Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalitÓ solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > SpiritualitÓ
SpiritualitÓ - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali


Vecchio 20-12-2003, 16.45.37   #81
Lucifero
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-12-2003
Messaggi: 179
Citazione:
Messaggio originale inviato da Marco_532
...infatti, non esiste nessun mistero sia che la coscienza sia nelle leggi universali, sia che ne stia al di lÓ...affermare che la coscienza sia al di lÓ di queste leggi, presuppone che anche tu, in qualche modo, sei uscito dalle stesse...- cosa assai improbabile - : esistono cose che possiamo comprendere - alcune ne abbiamo cmprese, altre ancora no - e altre che per nostra natura non conosceremo mai...ma questo non significa affatto che ci˛ che non puoi conoscere Ŕ al di fuori delle leggi fisiche dell'universo...credi che una galassia a 2000000 anni luce, se esiste, sia al di lÓ delle leggi fisiche dell'universo?...? credo proprio di no...

Marco non Ŕ una questione di distanze, ma Dimensioni. La Mente vive nel tempo, la Coscienza, Dio esiste nel NON TEMPO.
Lucifero is offline  
Vecchio 20-12-2003, 17.06.28   #82
Marco_532
Vivi!
 
L'avatar di Marco_532
 
Data registrazione: 28-10-2003
Messaggi: 1,159
Non ho le prove per giudicare vero o falso il tuo dire e tutto sommato non mi interessa averne e giudicare...non serve... comunque a proposito di dimensioni, credo che nell'ipotetica loro esistenza, necesitino anche loro di "leggi universali"...o credi che solo la nostra dimensione ne sia "succube"?
...il concetto che volevo esprimenre, era altro dalla "distanza"...
Marco_532 is offline  
Vecchio 20-12-2003, 18.52.48   #83
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
x deirdre

Cara Deirdre, volevo continuare il mio pensiero.
Una delle pi¨ grosse illusioni dell'Uomo, illusione che gli impedisce di togliersi la benda che porta innanzi alla fronte (e che per alcuni Ŕ un semplice velo, mentre per altri Ŕ un vero e proprio sipario) Ŕ quello di credere che nell'Universo esista qualcosa di non-fisico, da contrapporsi al fisico. Forse Ŕ semplicemente una questione terminologica, ma per utilitÓ mia, vorrei puntualizzare: il termine "metafisica", che viene spesso utilizzato a sproposito per indicare una condizione di non-luogo, di non-tempo, di non-spazio, in realtÓ indica comunque una condizione dello stato fisico, ma pi¨ sottile, pi¨ diafana, pi¨ eterea. Il metafisico Ŕ qualcosa che sta oltre lo stato fisico grossolano, percepibile dai nostri sensi grossolani. Ma Ŕ sempre "fisicitÓ", sottoposta alle leggi fisiche universali.
Lo stato "metafisico" pu˛ ben essere percepito dai nostri sensi, se abbiamo imparato ad educarli o a svilupparne altri. Ma anche in questo caso ci muoviamo sempre nel regno del "fisico".
Dio ha ideato, voluto e realizzato la Creazione, non per giocare con essa standone al di fuori, ma per operare all'interno di essa.
Chi afferma il contrario, a mio sommesso avviso, contribuisce a scavarsi la fossa con le proprie mani, perchŔ pone una limitazione alla propria regalitÓ, alle proprie possibilitÓ di conoscenza.
Chi dice che il Maestro viola a piacimento, o quando necessario, le leggi fisiche, dice (in buona o in mala fede) una falsitÓ o si confonde, o Ŕ un ignorante. Il Maestro Ŕ ossequiente alla leggi universali, solo che conosce il modo di governarle, perchŔ ne conosce la ragione ed il funzionamento.
Chi afferma che esiste un "non-tempo", pensa che nell'universo esista anche qualcosa che non sia energia e che non vibri.
Tutto nell'Universo Ŕ in continua vibrazione; e la vibrazione (il moto), comporta sia lo spazio che il tempo.
Forse qualcosa che vibra in modo meno marcato, in modo meno apprezzabile, in modo quasi impercettibile, esiste. Ma sostenere l'esistenza di una assoluta immobilitÓ Ŕ da ignoranti o da malintenzionati.
Tuttavia, vi Ŕ da chiedersi: se l'Universo ha un limite fisico, una delimitazione, cosa esiste oltre quel confine? Un non-tempo, un non-luogo, un non-spazio?
Non so la risposta a questa domanda, e non Ŕ necessario dire cosa pensi in proposito, ma sono certo che il vero segreto incomunicabile risiede proprio nella risposta a quelle domande.
Ciao, e scusa.
Giorgio
SonoGiorgio is offline  
Vecchio 27-12-2003, 11.06.44   #84
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Re: x deirdre

Caro Giorgio, leggo solo ora questo tuo messaggio (menomale, in mezzo a tanti spavaldi santoni...esiste ancora qualcuno che ha voglia di discutere).
Bene, dunque.... mentre leggevo il tuo post qualcosa ha preso forma nella mia mente, magari errando ma..questo Ŕ nato e questo dir˛.
Ricordando letture in merito alla Cabala non scritta, rammento le spiegazioni in merito a Manifesto e Non Manifesto. Partendo da presupposti come i tuoi..come puoi rapportare il tuo pensiero ad un'antichissima teoria quale questa?
Mi dirai.."ma che razza di domande fai?"..spiego subito, in effetti, il mio pensiero spesso Ŕ ancorato a quanto questo sistema sostiene, tu citi l'impossibilitÓ di avere qualcosa che non sia percettibile... meglio, Non manifesto. L'ipotesi Ŕ pi¨ che accettabile, per˛..va a cozzare con quanto nella mia mente viene assunto quale ipotesi realistica.
chiedo venia per l'eventuale incomprensione...ma questo Ŕ giunto nella mia mente
deirdre is offline  
Vecchio 29-12-2003, 13.58.24   #85
SonoGiorgio
Ospite abituale
 
L'avatar di SonoGiorgio
 
Data registrazione: 15-02-2003
Messaggi: 453
Scusami Deirdre (mi autorizzi a chiamarti con il tuo nome?), ho letto solo ora il tuo post.
Sono io a chiedere venia, perchŔ non conosco la teoria cabbalistica a cui fai riferimento; quindi non so risponderti
ciao
giorgio
SonoGiorgio is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright ę Riflessioni.it