Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 13-12-2003, 16.43.15   #11
Lucifero
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-12-2003
Messaggi: 179
Re: perchè cade un chicco di grano?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico
...Perchè cade un chicco di grano?
Forse perchè il vento lo ha staccato dalla sua spiga e l'ha mandato adare inizio ad altre spighe?

Forse perchè é caduto di tasca ad un contadino?

Forse perchè Un contadino l'ha lanciato volutamente nel campo?

Alla fine, il seme ha lo scopo di far crescere qualcosa, a prescindere dal come e perchè.

Nessuno punta una pistola contro la terra per imporle di far crescere il grano, si semina! ...poi si vedrà...

Ma l'uomo sa riconoscere il grano dalla pula? E' questo il problema, poichè succede sempre il contrario: che l'uomo semina pula, e butta via il grano.
Si semina cosa! Si semina dove!
Sai perchè un buon seme da frutti buoni, perchè non ha paura di sprofondare nelle viscere della terra.
Lucifero is offline  
Vecchio 13-12-2003, 17.06.09   #12
Golden
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 28-11-2003
Messaggi: 457
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
...tutti osservano, ma la sola osservazione fine a se stessa non è cosa buona senza il confronto delle osservazioni altrui, senza avere altri punti di vista ecc...è ancora una volta presunzione e svalutazione della "posizione del prossimo"...la tua idea è la tua osservazione, la mia è la mia, le altre sono degli altri, a volte ancune coincidono, ma solo nell'ipotetica sommatoria risiede la massima osservazione...e questo avvine solo attraverso il dialogo, lo scambio di idee, NON NEL TACERE...

Ciao, .

Ottimo concetto.
Ne abbiamo già discusso e rimango fermo nel punto che il viaggio interiore è solitario e maturato dalla costante auto-osservazione con conseguente sofferenza che questa generosamente crea. Il dialogo offre piccole verifiche, ma non grandi crescite. Solo chi è più avanti nel viaggio potrà crearci grandi intuizioni perchè saprà osservarci con più facilità.. e qui si potrebbe riallacciare il discorso della guida per semplificarne il percorso.
Buona serata
Golden is offline  
Vecchio 13-12-2003, 19.04.40   #13
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: Deirdre...

Citazione:
Messaggio originale inviato da Golden
Perchè esporre opinioni??
perchè comunque ognuno, nella propria semplicità o ricercatezza getterà semi d'Amore verso il prossimo suo. Quando l'ignoranza (non conoscenza) del prossimo suo diventerà terra sterile o senza ritorno ed egli avrà esaurito il desiderio (senza oggetto) di dare, potrà pure decidere di ritirarsi nel silenzio appagante...
Quindi potrei tradurre (in modo terreno)... dicendo che si tratta di una forma di bisogno?
Qualcosa d'innato nell'uomo?
Una sorta di "energia" che spinge l'uomo a voler manifestare non solo l'opinione ma anche ciò che ha provato? rendere partecipe il prossimo di quanto è avvenuto?

però..il termine bisogno (chissà perché) nella mia mente non va a braccetto con la parole volontà.... che, di fondo, sta alla base di qualsivoglia "azione".

Aleister sostenne che "Amore è la legge, amore sotto il dominio della volontà"... a questo ti riferisci?
deirdre is offline  
Vecchio 13-12-2003, 19.04.45   #14
Mistico
Utente bannato
 
Data registrazione: 05-11-2002
Messaggi: 1,879
Re: Re: perchè cade un chicco di grano?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Lucifero
Ma l'uomo sa riconoscere il grano dalla pula? E' questo il problema, poichè succede sempre il contrario: che l'uomo semina pula, e butta via il grano.
Si semina cosa! Si semina dove!
Sai perchè un buon seme da frutti buoni, perchè non ha paura di sprofondare nelle viscere della terra.
Se non vuol morire di fame... farebbe bene ad imparare
Qualche volta, poi, capita che si semini la pula e si tiene per sè il grano, credendo che tanto basti per sempre. Di nuovo si rischia di morire di fame.
Lucifero, hai notato come, parlando con fervore, le nostre parole risultino tanto spesso buttate via?
Se invece lasci cadere qualche parola quà e là, senza mostrare interesse... la gente si lancia a mucchio a pretendere la paternità di Sacre Verità Indiscutibili.
Con gli uomini le regole del buon senso non valgono: Cosa ti manca, il bianco? ...se vuoi ottenerlo devi chiedere il nero!
Trope volte tutto questo succede... viene in mente che forse, per raccogliere grano... convenga seminare pula!



Comunque, hai ragione: fortunato é il seme che ha la grazia di cadere nella terra fertile!
Mistico is offline  
Vecchio 13-12-2003, 19.06.18   #15
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: Re: perchè cade un chicco di grano?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Lucifero
Ma l'uomo sa riconoscere il grano dalla pula? E' questo il problema, poichè succede sempre il contrario: che l'uomo semina pula, e butta via il grano.
Si semina cosa! Si semina dove!
Sai perchè un buon seme da frutti buoni, perchè non ha paura di sprofondare nelle viscere della terra.
Oppure perché viene coltivato con amore, nella giusta terra, quella a lui adatta con il perfetto grado di acidità, diciamo..quando i diversi aspetti trovano l'equilibrio....
deirdre is offline  
Vecchio 13-12-2003, 19.08.30   #16
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
...tutti osservano, ma la sola osservazione fine a se stessa non è cosa buona senza il confronto delle osservazioni altrui, senza avere altri punti di vista ecc...è ancora una volta presunzione e svalutazione della "posizione del prossimo"...la tua idea è la tua osservazione, la mia è la mia, le altre sono degli altri, a volte ancune coincidono, ma solo nell'ipotetica sommatoria risiede la massima osservazione...e questo avvine solo attraverso il dialogo, lo scambio di idee, NON NEL TACERE...

Ciao, .
Vero marco, innegabile quanto affermi..però, l'osservazione senza giudizio..è la miglior soluzione. Semplicemente sentire..senza mettere in gioco l'ego che, tendenzialmente..per quanto utile.. verte all'errore dovuto alla soggettiva interpretazione
deirdre is offline  
Vecchio 13-12-2003, 19.11.51   #17
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: Re: Re: perchè cade un chicco di grano?

Citazione:
Messaggio originale inviato da Mistico
Se non vuol morire di fame... farebbe bene ad imparare
Qualche volta, poi, capita che si semini la pula e si tiene per sè il grano, credendo che tanto basti per sempre. Di nuovo si rischia di morire di fame.
Lucifero, hai notato come, parlando con fervore, le nostre parole risultino tanto spesso buttate via?
Se invece lasci cadere qualche parola quà e là, senza mostrare interesse... la gente si lancia a mucchio a pretendere la paternità di Sacre Verità Indiscutibili.
Con gli uomini le regole del buon senso non valgono: Cosa ti manca, il bianco? ...se vuoi ottenerlo devi chiedere il nero!
Trope volte tutto questo succede... viene in mente che forse, per raccogliere grano... convenga seminare pula!



Comunque, hai ragione: fortunato é il seme che ha la grazia di cadere nella terra fertile!
Se solo tu smettessi di giudicare... Mistico... sai quante discussioni si potrebbero fare? Sappi che ti ho assunto quale Pinche Tiranos... vuoi fare la mia Gorda?
deirdre is offline  
Vecchio 13-12-2003, 22.12.33   #18
Woodstock
Ospite abituale
 
L'avatar di Woodstock
 
Data registrazione: 10-12-2003
Messaggi: 48
Non so se l'atteggiamento più giusto, da parte di chi sa, sia il tacere; credo sia piuttosto quello di parlare al momento giusto, nel modo e nella misura giusta, alla persona giusta.

Ma credo che nessuno di noi possa dire di "sapere" né di non sapere del tutto, nel senso che ciascuno di noi è come un esploratore che con le sue esperienze, le sue vicende, la propria intelligenza, la propria sensibilità e le cose che ha appreso (da altri, da sé o dalla vita), traccia una mappa del proprio percorso.

Alcuni passeranno per il suo stesso percorso, si faranno guidare da quanto lui ha riportato oppure lo ignoreranno del tutto, e potranno comunque aggiungere a quel che lui ha scoperto nuove indicazioni o addirittura correzioni; altri percorreranno altri sentieri e saranno apristrada o seguiranno cammini già tracciati, ma ciascuno contribuirà a stilare una mappa sempre più dettagliata di un mondo semplice e intricato come la vita.
Woodstock is offline  
Vecchio 13-12-2003, 23.15.54   #19
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: chi conosce..tace

Citazione:
Messaggio originale inviato da deirdre
Mi sorge un dubbio....

Perchè si suol dire che "chi sa tace?".....

eppure mi trovo ad osservare e leggere tante, tantissime parole...

Dove sta l'inghippo?


sarà vero che chi conosce il "segreto" di cui parla anche Eliphas Levi... tace..e chi parla e cerca di dare spiegazioni... in fondo.. non conosce nulla se non la propria presunzione?

Dirò una cosa stupida, ma questo è un forum e l'unico modo che abbiamo di comunicare sono le parole. Se avessimo voglia di tacere non saremmo qui.

Quello che fuor di dubbio è che c'è modo e modo di parlare.

Io credo che, a parte le nostre menate interforum, qualcuno che veramente "sa" tace per forza sul significato ultimo del suo sapere semplicemente, io credo, perchè le parole non lo possono esprimere. Non è detto però che taccia in assoluto.
Il Buddha predicava, Gesù anche. Ma non solo. I loro insegnamenti non erano fatti solo di parole.


ciao

Fragola is offline  
Vecchio 14-12-2003, 00.16.08   #20
Sophie
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 13-12-2003
Messaggi: 2
...cercando di risolvere l'inghippo...

chi conosce…tace : Secondo me , potrebbe essere andata anche così : un giorno, un tale (un tale che la gente amava ascoltare) si trovò a non aver niente da dire o forse a non aver voglia di dire nulla. Al tale però piaceva essere ascoltato e in un attimo realizzò che “chi conosce tace” poteva essere un ottima risposta. Lui, così dicendo,poteva starsene in silenzio e allo stesso tempo poteva essere ascoltato.
Sophie is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it