Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 02-04-2007, 16.24.32   #1
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Cimiteri

Siccome in questa sezione non si è avvezzi a discutere di cose di vita/allegre…mi adeguerò in questo lugubre e mesto colloquiare, adagiandomi anch’io in una discussione di morte/tristezza.
Comprendo, vista la sezione in cui sto per postare la presente discussione, che sto per chiedere uno sforzo immane da parte vostra però vorrei provarci ugualmente, nel tentativo di ricevere personali impressioni che esulino un pò da ciò che avete solo letto ed imparato in campo spirituale.

Chiedo quindi a voi, amici spirituali, cristiani, cattolici praticanti, fedeli seguaci di pratiche religiose, orientali, occidentali, ricercatori solitari del dio personalizzato della consapevolezza, quali particolari sensazioni/considerazioni/riflessioni teniate circa il luogo cui tutti (più o meno) si finirà.........…il cimitero!

Ieri, in uno sperduto paesino delle montagne venete, tipico nel riservare le sue vette più alte a luogo di culto e tristezza, mi è capitata l’occasione di visitare il piccolo cimiterino adiacente alla vuota chiesetta del cristo in croce, cercando di rubare scorci di vita passata dalle fotografie impresse sulle lapidi. Tutto ciò che rimane materialmente della vita di quella “persona” seppellita, lo si deve trarre dalla data di nascita, la data di morte e dalla foto sorridente scattata durante questo breve arco di tempo. Solite frasi sui marmi, soliti simboli cristiani, solito odore di fiori appassiti bagnati in un’acqua putrida…
…niente odora di vuoto come in un cimitero…li non v’è nulla!
La sensazione di vuota inesistenza all’interno di quelle mura è come un buco nero che trafigge la vita che muove all’esterno di esse! Non ha senso parteciparvi! Non c’è alcun significato nel piangere una tomba, nel porle un fiore, nel ripulirla dalle vecchie foglie...morte anch'esse!
Eppure è luogo affollato…madri accasciate dal dolore sulla tomba dei propri figli, anziane signore premurose a lucidare e a sistemare il loculo del marito…quasi stessero ancora a parlarsi come 20 anni prima.

Quale significato vi è nel sentire vicino il corpo del defunto? Quale rapporto avete con la morte degli altri e dei "simboli" che li rappresentano?


Ultima modifica di maxim : 02-04-2007 alle ore 18.43.55.
maxim is offline  
Vecchio 02-04-2007, 18.31.06   #2
nevealsole
Moderatore
 
L'avatar di nevealsole
 
Data registrazione: 08-02-2004
Messaggi: 706
I sepolcri

Ciao Maxim,
interessante argomento.
La tua domanda se l'era già posta Foscolo, molto tempo fa: http://www.classicitaliani.it/foscolo/fosco01.htm

Ne posto un brano...

Non vive ei forse anche sotterra, quando
gli sarà muta l'armonia del giorno,
se può destarla con soavi cure
nella mente de' suoi? Celeste è questa
corrispondenza d'amorosi sensi,
celeste dote è negli umani; e spesso
per lei si vive con l'amico estinto
e l'estinto con noi, se pia la terra
che lo raccolse infante e lo nutriva,
nel suo grembo materno ultimo asilo
porgendo, sacre le reliquie renda
dall'insultar de' nembi e dal profano
piede del vulgo, e serbi un sasso il nome,
e di fiori odorata arbore amica
le ceneri di molli ombre consoli.
Sol chi non lascia eredità d'affetti
poca gioia ha dell'urna; e se pur mira
dopo l'esequie, errar vede il suo spirto
fra 'l compianto de' templi acherontei,
o ricovrarsi sotto le grandi ale
del perdono d'lddio: ma la sua polve
lascia alle ortiche di deserta gleba
ove né donna innamorata preghi,
né passeggier solingo oda il sospiro
che dal tumulo a noi manda Natura.


I cimiteri sono luoghi della memoria, si crede che attraverso la tomba la persona cara sarà ricordata con più forza... però ci dimentichiamo che siamo mortali, e che abbiamo assai poca memoria.
Così dopo qualche anno rimangono le lapidi rovinate e quei tristi fiori finti tutti scoloriti.
Da questo punto di vista ho sempre ritenuto preferibile la scelta degli indiani, che inceneriscono e disperdono, tornando a far parte del tutto...
nevealsole is offline  
Vecchio 02-04-2007, 22.57.59   #3
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: Cimiteri

Le tombe servono ai vivi non certo ai morti.

Servono a dare un senso materiale, una concretezza a quello che non l'ha.

E' un mezzo per darci l'impressione (da vivi) di poter occupare ancora un posto in questo mondo quando avremo abbandonato il corpo.

E' un mezzo, per chi resta, per non lasciare andare del tutto la persona amata.

E' un mezzo per continuare a mantenere il proprio stato sociale anche..... sulla soglia dell'aldilà.

E' per questo che io ho detto e ripeto che non voglio funerali, non voglio tombe, voglio una semplice e sbrigativa cremazione.

Che il mio corpo scompaia in poche ore così come si è allontanata la mia anima.

I cimiteri sono solo una raccolta di putridume che non ha niente a che vedere con la spiritualità, almeno questo è il mio pensiero.

La morte va accolta nella vita, va vissuta nella vita giorno dopo giorno. Rinchiudere la morte in un recinto non aiuta a vivere meglio la nostra vita.

I riti sono importanti per chi resta non certo per chi se ne va. Dovrebbero servire ad aprire e chiudere delle porte invece di trasformarsi in poveri spettacoli.

Aggiunso solo per inciso che oggi come oggi e forse anche prima i funerali sono una nicchia di guadagno non indifferente.

2.500 euro sono il minimo decoroso, che sale a 5 o 6 o forse anche di più per quelli più lussuosi. Ma vi sembra cosa buona e giusta?

Una cassa in legno pregiato vi sembra una cosa buona?
Ed una tomba rivestita in marmo di Carrara?

"A livella" di Totò è quanto di più saggio e bello abbia sentito sui cimiteri
Mary is offline  
Vecchio 02-04-2007, 23.10.00   #4
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Cimiteri

Come ho detto nell'altro post sono stanco, è un bell' argamento e ai cimiteri ed affini ci penso domaniriguardo , Quale significato vi è nel sentire vicino il corpo del defunto? Quale rapporto avete con la morte degli altri e dei "simboli" che li rappresentano, è parte del mio lavoro...essere vicino ad un corpo che muore cercando dio accompagnarlo nel miglior modo possibile. il rapporto con quella degli altri forse dipende da "quali altri" ,i mie son dipartiti tanto tempo fa è ora con loro c'è un rapporto di "calma" claudio ora vado a dormire sul serio
fallible is offline  
Vecchio 03-04-2007, 11.48.41   #5
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Cimiteri

Citazione:
Originalmente inviato da maxim
Siccome in questa sezione non si è avvezzi a discutere di cose di vita/allegre…mi adeguerò in questo lugubre e mesto colloquiare, adagiandomi anch’io in una discussione di morte/tristezza.

personalmente adoro recarmi nei cimiteri.. ne ho fatte di meditazioni nei cimiteri!.. è il posto dove si può meglio osservare la Vita.. apprezzarla.. estimarla...
Chiaramente non ne faccio un luogo di culto... e al contrario di te ne respiro Vita.. non vedo il vuoto.. ma percepisco il pieno..
Anime che hanno segnato il nostro passo... intrecci energetici.. crocevia..
e ciò mi crea serenità mentale.. mi crea vivida impressione del rinnovo.. "terra sei e terra tornerai".. una stazione di rifornimento, di trasformazione..
Fin da piccola ho sempre avuto un pensiero per le anime sole e defunte.. parlo di anime, non di corpi materiali, ovvio..
Fin da piccola toglievo ai ricchi per dare ai poveri.. toglievo fiori freschi da chi abbondava e li ridistribuivo a chi ne era sprovvisto.. dimenticato..
Adoravo visionare imaginare dai dettagli la vita di quella data persona sepolta sotto cumuli di terriccio sconnesso.. un solo nome.. una sola data eppure dietro ad essa è pulsata la vita.. ora dimenticata..
Spesso sono stata sgridata dal guardiano.. e da mio padre.. ma ancora oggi è ciò che più amo fare..

un saluto..
atisha is offline  
Vecchio 03-04-2007, 12.31.36   #6
fallible
Ospite abituale
 
Data registrazione: 27-10-2004
Messaggi: 1,774
Riferimento: Cimiteri

Buon giorno! ora riposato rispondo!

Premesso che spero che la mia forma impermanente venga dispersa, in una gioiosa giornata per coloro che mi rederanno al vento...non li ho mai frequantati anche se ho corpi che vi riposano, non fa per me, sono luoghi dove più vivono le "proiezioni mentali " dei vivisatori e dove materia torna alla materia; credo comunque che fra di loro differiscono...in una megalopoli roma ad esempio pur nella loro "quiete" son troppo rappresantativi, altri quelli di campagna sono sensazioni differenti. In Pakistan ed Afganistan poi, per esempio, sono semplici cumuli di pietre ( purtroppo oggi sicuramente troppi!) con stendardi colorati messi così a caso.Di quelli cittadini due mi hanno colpito una a roma, quello inglese dietro la piramide cestia è bello e quello di Mormartre (si scrive così?) a parigi che è "strano" claudio

ps che mi dicono le lapidi ....archi di tempo!

ari ps O.T. yam hai la casella piena claudio
fallible is offline  
Vecchio 03-04-2007, 12.56.59   #7
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: Cimiteri

La domanda era precisa, ma nessuno ha risposto in modo diretto, ma solo indiretto; ciò vuole affermare che la morte lungi da noi. ovvero: mette ancora tanta paura.

Per quanto mi riguarda vorrei essere sotterrato, così potrò ritornare alla materia madre da cui sono venuto, e che mi ha dato la possibilità di esprimermi con la mia memoria e il mio pensiero.

Proprio così, sembra che nessuno tenga presente che esiste anche una teoria laica/scientifica, la quale afferma che noi proveniamo dalla casualità della materia, e sembra che nessuno -scienza compresa- dia molta importanza al fatto che la materia abbia creato il pensiero tramite l'uomo, damdogli il libero arbitrio.

Inoltre, con miliardi di galassie, chissà quante condizioni analoghe alle nostre esisteranno.

Sì! Quando morirò voglio essere sotterrato, perchè se siamo il prodotto della materia, la stessa è eterna, e noi saremo di nuovo con lei......

Per quanto riguarda i cimiteri -abito in un paesino- e quando vado a trovare chi è stato più fortunato di me, ci parlo, ci discuto e quando me ne vado li saluto, ma nessuno mi risponde, costatando un po di maleducazione.

katerpillar is offline  
Vecchio 03-04-2007, 14.21.20   #8
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Cimiteri

Ringrazio tutti gli amici spirituali per i loro interventi…è sempre un piacere colloquiare con voi…

Ho postato questa discussione perché siamo troppo abituati a pensare alla nostra morte e non a quella del prossimo. In realtà, dal rapporto che abbiamo con l’altrui nera signora, possiamo cogliere l’occasione per comprenderla un po’ di più.

Come diceva Nevealsole già qualcuno ha ben descritto “i cimiteri”…erano sicuramente altri tempi e pertanto la visione e l’importanza che si dava al luogo di riposo eterno era intriso di quel patriottismo che tanto onore donava al corpo morto.

Io penso che la spiritualità di una persona e quindi del rapporto che ha con la vita e la morte dipenda molto anche da come valuta questi luoghi…ci si dovrebbe osservare dall’esterno..quando siamo ad un funerale…quando siamo in un cimitero…o quando semplicemente osserviamo un cadavere.

Io non sono come Atisha e quindi in cimitero non mi “diverto”…mi è un luogo assolutamente indifferente tanto quanto lo è un funerale con una salma morta da più di tre giorni.

maxim is offline  
Vecchio 03-04-2007, 14.32.42   #9
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: Cimiteri

Personalmente frequento i cimiteri per pregare per tutte le anime, che si trovano in purgatorio e che soffrono pene indicibili,ma i cui corpi si trovano sepolti nei cimiteri e per riparare per tutti coloro che non lo fanno eheheheh.
I cimiteri sono luoghi di riposo, di pace e di preghiera, e servono a noi vivi per ricordarci che nonostante le fantasie che circondano la nostra mente, quella sara' la nostra fine.
Siamo polvere e in polvere ritorneremo!!!!!
Bye bye
massylety is offline  
Vecchio 03-04-2007, 15.06.18   #10
maxim
Ospite abituale
 
L'avatar di maxim
 
Data registrazione: 01-12-2005
Messaggi: 1,638
Riferimento: Cimiteri

Citazione:
Originalmente inviato da massylety
Personalmente frequento i cimiteri per pregare per tutte le anime, che si trovano in purgatorio e che soffrono pene indicibili,ma i cui corpi si trovano sepolti nei cimiteri e per riparare per tutti coloro che non lo fanno eheheheh.

Bello...molto bello

Quindi tu pensi che un vivente possa interferire a fin di bene, ad esempio con la preghiera, con chi tiene il potere su quell'anima, decidendone la sorte?
maxim is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it