Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 12-01-2008, 10.37.44   #31
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Il partecipare

Citazione:
Da Noor:
Mostrare un'evidenza,dire che "il Re è nudo",piuttosto che lasciar perdere per un falso "volemose bene"...

Questo mi interessa molto... come si deduce se un "volemose bene" è "vero o falso"? Vero o falso non è come dire giusto o sbagliato? L'Amore è... per cui se si vede il falso, forse è perché ancora abbiamo da risolvere qualcosina in noi stessi... chi ha superato il bene e il male non vede né vero né falso... "vede" e basta... senza puntare il dito... il dito sacro non punta, e se pur lo facesse, punterebbe verso sé stesso...
Questo è sempre e solo il mio insignificante parere...

Buon proseguimento a tutti!
veraluce is offline  
Vecchio 12-01-2008, 10.48.07   #32
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Il partecipare

Citazione:
Originalmente inviato da paperapersa
Non giudicate, non giudicate.......tutto ciò che volete fatto a Voi
fatelo prima Voi agli altri...(Gesù Cristo!) Perdonate, perdonate, perdonate!(sempre lo stesso)
Lo stesso "personaggio" o "maestro" o "figlio di Dio" o "profeta"
che ha però dato dell''ipocrita agli scribi e ai farisei, che ha rimproverato
coloro che mettevano dei carichi sulle spalle dei loro seguaci che neanche loro erano in grado di portare.......che ha cacciato con violenza i mercanti
dal Tempio del Padre.....
Meditate gente, meditate!

il problema cara Amica, sai qual'è?
che di quella Storiella l'ego spirituale s'impadronisce quasi da subito del punto più alto..
cioè il credersi responsabili e soprattutto capaci di rimproverare con giusta causa chiunque s'incontri nella via..

è una pozzanghera al quale inevitabilmente cadiamo tutti.. anche se siamo abili a lavare subito il nostro abito sporco..

ma nel tempo andrebbe a fondo riconosciuta sia la pozzanghera che il nostro abito..

questo fa parte del Cammino iniziatico..

atisha is offline  
Vecchio 12-01-2008, 11.03.56   #33
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: Il partecipare

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
ecco, per esempio non trovo onesto questa rivelazione, perchè, per esempio, personalmente non l'ho letto da nessuna parte e Raphael non me lo ha comunicato neanche privatamente... nel caso mi fosse sfuggito, se mi indichi dove è scritto qui nel forum mi fai un piacere...

Certo, chiedo scusa a Raphael...e se ne avra' voglia sara' lui a raccontare le sue importanti esperienze.


Citazione:
chi è che crede ci si possa far del male? non è sempre l'ego spirituale che sta parlando?
questo è un tuo pensiero corrente dato dalla tua personalissima esperienza..
pratica.. che comunica e si manifesta dalla propria personalissima "paura" che a tutti debba accadere così..

Se non esistessero errori nella visione e nella pratica non ci sarebbe nessun maestro, nessun insegnamento, nessun sentiero ( ).....e quindi che parliamo a fare?
Discriminare tra vero se e falso se' e' il vero significato di un confronto costruttivo...mi limito a questo...il resto sono solo fraintendimenti del mio modo di procedere.
Yam is offline  
Vecchio 12-01-2008, 11.15.48   #34
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
Riferimento: Il partecipare

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce
come si deduce se un "volemose bene" è "vero o falso"? Vero o falso non è come dire giusto o sbagliato? L'Amore è... per cui se si vede il falso, forse è perché ancora abbiamo da risolvere qualcosina in noi stessi... chi ha superato il bene e il male non vede né vero né falso... "vede" e basta... senza puntare il dito... il dito sacro non punta, e se pur lo facesse, punterebbe verso sé stesso...
C'è l'Amore che,come dici tu, è al di là...e l'amore..
Parlavo di questo "secondo piano" adesso,del quale,prima di proiettarsi direttamente sull'altro,bisogna conoscerlo bene in ogni angolo della cantina..con tutte le sue ombre..
In questo piano ci sono le nostre rabbie ,rancori,odi,che sguazzano ben mascherati.
Certo.. ,puntando il dito, ci vuole una gran responsabilità e consapevolezza per essere in grado di capire che non sia solo una proiezione dalla nostra "cantina" che non ci va di osservare meglio..

Forse proprio di questo punto si sta parlando adesso..
Noor is offline  
Vecchio 12-01-2008, 11.17.46   #35
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: Il partecipare

Citazione:
Originalmente inviato da veraluce
... chi ha superato il bene e il male non vede né vero né falso... "vede" e basta... senza puntare il dito... il dito sacro non punta, e se pur lo facesse, punterebbe verso sé stesso...
Questo è sempre e solo il mio insignificante parere...

mmmhhh.. questa secondo me è un po' una favoletta che ci hanno passato per farci comprendere appunto la strada da seguire..

io penso che chi ha superato il bene o il male, Vede.. vede l'Origine degli stessi..
ma è in grado capire e dirigersi verso il bene evitando il male..
o meglio dire Vede dove sta la consapevolezza e l'inconsapevolezza..

per me può pure puntare il dito, perchè no? puntare il dito è pur sempre un indicare..
è lo Spirito di chi indica e di chi riceve l'indicazione che fa la differenza!

atisha is offline  
Vecchio 12-01-2008, 11.26.30   #36
RAPHAEL
Saturnian
 
L'avatar di RAPHAEL
 
Data registrazione: 01-10-2007
Messaggi: 55
Riferimento: Il partecipare

Chiedo venia a tutti i forumanti per aver espresso in maniera troppo "Marziale" la mie emozioni negative. Ho un'avversione viscerale per gli "inquisitori". Forse retaggio di una vita passata da Alchimista . Non ho mai rivelato il mio background spirituale in nessun 3d. L'ho solo comunicato privatamente a Yam poiche' in alcuni suoi posts enfatizzava reboantemente i suoi passati Tibetantantrici. E' vero ho avuto la fortuna o sfortuna di praticare in diversi dei piu' importanti monastery occidentali (ZEn,Tendai,Vedanta). Vissuto per anni in isolamento praticando la disciplina degli Yamabushi(Shugendo). Non sono un realizzato e forse neanche nel "sentiero". Ho comunicato a Yam la mia attuale inaguatezza nel vivere lo spirito con l'intento di empatizzare e ricevere "insights". Concludo dicendo che cerchero' di essere piu' allerta e di mitigare(eliminare?) l'espressione delle emozioni negative. Con tutto l'Amore che posso R.C.
RAPHAEL is offline  
Vecchio 12-01-2008, 11.35.50   #37
paperapersa
Ospite abituale
 
L'avatar di paperapersa
 
Data registrazione: 05-05-2004
Messaggi: 2,012
Riferimento: Il partecipare

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
il problema cara Amica, sai qual'è?
che di quella Storiella l'ego spirituale s'impadronisce quasi da subito del punto più alto..
cioè il credersi responsabili e soprattutto capaci di rimproverare con giusta causa chiunque s'incontri nella via..

è una pozzanghera al quale inevitabilmente cadiamo tutti.. anche se siamo abili a lavare subito il nostro abito sporco..

ma nel tempo andrebbe a fondo riconosciuta sia la pozzanghera che il nostro abito..

questo fa parte del Cammino iniziatico..

Infatti è proprio vero quanto dici, solo quando riconosciamo anche negli altri le nostre parti oscure, sporche, schifose, riusciamo a tacere di fronte
ad ogni evento, possiamo soltanto limitarci a osservare "come siamo"
come "gli altri siano solo specchi in cui non abbiamo voluto rifletterci"
e ci fanno pertanto ri-flettere su ciò.......senza fare prediche, senza voler
cambiare nulla fuori di noi, poichè tutto è dentro di noi.
paperapersa is offline  
Vecchio 12-01-2008, 12.10.56   #38
Noor
Ospite di se stesso
 
L'avatar di Noor
 
Data registrazione: 29-03-2007
Messaggi: 2,064
l'Allenatore

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
Avvisare le eventualità ed i rischi è scambio
perseverare diventa persecutorio ed indice di "blocco"..
Il blocco sarebbe solo un problema del persecutore..in questo caso Yam,visto che è stato proposto come il maggiore inquisito..
Ricordo comunque,senza giustificare ,nè condannare cosa è giusto o sbagliato,che, per chi ne vuole approfittare...il forum può diventare una grande Palestra ..e ben vengano allora gli utilissimi "allenatori di reattività" come Yam...
(e di questo so che ne convieni...)

Venendo fuori dalle nostre proiezioni è possibile sempre osservarlo..
Venghino signori...
Noor is offline  
Vecchio 12-01-2008, 14.12.49   #39
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: l'Allenatore

Citazione:
Originalmente inviato da Noor
Il blocco sarebbe solo un problema del persecutore..in questo caso Yam,visto che è stato proposto come il maggiore inquisito..
Ricordo comunque,senza giustificare ,nè condannare cosa è giusto o sbagliato,che, per chi ne vuole approfittare...il forum può diventare una grande Palestra ..e ben vengano allora gli utilissimi "allenatori di reattività" come Yam...
(e di questo so che ne convieni...)

ovvio.. il blocco lo mostra il persecutore..
senza blocchi, l'Intelligenza stessa conduce verso altre vie, altri lidi.. altre ricchezze da usufruire e donare..

il forum in questo campo, oltre lo scambio di esperienza è anche palestra.. opportunità..
stessa opportunità che ha un gruppo di crescita.. (se si sa sfruttare)

l'esperienza cmq m'insegna che si può pungere lo stesso (con responsabilità.. e non poca) senza dover mettere in ginocchio per forza il nostro fratello per fargli schiattare l'ego.. (io stessa in passato ho sbagliato più e più volte)
questo "potere" (che non a tutti è dato) è indice di grandissima conoscenza.. e abilità!

atisha is offline  
Vecchio 12-01-2008, 14.28.44   #40
veraluce
Ospite abituale
 
L'avatar di veraluce
 
Data registrazione: 16-08-2007
Messaggi: 603
Riferimento: Il partecipare

Citazione:
Da Noor:
C'è l'Amore che,come dici tu, è al di là...e l'amore..
Parlavo di questo "secondo piano" adesso,del quale,prima di proiettarsi direttamente sull'altro,bisogna conoscerlo bene in ogni angolo della cantina..con tutte le sue ombre..In questo piano ci sono le nostre rabbie ,rancori,odi,che sguazzano ben mascherati.
Certo.. ,puntando il dito, ci vuole una gran responsabilità e consapevolezza per essere in grado di capire che non sia solo una proiezione dalla nostra "cantina" che non ci va di osservare meglio..

Forse proprio di questo punto si sta parlando adesso..


Quindi se ad esempio dovessimo arrivare a conoscere noi stessi (=ipotesi utopica ma non escludibilmente realizzabile ), le nostre ombre e tutti annessi e connessi... di conseguenza questo ci porterebbe a concepire in noi l'altro in modo non "distorto"... ovvero se raggiungiamo (e uso questo termine solo per farmi capire.. come al solito) la "non-proiezione", raggiungiamo la visione nitida dell'altro (correggimi se sbaglio)...

Vorrei sapere: nel momento in cui si vede come è l'altro in modo non distorto, non si arriva a comprenderlo invece di "puntargli il dito" (uso questa espressione soltanto perché mi semplifica il concetto che racchiude)?... o meglio: non viene spontanea la compassione per l'altro? Per questo motivo chiedo se non si capisca dalla caratteristica del"non-puntare-il-dito" il fatto che una persona "vede"...???

Tornando a Gesù di cui mi sembra si sia parlato, penso che potè avere quell'atto d'ira nel tempio perché non fu mai "fallibile" nella sua vita (leggenda o non leggenda che sia)... nessuno avrebbe potuto dire a Gesù: tu punti il dito a noi e non guardi a te stesso, perché egli fu spiritualmente perfetto sin dal concepimento... quello che ha fatto Gesù, una persona che raggiunge il "vedere" nel corso della vita (e non dal concepimento) non potrebbe farlo, perché, a meno ché non sia un altro Cristo perfetto dal concepimento, sicuramente ha qualcosa da puntare a sé stesso... certo le azioni passate vengono azzerate per noi quando ormai si è raggiunto il vedere, però, oltre ad esserci state da insegnamento, sono state sotto gli occhi dell'altro e quell'altro può dire che non siamo nessuno per indicare lui quando cose simili le abbiamo fatte anche noi... no?
Possiamo anche dire: si ma io ho fatto un cammino e oggi non sono più ceco... ma l'altro risponderà: io sono ancora il tuo ieri, perché vuoi che il tuo oggi combaci con il tuo ieri?... il mio oggi forse sarà quando per te sarà domani... se sai che tutto quello che deve accadere accadrà, perché ti affanni ad importi?

Mi scuso se sono un pò confusionaria... cerco solo di riflettere insieme a tutti voi...

Grazie Noor!
veraluce is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it