Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 11-02-2008, 13.59.10   #31
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da marco cossu
i figli vengono educati dai genitori, i genitori dalla chiesa, il che equivale a dire che i figli vengono educati dalla chiesa.

sinceramente preferirei che venissero educati dai genitori e non che questi ultimi rappresentassero solo un ponte fra chiesa e figli.

il battesimo è l'emblema di questo malato meccanismo.
Alla fine si creano sempre dei falsi idealismi:anche "sfuggire alla cultura cristiana"
può essere uno di questi modelli..
Quel che c'è da insegnare ai nostri figli è la testimonianza della nostra vita,non idee o contro-idee..
il Cristianesimo è solo parte della cultura di formazione occidentale,giusta o sbagliata che sia,va fatta conoscere e soprattutto testimoniata nell'Essenza.
Il bambino avrà tutto il tempo di farsi adulto e maturando,di prendere coscienza,anche di altre consuetudini e Vie..
L'importante è tenergli sempre viva la fiammella dela curiosità,mai tarpagli le ali della conoscenza:questo è donare fiducia che è libertà e amore.
Il resto sono solo falsi problemi..
Noor is offline  
Vecchio 11-02-2008, 18.10.05   #32
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Perché i figli da chi dovrebbero essere educati se non dai loro genitori....

forse dagli apparati di un partito o da una società filosofica?

E chi dice ai genitori quel che devono o non devono fare?

Se i genitori hanno subito l'imposizione dai proprio genitori crederanno di trattare allo stesso modo anche i figli. Fino a quando uno si rende conto che c'è qualcosa di sbagliato e ...... cambia programma.

Fino a quando un genitore comincia a vedere che il mondo non è quello che gli hanno fatto credere e caricandosi di ogni rischio aiuta i figli a seguire la propria strada sapendo che tutto può essere sbagliato e che tutto può essere giusto.

Non è dando il pane al povero che lo si aiuta ma offrendogli gli strumenti per procurarselo.

Le regole ecclesiastiche sono pane preconfezionato che per secoli è stato distribuito alle "masse" che non avevano alcun modo di controllare di cosa era fatto.
Oggi sono ancora molti a cibarsene senza porsi alcun interrogativo, fidandosi ciecamente.
Ma ce ne sono anche molti altri che lo aprono, lo esaminano e cercano di capire quali sono gli ingredienti, a volte scoprendo che di pane ha solo il nome ma è fatto solo di segatura senza alcun nutrimento.
Mary is offline  
Vecchio 11-02-2008, 19.43.13   #33
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da marco cossu
i figli vengono educati dai genitori, i genitori dalla chiesa, il che equivale a dire che i figli vengono educati dalla chiesa.

sinceramente preferirei che venissero educati dai genitori e non che questi ultimi rappresentassero solo un ponte fra chiesa e figli.

il battesimo è l'emblema di questo malato meccanismo.

Da chi si fanno educare i genitori è affar loro e i genitori educano i figli secondo i loro principi, qualunque essi siano.
Vuoi insegnare ai genitori come educare i propri figli o imporre dei modelli educativi?
Ammirabile e molto umile!
Giorgiosan is offline  
Vecchio 12-02-2008, 09.53.21   #34
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
E chi dice ai genitori quel che devono o non devono fare?

Se i genitori hanno subito l'imposizione dai proprio genitori crederanno di trattare allo stesso modo anche i figli. Fino a quando uno si rende conto che c'è qualcosa di sbagliato e ...... cambia programma.

Fino a quando un genitore comincia a vedere che il mondo non è quello che gli hanno fatto credere e caricandosi di ogni rischio aiuta i figli a seguire la propria strada sapendo che tutto può essere sbagliato e che tutto può essere giusto.

Non è dando il pane al povero che lo si aiuta ma offrendogli gli strumenti per procurarselo.

Le regole ecclesiastiche sono pane preconfezionato che per secoli è stato distribuito alle "masse" che non avevano alcun modo di controllare di cosa era fatto.
Oggi sono ancora molti a cibarsene senza porsi alcun interrogativo, fidandosi ciecamente.
Ma ce ne sono anche molti altri che lo aprono, lo esaminano e cercano di capire quali sono gli ingredienti, a volte scoprendo che di pane ha solo il nome ma è fatto solo di segatura senza alcun nutrimento.

Credo che tu sottovaluti i cristiani, i cattolici e soprattutto la loro libertà di coscienza.

Non so di che "segatura" parli e quindi non posso risponderti in merito.

Certo c'è un latte col quale si nutrono e si devono nutrire gli infanti... e la chiesa docente è spesso restia a passare ad una dieta più robusta, ma nel tesoro di fede delle chiese trovi anche cibo sostanzioso.

Se ci si ferma sempre ai soliti e triti luoghi comuni, se non ci si libera almeno un poco dei pregiudizi ideologici non si troverà mai niente di positivo...perché non lo si vuole trovare e vedere.

C'è poi una cosa che non si può omettere: che c'è lo Spirito a guidare e sostenere i credenti...e neanche un nuovo Alessandro VI potrebbe impedirlo.

Ciao
Giorgiosan is offline  
Vecchio 12-02-2008, 13.56.52   #35
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Credo che tu sottovaluti i cristiani, i cattolici e soprattutto la loro libertà di coscienza.

Non so di che "segatura" parli e quindi non posso risponderti in merito.

Certo c'è un latte col quale si nutrono e si devono nutrire gli infanti... e la chiesa docente è spesso restia a passare ad una dieta più robusta, ma nel tesoro di fede delle chiese trovi anche cibo sostanzioso.

Se ci si ferma sempre ai soliti e triti luoghi comuni, se non ci si libera almeno un poco dei pregiudizi ideologici non si troverà mai niente di positivo...perché non lo si vuole trovare e vedere.

C'è poi una cosa che non si può omettere: che c'è lo Spirito a guidare e sostenere i credenti...e neanche un nuovo Alessandro VI potrebbe impedirlo.

Ciao

Sai qual'è l'unico problema che vi credete gli unici detentori dello Spirito Santo!
Esso essendo Spirito soffia ovunque ed è ovunque, i doni che voi dite che sono dello Spirito Santo, li posseggono anche persone non cresimate, e non
sono appannagio dei Vescovi e dell'imposizione delle loro mani....
Il contatto con lo Spirito è una ricerca che l'uomo fa e che ogni essere può
avere, in qualunque momento della sua vita, senza che appartenga necessariamente ad una chiesa.
Il problema purtroppo è l'arrogarsi con arroganza tale esclusività.
Questo è uno dei motivi che spinge i cattolici a porsi delle domande e a cercare altre vie, anche perchè spesso si predica bene e si razzola
male e l'uomo ha bisogno di fede vissuta e di esempi di Amore e Fede
perfetti.
I veri maestri non predicano, ma "sono" e spingono i "discepoli"
a "essere". Essi riflettono luce, gioia , pace e sono quello che dicono.
Sono accoglienti, sereni, e non giudicano ma sono un tale esmpio
di "perfezione" che quando ti docono "IO E IL PADRE MIO SIAMO UNO"
e "SIATE PERFETTI COME IL PADRE MIO CHE E' NEI CIELI", parlano di armonia, grazia e bellezza e dai loro volti e nei loro gesti esse sono sovrane......
paperapersa is offline  
Vecchio 12-02-2008, 14.17.14   #36
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Sai qual'è l'unico problema che vi credete gli unici detentori dello Spirito Santo!

Sai quale è il problema che attribuisci dottrine e convincimenti che non appartengono ai cattolici!

La dottrina del battesimo di desiderio indica proprio l'opposto di quello che affermi.

C'è anche la dottrina che: chiunque in qualsiasi parte del mondo appartenente a qualsivoglia cultura è salvo, e quindi deve essere in rapporto con lo Spirito, se tende al bene. Se tende al bene senza conoscere alcuna dottrina né aver mai sentito parlare di Cristo, Cristo è con lui...i cosi detti cristiani anonimi.

Inoltre tutte le religioni insegnano vie che portano alla salvezza... e se portano alla salvezza lo Spirito deve essere presente anche nei fedeli di altre religioni.

Questo è ciò che si crede...poi è sempre possibile che ci siano dei cristiani cattolici che la pensino in maniera settaria, che siano fondamentalisti...ma questa non è la regola.

Ciao
Giorgiosan is offline  
Vecchio 12-02-2008, 14.26.41   #37
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
I veri maestri non predicano, ma "sono" e spingono i "discepoli"
a "essere". Essi riflettono luce, gioia , pace e sono quello che dicono.
Sono accoglienti, sereni, e non giudicano ma sono un tale esmpio
di "perfezione" che quando ti docono "IO E IL PADRE MIO SIAMO UNO"
e "SIATE PERFETTI COME IL PADRE MIO CHE E' NEI CIELI", parlano di armonia, grazia e bellezza e dai loro volti e nei loro gesti esse sono sovrane......

Veramente se hanno predicato i profeti, se ha predicato Gesù, se hanno predicato i suoi apostoli e i suoi discepoli, se ha predicato Paolo di tarso che non aveva conosciuto Gesù, se ha predicato Francesco d'Assisi, se hanno predicato i santi, credo proprio che anche i veri maestri predichino.

Giorgiosan is offline  
Vecchio 12-02-2008, 17.20.12   #38
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Veramente se hanno predicato i profeti, se ha predicato Gesù, se hanno predicato i suoi apostoli e i suoi discepoli, se ha predicato Paolo di tarso che non aveva conosciuto Gesù, se ha predicato Francesco d'Assisi, se hanno predicato i santi, credo proprio che anche i veri maestri predichino.
Effettivamente predicare sta a significare pre-dire,dire prima..annunziare..
Non ha certo un'accezione negativa,ed è il senso che ne dava Gesù..

PS Faccio anche una battuta:se tornasse Gesù sulla terra..sono certo che verrebbe,non solo non riconosciuto,ma addirittura scomunicato!
Noor is offline  
Vecchio 16-02-2008, 11.55.15   #39
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da Giorgiosan
Credo che tu sottovaluti i cristiani, i cattolici e soprattutto la loro libertà di coscienza.

Non so di che "segatura" parli e quindi non posso risponderti in merito.

Certo c'è un latte col quale si nutrono e si devono nutrire gli infanti... e la chiesa docente è spesso restia a passare ad una dieta più robusta, ma nel tesoro di fede delle chiese trovi anche cibo sostanzioso.

Se ci si ferma sempre ai soliti e triti luoghi comuni, se non ci si libera almeno un poco dei pregiudizi ideologici non si troverà mai niente di positivo...perché non lo si vuole trovare e vedere.

C'è poi una cosa che non si può omettere: che c'è lo Spirito a guidare e sostenere i credenti...e neanche un nuovo Alessandro VI potrebbe impedirlo.

Ciao

Segatura è ciò che non porta nutrimento, tutto qui.

Io non mi permetterei mai di sottovalutare qualcuno, so bene che le potenzialità che è in ciascuno sono immense. La differenza sta nell'uso e nel non uso di tali potenzialità.

Io non credo di avere pregiudizi, spero proprio di no. Sarei peggio delle persone addormentate che mi circondano.

Dico solo di quel che la mia esperienza mi ha portato a vedere, niente altro.

Io provengo dal cattolicesimo predicato e non praticato. Ma per fortuna avevo la mia coscienza che ogni tanto faceva capolino e mi diceva: guarda che qui c'è qualcosa che non va.

Oggi che sono uscita dal cattolicesimo mi accorgo di quello che dall'interno riuscivo solo ad intravedere. Per questo non mi permetterei mai di giudicare fratelli e sorelle che sono ancora lì dentro e credono di essere liberi.

Da qui, io vedo solo prigioni, vedo oscurità, vedo violenza, vedo grandi stanzoni con gente che dorme e un prete che gli rimbocca le coperte.

Da lì, loro mi vedranno sicuramente come una che ha pregiudizi, che condanna, che giudica, che ha smarrito la retta via.

Il cattolicesimo è fatto principalmente per addormentare coscienze e menti.

Ieri sera stavo seguendo Rebus, su Odeon (ma si può trovare anche su internet) da rabbrividire ad ogni parola.
E visti i frutti che il cattolicesimo ha portato in questi ultimi duemila anni credo che siamo stati proprio presi per i ..... fondelli.

Maria Maddalena, che avrebbe reso completa la venuta di Cristo, è stata oscurata, denigrata, insozzata. L'uomo misogino, l'uomo spaventato dalla femminilità ha cercato di sottometterla fin quasi ad estirparla.

Lo so che è duro vedere in faccia la realtà, ma mettere la testa sotto la sabbia non cambia una virgola di quel che sta sopra la testa.

Lo so che è difficile per un praticante cattolico vedere che Gesù è altro da quel che è stato detto. Hanno paura anche di un solo alito di vento che possa modificare le cose in cui credono.
Ma credere non vuol dire sapere.
Gli antichi sapevano, oggi crediamo per questo siamo fermi anzi, indietreggiamo.

Gesù va riscoperto e Maria Maddalena pure. Se Maria Maddalena non fosse stata sconfitta ora non saremmo qui in questa bolgia infernale.

Gesù non lasciò nessuno scritto perchè ogni parola scritta diventa morta se non germoglia e cresce e porta frutti nel cuore dell'uomo.

Il cattolicesimo è una religione prodotta a tavolino, che si modifica solo per le proprie esigenze interne. Vedi scomunica a chi negli anni cinquanta votava comunista (forse l'ho già detto).

Oggi scomunica Milingo perchè è un personaggio scomodo, ribelle.

Persino la morte non è immobile perchè è pronta a rigenerare la vita.

Se restiamo attaccatti al molo (perchè è molto sicuro) non potremo mai affrontare il mare aperto.

Gesù disse: ... vi riconosceranno da come vi amerete gli uni con gli altri...
l'albero buono produce frutti buoni......chiedete e vi sarà dato.....il solo comandamento è l'Amore....

Purtroppo disse anche.... hanno occhi per guardare e non vedono, orecchi per sentire e non odono....
Mary is offline  
Vecchio 16-02-2008, 14.31.21   #40
Giorgiosan
Ospite abituale
 
Data registrazione: 30-09-2004
Messaggi: 2,009
Riferimento: la scomunica di Emmanuel Milingo

Citazione:
Originalmente inviato da Mary
.............guarda che qui c'è qualcosa che non va.

Oggi che sono uscita dal cattolicesimo mi accorgo di quello che dall'interno riuscivo solo ad intravedere. Per questo non mi permetterei mai di giudicare fratelli e sorelle che sono ancora lì dentro e credono di essere liberi.

Da qui, io vedo solo prigioni, vedo oscurità, vedo violenza, vedo grandi stanzoni con gente che dorme e un prete che gli rimbocca le coperte.

Il cattolicesimo è fatto principalmente per addormentare coscienze e menti.

Ieri sera stavo seguendo Rebus, su Odeon (ma si può trovare anche su internet) da rabbrividire ad ogni parola.
E visti i frutti che il cattolicesimo ha portato in questi ultimi duemila anni credo pche siamo stati proprio presi per i ..... fondelli.

Maria Maddalena, che avrebbe reso completa la venuta di Cristo, è stata oscurata, denigrata, insozzata. L'uomo misogino, l'uomo spaventato dalla femminilità ha cercato di sottometterla fin quasi ad estirparla.

Lo so che è duro vedere in faccia la realtà, ma mettere la testa sotto la sabbia non cambia una virgola di quel che sta sopra la testa.

Lo so che è difficile per un praticante cattolico vedere che Gesù è altro da quel che è stato detto. Hanno paura anche di un solo alito di vento che possa modificare le cose in cui credono.
Ma credere non vuol dire sapere.
Gli antichi sapevano, oggi crediamo per questo siamo fermi anzi, indietreggiamo.

Gesù va riscoperto e Maria Maddalena pure. Se Maria Maddalena non fosse stata sconfitta ora non saremmo qui in questa bolgia infernale.

Gesù non lasciò nessuno scritto perchè ogni parola scritta diventa morta se non germoglia e cresce e porta frutti nel cuore dell'uomo.

Il cattolicesimo è una religione prodotta a tavolino, che si modifica solo per le proprie esigenze interne. Vedi scomunica a chi negli anni cinquanta votava comunista (forse l'ho già detto).

Oggi scomunica Milingo perchè è un personaggio scomodo, ribelle.

Persino la morte non è immobile perchè è pronta a rigenerare la vita.

Se restiamo attaccatti al molo (perchè è molto sicuro) non potremo mai affrontare il mare aperto.

Gesù disse: ... vi riconosceranno da come vi amerete gli uni con gli altri...
l'albero buono produce frutti buoni......chiedete e vi sarà dato.....il solo comandamento è l'Amore....

Purtroppo disse anche.... hanno occhi per guardare e non vedono, orecchi per sentire e non odono....

Tu parli di una chiesa cattolica che non conosco.

Non voglio sostenere che nella chiesa non ci sono scandali perché ci sono ma non come sostieni con parole eccessive che proprio per questo non colgono mai nel segno e sono inefficaci:
ti ho fatto notare, e non mi hai potuto contraddire, che quello che affermavi con tanta sicurezza e cioè che le donne erano ritenute prive di anima, è una bufala ridicola.
Hai parlato, poi, dello scisma fra cattolici ed ortodossi che sarebbe stato causato dalla traduzione della Bibbia, altra "sola".
Ora tiri fuori un'altra perla: il disprezzo che avrebbe avuto la chiesa cattolica per Maria Maddalena.
Ti consiglio di cambiare fonti o di valutarle con la tua testa.

Il comunismo è stato per durata e crudeltà, per asservimento e plagio delle menti il peggior episodio storico dell'umanità, pari solo agli orrori del nazismo ma a questo superiore per le vittime che ha fatto e per la durata, che si prolunga ancora nell'oggi.
Bene anzi benissimo ha fatto la chiesa cercando di frenarlo...ed oggi gli si da merito per la lungimiranza e per l'attività di contrasto. Vedi Giovanni Paolo II.

Tu sai molto poco del cattolicesimo come dimostri in tutti gli interventi. Se la tua esperienza è stata negativa me ne dispiace e chi ti ha dato scandalo in un modo o nell'altro pagherà...anch'io ho vissuto esperienze negative ma questo non mi ha portato a fare critiche ingiuste e calunniose.
Le critiche giuste sono efficaci per un rinnovamento della chiesa ma di fronte ad attacchi ingiustificati mi sento ancora più cattolico e mi rendo conto dell'importanza di questa istituzione.

Solo tu sei attaccata al molo di un anti-cattolicesimo viscerale...il popolo cattolico è già al largo spinto dal soffio dello Spirito nonostante gli scandali e il conservatorismo di gran parte della sua gerarchia.

Quanto a Milingo provo solo pietà per lui... quando le sue prodezze non mi provocano il riso.
Un pover'uomo... ma non poteva certo essere mantenuto nel ruolo e nelle dignità che aveva. Difendere Milingo a me pare grottesco...ma tutto fa brodo per l'anti-cattolicesimo.

Solo che la verità vince sempre, e nonostante gli errori e le mostruosità di cui si è macchiata la sua gerarchia, il popolo credente naviga ed ha navigato sempre al largo come dimostra la meravigliosa avventura dei suoi Santi.
Per usare la tua metafora, da duemila anni naviga e navigherà fino alla fine del mondo. Parola di Cristo.

Tuttavia non mi è ignota l'indignazione contro l'istituzione-chiesa e quindi ti posso comprendere e giustificare...per quello che vale la mia giustificazione.

ciao Mary
Giorgiosan is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it