Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 17-11-2007, 15.33.58   #21
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: L'Arte di Meditare

Citazione:
Originalmente inviato da fallible
Si medita per educare la mente...già il sedersi ,il camminare consapevole è educazione

E' così proprio agli inizi,ma se ci si fermasse qui..sarebbe solo ginnastica o concentrazione.
Dopo viene a provocarsi un'espansione e si va oltre la stessa...e la meditazione comincia ad accadere da se,senza sollecitazione alcuna, sino a confondersi con la vita stessa.
Noor is offline  
Vecchio 17-11-2007, 15.37.55   #22
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: L'Arte di Meditare

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce
Ciao Atisha!
Oppure partendo senza aspettarmi nulla mi aspetto comunque di non aspettarmi nulla e quindi sono punto e daccapo? (Ho sempre l'impressione di "incartarmi" con le parole... quando cerco di parlare di questi argomenti... )

Quando non ti aspetti nulla, non è che sotto sotto ti devi aspettare mentalmente comunque un qualcosa che si possa definire nulla,
ma essere lì con il ciò che è. Quello è non il aspettarsi nulla.
Altrimenti si è inserita ancora la mente che ci ha catturato con l'aspettativa del concetto di "nulla".
Eh, sì... è davvero un'arte quella del non fare nulla... mentalmente: ovvero lo stato meditativo.

Mirror is offline  
Vecchio 17-11-2007, 18.10.30   #23
andre2
Ospite abituale
 
Data registrazione: 13-11-2007
Messaggi: 258
Riferimento: L'Arte di Meditare

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
..Trovo la meditazione fondamentale e necessaria per chi desidera sorpassare le ansietà della vita.. e per sorpassarle necessita elevarsi, cioè creare un varco, un ponte e cercare di situarci anche nel livello spirituale, dove la nostra condizione umana possa esprimersi in modo completo e naturale.

meditazione è vivere non secondo l'ego. nulla di speciale. parlare di elevazioni spirituali, è fuorviante. contrasta con la naturalezza che ne è il presupposto.

Ognuno di noi è parte di energia spirituale entrata (traducendo) in un corpo materiale attraverso la Coscienza che, emanata dall'Anima stessa, pervade tutto il corpo animandolo.
Realizzando questo punto importante diveniamo coscienti che il nostro corpo è solamente un vestito (involucro) che prima o poi dovrà in un modo o nell'altro tornare nella terra.. ma che la nostra vera natura è anche altro.
Attraverso le varie meditazioni la nostra Coscienza si avvia al risveglio della sua natura spirituale, purificando ed innalzando questa vera identità..

tutte queste nozioni non hanno a che vedere con la meditazione. meditazione è osservazione del ciò che è, cogliere la verità del ciò che è. ci vuole retta intenzione. se nella "testa" (ego) c'è già un "disegno" abbozzato di quello che si "vuole", non è meditazione.

Anche recitando un mantra ci si può collegare alla nostra parte Divina in modo pratico.. Dio, o meglio l'Energia Creatrice, come sappiamo ha diversi nomi e manifestazioni: Jehovah, Rama, Krishna, Cristo, Allah, Ain Soph Aur, ecc.. invocare questi nomi con Cuore aperto, cantarli, permette, secondo la mia esperienza, di lasciare la terra (la nostra zona d'ombra) ed avvicinarsi al Sole (la nostra zona Luminosa), stabilendo un sempre più stretto legame tra noi e l'Energia stessa..

a mio avviso bisogna fare un distinguo tra quelle che si possono considerare "tecniche" di supporto alla meditazione e la meditazione vera e propria.
le tecniche di supporto, sono quelle coadiuvano a portare la mente allo stato di calma, necessaria questa per affinare l'osservazione, che è l'essenza della meditazione.
ritengo anch'io che, oltre a zazen, lo yoga, in cui sono la posizione e la respirazione corrette che coadiuvano lo stato di calma e sono le pratiche che più comunemente identificano la meditazione ai più, anche la preghiera e quindi forse anche la recitazione dei mantra (che non conosco), possono essere di supporto.
ma tutto questo è vano se non si accetta di vedere ciò che è per quello che è.


Cos'è allora il meditare? ..è semplicemente l'arte dell'incontro con noi stessi.. un appuntamento non più casuale ma bensì consapevole.
Affinché ciò accada, e per rendere quasi immediati i benefici di questa nostra eterica conversazione, è pressochè necessario praticare una tecnica meditativa...


lasciamo stare "l'incontro con noi stessi", frase tanto di moda negli stressati e fuori di testa uomini urbanizzati moderni, frase che trasuda ego.
diciamo che c'è meditazione quando c'è retto intento ad essere osservatori "superpartes". non interpretare il ciò che è a nostro piacimento, per i nostri comodi....
andre2 is offline  
Vecchio 17-11-2007, 19.04.40   #24
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: L'Arte di Meditare

Citazione:
Originalmente inviato da andre2
lasciamo stare "l'incontro con noi stessi", frase tanto di moda negli stressati e fuori di testa uomini urbanizzati moderni, frase che trasuda ego.
diciamo che c'è meditazione quando c'è retto intento ad essere osservatori "superpartes". non interpretare il ciò che è a nostro piacimento, per i nostri comodi....

Non capisco perchè (ma secondo me,evidente-mente solo voluta-mente..)ti sei soffermato solo su quella frase di tutto ciò che ha detto Atisha..concludendo inoltre con una banale definizione di meditazione..
Vedo trasudar ego dal tuo atteggiamento invece,visto che Atisha ha detto molto altro...spero per te che nel frattempo te ne sia reso conto...
Noor is offline  
Vecchio 17-11-2007, 20.31.21   #25
Flow
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-12-2006
Messaggi: 317
Riferimento: L'Arte di Meditare

Il meditare e' cercare il merito dove non c'e',
per meditare occore prima creare un problema, una resistenza..
Flow is offline  
Vecchio 18-11-2007, 10.12.34   #26
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: L'Arte di Meditare

Citazione:
non c'è alcun apice...

tu va avanti e medita.. senza chiederti.. cerca il tuo rilassamento ed il tuo incontro con te stessa..

e se non ti va di meditare.. non farlo..
più chiaro di così, non saprei cos'altro risponderti..

[mi pare di essere stata chiara, se non lo sono stata.. non posso farci altro..
forse altri forumisti saranno più esaustivi e faranno al caso tuo..]


Premesso che avevo definito "Apice", quello che tu hai chiamato "Sole"...
comunque... dopo accurata riflessione, ho concluso che in fondo, secondo me, e sottolineo secondo me , alcune persone si "applicano" (ed anche in questo caso il termine mi occorre soltanto per far capire il senso della mia espressione terrena ) alle techiche meditative per entrare in uno stato (o definiscilo come vuoi ) che altre persone esperiscono tranquillamente e spontaneamente nella quotidianità, senza ricorrere a "discipline" ( badate al contenuto per cortesia e non al fatto che la terminologia sia o non sia più o meno all'altezza del contenuto)... ecco, probabilmente appartengo a questa seconda possibilità... e forse è per questo che l'arte di meditare non "attira" le persone come me... comunque rispetto chi fa riferimento ad essa, così come rispetto sempre le idee del prossimo.
Grazie per la tua disponibilità (sei stata chiarissima, non ti preoccupare)!

Pace!
veraluce is offline  
Vecchio 18-11-2007, 10.28.15   #27
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: L'Arte di Meditare

Citazione:
Originalmente inviato da andre2
lasciamo stare "l'incontro con noi stessi", frase tanto di moda negli stressati e fuori di testa uomini urbanizzati moderni, frase che trasuda ego.
diciamo che c'è meditazione quando c'è retto intento ad essere osservatori "superpartes". non interpretare il ciò che è a nostro piacimento, per i nostri comodi....

se ancora questo modo di dire t'infastidisce (L'incontro con noi stessi) , devi anche considerarne il perchè...

trasuda ego solo in proporzione e valore che gli conferisci tu stesso..

stessa cosa è per l'interpretazione del "ciò che E' " ..

atisha is offline  
Vecchio 18-11-2007, 10.33.40   #28
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: L'Arte di Meditare

Citazione:
Originalmente inviato da Flow
Il meditare e' cercare il merito dove non c'e',
per meditare occore prima creare un problema, una resistenza..

se c'è resistenza non c'è meditazione e conseguentemente non ci sarà mai il meditare...

chi pone resistenze è solo la mente...
atisha is offline  
Vecchio 18-11-2007, 10.42.32   #29
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: L'Arte di Meditare

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce

...alcune persone si "applicano" (ed anche in questo caso il termine mi occorre soltanto per far capire il senso della mia espressione terrena ) alle techiche meditative per entrare in uno stato (o definiscilo come vuoi ) che altre persone esperiscono tranquillamente e spontaneamente nella quotidianità, senza ricorrere a "discipline"

In effetti le tecniche sarebbero solo propedeutiche... come in ogni arte.
Si dovrebbe poi entrare nello stato naturale meditativo, più o meno permanente, che lascia le spalle le tecniche servite all'uso
per padroneggiare appunto questa "Arte".

Mirror is offline  
Vecchio 18-11-2007, 10.53.17   #30
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: L'Arte di Meditare

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce

comunque... dopo accurata riflessione, ho concluso che in fondo, secondo me, e sottolineo secondo me , alcune persone si "applicano" alle techiche meditative per entrare in uno stato (o definiscilo come vuoi ) che altre persone esperiscono tranquillamente e spontaneamente nella quotidianità, senza ricorrere a "discipline"

ottimo! in effetti è così.. e tali persone godono in alcuni momenti o determinati periodi di tali stati "rilassati e aperti" in modo spontaneo..

sono stati "naturali" che emergono per nostra intrinseca natura.. ma difficilmente si stabiliscono espandendosi da sè.... credo comunque vadano "coltivati"
infatti i suddetti individui "meditatori naturali" (chiamiamoli così per intenderci.. e ne conosco ) sanno riportarsi all'uso e necessità in quello stato pacificato..

ma non è quello il senso profondo del meditare..
dell'Arte del Meditare..
non è innanzitutto nella nostra cultura e nelle nostre possibilità arrivare all'Arte del Meditare solo con queste possibilità che chiamerei embrionali...
L'Arte del Meditare è anche l'Arte di scoprir se stessi.. e non solo raggiungere lo stato UNO qualche volta, durante la giornata.. anche se è già molto..

L'Arte di meditare è anche riuscire a rivedere gli impegni presi, è autosservazione e lasciar andare nel tempo le aspettative dell'ego e quindi del passato..
e aprirsi al ciò che accade in OGNI momento..
è secondo me rinegoziare ogni segno di debolezza e nostra incoerenza.. è dirSi in sostanza la verità..

Rivedere quel piano, oltre al rilassamento del corpo/mente, è portarci ad un Alto livello percettivo di osservazione degli elementi.. e degli eventi..
è il Viaggio..

atisha is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it