Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 27-10-2014, 12.53.39   #41
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

** scritto da freedom:

Citazione:
Ho sempre pensato che il cristianesimo rappresenta il secondo passo nel cammino di fede.
Come si può pensare di avere fede nella risurrezione di Gesù Cristo se non si crede in Dio! Oddio, non ho la verità in tasca e magari qualcuno arriva a Dio tramite la fede in Cristo ma, almeno nel mio caso, non è stato così.

Ma giungere a Dio senza Cristo non è giungere al Dio padre di Gesù, sarà sicuramente un ente trascendente in cui si ripone la propria fiducia, ma cambia il discernimento vocazionale sulla missione personale, la morale, la Sua collocazione nella nostra storia:- "... Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me..."


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 27-10-2014, 15.31.36   #42
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
** scritto da freedom:
Ma giungere a Dio senza Cristo non è giungere al Dio padre di Gesù, sarà sicuramente un ente trascendente in cui si ripone la propria fiducia, ma cambia il discernimento vocazionale sulla missione personale, la morale, la Sua collocazione nella nostra storia:- "... Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me..."
Pace&Bene
Spiego meglio: prima bisogna credere in Dio in senso lato poi lo si individua nella religione più vicina alla propria sensibilità. Restando al Dio monoteista.

Per me il passaggio logico è questo.
freedom is offline  
Vecchio 27-10-2014, 22.48.11   #43
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
@sebastianb

Allora, abbiamo patteggiato che se Gesù è risorto per davvero è dimostrabile solo con la nostra fede personale (anche perché se ci fosse la prova televisiva, momento in cui cesserò completamente di seguire il calcio, che gusto e che senso avrebbe decidere, scegliere, caratterizzarsi?).

Gesù, il Cristo risorto, non è apparso né a Pilato e né a Caifa primo: perché chi progetta è il Boss, e solo Lui conosce e dirige i perché dei perchè; e poi, secondo la mia modesta interpretazione: perché l'autentica manifestazione di Dio (che può esserci di maggiore di un essere umano morto che rivive gaudente e trionfante!) è riservata, soltanto, a chi lo ama e osserva la Sua parola:- "...Gli disse Giuda, non l'Iscariota: « Signore, come è accaduto che devi manifestarti a noi e non al mondo? ».
Gli rispose Gesù: « Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui.» Chi non mi ama, non osserva le mie parole; la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato..."
(Gv 14, 22-24)

Inoltre, per l'apostolato esercitato dai discepoli del Salvatore, dai suoi devoti, dal risultato del loro lavoro ben visibile ancora oggi, non penso che era possibile incontrare Testimoni più "super" di essi.




Vedi Duc.. se uno prende per buono quanto riportano i testi e questi li considera come " fonte " della sua fede va benissimo. E' giusto che sia cosi'.
Purtuttavia lo stesso Saulo di Tarso esortava i dubbiosi ad indagare, ricercare.. per poter essere poi " convinti " o meno della validita' di quanto propostogli come verita'.

Il passo del Tarso è la Rm. 14.5: C'è chi fa distinzione fra un giorno e un altro, e chi invece li ritiene tutti uguali.
Ognuno procuri di avere nella sua propria mente una "" convinzione "" sicura.

Come dire .. anche quanto riportano i testi ( e/o annunciato da chi divulga la dottrina ) non deve essere preso come oro colato. Ognuno agira' come meglio crede.. nel senso che alcuni si " accontentenranno" di quanto ricevuto e quindi sono appagati .. altri invece intendono ragionare con la propria testa.. e non vogliono essere " condizionati dai furbastri " di turno.
Quindi che la resurrezione avvenne veramente .. o meno - ognuno decidera' se farla propria/ accettarla ( quindi credere e fidarsi dei testi / delle testimonianze.. eccc. ) o dubitarne ( cercare altre fonti.. ).

Ora che il Messia/Cristo Spirituale non si sia manifestato a Pilto e/o a Caifa .. lascia alquanto perplessi. Che poi si debba intendere la sua NON manifestazione ad estranei della cerchia del Nazareno.. perchè cosi' avrebbe deciso il
" Boss " - ne prendo atto.
( scusa Duc - intendi il Dio biblico ? - Ma cosi' lo consideri ? - Io sono scettico, ma ho comunque per lui grande rispetto - non mi va di eguagliarlo al pari di un mafioso .. ).
sebastianb is offline  
Vecchio 27-10-2014, 22.57.42   #44
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
[b]

Alla sofferenza a cui fai riferimento, posso dirti che Dio non spiega, né motiva, né accenna a far scomparire, ma agisce, gloriosamente, proprio grazie ad essa (Giobbe come esempio).
Ma il vittimismo è controproducente.
Papa Francesco afferma che il contrario di un cristiano autentico non è un idolatra (ateo), ma un cristiano triste, angosciato, disperato.

La natura ha deciso per te, quindi, dal tuo scetticismo, è la natura la colpevole della tua nascita e non i tuoi genitori, quanto più se non associ questa naturalezza come creazione divina.
Allora il discorso cambia, e la tua presenza in questo pianeta acquisisce un senso e non più un evento sfortunato.

.


La natura ( il creato ) è opera divina. Dio è ( almeno cosi' vien sempre detto ) Onnisciente e Onniveggente. Lui - prima che io venissi al mondo - conosceva / conosce il mio destino - Lui lo ha PRE-determinato !

Conosci il Salmo 88 ( per me - il piu' toccante ed insuperabile salmo del salterio ) ?
E' una struggente denuncia di uno sfortunato, nato con una gravissima patologia .. che chiama in causa proprio il Dio biblico per averlo fatto nascere.

Il sofferente denuncia apertamente Dio per avergli rimosso tutti i suoi congiunti, i quali si guardano bene di prestargli soccorso e/o compassionevole assistenza.
Nell' evidenziare il suo penoso stato e quella perdurante sofferenza .. manifestata dalle sue continue e copiose amare lacrime che gli consumano gli occhi - il malcapitato trova ancora la forza di beffarsi di Dio.
Con un' inaudita sfrontatezza il sofferente, denuncia quelle illusorie prospettive ( tanto sbandierate ai quattro venti ) di sedicenti premi divini riservati ai Suoi fedelissimi - ( vedi quelle insistenti domande: Quando mai )??
a cominciare dal mancato ( ed irrealizzabile ) " Risveglio " di quelli che sono polvere, assorti nel lungo sonno. - - quando mai si manifesteranno quei strabilianti prodigi tra i trapassati eccc... tutte illusorie promesse che non si realizzano .

Il sofferente termina la sua clamorosa denuncia .. accusando proprio il Dio biblico di opprimerlo con il Suo spietato terrore e - il poveretto vede, nella tenebra, la sua unica e vera compagna!

Un Salmo sublime, diverso dagli altri .. tutti osannanti nell' inneggiare la sua gloria.. eccc. - quando uno sguardo obiettivo ne evidenzia il contrasto: un' incibile realta'... eccc.. -
Da qui la solita domanda: perchè nascere? o meglio .. perchè procreare.. .se la vita è solo sofferenza ????
sebastianb is offline  
Vecchio 27-10-2014, 23.01.34   #45
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
[
D'altronde Qoèlet (ripeto primo libro letto della Bibbia aperta a casaccio!): pur toccando i nervi scoperti della nostra desolante situazione nel mondo, non si limita a girare il coltello nella piaga delle insoddisfazioni e incomprensioni che ci affliggono, ma diffonde regolarmente per ben 12 capitoli il suo messaggio di felicità che ci impedisce di sprofondare nella disperazione.
Esso è centrato sull'invito ad amare e a prendere sul serio la vita di tutti i giorni con i suoi limiti, quale che sia, a cogliere il più possibile la felicità umana che è già alla nostra portata: felicità immediata, che dà fiducia in mezzo alla disperazione; felicità umana, ma anche divina, in quanto dono di Dio e apertura a Dio, che, percepita nel cuore stesso dell'inconsistenza della vita, non può essere considerata tanto come volontà di fuggire dal mondo quanto come vera e propria arte di vivere giorno per giorno. (tratto da: Qohelet, la ricerca del senso della vita; Franco Piotti)

Saluti.


Vedi Duc.. vi sono tante spiegazioni / interpretazioni del Libro di Qoelet.
Tu riporti quella di F. Piotto. - Ne prendo atto ( non la conoscevo ). -


Vi sono tuttavia tante "" altre " interpretazioni / di considerazioni / di visioni che si contrappongono - eccc.. - infatti ognuno da' la sua versione. Di certo nessuno ha il marchio dell' esclusiva e/o della giusta interpretazione.
Inoltre non esiste " solo " l'interpretazioni di studiosi " cristiani " - C' è anche quello dei rabbini - e che non è la stessa dei cristiani.

I piu' critici lo considerano " indegno " di far parte delle SScritture. La criticano perchè anticamera dell' agnosticismo / fatalismo - e quasi si rifiutano di commentarlo.
Altri lo esaltano per la sua " lucida - cruda obiettivita' " ..

Quanto agli effimeri " doni " che il Dio biblico avrebbe elargito .. per dare sollievo alla miseranda esistenza degli esseri.. alcuni ribattono che "" anche la miserevole vita "" E' dono di Dio - al pari di tutta la realta'.

Come vedi .. tante teste .. tante idee.

sebastianb is offline  
Vecchio 28-10-2014, 11.37.50   #46
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

@sebastian

Sinceramente, dopo che lessi Qoèlet, tutto d'un fiato, mi chiesi che ci facesse nella Bibbia quel manoscritto.
Poi, col tempo, ho capito che è propro questa la magnifica unicità della Bibbia: la straordinaria capacità di potersi permettere anche il 'lusso' di annoverare nella sua scienza un poema che "sembri" andare controcorrente, ma che riporta tutta l'esperienza umana innanzi alla Morte, innanzi al sacro doversi obbligatoriamente confrontarsi con Essa.
Per questo è il libro che tu, forse inconsapevolmente, come me allora, suggerisci ed in tanti criticano, ma è e resterà per sempre uno dei libri sapienziali, ossia, smisuratamente saturo di saggezza divina.

(dettato dalla mia Fede): Rispetto molto la conoscenza e la cultura ebraica, ma la circoncisione ormai, grazie a Gesù, non è più incarnazione di salvezza, solo il Cristo permette l'accesso alla vita eterna, quindi rabbini che non sono in sintonia col:- “Se rimanete fedeli alla mia parola, sarete davvero miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi”. - non sono giustificati da Dio, quindi la loro interpretazione ha la stessa considerazione che possono avere le leggi di Mosè dal Vangelo: azzerata.


Inoltre se sei per, con e in Dio, l'esistenza non può apparire misera, puoi perdere qualche partita, ma sei pur sempre un giocatore del Real Madrid.
Se invece, si ritiene d'essere ancora in una 'miserevole vita', allora, forse, c'è qualcosa da cambiare, e non nella teoria, ma nei fatti.


Pace&Bene
Duc in altum! is offline  
Vecchio 28-10-2014, 16.48.20   #47
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
@sebastian

(dettato dalla mia Fede): Rispetto molto la conoscenza e la cultura ebraica, ma la circoncisione ormai, grazie a Gesù, non è più incarnazione di salvezza, solo il Cristo permette l'accesso alla vita eterna, quindi rabbini che non sono in sintonia col:- “Se rimanete fedeli alla mia parola, sarete davvero miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi”. - non sono giustificati da Dio, quindi la loro interpretazione ha la stessa considerazione che possono avere le leggi di Mosè dal Vangelo: azzerata.



Essi perché la simonia e tutte le altre castronerie teoriche e distorsive del messaggio di Gesu' inventate dalla Chiesa cattolica , sempre nel nome di Gesu' nel corso dei secoli , sono invece garanzia di verita' e di salvezza !!!!! CERTO .
Quando mai la circoncisione da sola ha rappresentato tanto per la cultura religiosa ebraica cioe' discrimine tra la salvezza e l'inferno .
Questo prendere la pagliuzza dall'occhio del vicino e farla diventare una trave per non vedere le travi proprie e' proprio sintomo di lontananza dall'obbiettivita' e la prova che la Verita' non puo' allocarsi la' dove , chi ragiona cosi' , la vede e la indica pure con enfasi astrema .
Per non parlare della pretesa di una Verita' solo proveniente dal Cristo quando vi sono tradizioni e tradizioni non solo ebraiche remote di cui il Cristo e' il degnissimo ultimo e miglior erede .

Crociate , stragi di protestanti , e guerre di religioni sono strettamente legati a questo modo di pensare .........ancora esistente .
nikelise is offline  
Vecchio 28-10-2014, 17.05.30   #48
nikelise
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2012
Messaggi: 198
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!
@sebastian

(dettato dalla mia Fede): Rispetto molto la conoscenza e la cultura ebraica, ma la circoncisione ormai, grazie a Gesù, non è più incarnazione di salvezza, solo il Cristo permette l'accesso alla vita eterna, quindi rabbini che non sono in sintonia col:- “Se rimanete fedeli alla mia parola, sarete davvero miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi”. - non sono giustificati da Dio, quindi la loro interpretazione ha la stessa considerazione che possono avere le leggi di Mosè dal Vangelo: azzerata.



Pace&Bene
Una cosa molto importante per me almeno :
se io dico che Gesu' era un UOMO che mori' realmente che non resuscito' nel corpo ma che la sua Anima era cosi perfetta che non dovette più incarnarsi e concluse il suo ciclo di rinascite , non ho nessun problema ad accettare la tua visione delle cose e cioe' che Gesu' mori' e resuscito' anche nel corpo salendo in cielo nel Tuo Paradiso e che lo stesso un giorno accadra' agli uomini che lo meriteranno .
Per me non cambia nulla , non toglie nulla a quello in cui credo io .
Dici le stesse cose che dico io ma in altra forma e questo perché la Verita' e' unica con molte vesti ed e' facilmente riconoscibile se ci si attiene non alla lettera delle scritture ma al loro spirito .


Non capisco perché invece Lo stesso non debba essere per Te , perché la Tua Verita' debba essere l'unica .
O meglio lo capisco ma vorrei che fossi Tu a spiegarmelo .
nikelise is offline  
Vecchio 29-10-2014, 10.08.44   #49
Duc in altum!
Ospite abituale
 
Data registrazione: 14-11-2012
Messaggi: 919
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

@nikelise

Quindi secondo la tua logica (la Verità è unica con molte vesti) o hai fede nel Karma o in Maometto o in Gesù o in Marx non fa nessuna differenza?
E quindi perché prendersi la briga di scegliere a cosa credere?

E' proprio questa incongruenza che aumenta maggiormente la mia sicurezza nella coerenza del messaggio evangelico.


Infatti tu dici:- "... Una cosa molto importante per me almeno :
se io dico che Gesu' era un UOMO che mori' realmente che non resuscito' nel corpo ma che la sua Anima era cosi perfetta che non dovette più incarnarsi e concluse il suo ciclo di rinascite , non ho nessun problema ad accettare la tua visione delle cose e cioe' che Gesu' mori' e resuscito' anche nel corpo salendo in cielo nel Tuo Paradiso e che lo stesso un giorno accadra' agli uomini che lo meriteranno..."
-;
ma questo non è ciò che dice il Vangelo (poiché Gesù risuscito anche in corpo, buchi compresi!), quindi è la tua Verità, non la Sua, non quella a cui io faccio riferimento per le mie decisioni, e in cui ripongo con tanta fiducia la mia esistenza.
Il perché la mia Verità (la vita, morte e risurezzione di Gesù) non potrà mai condividere altre verità supposte se non si riconoscono in Essa è scritta: "Questa infatti è la volontà del Padre mio, che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; e io lo risusciterò nell'ultimo giorno" (Gv 6,40).




---------------------------------------------------------------------------------------

** "Uno solo è Dio e uno solo è il mediatore fra Dio e gli uomini, l'uomo Cristo Gesù" (1Tim 2,5).
Duc in altum! is offline  
Vecchio 29-10-2014, 15.41.42   #50
sebastianb
osservatore
 
L'avatar di sebastianb
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 362
Riferimento: La risurrezione di Gesù: avvenne veramente?

Citazione:
Originalmente inviato da Duc in altum!

(dettato dalla mia Fede): Rispetto molto la conoscenza e la cultura ebraica, ma la circoncisione ormai, grazie a Gesù, non è più incarnazione di salvezza,

solo il Cristo permette l'accesso alla vita eterna, quindi rabbini che non sono in sintonia col:- “Se rimanete fedeli alla mia parola, sarete davvero miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi”. - non sono giustificati da Dio, quindi la loro interpretazione ha la stessa considerazione che possono avere le leggi di Mosè dal Vangelo: azzerata.

Pace&Bene


Le SScritture - fonte della fede - ( principio questo che è condiviso dalle tre religioni monoteiste ) proprio perchè ispirate dal divino.. non dovrebbero essere manipolate e/o rielaborate secondo gli interessi del momento.

Del resto lo stesso precetto del Dio biblico.. espressamente ammoniva e vietava una qualsiasi manomissione delle stesse.
Quindi bandita era l' ardita supponenza umana di aggiungere / modificare e/o togliere una qualsiasi versetto. Tali erano e tali dovevano (!) rimanere.

vedi al tal proposito i vari riferimenti riportati nella divina Torah : Deut.4.2 / Deut. 8.1 / Deut. 11.8 / Deut.13.1 -

Ora per quanto riguarda il rito iniziatico della circoncisione ( sugello simbolico dell' eterna sacra Alleanza tra il Dio della Creazione e i Patriarchi del popolo PREscelto ) l' autore ( o gli autori .. ) ispirato della Genesi, riferisce di una precisa richiesta riportato nel tremendo Gn. 13.17 : il mio patto nella vostra carne sara' patto perpetuo ( ! )..

cosi' come perenne avrebbe dovuto essere il giorno dedicato totalmente al Dio biblico - tanto importante da essere uno dei Comandi del Decalogo ( Deut. 20.8 // Es. 31.16/17 ).

Il Gesu' storico mai si permise di stravolgere la volonta' divina. Quel celeberrimo Mt. 5.17/ è come scolpito nella roccia.

Ma ecco che sulla scena della storia compare un curioso personaggio.. convinto ( o persuaso ? ) di essere stato
" scelto " espressamente dal Dio biblico ( sin da quando era in fase fetale ) per svolgere una delicatissima missione - unica nella storia - annunciare ai barbari pagani il mistero dei misteri tenuto occulto sin dall' inzio del tempo .. il Dio della Creazione avrebbe avuto un figlio !

Talmente era inebriato.. per il sublime ruolo da svolgere, questo impavido personaggio fa credere, agli incolti pagani, di essere in possesso della grazia sia da parte del Dio Biblico che del Messia/Cristo Spirituale.

Trattasi di Saulo di Tarso !

Con lui inizia la devastante opera picconatrice mirante a stravolgere la volonta'divina ( la Torah ) screditando di fatto la dottrina plurisecolare dell' ebraismo, osservata e praticata integralmente dal Gesu' della storia. Il Tarso osa definirla come emerita " spazzatura ".

I correligionari del Gesu' terreno hanno sempre ribadito che solo il Dio biblico ha la facolta' di modificare e/o annullare la Sua volonta'... meno che mai un mortale !

L' assurdo è che quel Tarso, pur considerando la divina Torah " carta straccia " rispetto al ( suo ) Messia/Cristo.. usa / manipola quei
versetti a suo uso e consumo .. solamente per dare autorevolezza alla sua fantasiosa dottrina.

un esempio ? Nel libro di Harold Bloom ( Gesu' e Yahwe' - ediz. Rizzoli ) l' autore evidenzia il gigantesco strafalcione
( testuale parola ) del Tarso interpretando il versetto di Esodo 34.29/35 - con la sua personale " bizzarra esegesi " da lui riportata nella 2 Cor.3.12/13 !!
Un fariseo colto come il Tarso non poteva non sapere il vero significato dei versetti di Esodo.. ma la sua vanitosa ambizione di far apparire la sua dottrina come Verita' assoluta .. non esita a diffondere banali menzogne.

Quanto al versetto che hai citato e che "" avrebbe "" espresso il Gesu' storico ( Se rimarrete fedeli alla mia parola.. eccc.. ) gli incorruttibili monoteisti non la considerano veritiera .. e preferiscono di gran lunga rimanere fedeli al Solo / Unico / VERO Dio, quello stesso venerato e mai (!) messo in discussione dal Gesu' della carne.


sebastianb is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it