Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 26-06-2002, 10.07.06   #51
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Buon giorno!
Citazione:
Un Cristianesimo primitivo

oddio, non l'ho mai definito cosi.
Semplicemente, credo che esista un Dio, lo interpreto come la "poteza primaria", la scintilla, l'origine, quell'energia (se cosi si puo definire) che ha dato l'input alla vita in tutte le sue forme.
Non credo, come i cristiani fanno, che Egli possa essere il creatore di ogni cosa, Egli è colui che ha generato Forza e Forma... che secondo il mio umile parere stanno alla base dell'origine dell'esistenza. Poi, dall'unione di questi due stadi si è evoluta la vita.
I cristiani lo vedono in altro modo, mi pare....
baci
deirdre is offline  
Vecchio 26-06-2002, 10.18.41   #52
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
Citazione:
Secondo il mio modesto parere il Cristianesimo è la perfetta antitesi di forza, potenza, energia...

Non ho capito bene cosa intendi... sorry!

Per me il cristianesimo è "passività".
Mi spiego meglio (se riesco?!?! )
Il cristiano si pone in uno stato d'inferiorità al Dio. L'unico contatto che ha con Egli è la preghiera.
Ovvero, prego, prego,prego... e spero che che ciò che ho chiesto venga esaudito!
Nessuno di loro si pone il problema di cercare un contatto con ciò che definiscono Dio.
Io credo che dentro ogni uomo giccia addormentata la scintilla divina.
Il problema è risvegliarla. Solo mediante il risveglio è possibile esplorare il mondo occulto delle potenze divine.
Ci sono persone che hanno percorso questo sentiero e hanno raggiunto la consapevolezza.
baci
deirdre is offline  
Vecchio 26-06-2002, 11.14.08   #53
kri
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-06-2002
Messaggi: 1,297
Il Cristiano si pone difronte a Dio in maniera passiva ... verissimo.
Osserva dei dogmi senza cercare risposte!
Si affida a Dio con fiducia e rassegnazione ... tutto ciò mi sembra terribile ... mi sembra l'umiliazione massima della natura umana, atta alla ricerca, al cammino interiore, alla scoperta e alla consapevolezza ... ecco forse perchè tutte queste imposizioni della chiesa o delle chiese tutte!

Ma nello stesso tempo non mi sento assolutamente di condannare così ferocemente tutti i preti e tutti coloro che seguono detti dogmi, che siano essi deboli o forti pazzi o impazziti.

Ho conosciuto tanti preti ... pessime personalità tanti ... ma forse uno o due ( più uno ... e per quel'uno salvo la categoria) che ricercavano la verità attraverso quel particolare percorso ... .

Onesto e consapevole ... aveva parole dogmatiche per alcuni (.. e su questo c'è da discutere) e per altri ... verità ...

Credo, quindi che non siano da condannare tutti!!!


Ci tengo però a precisare che non mi identifico in nessuna corrente politico-religiosa! Cerco solo di capire.


kri is offline  
Vecchio 26-06-2002, 13.59.23   #54
LIGHT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 61
Che confusione!
Una discussione difficile da portare avanti in questo modo.......troppi temi, troppo ampi per poter essere riassunti tutti in interventi condizionati da tempi modesti.
Io mi sospendo.
Sono certo che avremo modo di discutere dei singoli temi in spazi di dicussione specifici ed in maniera più pertinente.
LIGHT is offline  
Vecchio 26-06-2002, 14.02.05   #55
deirdre
tra sogno ed estasi...
 
L'avatar di deirdre
 
Data registrazione: 21-06-2002
Messaggi: 1,772
deirdre is offline  
Vecchio 26-06-2002, 20.51.07   #56
LIGHT
Ospite abituale
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 61
Scusatemi
LIGHT is offline  
Vecchio 27-06-2002, 09.09.25   #57
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
Perdonatemi

Post ½ - abbiate pazienza… 10.000 caratteri proprio non mi bastano
Ho colto, nella discussione, un elemento che mi ha fatto riflettere: “…Non sono Cristiano e comunque mi sorprende sempre la confusione tra Cristianesimo primitivo e tutte quelle cose inventate su Cristo, che poco hanno a che vedere con la sua consistenza storica…” (Scritto da LIGHT il 26-06-2002 01:23)
Credo che questa affermazione racchiuda in sé una verità che val la pena mettere meglio a fuoco. Senza alcuna presunzione e con l’ausilio di un buon libro di “Storia del cristianesimo”, che ho avuto occasione di leggere un po’ di tempo fa, in modo un po’ scanzonato (per non essere troppo accademico e sempre per non prenderci troppo sul serio), vorrei riversare nel mezzo della discussione una serie di elementi su cui riflettere… vediamo quel che accade (speriamo vi sia un seguito):
sono sempre stato convinto che il cristianesimo delle origini fosse cosa diversa da quello un po’ irritante che propina la bieca burocrazia ecclesiastica (non alludo solo a quella cattolica). Non ho mai compreso ed accettato i dogmi imposti dall’uomo che, a parer mio e senza voler con questo offendere nessuno, servono solo per mascherare crepe emergenti nell’impalcatura dei sofismi che rendono meno genuina e vitale l’esperienza e il messaggio di Cristo.
Basterebbe pensare al dogma dell’Immacolata concezione di Maria (concepimento senza peccato, con buona pace per tutte le donne che per procreare devono peccare… non è colpa mia… chiedetelo a chi di quest’idiozia fa una professione di fede), stabilito in data piuttosto recente, nel 1869, da Pio IX° (quello di Porta Pia, lo stesso che a Sassari, la mia città, è spesso e volentieri chiamato in causa quando le cose prendono una brutta piega “la bagassa di Pio IX°” – bagassa sta per bagascia, puttana etcc…), Concilio Vaticano I°. In quell’occasione, il simpaticone decise che era giunto il momento di stabilire anche che il Papa, quando professa ex cathedra (speriamo di non aver toppato), è infallibile. Sì, proprio così, il Papa quando si esprime su materie di carattere religioso, essendo la voce di Dio e da Lui illuminato, non può sbagliare (non sbagliò neppure quando optò per il geocentrismo cosmologico a scapito della Verità rappresentata dalle osservazioni di Galileo e Keplero… non sbagliò neanche quando dichiarò che la schiavitù era una pratica lecita… quei selvaggi, quasi animali, non avevano anima).
Ho sempre provato un fastidio che non ho mai potuto reprimere nei confronti della purezza del concepimento della Madonna… l’ho sempre percepita come se il prete volesse alludere al peccato compiuto da mia madre nel concepirmi… Come? Mia madre una puttana? Mi son sempre consolato col pensiero (datemi torto se ci riuscite) che, nolente o volente, anche la sua (del prete) doveva esserlo… e che troia, per la miseria, se aveva messo al mondo un coglio.ne del genere. Credo che il mio astio nei confronti dei preti sia originato da questo dogma (“PRETI, SUORE, ANCORA POCHE ORE”… gridavo). Solo dopo molto tempo scopro che Gesù aveva dei fratelli: Giacomo, era suo fratello carnale: “…Giacomo, fratello del Signore…” (come lo definiscono gli Atti)… L’ipotesi che Maria abbia avuto altri figli non desta per il momento (allora, ai tempi del Cristianesimo primitivo) scandalo: solo più tardi si cercherà di degradarli a figli del solo Giuseppe o a cugini…” (Hans Kung, teologo tedesco contemporaneo).
Quanto sarebbe stato tutto più semplice se l’avessero lasciato uomo, figlio di uomini, morto da uomo… mah la sessuofobia di certi uomini impone il velo anche alle cose naturali (l’uccello esiste perché qualcuno me lo ha dato, lo stesso dicasi per la… fi.ga si può dire?).
Interessante è stato scoprire, dopo tanti anni, che il cristianesimo si è imposto grazie all'ipocrisia dell’imperatore Costantino che, nel 325, lo elevò a religione dell’Impero solo perché aveva compreso che un’unica religione fungeva meglio da collante sociale e forniva un’identità univoca a tutte le popolazioni dell’impero che, così acquietate, identificandosi in un'unica religione, avrebbero rappresentato un baluardo più compatto, nei confronti delle infiltrazioni dei popoli e delle tradizioni barbariche. Un'unica religione avrebbe, fra l’altro, potuto meglio mitigare le spinte disgregatrici intrinseche nell’impero stesso. Mica scemo.
“…A concorrere seriamente con Cristo per la supremazia della fede nel mondo romano fu Mitra, dio persiano della luce e protettore dei giusti…Mitra era l’avversario del dio del male. Per questo suo carattere guerresco e vittorioso, era particolarmente venerato dai legionari, che ne diffusero il culto in tutto l’impero…”, “… la Chiesa, però, si appropriò di alcuni suoi attributi, come la nascita del dio il 25 dicembre, quando a Roma si celebrava la festa del sole…” (altra grande ed illuminante scoperta – come? Noi festeggiamo il Sole? Alla faccia del paganesimo).
Per evitare lungaggini, salto alcuni passaggi per giungere a Pio XII° (quello degli oscuri legami con i gerarchi nazisti e fascisti… quello che qualche miscredente ha accusato di aver coperto, finanziato, incentivato la fuga dei criminali di guerra nazisti responsabili dell’olocausto degli ebrei – “deicidi” eterni nemici ed odiati fratelli – sull’olocausto, la Chiesa è sicuramente esente da colpe??? Io non ci scommetterei troppo) Fu lui, nel primo dopoguerra, che sancì il dogma dell’Assunzione in cielo di Maria.. e noi, fessi, tutti lì a festeggiare (non ricordo in quale giorno dell’anno – io festeggio solo l’assunzione, non precaria, di lavoratori). Un uomo parla, ed ecco il miracolo, ciò che dice diventa subito la Verità… mah!!!… lunghe discussioni, per cosa???
…Poi… poi arrivò Papa Giovanni Paolo II° e, grazie a Dio, è tutta un’altra storia…
visechi is offline  
Vecchio 27-06-2002, 09.10.42   #58
visechi
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-04-2002
Messaggi: 1,150
post 2/2 – un ultimo sforzo… suvvia
Bene! Tutto questo perché. Che c’entra con il messaggio originario di Cristo? Con il cristianesimo primitivo?
Io, malgrado tutto, pur non potendo definirmi credente (l’ho già detto, non so se lo sono... forse non ho voglia di pensarci troppo) e men che meno cattolico (che se non sbaglio vuol dire semplicemente universale???), ritengo che il messaggio di Cristo sia uno dei più rivoluzionari, sconvolgenti e belli che l’uomo abbia mai potuto conoscere, foss’anche solo dal punto di vista letterario. Immaginate la forza morale di un giudeo, permeato quindi della cultura religiosa giudaica, che va nel Tempio e rovescia i banchi dei mercanti.
Pensate alla forza di quell’uomo che va incontro al suo destino (non leggenda, solo storia), al martirio e alla morte e che sul punto di esalare l’ultimo respiro, fra atroci sofferenze (muore da uomo, così come da uomo visse – si dice che amò, anche carnalmente, Maddalena), trova la forza d’animo di testimoniare il suo perdono per gli aguzzini.
Era pazzo? Esaltato?
Dalla biografia tramandataci, quella più accreditata e verosimile (al di là dei presunti miracoli… per chi vuol crederci… al momento non è importante farvi riferimento… solo l’uomo), non emergono elementi tali da far supporre qualche turba psichica… Egli ragionava “bene”! Esaltato, forse un pochino; forse un tantino accecato da un sentimento potente come, forse, solo l’odio (l’antagonista – chissà che gioia per gli esoterici in ascolto) può esserlo: l’amore… anzi l’AMORE.
Amore allo stato puro (con buona pace per Poison che, in altra discussione, sembra provare le vertigini al cospetto di tale termine… chissà se riuscirò un giorno ad inserirmi… se non altro per salutarti) nei confronti dei propri simili. Ciò che amo nel suo messaggio è lo schierarsi apertamente, senza alcuna riserva, a fianco degli ultimi. Mi piace, mi piacerebbe anche se non volessi… perché negarlo. Esiste una più elevata manifestazione d’amore nei confronti del prossimo delle beatitudini?
«Beati i poveri in spirito, perché di loro è il regno dei cieli.
Beati quelli che sono afflitti, perché saranno consolati.
Beati i mansueti, perché erediteranno la terra.
Beati quelli che sono affamati e assetati di giustizia, perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi, perché a loro misericordia sarà fatta.
Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
Beati quelli che si adoperano per la pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per motivo di giustizia, perché di loro è il regno dei cieli.
Beati voi, quando vi insulteranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro di voi ogni sorta di male per causa mia”
Non sono abbastanza rappresentative di un spirito forte, indomito, che non si piega al cospetto di nessun potente? Non vi è del rivoluzionario in questa professione d’amore? Non rappresentano un enorme sforzo e passo in avanti verso la comprensione delle miserie? Poison (ciao) a questo punto starà vomitando... peggio per lui… io non apprezzo il Superuomo… sono per l’uomo comune… quello che soffre… forse sto riunendo due diverse discussioni… niente… torniamo alla base.
«Voi avete udito che fu detto: "Occhio per occhio e dente per dente".
Ma io vi dico: non contrastate il malvagio; anzi, se uno ti percuote sulla guancia destra, porgigli anche l'altra;
e a chi vuol litigare con te e prenderti la tunica, lasciagli anche il mantello.
Se uno ti costringe a fare un miglio, fanne con lui due.
Dà a chi ti chiede, e a chi desidera un prestito da te, non voltar le spalle.
Voi avete udito che fu detto: "Ama il tuo prossimo e odia il tuo nemico".
Ma io vi dico: amate i vostri nemici, [benedite coloro che vi maledicono, fate del bene a quelli che vi odiano,] e pregate per quelli [che vi maltrattano e] che vi perseguitano”
Come giudichereste un uomo che fosse riuscito a mettere in pratica anche solo la metà di queste prescrizioni? Io non sto giudicando l’uomo, solo il messaggio. Non so se Cristo sia vissuto coerentemente con quanto predicava… amo pensare di sì… perché credere al Buddha e rifiutare Gesù? (che non necessariamente mi deve condurre a Dio... quello è un altro discorso)
E’ ora che io smetta. Il mio intervento non è finalizzato a proiettare nuove luci sull’immagine di un UOMO, serve solo per stimolare una riflessione intorno ad un messaggio che, se genuino, sarebbe uno dei più belli della storia dell’umanità. Ora che ci penso lo sarebbe anche a prescindere dalla sua autenticità.
In chiusura… non butto alle ortiche altre importanti parti del Nuovo e del vecchio Testamento… mi piacciono… forse ad un’altra occasione.
Ciao a tutti (non crocifiggetemi per la lunghezza)

visechi is offline  
Vecchio 27-06-2002, 12.06.47   #59
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Vise... non dici nulla di nuovo... ( almeno per me )

Il discorso della montagna dal quale citavi ( Matteo 5) è il testamento spirituale di Gesù, basterebbe solo quello per muovere tutto, anche io svariate volte l'ho scritto e riscritto...

Ma forse qui le cose non passano, o passano molto ma molto filtrate..

Anche sulle cazzate inventate dai pretacci, ho avuto modo di leggere un speciale di Focus sulle religioni e le più "belle" le ho messe nel mio sito...


Ma il discorso è più profondo, anche io non sopporto l'idea che un pretaccio di m.erda vestito di bianco sodomita e pedofilo si proclami incarnazione divina e si inventi dogmi per tener sotto schiaffo il popolino...

Ma io non la sopporto perché io mi chiedo il perché, la maggior parte delle persone non lo fa e men che mai non lo faceva...

La pappa pronta è comoda e se lo fanno tutti allora perché devo farmi proprio io i problemi...

Solo questo è il problema secondo me, la famosa scelta ( famosa se qualcuno ha mai letto quello cho vado scrivendo in giro)...

E non ci facciamo niente, il tempo ci vuole, solo tempo, o saliremo o decadremo...

Tutto qui...


P.S.

Io ci credo però, e lo sapete bene, non può finire nella me.rda, c'è troppa magia intorno che urla ed urla e prima o poi tutti riusciranno a sentirla...

Così anche il superuomo sarà realtà.
 
Vecchio 27-06-2002, 13.25.49   #60
Catharsis
 
Messaggi: n/a
Che il messaggio cristiano "primitivo" sia potentissimo non lo metto in dubbio!Con l'amore i cristiani distrussero l'impero romano,con l'amore Ghandi liberò l'India dal colonialismo.Ma più che amore,io parlerei di passività!Non si può combattere contro chi non combatte!E' un atteggiamento che effettivamente ha qualcosa di poco umano,di poco vitale,di poco naturale...è questo che non riesco ad accettare nel cristianesimo,la totale passività,il sorridere di fronte a chi ti prende a sberle,il porgere l'altra guancia....lo trovo umiliante!E' un atteggiamento da pecore!E anche se nella sua accezione originale può portare a cambiamenti positivi e lo posso anche accettare,la cosa peggiore è quando questo degenera....l'essere passivi,il non combattere, è stato sfruttato dalla Chiesa per sottomettere i fedeli ed i credenti...tutto ciò è abominevole!
 

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it