Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 23-10-2007, 19.48.59   #61
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Sicuro? “Il 53% degli americani a quanto pare prende alla lettera il resoconto della creazione che si trova nella genesi”

ETC...

Su quanto mi hai chiesto sopra, dato che non mi ero accorto a lavoro delle tue risposte, ti invito a comprendere e riflettere su quanto ho scritto nei miei post precedenti nel thread; qui come in altri ..

Riguardo Pietro e Paolo, leggi quanto segue:

"Galati Cap.2:

1 Dopo quattordici anni, andai di nuovo a Gerusalemme in compagnia di Barnaba, portando con me anche Tito: 2 vi andai però in seguito ad una rivelazione. Esposi loro il vangelo che io predico tra i pagani, ma lo esposi privatamente alle persone più ragguardevoli, per non trovarmi nel rischio di correre o di aver corso invano. 3 Ora neppure Tito, che era con me, sebbene fosse greco, fu obbligato a farsi circoncidere. 4 E questo proprio a causa dei falsi fratelli che si erano intromessi a spiare la libertà che abbiamo in Cristo Gesù, allo scopo di renderci schiavi. 5 Ad essi però non cedemmo, per riguardo, neppure un istante, perché la verità del vangelo continuasse a rimanere salda tra di voi.
6 Da parte dunque delle persone più ragguardevoli - quali fossero allora non m'interessa, perché Dio non bada a persona alcuna - a me, da quelle persone ragguardevoli, non fu imposto nulla di più. 7 Anzi, visto che a me era stato affidato il vangelo per i non circoncisi, come a Pietro quello per i circoncisi - 8 poiché colui che aveva agito in Pietro per farne un apostolo dei circoncisi aveva agito anche in me per i pagani - 9 e riconoscendo la grazia a me conferita, Giacomo, Cefa e Giovanni, ritenuti le colonne, diedero a me e a Barnaba la loro destra in segno di comunione, perché noi andassimo verso i pagani ed essi verso i circoncisi. 10 Soltanto ci pregarono di ricordarci dei poveri: ciò che mi sono proprio preoccupato di fare.
"


Rispetto a quanto Cristo attestava, invece, riguardo se stesso, ti riporto quanto segue:

"Giovanni Cap.10:

30 Io e il Padre siamo una cosa sola».
31 I Giudei portarono di nuovo delle pietre per lapidarlo. 32 Gesù rispose loro: «Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre mio; per quale di esse mi volete lapidare?». 33 Gli risposero i Giudei: «Non ti lapidiamo per un'opera buona, ma per la bestemmia e perché tu, che sei uomo, ti fai Dio». 34 Rispose loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: Io ho detto: voi siete dèi? 35 Ora, se essa ha chiamato dèi coloro ai quali fu rivolta la parola di Dio (e la Scrittura non può essere annullata), 36 a colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo, voi dite: Tu bestemmi, perché ho detto: Sono Figlio di Dio? 37 Se non compio le opere del Padre mio, non credetemi; 38 ma se le compio, anche se non volete credere a me, credete almeno alle opere, perché sappiate e conosciate che il Padre è in me e io nel Padre». 39 Cercavano allora di prenderlo di nuovo, ma egli sfuggì dalle loro mani.
"

Infine:

- Paolo riceve direttamente da Cristo, da cui è folgorato ( apparendogli ), secondo quanto attesta nelle sue Lettere, la Rivelazione di cui si fa in prima persona portavoce, oltre alle altre testimonianze e conferme apostoliche di cui si avvale sempre.

- La Missione di Gesù dura solo tre anni ( quanto è avvenuto al popolo ebraico ed al cristianesimo, DA SUBITO, è quanto serve da parte della storia per aprire gli occhi ed il cuore al Cristo storico ).

- Mi fa ridere chi dimostrerebbe il sorgere della città di Nazareth solo dal X secolo, o giù di lì, mentre i Vangeli - e non solo essi - ne parlano direi sin da parecchio tempo prima... Alcuni "studiosi" falsari, però, non lo sapevano/prevedevano minimamente ..
Che fosse, ad ogni modo, apparsa dopo o prima, con o senza prove, sarà dunque stato un caso ?

Guarda caso, basta riflettere semplicemente sul gioco dei nomi ad essa ( cittadella ) collegati, circa:

Nazareth - Nazoreo ( il cui rito era ammesso tra l'altro, anticamente, dalla Legge ebraica, riguardo la purificazione/offerta di sé; vedere ad esempio la pratica di non tagliare i capelli sino al termine del tempo fissato .. ) - Nazareno ..

Mah...


Per il resto ognuno è liberissimo di pensarla tranquillamente come preferisce .. sempre che si sia sinceramente 'interessati' ( da cui il senso sull'individuazione di volgarissime "menzogne" propagandate da banali anti-cristiani ) alla verità sul discorso trattato e ritrattato... ( non certo esclusivamente su internet ).

La Verità è, invece, assolutamente:
esoterica ( interiore - segreto ) ed essoterica ( esteriore - pubblico/manifesto ) ..
koan is offline  
Vecchio 23-10-2007, 20.36.40   #62
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

P.S.: i significati dei termini tradotti di "verità" e "virgulto", sono esotericamente e biblicamente strettamente collegati tra loro ..

Saluti
koan is offline  
Vecchio 23-10-2007, 23.27.20   #63
ERRI8013
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-10-2007
Messaggi: 51
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da koan
Su quanto mi hai chiesto sopra, dato che non mi ero accorto a lavoro delle tue risposte, ti invito a comprendere e riflettere su quanto ho scritto nei miei post precedenti nel thread; qui come in altri ..

Riguardo Pietro e Paolo, leggi quanto segue:

"Galati Cap.2:

1 Dopo quattordici anni, andai di nuovo a Gerusalemme in compagnia di Barnaba, portando con me anche Tito: 2 vi andai però in seguito ad una rivelazione. Esposi loro il vangelo che io predico tra i pagani, ma lo esposi privatamente alle persone più ragguardevoli, per non trovarmi nel rischio di correre o di aver corso invano. 3 Ora neppure Tito, che era con me, sebbene fosse greco, fu obbligato a farsi circoncidere. 4 E questo proprio a causa dei falsi fratelli che si erano intromessi a spiare la libertà che abbiamo in Cristo Gesù, allo scopo di renderci schiavi. 5 Ad essi però non cedemmo, per riguardo, neppure un istante, perché la verità del vangelo continuasse a rimanere salda tra di voi.
6 Da parte dunque delle persone più ragguardevoli - quali fossero allora non m'interessa, perché Dio non bada a persona alcuna - a me, da quelle persone ragguardevoli, non fu imposto nulla di più. 7 Anzi, visto che a me era stato affidato il vangelo per i non circoncisi, come a Pietro quello per i circoncisi - 8 poiché colui che aveva agito in Pietro per farne un apostolo dei circoncisi aveva agito anche in me per i pagani - 9 e riconoscendo la grazia a me conferita, Giacomo, Cefa e Giovanni, ritenuti le colonne, diedero a me e a Barnaba la loro destra in segno di comunione, perché noi andassimo verso i pagani ed essi verso i circoncisi. 10 Soltanto ci pregarono di ricordarci dei poveri: ciò che mi sono proprio preoccupato di fare.
"

Quindi come avevo detto Paolo era più diretto verso i gentili mentre Pietro era diretto agli ebrei.

Rispetto a quanto Cristo attestava, invece, riguardo se stesso, ti riporto quanto segue:

"Giovanni Cap.10:

30 Io e il Padre siamo una cosa sola».
31 I Giudei portarono di nuovo delle pietre per lapidarlo. 32 Gesù rispose loro: «Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre mio; per quale di esse mi volete lapidare?». 33 Gli risposero i Giudei: «Non ti lapidiamo per un'opera buona, ma per la bestemmia e perché tu, che sei uomo, ti fai Dio». 34 Rispose loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: Io ho detto: voi siete dèi? 35 Ora, se essa ha chiamato dèi coloro ai quali fu rivolta la parola di Dio (e la Scrittura non può essere annullata), 36 a colui che il Padre ha consacrato e mandato nel mondo, voi dite: Tu bestemmi, perché ho detto: Sono Figlio di Dio? 37 Se non compio le opere del Padre mio, non credetemi; 38 ma se le compio, anche se non volete credere a me, credete almeno alle opere, perché sappiate e conosciate che il Padre è in me e io nel Padre». 39 Cercavano allora di prenderlo di nuovo, ma egli sfuggì dalle loro mani.
"

Quindi evidenetemente non le aveva compiute, visto che egli dovette sfuggire dalle loro mani; a parte gli scherzi, è assai improbabile che Cristo fosse il figlio del Dio Jahvè indicato dagli ebrei, poichè questi aveva delle caratteristiche bene precise, mentre il mito cristiano di Gesù non corrisponde nè al Re terreno che Jahvè aveva fatto profetizzare, nè a quello che avrebbe portato al Giorno del Giudizio (per questo i cristiani furono costretti ad accontantarsi di una seconda venuta).

Infine:

- Paolo riceve direttamente da Cristo, da cui è folgorato ( apparendogli ), secondo quanto attesta nelle sue Lettere, la Rivelazione di cui si fa in prima persona portavoce, oltre alle altre testimonianze e conferme apostoliche di cui si avvale sempre.

- La Missione di Gesù dura solo tre anni ( quanto è avvenuto al popolo ebraico ed al cristianesimo, DA SUBITO, è quanto serve da parte della storia per aprire gli occhi ed il cuore al Cristo storico ).

- Mi fa ridere chi dimostrerebbe il sorgere della città di Nazareth solo dal X secolo, o giù di lì, mentre i Vangeli - e non solo essi - ne parlano direi sin da parecchio tempo prima... Alcuni "studiosi" falsari, però, non lo sapevano/prevedevano minimamente ..
Che fosse, ad ogni modo, apparsa dopo o prima, con o senza prove, sarà dunque stato un caso ?

Guarda caso, basta riflettere semplicemente sul gioco dei nomi ad essa ( cittadella ) collegati, circa:

Nazareth - Nazoreo ( il cui rito era ammesso tra l'altro, anticamente, dalla Legge ebraica, riguardo la purificazione/offerta di sé; vedere ad esempio la pratica di non tagliare i capelli sino al termine del tempo fissato .. ) - Nazareno ..

Mah... Sinceramente la questione della città di Nazareth a me non interessa poi tanto...

Per il resto ognuno è liberissimo di pensarla tranquillamente come preferisce .. sempre che si sia sinceramente 'interessati' ( da cui il senso sull'individuazione di volgarissime "menzogne" propagandate da banali anti-cristiani ) alla verità sul discorso trattato e ritrattato... ( non certo esclusivamente su internet ).

Vorrei sapere a chi ti riferisci parlando di banali anti-cristiani: ritieni Dawkins, Dennett e Sagan banali?

La Verità è, invece, assolutamente:
esoterica ( interiore - segreto ) ed essoterica ( esteriore - pubblico/manifesto ) ..

Tu continui a parlare di verità con la V maiuscola e non capisco perchè, mentre io cercavo di riportare il discorso sulla verità storica. Come si fa un'indagine storica?

Perchè dovremmo prendere per buoni i testi che parlano dei miracoli di Cristo e ignorare quelli che parlano dei miracoli di Krishna?

In fondo il mio non credere ed il tuo credere sono molto simili: tu credi in una sola divinità uin più rispetto a me, spiegami perchè non credi in tutte le altre divinità e credi esistenti e avrai la risposta alla domanda "perchè non credi nella religione cristiana".
ERRI8013 is offline  
Vecchio 24-10-2007, 18.25.44   #64
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Tu continui a parlare di verità con la V maiuscola e non capisco perchè, mentre io cercavo di riportare il discorso sulla verità storica. Come si fa un'indagine storica?

Ma io ti ho capito benissimo, infatti si parla di questo, anche se preferisco ricordare quanto riguarda il contesto 'religioso', da non escludere in qualunque analisi - che sia storica o meno - presa a riferimento; in altre parole si parla del 'mezzo' che l'umanità possiede al fine di perseguire la Verità -maiuscola - che è prerogativa d'ogni 'religione' ..


Perchè dovremmo prendere per buoni i testi che parlano dei miracoli di Cristo e ignorare quelli che parlano dei miracoli di Krishna?

[color="Blue"]Per due ragioni:

1) non conosco Krishna come conosco Cristo;
2) non ho bisogno di miracoli per credere in Cristo ( sebbene i miracoli esistano ancora ai giorni nostri e non solo dalla parte cristiana o cattolica.[COLOR]


In fondo il mio non credere ed il tuo credere sono molto simili: tu credi in una sola divinità uin più rispetto a me, spiegami perchè non credi in tutte le altre divinità e credi esistenti e avrai la risposta alla domanda "perchè non credi nella religione cristiana".

No abbiamo una sola differenza:
io credo, mentre tu no.
Inoltre non è vero che non credo nelle altre religioni.


[quote=ERRI8013]Quindi come avevo detto Paolo era più diretto verso i gentili mentre Pietro era diretto agli ebrei.
Non è esatto, dicevi che hanno due posizioni differenti.
La posizione invece è la stessa rispetto a Cristo, ossia tutto volge al credere nel Cristo e Figlio di Dio, convertendosi.
La Salvezza sta solo in questo e nel ricevere lo Spirito Santo, come sugello per la Salvezza, sin da quel momento e - definitiva - al Suo Ritorno promesso ( tu conosci il perché .. ? ).


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Vorrei sapere a chi ti riferisci parlando di banali anti-cristiani: ritieni Dawkins, Dennett e Sagan banali?

A tutti quelli, credenti e non, che non credono e cercano di confutare quanto in cui si crede, sparando sciocchezze a dismisura ed elaborando ipotesi pretestuose, senza voler relamente ricercare la verità.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
è assai improbabile che Cristo fosse il figlio del Dio Jahvè indicato dagli ebrei, poichè questi aveva delle caratteristiche bene precise

Ottimo, sono molto interessato ..
Parlami di questo, se sai di cosa parli ( pochi ne sanno qualcosa ), e scopriremo le vere divergenze/convergenze tra noi, tra le diverse religioni e tra credenti e non credenti ..
Ti ricordo inoltre, ancora, il senso scheletrico della parola Verità che ti ho tradotto nel post recedente, ponendotelo come analisi: se sei realmente interessato a fare studi SERI su quanto esistente di 'religioso', che sia storico o meno ( che esula TOTALMENTE dal MITOLOGICO ) ..

Ritengo, infine, sia solo un pretesto il ricercare informazioni da parte di storici, remoti o più prossimi, su avvenimenti religiosi ( mentre 'la mitologia' è solo nella vostra testa, dato che il cristianesimo si fonda su un avvenimento certo di carattere storico )... questo perché si tratterebbe sempre e solo di interpretazioni soggettive sul caso trattato.

Chi non crede non lo farà neanche se avesse delle 'prove', dato che non cerca - a priori - la Verità; altrimenti non cercherebbe di dimostrare che non c'è bisogno di credere ( come se lui comprendesse di che parla ), anzi che è persino sbagliato ( sulla base delle proprie presunte "giustificazioni" .. ).
Non sei d'accordo .. ?

Ciao
koan is offline  
Vecchio 24-10-2007, 19.12.00   #65
ERRI8013
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-10-2007
Messaggi: 51
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

No abbiamo una sola differenza:
io credo, mentre tu no.
Inoltre non è vero che non credo nelle altre religioni.

Scusa non avevo colto il tuo essere politeista.

Non è esatto, dicevi che hanno due posizioni differenti.
La posizione invece è la stessa rispetto a Cristo, ossia tutto volge al credere nel Cristo e Figlio di Dio, convertendosi.

Quindi è falso che "Paolo era più diretto verso i gentili mentre Pietro era diretto agli ebrei".

La Salvezza sta solo in questo e nel ricevere lo Spirito Santo, come sugello per la Salvezza, sin da quel momento e - definitiva - al Suo Ritorno promesso ( tu conosci il perché .. ? ).

In realtà la salvezza doveva venire col primo avvento, poi a causa del flop si preferì rimandare il tutto a una seconda venuta

A tutti quelli, credenti e non, che non credono e cercano di confutare quanto in cui si crede, sparando sciocchezze a dismisura ed elaborando ipotesi pretestuose, senza voler relamente ricercare la verità.

Ma cosa dici? Dai non sparare tu baggianate... sono molto più banali i cristiani che prendono per buono ciò che gli viene imposto che i non-cristiani che fanno un loro percorso.

Ottimo, sono molto interessato ..
Parlami di questo, se sai di cosa parli ( pochi ne sanno qualcosa ), e scopriremo le vere divergenze/convergenze tra noi, tra le diverse religioni e tra credenti e non credenti ..

Cominciamo dalle settimane di Daniele tramutate in settenari?

Ti ricordo inoltre, ancora, il senso scheletrico della parola Verità che ti ho tradotto nel post recedente, ponendotelo come analisi: se sei realmente interessato a fare studi SERI su quanto esistente di 'religioso', che sia storico o meno ( che esula TOTALMENTE dal MITOLOGICO ) ..

Mi spiace doverti contraddire, ma il religioso non può esulare dal mitico, in quanto il mito è presente nella parola religiosa stessa. A proposito, perchè urli le parole seri totalmente e mitologico?

Ritengo, infine, sia solo un pretesto il ricercare informazioni da parte di storici, remoti o più prossimi, su avvenimenti religiosi ( mentre 'la mitologia' è solo nella vostra testa, dato che il cristianesimo si fonda su un avvenimento certo di carattere storico )... questo perché si tratterebbe sempre e solo di interpretazioni soggettive sul caso trattato.

Certo, ma sulla base di molte affermazioni soggettive valide si possono trarre delle conclusioni più vicine alla realtà di quanto lo siano quelle che si basano su poche e non molto valide affermazione soggettive.

Chi non crede non lo farà neanche se avesse delle 'prove', dato che non cerca - a priori - la Verità; altrimenti non cercherebbe di dimostrare che non c'è bisogno di credere ( come se lui comprendesse di che parla ), anzi che è persino sbagliato ( sulla base delle proprie presunte "giustificazioni" .. ).
Non sei d'accordo .. ?

Ciao

Non sono affatto d'accordo, io non credo perchè non ho le prove. Io ho cercato e cerco costantemente la verità e non ho bisogno di anteporre alla parola la lettera maiuscola. Tu in che maniera hai cercato la verità? Hai letto in maniera critica la Bibbia? Ti sei avvicinato ad altre religioni? Hai letto qualche testo degli atei? A quale testo ateo ti sei avvicinato analizzandolo in maniera critica?

Ciao


Un giorno M. stava fuori dal cancello, quando il B. lo chiamò. "M., M. perchè non entri?". "Non vedo niente oltre il cancello, pèerchè dovrei entrare?"
ERRI8013 is offline  
Vecchio 24-10-2007, 19.18.26   #66
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

Un "Cristo" storico è esistito: David Lazzaretti, nato a Arcidosso (Monte Amiata - Toscana) nel 1834 e morto (ucciso a fucilate) nel 1878 sempre ad Arcidosso. Soprannominato il "Profeta dell'Amiata", fervente credente, verso il 1868 inizio la sua predicazione (sembra dopo aver avuto delle visioni mistiche riguardanti la madonna) a favore dei poveri contadini dell'Amiata. Si proclamava "Unto di Dio" e "Messia", ed affermava che lui era diretta emanazione dello Spirito santo, così come Mosè fu emanazione del padre e Gesù del figlio.
Si circondò di discepoli e predicò per 10 anni. Fu scomunicato dalla chiesa in quanto eretico (ma il povero Lazzaretti predicava anche lui amore, bontà, salvezza per i poveri contadini). Poi il vaticano, visto che non smetteva di predicare malgrado la scomunica e visto che il Lazzaretti aumentava sempre più il suo seguito, lo denunciò allo stato italiano il quale, non si capisce poi bene per quale motivo, lo uccise: furono i carabinieri che, mentre scendeva dal monte con i suoi discepoli, spararono sulla forme inerme.

Sembra che alcuni vecchi abitanti del monte Amiata ancora oggi adorano il Profeta Lazzaretti.

Morale: Lazzaretti, esattamente come Gesù, predicò amore; esattamente come Gesù fu ucciso dal potere statale; ma mentre Gesù passo poi alla storia come il "Cristo" ad eterna memoria, del povero Lazzaretti si perse la memoria.

Domanda a coloro che credono in Cristo: avreste creduto anche in Lazzaretti ?
Eretiko is offline  
Vecchio 24-10-2007, 23.13.49   #67
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
No abbiamo una sola differenza:
io credo, mentre tu no.
Inoltre non è vero che non credo nelle altre religioni.

Scusa non avevo colto il tuo essere politeista.

Credere nelle altre religioni per me significa credere in ogni forma di religiosità.
Il politeismo è stato superato, per quanto mi riguarda almeno, dal Dio Unico e dal Principio Unico di Tutto.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Non è esatto, dicevi che hanno due posizioni differenti.
La posizione invece è la stessa rispetto a Cristo, ossia tutto volge al credere nel Cristo e Figlio di Dio, convertendosi.

Quindi è falso che "Paolo era più diretto verso i gentili mentre Pietro era diretto agli ebrei".

Se la questione è 'verso chi predicare', il linguaggio sarà diverso; mentre se la questione è convergere al 'messaggio di Cristo', allora questo è unico/lo stesso per tutti.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
La Salvezza sta solo in questo [...] e nel ricevere lo Spirito Santo, come suGGello per la Salvezza, sin da quel momento e - definitiva - al Suo Ritorno promesso ( tu conosci il perché .. ? ).

In realtà la salvezza doveva venire col primo avvento, poi a causa del flop si preferì rimandare il tutto a una seconda venuta

E' venuta infatti ( bisogna, nostro malgrado, accontentarsi però ) e non sto a spiegartelo visto che sembra che sai tante cose... La persona umana però è libera di accettare oppure no .. come previsto dalle profezie ( siccome conosci tante cose dovresti sapere che non esiste sempre e solo un'unica profezia sullo stesso avvenimento annunciato, ma Dio offre sempre la via di Salvezza; sino a compimento ultimo ).


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
A tutti quelli, credenti e non, che non credono e cercano di confutare quanto in cui si crede, sparando sciocchezze a dismisura ed elaborando ipotesi pretestuose, senza voler reAlmente ricercare la verità.

Ma cosa dici? Dai non sparare tu baggianate... sono molto più banali i cristiani che prendono per buono ciò che gli viene imposto che i non-cristiani che fanno un loro percorso.

Ho solo risposto alla tua precedente domanda:
"Vorrei sapere a chi ti riferisci parlando di banali anti-cristiani" ..
Ergo mi riferisco ad essi ( che ti piaccia o no ), anche se non ho parlato - non essendo richiesto dalla tua domanda - sull'ipocrisia di religiosi...


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Ottimo, sono molto interessato ..
Parlami di questo, se sai di cosa parli ( pochi ne sanno qualcosa ), e scopriremo le vere divergenze/convergenze tra noi, tra le diverse religioni e tra credenti e non credenti ..

Cominciamo dalle settimane di Daniele tramutate in settenari?

Vai dai Testimoni di Geova e ti spiegheranno loro riguardo i loro studi ( comincia pure da lì; io condivido perfettamente, anche se c'è molto, poi, d'altro ) ..


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Ti ricordo inoltre, ancora, il senso scheletrico della parola Verità che ti ho tradotto nel post recedente, ponendotelo come analisi: se sei realmente interessato a fare studi SERI su quanto esistente di 'religioso', che sia storico o meno ( che esula TOTALMENTE dal MITOLOGICO ) ..

Mi spiace doverti contraddire, ma il religioso non può esulare dal mitico, in quanto il mito è presente nella parola religiosa stessa. A proposito, perchè urli le parole seri totalmente e mitologico?

E qual è il problema .. ?
Anche io contraddico il tuo discorso, dato che:
'religioso' non equivale a 'mitologico'; né ne è sinonimo.

Scrivo in maiuscolo, non per "urlare" , ma per ingrandire la composizione d'ogni lettera che venisse defraudata del proprio valore ..


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Ritengo, infine, sia solo un pretesto il ricercare informazioni da parte di storici, remoti o più prossimi, su avvenimenti religiosi ( mentre 'la mitologia' è solo nella vostra testa, dato che il cristianesimo si fonda su un avvenimento certo di carattere storico )... questo perché si tratterebbe sempre e solo di interpretazioni soggettive sul caso trattato.

Certo, ma sulla base di molte affermazioni soggettive valide si possono trarre delle conclusioni più vicine alla realtà di quanto lo siano quelle che si basano su poche e non molto valide affermazione soggettive.

Dipende, secondo me, sempre dai presupposti di tali affermazioni ..
Le verità soggettive dovrebbero convergere alla verità storica oggettiva; chi cerca in realtà - per motivi personali - il diversamente "vero", per confutare più che per comprendere

Meglio un credente che crede ciecamente per Fede, che un non credente che cerca in tutti i modi di annientare, approfittandosi dei limiti dei propri ferri del mestiere, quanto da cui deriva la Fede.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Chi non crede non lo farà neanche se avesse delle 'prove', dato che non cerca - a priori - la Verità; altrimenti non cercherebbe di dimostrare che non c'è bisogno di credere ( come se lui comprendesse di che parla ), anzi che è persino sbagliato ( sulla base delle proprie presunte "giustificazioni" .. ).
Non sei d'accordo .. ?

Non sono affatto d'accordo, io non credo perchè non ho le prove. Io ho cercato e cerco costantemente la verità e non ho bisogno di anteporre alla parola la lettera maiuscola. Tu in che maniera hai cercato la verità? Hai letto in maniera critica la Bibbia? Ti sei avvicinato ad altre religioni? Hai letto qualche testo degli atei? A quale testo ateo ti sei avvicinato analizzandolo in maniera critica?

Vi è una strada forzata da seguire per trovare le cosiddette 'prove'; sei sicuro di percorrerla, visto che cerchi costantemente la verità ?
Quali 'prove' ti basterebbero per credere .. ?
Esse, in realtà esistono, dunque, dimmi pure...

Anteporre la lettera maiuscola significa parlare non solo di 'verità' storica; la quale non può che essere relativa, ora e SEMPRE ( non siamo ipocriti ).

- L'ho cercata sia 'esotericamente', che 'essotericamente', inoltre in preghiera e per dono...
- Conosco bene le Sacre Scritture, ma è lo Spirito che rende Testimonianza alla Verità.
- Certamente, amo le religioni ed amo la scienza.
- Se trattasi di atei che cercano la verità/Verità sono ben lieto di ascoltare; ma non ho bisogno di leggere testi atei, perché conosco - esotericamente ed essotericamente - la Verità.
Un "ateo" non è superiore/inferiore ad un "credente"; ma dipende sempre dall'"ateo" e dal "credente".


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Un giorno M. stava fuori dal cancello, quando il B. lo chiamò. "M., M. perchè non entri?". "Non vedo niente oltre il cancello, perchè dovrei entrare?"

Quando il cancello si trova dentro di noi, non lo si può vedere in nessun caso .. Potrebbe dire di vedere, un cieco dalla nascita ?
koan is offline  
Vecchio 25-10-2007, 11.20.18   #68
ERRI8013
Ospite abituale
 
Data registrazione: 21-10-2007
Messaggi: 51
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da koan
Credere nelle altre religioni per me significa credere in ogni forma di religiosità.
Il politeismo è stato superato, per quanto mi riguarda almeno, dal Dio Unico e dal Principio Unico di Tutto.

Cosa significa credere in ogni forma di religiosità? Intendo il significato del verbo "credere" in questo caso.

Se la questione è 'verso chi predicare', il linguaggio sarà diverso; mentre se la questione è convergere al 'messaggio di Cristo', allora questo è unico/lo stesso per tutti.

Il significante era diverso ed anche il significato.

E' venuta infatti ( bisogna, nostro malgrado, accontentarsi però ) e non sto a spiegartelo visto che sembra che sai tante cose... La persona umana però è libera di accettare oppure no .. come previsto dalle profezie ( siccome conosci tante cose dovresti sapere che non esiste sempre e solo un'unica profezia sullo stesso avvenimento annunciato, ma Dio offre sempre la via di Salvezza; sino a compimento ultimo ).

Io non so praticamente nulla. Spiegami, è venuto il Giorno del Giudizio e non ce ne siamo accorti?

Vai dai Testimoni di Geova e ti spiegheranno loro riguardo i loro studi ( comincia pure da lì; io condivido perfettamente, anche se c'è molto, poi, d'altro ) ..

No, dai, i TdG? Quelli che dicono che nella Bibbia è scritto che la terra è rotonda e quindi ne è provata la precisione scientifica di tutto il libro?

E qual è il problema .. ?
Anche io contraddico il tuo discorso, dato che: 'religioso' non equivale a 'mitologico'; né ne è sinonimo.

Cos'è il mito?

Scrivo in maiuscolo, non per "urlare" , ma per ingrandire la composizione d'ogni lettera che venisse defraudata del proprio valore ..

Mi spiace di non aver capito... Di solito quando in internet si scrive con le lettore maiuscole si indica l'urlare...

Dipende, secondo me, sempre dai presupposti di tali affermazioni ..
Le verità soggettive dovrebbero convergere alla verità storica oggettiva; chi cerca in realtà - per motivi personali - il diversamente "vero", per confutare più che per comprendere

Giusto bisogna cercare la verità evitando il più possibile l'utilizzo dei propri preconcetti (che ovviamente ognuno di noi possiede)

Meglio un credente che crede ciecamente per Fede, che un non credente che cerca in tutti i modi di annientare, approfittandosi dei limiti dei propri ferri del mestiere, quanto da cui deriva la Fede.

Questa è una tua opinione personale. Io preferisco chi non si limita alla fede.

Vi è una strada forzata da seguire per trovare le cosiddette 'prove'; sei sicuro di percorrerla, visto che cerchi costantemente la verità ?
Quali 'prove' ti basterebbero per credere .. ?
Esse, in realtà esistono, dunque, dimmi pure...

Ad esempio, test scientifici che provino l'autenticità dei miracoli: del tipo lasciare che una parte del sangue di San Gennaro (il cui scioglimento tuttavia non è considerato miracolo dalla Chiesa) sia analizzato in laboratorio.

Anteporre la lettera maiuscola significa parlare non solo di 'verità' storica; la quale non può che essere relativa, ora e SEMPRE ( non siamo ipocriti ).

Vero, ma è certamente maggiormente oggettiva di quella di un fedele.

- L'ho cercata sia 'esotericamente', che 'essotericamente', inoltre in preghiera e per dono...

Come ti si è rivelata? C'è una cosa chiamata autosuggestione.

- Conosco bene le Sacre Scritture, ma è lo Spirito che rende Testimonianza alla Verità.

Cioè tramite lo spirito tutte le baggianate che ci sono scritte diventano cose corrette? Mi sembra che questo spirito allora serva ad annullare la capacità critica.

- Certamente, amo le religioni ed amo la scienza.
- Se trattasi di atei che cercano la verità/Verità sono ben lieto di ascoltare; ma non ho bisogno di leggere testi atei, perché conosco - esotericamente ed essotericamente - la Verità.

La famosa scienza infusa...

Un "ateo" non è superiore/inferiore ad un "credente"; ma dipende sempre dall'"ateo" e dal "credente".

Nessuno può essere definito superiore ad un altro.

Quando il cancello si trova dentro di noi, non lo si può vedere in nessun caso .. Potrebbe dire di vedere, un cieco dalla nascita ?

Indicami una forma perfetta.
ERRI8013 is offline  
Vecchio 25-10-2007, 14.13.43   #69
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Credere nelle altre religioni per me significa credere in ogni forma di religiosità.
Il politeismo è stato superato, per quanto mi riguarda almeno, dal Dio Unico e dal Principio Unico di Tutto.

Cosa significa credere in ogni forma di religiosità? Intendo il significato del verbo "credere" in questo caso.

Che cosa significa credere in una disciplina scientifica, sino a prova contraria ?
Sono "univesali", ad esempio, le Teorie ed i 'metodi' scientifici ?


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Se la questione è 'verso chi predicare', il linguaggio sarà diverso; mentre se la questione è convergere al 'messaggio di Cristo', allora questo è unico/lo stesso per tutti.

Il significante era diverso ed anche il significato.

Attenzione, per 'significante' si intende ciò che ha significato; mentre il 'significato' è quello che ognuno attribuisce ad un determinato 'significante'.
Per quanto mi riguarda Pietro e Paolo stanno parlando della medesima cosa, relativamente al medesimo annuncio, sebbene in forme o posizioni/livelli differenti. Il Messaggio è identico, anzi: l'uno complementa l'altro, in termini di comprensione dell'unica e sola Verità Rivelata.
A te intendere quel che preferisci ..


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
E' venuta infatti ( bisogna, nostro malgrado, accontentarsi però ) e non sto a spiegartelo visto che sembra che sai tante cose... La persona umana però è libera di accettare oppure no .. come previsto dalle profezie ( siccome conosci tante cose dovresti sapere che non esiste sempre e solo un'unica profezia sullo stesso avvenimento annunciato, ma Dio offre sempre la via di Salvezza; sino a compimento ultimo ).

Io non so praticamente nulla. Spiegami, è venuto il Giorno del Giudizio e non ce ne siamo accorti?

Il giudizio è avvenuto sia storicamente parlando con la cacciata del popolo ebraico dalla propria terra, sino ai nostri giorni, sia con la caduta dell'Impero Romano ( anche se questo non doveva necessariamente essere il fine ).
Inoltre la rivoluzione è stata a livello di coscienza, dunque spirituale, dato che nella Manifestazione del Figlio avverrà la Giustizia Promessa e la fine del falso regno del male, a cui l'uomo e la donna - ingannati - sono asserviti ..
Si parla della Verità, maiuscola ( nessuno te la impone, tranquillo; sei tu che mi hai dato modo di toccare l'argomento, ma non è adeguato al discorso ).
Comunque sappi solo che il primo Giudizio è nello spirito, ma il secondo sarà definitivo.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Vai dai Testimoni di Geova e ti spiegheranno loro riguardo i loro studi ( comincia pure da lì; io condivido perfettamente, anche se c'è molto, poi, d'altro ) ..

No, dai, i TdG? Quelli che dicono che nella Bibbia è scritto che la terra è rotonda e quindi ne è provata la precisione scientifica di tutto il libro?

Direi che parlano di 'volta celeste', riportata biblicamente, ma io mi riferivo esclusivamente ai capitoli da te citati del Libro di Daniele.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
E qual è il problema .. ?
Anche io contraddico il tuo discorso, dato che: 'religioso' non equivale a 'mitologico'; né ne è sinonimo.

Cos'è il mito?

Per te dunque 'mito' significa 'religione' ?
Liberati dell'occlusione "empirica" che non può varcare la soglia di una "verità" esteriore e relativa.
La Causa non è data da quanto Appare .. E non aggiungo altro.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Scrivo in maiuscolo, non per "urlare" , ma per ingrandire la composizione d'ogni lettera che venisse defraudata del proprio valore ..

Mi spiace di non aver capito... Di solito quando in internet si scrive con le lettore maiuscole si indica l'urlare...

Intendilo -con me - come io lo intendo, dato che me lo hai chiesto.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Dipende, secondo me, sempre dai presupposti di tali affermazioni ..
Le verità soggettive dovrebbero convergere alla verità storica oggettiva; chi cerca in realtà - per motivi personali - il diversamente "vero", per confutare più che per comprendere

Giusto bisogna cercare la verità evitando il più possibile l'utilizzo dei propri preconcetti (che ovviamente ognuno di noi possiede)

Non basta neanche solo questo .. Ho già fatto l'esempio di analisi dipendenti da un ambito 'letterario', rispetto ad un altro di tipo 'matematico'; e viceversa.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Meglio un credente che crede ciecamente per Fede, che un non credente che cerca in tutti i modi di annientare, approfittandosi dei limiti dei propri ferri del mestiere, quanto da cui deriva la Fede.

Questa è una tua opinione personale. Io preferisco chi non si limita alla fede.

Non è questione di preferire, leggi bene; ho parlato di due estremi molto precisi ( non ha senso cercare di dimostrare il falso per partito preso; trovo sia ben peggio che limitarsi alla Fede ).


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Vi è una strada forzata da seguire per trovare le cosiddette 'prove'; sei sicuro di percorrerla, visto che cerchi costantemente la verità ?
Quali 'prove' ti basterebbero per credere .. ?
Esse, in realtà esistono, dunque, dimmi pure...

Ad esempio, test scientifici che provino l'autenticità dei miracoli: del tipo lasciare che una parte del sangue di San Gennaro (il cui scioglimento tuttavia non è considerato miracolo dalla Chiesa) sia analizzato in laboratorio.

Esistono già analisi mediche su casi dove è intervenuta la sostanza divina.
I tuoi tipi di 'prova' non sono compatibili con il divino, ma dato che non ti interessa l'argomento, non comprendendolo, non hai problemi a riguardo.
Per quanto mi riguarda non puoi essere 'iniziato' a realtà spirituali e se tenti di avvicinarti ad esse, non puoi che navigare in acque oscure ed ignote; come diversamente non potrebbe essere.
Dunque continua pure ad indagare e concludere quanto e come vuoi .. Lo spirito non è contenibile in forme materiali stringenti/"costringenti"...


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Anteporre la lettera maiuscola significa parlare non solo di 'verità' storica; la quale non può che essere relativa, ora e SEMPRE ( non siamo ipocriti ).

Vero, ma è certamente maggiormente oggettiva di quella di un fedele.

Non conosci di cosa parli, dato che non sai cosa è lo 'spirituale' ( non vi sono 'formule' per definirlo, ma solo 'metodi iniziatici' - i quali non sono per tutti - per apprenderlo ed assumerlo ) ..


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
- L'ho cercata sia 'esotericamente', che 'essotericamente', inoltre in preghiera e per dono...

Come ti si è rivelata? C'è una cosa chiamata autosuggestione.

E' l'esatto contrario.
L'auto-suggestione viene dal sé .. la Verità si manifesta ed opera dall'esterno con potenza ed esattezza assolute ed oggettive o universali ( altrimenti - se essa fosse solo 'relativamente' vera - non esisterebbe alcun Giudizio e ognuno potrebbe fare come gli pare ).


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
- Conosco bene le Sacre Scritture, ma è lo Spirito che rende Testimonianza alla Verità.

Cioè tramite lo spirito tutte le baggianate che ci sono scritte diventano cose corrette? Mi sembra che questo spirito allora serva ad annullare la capacità critica.

Tutto può essere compreso con la Giusta ed Unica Chiave di Lettura ( intus ).
Cosa 'credi' di aver compreso/capito di certo nella tua vita .. ?


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
- Certamente, amo le religioni ed amo la scienza.
- Se trattasi di atei che cercano la verità/Verità sono ben lieto di ascoltare; ma non ho bisogno di leggere testi atei, perché conosco - esotericamente ed essotericamente - la Verità.

La famosa scienza infusa...

Non è esatto, si parla di quella acquisita, che nessuno può controbattere ( non è da tutti, ma il cammino è lungo ).


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Un "ateo" non è superiore/inferiore ad un "credente"; ma dipende sempre dall'"ateo" e dal "credente".

Nessuno può essere definito superiore ad un altro.

Esiste un'evoluzione, rispetto alla comprensione della Verità ( la quale non è "democratica" ), ossia di quella che porta a risultati superiori e che ha un 'frutto' che rimane sempre.


Citazione:
Originalmente inviato da ERRI8013
Quando il cancello si trova dentro di noi, non lo si può vedere in nessun caso .. Potrebbe dire di vedere, un cieco dalla nascita

Indicami una forma perfetta.?

Niente lo è, eppure tutto lo è .
Quella dell'Essere ..
koan is offline  
Vecchio 25-10-2007, 16.49.41   #70
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: Chi è Gesù di Nazareth, chi è il Cristo

Citazione:
Originalmente inviato da koan
Non è esatto, si parla di quella acquisita, che nessuno può controbattere ( non è da tutti, ma il cammino è lungo ).

Se non si conosce la Causa di qualcosa, non è facile/possibile comprendere nemmeno la sua Conseguenza o Struttura - specifica - esterna ..
koan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it