Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 21-10-2014, 17.26.21   #11
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
@nikelise

Non so esattamente come apparirà il mio corpo, io spero che sia la mia immagine ai 9 anni in questo pianeta, così mi raffiguro il Paradiso, tutti eternamente gioiosi, innocenti e senza limiti, con 9 anni di età, in Gardland, ma in definitiva sì è come tu ben descrivi.
Altrimenti che Onnipotenza sarebbe?!?!
Bellissima questa Tua visione del Paradiso come un ritorno all'infanzia , ai tuoi 9 anni . E' vero che per noi uomini l'infanzia , rispetto a quello che verra' dopo , e' un paradiso , un momento in cui siamo massimamente protetti .
Avevo pronta una risposta di questo tipo : '' ma che ti ha fatto di male la tua anima per incarcerarla nuovamente in un corpo finito , non sai che la nascita per ogni anima e' come una morte ..... tu gliela vuoi far rivivere questa morte legandola nuovamente ad un corpo che per quanto purificato resta sempre imperfetto e parte della molteplicita' .

La tua immagine del paradiso come quella di un bambino di 9 anni e' talmente perfetta nella sua imperfezione che non avrei voluto toccarla . Ma ormai l'ho scritta la risposta e la lascio .

Pero' come possiamo pretendere che Dio ci metta a disposizione l'eternita' nella nostra condizione di bambini ?
Non ti pare troppo o troppo banale pretenderlo ?

Invece mi soffermo sul fatto che non avrebbe senso che la Tua condizione finita , cioe' individuata in un corpo fisico , fosse ripetuta in un luogo chiamata Paradiso .
Piu' senso avrebbe che la tua anima , divenuta cosi' perfetta , non fosse piu' condannata ad ad essere legata al corpo .
Non solo ma questo modo di concepire un aldila' e' la prova del nostro errore e dell'impossibilita' di concepire la Perfezione se non in termini antropomorfici .
Perché invece non considerare che il mondo fisico non e' che una parte della realta' che riusciamo a percepire e che vi e' un'altra parte della realta' che e' il mondo dello Spirito di cui fa parte il corpo eterico o l'anima che preesisterebbe alla nostra vita fisica , anima che avrebbe un suo percorso evolutivo .
I piu' grandi prima di Cristo in vario modo dicevano queste cose ed in modo ermetico lo disse anche Gesu'
E cosi' sarebbe stato anche per l'anima di Gesu' che , al contrario , non avrebbe avuto alcun bisogno della resurrezione del corpo tanto era evoluta .
Tuttavia a quel tempo dopo aver tolto di mezzo un Messia guerriero come si sarebbe potuto evitare di insegnare che quella morte di Gesu' cosi' ingiusta non avesso un riscatto , il massimo riscatto , che e' la resurrezione del corpo ?
Gesu' vinse la morte . Certo che la vinse perché la sua Anima non ebbe piu' bisogno di sperimentare la vita .

Per i Tibetani ad esempio la morte , il momento della morte , sarebbe il momento piu' alto , di massima illuminazione dell'essere corpo /anima perché molto piu' limitate le influenze del corpo sull'anima mentre il massimo dell'abisso sarebbe la nascita per l'immersione nella vita che l'anima subirebbe .
nikelise is offline  
Vecchio 21-10-2014, 19.28.34   #12
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise
A me pare invece che questo sia IL TEMA .
Credete veramente che Gesu' UOMO e figlio di Dio nel senso non letterale e offerto al popolo ma di incarnazione della Verita' , cioe' del massimo livello evolutivo dell'UOMO , sia veramente ritornato vivente , cioe' corpo vivente , dopo il suo martirio ?



Ho cosi' scritto perchè intendevo evidenziare .. quello che era primario per Saulo di Tarso. Ovvero il valore da dare alla croce / morte.
Perchè è da qui che bisogna partire, essendo questo il primo pilastro della costituenda dottrina. Infatti Saulo di Tarso impiego' molto delle sue energie per far comprendere quanto fosse determinante / prioritario questo punto " centrale " del suo vangelo. Tutto il resto ... è solo una conseguenza.

Ora " con quale entita' "" si sarebbe presentato il Messia/Cristo ?

Come gia' detto .. le altre resurrezioni del passato ( fatte da Elia / Eliseo ... e perchè no quelle del Nazareno mai citate da Saulo ! ) hanno, è vero ri-portato in vita i miracolati .. ma poi sono nuovamente morti. ( ovviamente per il credente è convinto quanto riportano i testi ) -

Ora questa resurrezione sarebbe del tutto speciale e, sempre per il Tarso, è unica ed irripetibile. Infatti questa resurrezione sarebbe " eterna " .. il Risorto sarebbe dotato di un corpo " Spirituale ".

E' questo corpo glorioso che sarebbe apparso al Tarso sulla via di Damasco ( .. la grande luce... da abbagliarlo e renderlo cieco .. eccc... ).
Dopo la guarigione Saulo riflette sul significato di questa " cristofania " e si convinse cosi' che era un " segno "
- il Dio biblico lo avrebbe individuato quale privilegiato annunciatore di un mistero ... occultato fin dai tempi piu' remoti ( Rm. 16.25/26 -- Efes. 1.3 -- Efes. 3.3 ).

Ora Saulo fa la sintesi: l' uomo è un essere debole, nel suo stato di peccatore non è in grado di liberarsi dalle catene che lo tengono schiavo dal maligno e pertanto lo privano della gloria di Dio ( Rm. 3.23 ).
Ecco allora che il piano divino PRE-vedeva ( sempre secondo Saulo .. ) un gesto d' amore del Dio biblico.
Per dare una mano, un aiuto al coronamento della sua opera creatrice: l' uomo, il cui stato era peccaminoso e oppresso dal maligno.. seppur offeso ( per quel fattaccio di Adamo ) EGLI - di sua iniziativa .. vuol manifestargli comunque il suo inconzionato amore .. -- Ecco allora, alla pienezza del tempo ( ovvero ritenuto da Lui opportuno ) invia suo Figlio in carne .. per immolarsi come sacrificio propiziatorio per la redenzione dell' umanita' ( Rm. 3.25 -- Rm. 5.8 ).

Questa morte / questo estremo sacrificio " avrebbe " ( sempre secondo il Tarso ) comportato una serie di incommisurabili benefici per l' uomo, quali:
- 1 ) Prezzo - ( 1 Cor. 6.20 - 1 Cor. 7.23 ) .. somma per il " pagamento " di:
- 2 ) Caparra - ( 2 Cor. 1.22 -- 2 Cor. 5.5 ) .. che avrebbe permesso il:
- 3 ) Riscatto - ( 1 Cor. 7.23 - Gal. 3.13 - Tito 2.14 - 1 Tim. 2.6 - ) .. questo avrebbe permesso la:
- 4 ) Riconcilazione ( Rm. 5.10 -- Coloss. 1.20/22 - 2 Cor. 5.18 / 19 / 20 ) .. con il Dio biblico offeso ( Adamo... )
- 4 ) Liberazione ( Gal. 5.1 ) .. permetterebbe all' uomo di svincolarsi dalle catene .... ed infine :
- 5 ) Redenzione ( Coloss. 1.14 - Efes. 4.30 ) ..


Ora Saulo per supportare la sua dottrina della croce / morte usa la preposizione: PER ( nel senso di: a favore di.. )
- per me: Gal. 2.20
- per noi: Rm. 5.8 - 1 Tess. 5.10 - Efes. 5.2 - Tito 2.14
- per tutti: 2 Cor. 5.15
- per gli empi: Rm 5.6
- per i ns. peccati: 1 Cor. 15.3 - Gal. 1.4 -- eccc... eccc...

E infine la tanto fatidica " salvezza .. ( 1 Cor. 1.18 - Rm. 10.9 - Rm. 10.13 - Ef. 2.5 / 2.8 ) rappresentata dalla resurrezione - manifestazione della potenza del Dio biblico !

Saulo annuncia il ( suo ) Messia/ Cristo come entita' Spirituale, avent un corpo glorioso / incorruttibile / eterno e questo corpo dovrebbe essere anche quello che riceverebbero i credenti, allorquando si vereficherebbe la fatidica resurrezione dei devoti .. anche se ora sono " polvere " -

stop - prima parte
sebastianb is offline  
Vecchio 21-10-2014, 19.30.00   #13
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise
A me pare invece che questo sia IL TEMA .
Credete veramente che Gesu' UOMO e figlio di Dio nel senso non letterale e offerto al popolo ma di incarnazione della Verita' , cioe' del massimo livello evolutivo dell'UOMO , sia veramente ritornato vivente , cioe' corpo vivente , dopo il suo martirio ?




2.a parte



Saulo - come per la croce/morte .. usa un' altra preposizione per supportare la sua tesi dottrinaria, ovvero: IN - nel senso di " interiorita' "...

Il credente che risorgerebbe.. dovrebbe essere " come " il Messia/Cristo glorioso - quindi la sua entita' sarebbe
" investita " del Messia/Cristo. Questo spiega quel ripetuto:
- IN Cristo : 1 Cor. 1.30 - 1 Cor. 15.22 - 2 Cor. 5.17 - Gal. 5.6 - 3.26/27 - 2.15 - Efes. 1.7 - 2.13 - 4.32 - Coloss. 1.14 ... eccc... ecccc..

Ma non è finito .
Altro cavallo di battaglia di Saulo di Tarso è la "" speranza "" che tutto quanto da lui annunciato si potesse verificare / realizzare.
E' la celeberrima tesi della "" parusia " ossia la venuta del Messia/Cristo Spirituale che - in qualita' di Redentore / Salvatore / Giudice avrebbe dovuto scendere dalle nuvole... e via tutto quello che sarebbe successo ( resurrezione dei corpi - giudizio e premio ( o castigo ) ... Poi tutti insieme a compartecipare alla sua gloria.
vedasi quei versetti eclatanti.. 1 Tess. 1.10 - 1 Tess. 1.14 -- 2 Tess. 1.7/8 - Tito 2.13 - Filipp. 3.20
1 Cor. 15.52 ...


Ma ecco .. la tanto attesa parusia non si verificava! Panico tra i fedeli .. e lo stesso proponente Saulo è allarmato per quell' imprevisto / quell' intoppo che lo mette in crisi .. Da qui l' urgenza di "" correggere "" la sua profezia.

Ma questa è un' altra storia ....
sebastianb is offline  
Vecchio 21-10-2014, 20.13.33   #14
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

@nikelise

Invece la sperimentò, ed il fatto che non saremo più come ci vediamo o come ci rappresentano gli altri è ben evidente in Luca 24, 13-32:
"Ed ecco in quello stesso giorno due di loro erano in cammino per un villaggio distante circa sette miglia da Gerusalemme, di nome Emmaus, e conversavano di tutto quello che era accaduto. Mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo". - Gesù morto in croce è diventato il Cristo risorto, ma proprio perché nuovo (infatti è il primo) ente vivente, neanche i suoi discepoli riescono a riconoscerlo, lo conseguono solo quando Lui spezza il pane, cioè, quando opera con carità: Egli entrò per rimanere con loro. Quando fu a tavola con loro, prese il pane, disse la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero. Ma lui sparì dalla loro vista. Ed essi si dissero l'un l'altro: «Non ci ardeva forse il cuore nel petto mentre conversava con noi lungo il cammino, quando ci spiegava le Scritture?». - se fosse stato solo anima si sarebbero accorti di camminare e conversare per 7 miglia con un fantasma.

Il Paradiso dei bimbi con 9 anni di età non è fatto di sole anime, ma io l'immagino, nella mia limitatezza, di corpo e spirito.
Ma è questione di fede e non di teorie.


Inoltre, se ho ben capito, i Tibetani credono nella reincarnazione dell'anima, cosa inconciliabile con Gesù Cristo, altrimenti quale dei tanti corpi vissuti subirà il Giudizio Finale?



Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 21-10-2014, 21.59.37   #15
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da sebastianb
2.a parte



Saulo - come per la croce/morte .. usa un' altra preposizione per supportare la sua tesi dottrinaria, ovvero: IN - nel senso di " interiorita' "...

Il credente che risorgerebbe.. dovrebbe essere " come " il Messia/Cristo glorioso - quindi la sua entita' sarebbe
" investita " del Messia/Cristo. Questo spiega quel ripetuto:
- IN Cristo : 1 Cor. 1.30 - 1 Cor. 15.22 - 2 Cor. 5.17 - Gal. 5.6 - 3.26/27 - 2.15 - Efes. 1.7 - 2.13 - 4.32 - Coloss. 1.14 ... eccc... ecccc..

Ma non è finito .
Altro cavallo di battaglia di Saulo di Tarso è la "" speranza "" che tutto quanto da lui annunciato si potesse verificare / realizzare.
E' la celeberrima tesi della "" parusia " ossia la venuta del Messia/Cristo Spirituale che - in qualita' di Redentore / Salvatore / Giudice avrebbe dovuto scendere dalle nuvole... e via tutto quello che sarebbe successo ( resurrezione dei corpi - giudizio e premio ( o castigo ) ... Poi tutti insieme a compartecipare alla sua gloria.
vedasi quei versetti eclatanti.. 1 Tess. 1.10 - 1 Tess. 1.14 -- 2 Tess. 1.7/8 - Tito 2.13 - Filipp. 3.20
1 Cor. 15.52 ...


Ma ecco .. la tanto attesa parusia non si verificava! Panico tra i fedeli .. e lo stesso proponente Saulo è allarmato per quell' imprevisto / quell' intoppo che lo mette in crisi .. Da qui l' urgenza di "" correggere "" la sua profezia.

Ma questa è un' altra storia ....
SebastiNb posso dire una cosa vera scherzando ? Non ho capito una mazza me lo spieghi meglio .
nikelise is offline  
Vecchio 21-10-2014, 22.25.34   #16
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da and1972rea
Il ragionamento di Saulo non fa una piega, ed è fra le pieghe del sudario di Cristo risorto che ritroviamo una potente argomentazione logica della resurrezione. I vangeli ci dicono che Giovanni entrò nella tomba, vide e ,semplicemente,credette; cosa vide quell'uomo in quel luogo per constatare la resurrezione di Cristo solo sulla base di ciò che stava guardando?... non bastò certamente l'assenza del corpo per indurre Giovanni a credere, nè il masso del sepolcro spostato, né sono menzionati in quel preciso frangente entità soprannaturali che potessero condizionarlo, egli si convinse in modo del tutto naturale e logico sulla base di fatti evidenti, ... che cosa vide Giovanni? ?...vide il sudario di Cristo disposto in modo tale che non poteva risultare plausibile alcun tipo di svestizione o di scioglimento del cadavere da quelle tele se non ipotizzando una sorta di sparizione, dissolvimento in esse. Da questa considerazione fatta da eminenti studiosi della Bibbia scaturiscono 2 ipotesi: o il Vangelo è stato intenzionalmente scritto usando una tecnica sopraffina di trame e artifici letterari incredibilmente coerenti fra loro per indurre il lettore a credere alla veridicità dei fatti narrati, oppure, ciò che vide e a cui credette Giovanni, semplicemente, è vero.


Saulo non parla mai di sudario o di pietra spostata ..
Lui "" avrebbe "" conosciuto NON il Gesu' della storia .. ma quello che " sarebbe " ritornato in vita. E' una cosa ben diversa.

Il vangelo di Giovani è stato redatto verso la fine del I secoo ... quasi 30 anni DOPO le lettere del fondatore della nuova religione, quindi la sua attendibilita' è alquanto dubbia. E' un libro questo, rispetto ai sinottici, " troppo omerico "" .

Ora " anche " per quanto riguarda la resurrezione di quel Cristo/Messia c'è qualcosa che non quadra. E trattasi proprio dell' entita' - dell' essenza ( con quale corpo ?? ) di quello che sarebbe ritornato vivente.
Lo stesso Saulo è in contraddizione .. cosi come lo sono gli Atti, il Libro di Luca e di Giovanni.

La querelle che gli studiosi evidenziano è quello che avrebbe detto il Gesu' della storia .. che contraddice tutto quanto è riportato DOPO il suo ritorno in vita.

Ora se si prendono i Libri di Matteo ( capitolo 22 ) e Luca ( capitolo 20 ).. in cui riportano la metafora esposta al Gesu' terreno dai Sadducei ( quella componente dell' ebraismo che " negava " sia una vita post - mortem che l' esistenza dell' anima immortale ) riferito ad una donna maritata con 7 uomini.
Alla resurrezione .. questa donna con quale marito ritornerebbe? Il Gesu' della storia risponde che: gli uomini di questi mondo sposano e/o si sposano - MA quelli destinati all' altro mondo e alla resurrezione non prendono nè moglie, nè marito ... essendo tutti dotati di corpi angelici ( come dire non c'è piu' alcuna "" individualita' "" non c'è piu'
alcun Ego, nessuna " propria consapevolezza " .. essendo la futura essenza/entita' solo " spirituale " ).
-
Bene... ma ecco che Atti ( 10.40/41 ) - Lc. 24.42/43 - e Giovanni 21.12/15 .. smentiscono clamorosamente le sue stesse parole pronunciate davanti ai Sadducei !
Quello che avrebbe dovuto possedere un' entita' spirituale/angelica ( annunciato da quel Saulo e dallo stesso Nazareno ) - invece .. cammina, parla, mangia e beve.

Sorprendente è quel passo di Luca 24.37 - ove il risorto ( con corpo " ibrido " ) .. trapassa i muri e parlando ai suoi devoti frastornati li esorta a "" toccarlo (!) perchè i fantasmi NON hanno carne e ossa come vedete che ho io !!

Che poi Saulo di Tarso... si impegni a far credere la validita' della sua teoria dottrinaria.. va bene solo per chi e' convinto di credere.

Un altro punto " critico " è rappresentato da quel tanto atteso ritorno del Messia/Cristo Spirituale - la tanto pubblicizzata "" parusia "". Un fiasco incredibile che lo stesso Saulo dovette ricorrere a " modificare " la sua epistola per quanto aveva pomposamente annunciato.
E cio' per calmare i membri dell' ekklesia " delusi " per quell' inspiegabile buco nell' acqua del Tarso. ... ecccc... ecccc..
sebastianb is offline  
Vecchio 21-10-2014, 22.51.27   #17
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
**

Non solo, ma anche di poter sperimentare personalmente questa sua stessa prerogativa una volta morti.



Scusa Duc in Altum - ma come si potrebbe sperimentare / possedere le stesse qualita' " cognitive " - quando, secondo lo stesso Gesu' storico ( rispondendo al quesito dei Sadducei) parla dei ritornati in vita .. come aventi il corpo degli angeli ( cioe' spirituali )?

E poi cosa risorgerebbe: il corpo .. oppure la carne ?

Saulo di Tarso riporta che carne e sangue sono corruttibili .. quindi indegni della resurrezione ( 1 Cor. 15.50 ) - Saulo .. continuando il capitolo - riporta che dovrebbe avvenire una " trasformazione " .
Infatti: .. allo squillar della tromba - immediatamente - i corpi ( ormai polvere ) si ricomporrebbero .. ma stavolta icorruttibili - quindi gloriosi ( 1 Cor. 15.52 ).

Tuttavia nella Rm. 8.11 è rispecchiata l' ambiguita' del Tarso..

Un vero guazzabuglio ......
sebastianb is offline  
Vecchio 22-10-2014, 09.02.53   #18
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da sebastianb
Saulo non parla mai di sudario o di pietra spostata ..
Lui "" avrebbe "" conosciuto NON il Gesu' della storia .. ma quello che " sarebbe " ritornato in vita. E' una cosa ben diversa.

Il vangelo di Giovani è stato redatto verso la fine del I secoo ... quasi 30 anni DOPO le lettere del fondatore della nuova religione, quindi la sua attendibilita' è alquanto dubbia. E' un libro questo, rispetto ai sinottici, " troppo omerico "" .

Ora " anche " per quanto riguarda la resurrezione di quel Cristo/Messia c'è qualcosa che non quadra. E trattasi proprio dell' entita' - dell' essenza ( con quale corpo ?? ) di quello che sarebbe ritornato vivente.
Lo stesso Saulo è in contraddizione .. cosi come lo sono gli Atti, il Libro di Luca e di Giovanni.

La querelle che gli studiosi evidenziano è quello che avrebbe detto il Gesu' della storia .. che contraddice tutto quanto è riportato DOPO il suo ritorno in vita.

Ora se si prendono i Libri di Matteo ( capitolo 22 ) e Luca ( capitolo 20 ).. in cui riportano la metafora esposta al Gesu' terreno dai Sadducei ( quella componente dell' ebraismo che " negava " sia una vita post - mortem che l' esistenza dell' anima immortale ) riferito ad una donna maritata con 7 uomini.
Alla resurrezione .. questa donna con quale marito ritornerebbe? Il Gesu' della storia risponde che: gli uomini di questi mondo sposano e/o si sposano - MA quelli destinati all' altro mondo e alla resurrezione non prendono nè moglie, nè marito ... essendo tutti dotati di corpi angelici ( come dire non c'è piu' alcuna "" individualita' "" non c'è piu'
alcun Ego, nessuna " propria consapevolezza " .. essendo la futura essenza/entita' solo " spirituale " ).
-
Bene... ma ecco che Atti ( 10.40/41 ) - Lc. 24.42/43 - e Giovanni 21.12/15 .. smentiscono clamorosamente le sue stesse parole pronunciate davanti ai Sadducei !
Quello che avrebbe dovuto possedere un' entita' spirituale/angelica ( annunciato da quel Saulo e dallo stesso Nazareno ) - invece .. cammina, parla, mangia e beve.

Sorprendente è quel passo di Luca 24.37 - ove il risorto ( con corpo " ibrido " ) .. trapassa i muri e parlando ai suoi devoti frastornati li esorta a "" toccarlo (!) perchè i fantasmi NON hanno carne e ossa come vedete che ho io !!

Che poi Saulo di Tarso... si impegni a far credere la validita' della sua teoria dottrinaria.. va bene solo per chi e' convinto di credere.

Un altro punto " critico " è rappresentato da quel tanto atteso ritorno del Messia/Cristo Spirituale - la tanto pubblicizzata "" parusia "". Un fiasco incredibile che lo stesso Saulo dovette ricorrere a " modificare " la sua epistola per quanto aveva pomposamente annunciato.
E cio' per calmare i membri dell' ekklesia " delusi " per quell' inspiegabile buco nell' acqua del Tarso. ... ecccc... ecccc..
ok grazie sebastianb . Non vedo un guazzabuglio piuttosto un certo modo di comunicare delle conoscenze tenute occulte da sempre e che si ripetono uguali nel corso della storia . La conoscenza e' effettivamente unica e prende varie forme idonee alla sua trasmissione .
nikelise is offline  
Vecchio 22-10-2014, 10.18.31   #19
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

@sebastianb

E chi ti dice che nella dimensione "Paradiso" il corpo degli angeli sia solo spirituale?
E' in questa nostra dimensione che noi li avvertiamo così, ma non possiamo sapere fino in fondo la Verità Assoluta, dobbiamo accontentarci dell'immaginazione attraverso la fede.

In ogni caso, il punto di vista di un Paradiso dove gli umani risorti alla beatitudine eterna non abbiano più di 9 anni, è del tutto personale, ma ciò non disminuisce l'essenzialità principale, ossia, che questa aspettativa è frutto della fede in Gesù che è risorto davvero, grazie alla testimonianza di chi l'ha visto e toccato, e dall'azione educante dello Spirito Santo.


Infine San Paolo, nel 1Corinzi 15 (leggerlo tutto è come regalarsi un toccasana!), dice: "Ora, se si predica che Cristo è risuscitato dai morti, come possono dire alcuni tra voi che non esiste risurrezione dei morti? Se non esiste risurrezione dai morti, neanche Cristo è risuscitato! Ma se Cristo non è risuscitato, allora è vana la nostra predicazione ed è vana anche la vostra fede". - per convalidare la regola che o si crede che Gesù è risuscitato o il cristianesimo che si professa è da salotto (cit. Papa Francesco).


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 22-10-2014, 10.36.58   #20
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
@nikelise

Invece la sperimentò, ed il fatto che non saremo più come ci vediamo o come ci rappresentano gli altri è ben evidente in Luca 24, 13-32:
"Ed ecco in quello stesso giorno due di loro erano in cammino per un villaggio distante circa sette miglia da Gerusalemme, di nome Emmaus, e conversavano di tutto quello che era accaduto. Mentre discorrevano e discutevano insieme, Gesù in persona si accostò e camminava con loro. Ma i loro occhi erano incapaci di riconoscerlo". - Gesù morto in croce è diventato il Cristo risorto, ma proprio perché nuovo (infatti è il primo) ente vivente, neanche i suoi discepoli riescono a riconoscerlo, lo conseguono solo quando Lui spezza il pane, cioè, quando opera con carità: Egli entrò per rimanere con loro. Quando fu a tavola con loro, prese il pane, disse la benedizione, lo spezzò e lo diede loro. Allora si aprirono loro gli occhi e lo riconobbero. Ma lui sparì dalla loro vista. Ed essi si dissero l'un l'altro: «Non ci ardeva forse il cuore nel petto mentre conversava con noi lungo il cammino, quando ci spiegava le Scritture?». - se fosse stato solo anima si sarebbero accorti di camminare e conversare per 7 miglia con un fantasma.

Il Paradiso dei bimbi con 9 anni di età non è fatto di sole anime, ma io l'immagino, nella mia limitatezza, di corpo e spirito.
Ma è questione di fede e non di teorie.


Inoltre, se ho ben capito, i Tibetani credono nella reincarnazione dell'anima, cosa inconciliabile con Gesù Cristo, altrimenti quale dei tanti corpi vissuti subirà il Giudizio Finale?



Pace&Bene

Gesu' appare tante volte e non una sola .
Ma anche questo e' spiegabile con l'esistenza del corpo eterico e di un'anima perfetta come quella di Gesu' .
Per questo ho parlato dell'esistenza di realta' che superano quelle puramente fisiche e sono legate allo Spirito , Energia , Chi etc.
Anche il Giudizio Finale esiste ma non e' quello che ti hanno fatto intravedere secondo una concezione antropomorfica della realta' dopo la morte .
E' uno stato dell'anima che volta per volta evolve o rimane tale o regredisce .
Questo e' il cd. Giudizio Finale .
L'immortalita' dell'anima e la sua preesistenza rispetto al corpo fisico e' quello che da sempre e' stato tramandato e non e' smentito neppure dai vangeli se letti in un certo modo .
Ma ciascuno puo' e deve credere nel modo che ritiene , non cambia nulla .
Per me almeno .
nikelise is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it