato tu con le tue stesse mani, sentiresti sempre la stessa devozione e gratitudine?
Ecco, in realtà Gesù è morto sulla croce perche lo abbiamo ucciso noi. Ti chiedo di provare mentalmente una esperienza sconvolgente. Rivivi il momento; Gesù è appoggiato sulla croce e tu gli sei accanto. Ad un certo punto ti viene dato l'ordine e tu prendi un grosso chiodo ed il martello e dai la prima mazzata. In quale modo ti senti sollevato dalla sua morte, quali peccati senti di esserti liberato? Il suo sacrificio è solo per il fatto che ha permesso a te di piantare il chiodo senza reagire?
angelo2 is offline  
Vecchio 14-12-2006, 08.36.27   #13
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: redimere i peccati del mondo

Per Paperapersa.
Potremmo dare risposte scontate anche riguardo ai non Cattolici,ad esempio e' ovvio che un non Cattolico ti risponda se non per aprossimazioni e pareri personali, poiche' di Dogmi non ne ha!
Al di la' di questo e' meglio sfatare da subito mitologie e leggende che ruotano intorno alla Santa figura di Gesu' Cristo Signore della storia e dell'umanita'.
Non capisco per quale motivo anche gli ex Cattolici siano convinti che Gesu' sia apparso per fondare una religione.
Niente affatto !!!Gesu' e' apparso in forma umana (Incarnandosi) per Redimere l'uomo eesendo Egli stesso Dio nella natura Divina e Incarnadosi Uomo assumendo la natura umana,in tutto uguale all'uomo tranne che nel peccato,
Per riunire tutti in uno come Lui e il Padre sono Uno,"Non credi che Io sono nel Padre e il Padre e' in Me?" ecco perche' ha Fondato la sua Chiesa, per radunare anche i dispersi nel suo Ovile.
Le sue "Pecore" sanno chi e'! e ascoltano la Sua Voce",ma quelle che non sono sue cercano un altro pastore.
Da chi andremo Signore? Tu solo hai Parole di Vite Eterna!!!!!!
La Remissione dei peccati Dio la concede attraverso la Santa Confessione,Sacramento questo, che se compreso davvero,permettere all'uomo di essere tra quelli di Cristo,sapendo quanto dice san Paolo:“Poiché ogni gran sacerdote, preso tra gli uomini, è incaricato per gli uomini delle cose che si riferiscono a Dio....” (Ebrei 5:1).

Attraverso i suoi ministri che sono i Sacerdoti, ecco che si spiega il versetto dell'apocalisse:"Sono quelli che sono venuti dalla grande tribolazione, e hanno lavato le loro vesti e le hanno imbiancate nel sangue dell'Agnello. Per questo essi sono davanti al trono di Dio e lo servono giorno e notte nel suo tempio".
- Apocalisse 7:14-15
La Bibbia afferma senza reticenze: "L'anima che pecca morirà", e ancora: "il salario del peccato è la morte" "Ma ora, in Cristo Gesù, voi che un tempo eravate lontani, siete stati avvicinati per mezzo del sangue di Cristo".
- Efesini 2:13
"Ma Dio manifesta il suo amore verso di noi in questo che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi. Molto più dunque, essendo ora giustificati nel suo sangue, saremo salvati dall'ira per mezzo di lui".
- Romani 5:8-9

“E prese il sangue e lo spruzzò sul popolo, e disse: ‘Questo è il sangue dell’alleanza che il Signore ha fatto con voi riguardo a tutte queste parole’” (Esodo 24:8).

“Bevetene tutti; perché questo è il Mio Sangue della Nuova Alleanza, sparso per molti in remissione dei peccati” (Matt. 26:26).
massylety is offline  
Vecchio 14-12-2006, 12.48.54   #14
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: redimere i peccati del mondo

Citazione:
Originalmente inviato da Rolando
Visto che i "peccati" in realtà non esistono, non si può dire che la morte di Gesù ha "salvato l'uomo". Ciò che si chiama "peccati", sono in realtà solo azioni "sbagliati" che sono prodotto dall'ignoranza.
Secondo Martinus questa idea si basa sul fatto storico che nelle religioni primitive dell'umanità il "sacrificio" è sempre stato il modo con l'aiuto di cui il tribù o l'uomo primitivo ha provato di "placare" gli "dei vendicativi" della natura.
Siccome l'uomo all'epoca di Gesù, non poteva capire che l'atteggiamento di Gesù si basava sull'amore per il prossimo, e che il suo compito era quello di dimostrare praticamente che è possibile per un uomo dimostrare amore anche verso persone che agiscono in modo brutale ecc., hanno malinteso la sua missione, e hanno invece "interpretato" la sua morte come un "sacrificio", che avrebbe "salvato" l'uomo.
Invece di "seguire Gesù", cioè fare come faceva Gesù, che sembra troppo difficile per l'uomo, è nata l'idea erronea che la sua morte sarebbe stato un "sacrificio", attraverso cui lui avrebbe tolto "tutti i peccati dell'uomo".

Questa idea ha aiutato l'uomo che credeva ciecamente nei dogmi della chiesa, ma nel lungo andare costituisce un'ostacolo per lo sviluppo dell'uomo, visto che con questa idea non si deve prendere la responsabilità per le proprie azioni, basta "credere", ed ecco, i "peccati" non esistono più.
Per l'uomo intellettuale moderno una tale idea non può naturalmente mai essere accettata, perché è espressione di una morale meno alta di quella del sistema legislativa che l'uomo moderno ha creato e pratica. (Qui un individuo innocente non può essere punito per un crimine fatto da altre persone). Perciò vediamo anche che i dogmi perdono sempre di più quell'influenza che una volta avevano sulla vita dell'uomo.
ciao

sì, è una giustificazione. La condividi o apporteresti delle modifiche?
angelo2 is offline  
Vecchio 14-12-2006, 13.01.28   #15
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: redimere i peccati del mondo

Citazione:
Originalmente inviato da massylety
Io dico solo,(concordando con Johannes) che se l'uomo non si misura con la Grazia di Dio,non puo' comprendere il peccato in tutta la sua realta'.
Se non conosco la bellezza del sole perche' vivo di notte,come posso comprendere che la notte e' buia?
Devo prima conoscere il fascino del giorno e la meraviglia del sole,poi posso davvero arrivare ad una conclusione.
Ma se a priori escludo che possa esistere il sole,allora voglio solo vivere la notte!
Gesu' ha Redento l'uomo con il suo Sangue Prezioso per amore dell'uomo e per un suo infinito slancio di Misericordia,essendo Dio ha offerto il suo Sangue Santo ed Immacolato per l'uomo caduto nel peccato.
Ha offerto Se Stesso,e' come se avesse offerto il Cielo al Cielo,di piu' non avrebbe potuto fare.

in quale modo l'uomo è stato redento dal suo sangue Massylety? Se la risposta è che è un mistero troppo elevato perchè l'uomo lo possa capire, con quale logica il figlio di Dio avrebbe sacrificato la Sua vita per il motivo che nessuno riesce a comprendere? Quale vantaggio avrebbe l'umanità con la Sua morte? Materialmene Gesù ha offerto il suo sangue a chi? e Quale uomo ha beneficiato di questo sacrificio? e in quale modo si è manifestato questo beneficio?
angelo2 is offline  
Vecchio 14-12-2006, 13.07.04   #16
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: redimere i peccati del mondo

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
E' DIFFICILE CHE UN CATTOLICO POSSA RISPONDERE SE NON PER DOGMI.
STUDIARE E COMPRENDERE PROFONDAMENTE IL VANGELO E SOPRATTUTTO COMPRENDER IL PERCHE' DI QUESTA ORRENDA CROCIFISSIONE E' STATO SEMPRE UN CONTINUO CERCARE RISPOSTE PLAUSIBILI E CONCILIABILI CON UN DIO "AMOREVOLE"......
per me era un chiodo fisso poichè se da piccola ho accettato ciecamente la versione fideistica cattolica crescendo avrei voluto strapparlo da quella croce
e gridavo dentro di me i miei mille perchè.
Poi ho compreso studiando, approfondendo esotericamente il significato della vita di Gesù e della necessità della Croce.
Senza di essa non ci sarebbe il Cristianesimo, la religione dell'amore per il nemico, del perdono anche per chi ti toglie le cose più care, per chi ti toglie la vita......ho compreso cosa vuol dire fare la volontà del Padre, lasciare
agire il proprio Sè Spirituale, divenire un canale purissimo delle Spirito,
abbandonarsi totalmente e distaccarsi a tal punto dalla Materia, da divenire UNO. A quel punto il Cristo diventa il simbolo della più alta spiritualità.
Certo è una spiritualità talmente elevata da divenire Uno con Dio, da trasfigurare e trasmutare ogni cellula del Corpo....Ma possono tutti
gli esseri umani raggiungere questo livello? ecco che allora il Cristianesimo
diviene àncora per i deboli, i poveri di spirito, i miseri, quelli che devono
fare i conti con le proprie fragilità e cui basta un pò di devozione e rituale
per sentirsi a posto.....
Quanto ai peccati......Gesù era talmente consapevole delle conseguenze degli errori che commettiamo, delle leggi perfette karmiche che dice sempre
stai attento non fare più errori chè non ti accada di peggio!!!
Se fosse stato consapevole che bastava invocare il suo nome
per non subire conseguenze alle proprie azioni, non avrebbe detto
quelle parole ma cerca di comportarti bene, e se sbagli confessati ai miei ministri poichè così sarai perdonato.....
D'altra parte noi tutti sappiamo che regole di igiene e di buon comportamento
ci aiutano in vita a difenderci dalle malattie e a vivere in santa pace e quindi
raccogliamo ciò che seminiamo.........
Gesù ci esorta sempre a trovare i nostri talenti, sia pure uno solo, e a metterlo
a disposizione .....
poichè a chi ha sarà dato e sarà nell'abbondanza, a chi non ha sarà tolto anche quello che ha.....
Gesù vuole essere medico delle anime e non giudice delle anime...
vuole comprendere, amare, esortare a rinascere e a vivere bene
la vita......per questo ritengo anch'io che si può parlare soltanto di benedizione della Terra e di Tutta l'Umanità più che di redenzione.
La Croce è simbolo di porta verso il Cielo, ma solo se sei ben radicato
alla terra, è anche simbolo di discesa di continue grazie e benedizioni
su questo pianeta bagnato dal sangue di un Essere Divino.
Gesù Cristo diviene lo Spirito Cosmico Manifesto e ama la terra e tutto
ciò che in essa vive. Moltissimi altri maestri hanno raggiunto livelli di unione con il Divino, ma Lui ha iniziato una Religione, che con i suoi pregi e difetti
ha o sta cercando di trasformare il mondo.

un cattolico, un Prete, un Vescovo, un Papa ....la risposta a questa semplice domanda non te la dà nessuno. Vedrai! arriveremo ad estrapolare dogmatiche formule magicochimicheesoteriche, nel frattempo un bambino o un ignorante si renderanno conto che Gesù è morto solo per i colti, ma non per loro.
angelo2 is offline  
Vecchio 14-12-2006, 15.04.19   #17
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: redimere i peccati del mondo

Mathematikos): In quale modo Gesù è morto PER NOI? Cosa la Sua la sua morte ha provocato nell'uomo? In quale modo Gesù assume su di sè il dolore del mondo?
Accetto volentieri anche un onesto NON LO SO piuttosto che estrarre la spada e uccidere chi fa domande

angelo2 ): in quale modo l'uomo è stato redento dal suo sangue Massylety? Se la risposta è che è un mistero troppo elevato perchè l'uomo lo possa capire, con quale logica il figlio di Dio avrebbe sacrificato la Sua vita per il motivo che nessuno riesce a comprendere? Quale vantaggio avrebbe l'umanità con la Sua morte? Materialmene Gesù ha offerto il suo sangue a chi? e Quale uomo ha beneficiato di questo sacrificio? e in quale modo si è manifestato questo beneficio?

Joannes ): perchè credi o pensi che : NON LO SO Mathematikos? perchè credi o pensi angelo che: è un mistero troppo grande da non poter essere spiegato?
il cristiano sa perchè, perchè conosce la causa di questo perchè, ne conosce gli effetti sull'anima, ne conosce gli effetti sul corpo, sulla quotidianità dell'essere umano, conosce a cosa quest'essere è destinato! per cui Matematikos la mia non era una spada per uccidere, ma se, come carinamente ha fatto notare massylety, non conosci il giorno, come puoi sapere che la notte è oscura? giochi di parole per non saper rispondere?
esempio: venne il Battista ma non vollero credergli; venne Gesù profetizzato dal Battista non 700 anni prima come Isaia, ma nello stesso tempo, compiendo miracoli e quant'altro, e non vollero credergli. Ma alcuni credettero, e all'uno, e all'altro! allora per poter credere non è sufficente l'intelligenza umana, ma il discernimento per mezzo dello Spirito Santo!
cosi anche, se io vedo Gesù in croce, posso vedere solo un poveruomo finito in quel modo, oppure, conoscendolo per quel che è (ricordi la mia domanda sul chi dite chi io sia,rispondeno alla quale avresti risolto l'equazione: redimere i peccati o rendere tutto incomprensibile?) il Crocifisso, conoscerai TE stesso!
mi spiego ancora meglio essendo certo di aver creato ancor piu confusione;
se io credo, penso, spero di non essere peccatore, di non avere alcun peccato, che il mondo è eterno(visione panteistica aristotelica / dottrine orientali / oroscopo e quant'altro) e dunque mi rincarno o che dopo vi sia il nulla, allora cosa posso comprendere di quella morte in Croce? ( si veda l'errore ricorrente infatti del: Gesù è stato ucciso da noi ecc)! infatti la questione che si è aperta dovrebbe avere come sottotitolo: di quali peccati dice di essersi caricato Gesù?
Ma se poi chi non riesce a comprendere il motivo e ponendosi tali domande, cerca di mentire asserendo che "NESSUNO" ne conosce ne mai ha conosciuto il significato, o quale beneficio ne ha tratto allora si vuol essere ciechi e sordi anche alla realtà di quel che accade sovente, in chi ne ha beneficiato realmente, oggettivamente, in chi, e sono milioni, ne ha compreso il significato perchè ha compreso la sua natura, e chi la può guarire!
la "logica" della morte e. della Ressurrezione del Figlio che un infinità di gente ha capito angelo è semplice, ed è scritta fin dalla genesi!
E' talmente semplice dall'essere per molti, inaccettabile!
è ancora tutto così oscuro?
non soffermarti alla morte, e forse una piccola luce rischiarerà le tenebre dell'intelligenza!
di solito il saggio risponde, ma sovente è proprio il piccolo a comprendere quel che aveva da dire.
joannes is offline  
Vecchio 14-12-2006, 15.14.10   #18
Rolando
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-04-2002
Messaggi: 855
Riferimento: redimere i peccati del mondo

Citazione:
Originalmente inviato da angelo2
sì, è una giustificazione. La condividi o apporteresti delle modifiche?
Non penso che sia "una giustificazione" ma una spiegazione molto chiara e comprensibile di come il dogma che "la morte di Gesù ha salvato l'uomo dai suoi peccati", è nato.
R
Rolando is offline  
Vecchio 14-12-2006, 15.40.20   #19
joannes
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 04-05-2005
Messaggi: 329
Riferimento: redimere i peccati del mondo

papera, i poveri in spirito, i deboli, i miseri non si sentono a posto partecipando alla "ritualità" cristiana (cosi oggi viene definita la santa Messa?) o accusando i propri peccati (Sacramento voluto da Gesù)! si sente invece a posto chi, gettando il vangelo dall'alto della sua supponenza crede di per se chi o cosa è Gesù (trasformato in essere cosmico, mai Figlio di Dio mi raccomando), cosa realmente ha detto, cos'è o non è il peccato, chi o cosa sono gli umili, i deboli, i miseri ecc.
sappiamo bene che non esiste questa eternità terrena (caducità delle stelle e del firmamento, cieli nuovi e terra nuova), tantomeno questa "perfetta" legge karmika (bisognerebbe congiungere lo: "State attenti a voi stessi, che non vi accada di peggio" al " Non temete chi può uccidere il corpo e poi non fare piu nulla; vi dico piuttosto chi dovete temere: temete colui che può gettare il corpo e l'anima nella geena, dove sarà pianto e stridore di denti" al " cosa può dare l'uomo in cambio della propria anima?" " a cosa torna all'uomo guadagnare il mondo se poi perde la propia anima?"..ecc!
qui si parla di anima papera, del peccato che conduce alla morte e di chi può guarire, e i rimedi per guarire in questa vita(la sola che abbiamo) e per l'eternità!
ecco, perchè i piccoli, i deboli, i miseri fanno la volontà del Signore; perchè sanno a cosa conduce il peccato, hanno bisogno di quell'amore che sempre si dona, mai delude, converte il cuore, ridona gioia, speranza, felicità, terge le lacrime, cambia il mondo!
bisogna decidersi allora, o quest'amore facendo la sua volontà, o leggi dell'uomo che inganna se stesso: afferma della perfezione di tali leggi, ma non se ne vedono i risultati dopo migliaia di anni in meglio, in bene, ma il male dilaga ovunque, sempre peggio, sempre e soprattutto a danno dei piccoli, i deboli, i miseri che sanno almeno loro che quel che cercano, nessuna risposta terrena può dare!
joannes is offline  
Vecchio 14-12-2006, 15.46.14   #20
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: redimere i peccati del mondo

Citazione:
Originalmente inviato da joannes
Mathematikos): In quale modo Gesù è morto PER NOI? Cosa la Sua la sua morte ha provocato nell'uomo? In quale modo Gesù assume su di sè il dolore del mondo?
Accetto volentieri anche un onesto NON LO SO piuttosto che estrarre la spada e uccidere chi fa domande

angelo2 ): in quale modo l'uomo è stato redento dal suo sangue Massylety? Se la risposta è che è un mistero troppo elevato perchè l'uomo lo possa capire, con quale logica il figlio di Dio avrebbe sacrificato la Sua vita per il motivo che nessuno riesce a comprendere? Quale vantaggio avrebbe l'umanità con la Sua morte? Materialmene Gesù ha offerto il suo sangue a chi? e Quale uomo ha beneficiato di questo sacrificio? e in quale modo si è manifestato questo beneficio?

Joannes ): perchè credi o pensi che : NON LO SO Mathematikos? perchè credi o pensi angelo che: è un mistero troppo grande da non poter essere spiegato?
il cristiano sa perchè, perchè conosce la causa di questo perchè, ne conosce gli effetti sull'anima, ne conosce gli effetti sul corpo, sulla quotidianità dell'essere umano, conosce a cosa quest'essere è destinato! per cui Matematikos la mia non era una spada per uccidere, ma se, come carinamente ha fatto notare massylety, non conosci il giorno, come puoi sapere che la notte è oscura? giochi di parole per non saper rispondere?
esempio: venne il Battista ma non vollero credergli; venne Gesù profetizzato dal Battista non 700 anni prima come Isaia, ma nello stesso tempo, compiendo miracoli e quant'altro, e non vollero credergli. Ma alcuni credettero, e all'uno, e all'altro! allora per poter credere non è sufficente l'intelligenza umana, ma il discernimento per mezzo dello Spirito Santo!
cosi anche, se io vedo Gesù in croce, posso vedere solo un poveruomo finito in quel modo, oppure, conoscendolo per quel che è (ricordi la mia domanda sul chi dite chi io sia,rispondeno alla quale avresti risolto l'equazione: redimere i peccati o rendere tutto incomprensibile?) il Crocifisso, conoscerai TE stesso!
mi spiego ancora meglio essendo certo di aver creato ancor piu confusione;
se io credo, penso, spero di non essere peccatore, di non avere alcun peccato, che il mondo è eterno(visione panteistica aristotelica / dottrine orientali / oroscopo e quant'altro) e dunque mi rincarno o che dopo vi sia il nulla, allora cosa posso comprendere di quella morte in Croce? ( si veda l'errore ricorrente infatti del: Gesù è stato ucciso da noi ecc)! infatti la questione che si è aperta dovrebbe avere come sottotitolo: di quali peccati dice di essersi caricato Gesù?
Ma se poi chi non riesce a comprendere il motivo e ponendosi tali domande, cerca di mentire asserendo che "NESSUNO" ne conosce ne mai ha conosciuto il significato, o quale beneficio ne ha tratto allora si vuol essere ciechi e sordi anche alla realtà di quel che accade sovente, in chi ne ha beneficiato realmente, oggettivamente, in chi, e sono milioni, ne ha compreso il significato perchè ha compreso la sua natura, e chi la può guarire!
la "logica" della morte e. della Ressurrezione del Figlio che un infinità di gente ha capito angelo è semplice, ed è scritta fin dalla genesi!
E' talmente semplice dall'essere per molti, inaccettabile!
è ancora tutto così oscuro?
non soffermarti alla morte, e forse una piccola luce rischiarerà le tenebre dell'intelligenza!
di solito il saggio risponde, ma sovente è proprio il piccolo a comprendere quel che aveva da dire.

siete incredibili a complicare le cose e a non dare risposte semplici
Gesù è morto anche per chi non è cristiano, almeno spero che la pensiate così. E' morto anche per chi non sapeva nulla delle scritture ed era ignorante.
Se io dico NESSUNO le conosce è perchè fino ad ora NESSUNO mi ha risposto Più si va in alto con le conoscenze e più complicate e dogmatiche sono le risposte. Il motivo di questo evento dev'essere semplice e comprensibile a tutti. Ti pare possibile che Gesù raccogliendo del fango da terra e ponendolo sugli occhi del cieco avesse detto: non posso guarirti perchè non credi in me, non posso guarirti perchè non sai com'è la struttura fiica dell'occhio?
E poi comunque non sono io che mi soffermo sulla morte, l'uomo in croce nelle chiese non è una mia idea.
rifaccio la domanda anche a te. Immagina di essere l'uomo che materialmente ha piantato il chiodo in quale modo sentiresti alleviate le tue pene di boia?
Fai conto di essere un'insegnante munito di tanta pazienza e di dover spiegare la cosa ad un ritardato mentale:

Perchè si dice che Gesù versando il suo sangue ha salvato il mondo?
angelo2 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it