Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 03-11-2006, 08.49.27   #21
individuo
Ospite abituale
 
L'avatar di individuo
 
Data registrazione: 09-09-2006
Messaggi: 184
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Atisha vorrei chiederti alcune cose:

A chi ti riferisci quando dici: e quei pochi ce l'hanno fatta..

Inoltre

Cosa intendi con:
e questo vale sia per Osho, UG..e tutti gli altri che spesso percepiamo illusoriamente non a Casa..

Grazie
individuo is offline  
Vecchio 03-11-2006, 09.45.45   #22
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Citazione:
Originalmente inviato da individuo
Atisha vorrei chiederti alcune cose:

A chi ti riferisci quando dici: e quei pochi ce l'hanno fatta..

Inoltre

Cosa intendi con:
e questo vale sia per Osho, UG..e tutti gli altri che spesso percepiamo illusoriamente non a Casa..

Grazie

Quei pochi che ce l'hanno fatta.. significa quei pochi (riferiti alla massa) che hanno sconfitto totalmente i pregiudizi, le conflittualità interiori, le sofferenze, le separazioni della mente dualistica e che sono giunti a Casa..e ripartendo da essa camminano nel mondo.. Ce ne sono pochi individui del genere, ma ne ho conosciuti.. anche se non necessariamente hanno scritto qualche libro a testimonianza...

Sul fattore Osho, UG o chi per altro, è che spesso noi viandanti abbiamo la brutta abitudine di giudicare.. e di etichettare il tipo di "Illuminazione" che dovrebbe abitare in quel dato maestro.. ed ecco che giudicando (visione che parte dall'ego) spesso diciamo che Osho non è completamente illuminato.. o che a UG manca un punto (l'ho detto io stessa), una messa a fuoco.. e tante altre considerazioni..
ma ciò che ci fa parlare è sempre la nostra mente che, illusoriamente e dal proprio livello evolutivo, tende a voler vedere.. o meglio può vedere..
più o meno è il sunto di ciò che volevo dire..
atisha is offline  
Vecchio 03-11-2006, 09.58.50   #23
Mirror
Perfettamente imperfetto
 
L'avatar di Mirror
 
Data registrazione: 23-11-2003
Messaggi: 1,733
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Citazione:
Originalmente inviato da VanLag
che evidenzia molto bene il passaggio dalla dualità all’unità con la scomparsa dell’agente separatore.
E’ duro realizzare che l’agente separatore è quello stesso "io" che solitamente immaginiamo essere il beneficiario dei dono dello spirito, ma anche quella è una realizzazione.



Certamente. Realizzare che l’agente separatore è quello stesso "io" che solitamente immaginiamo essere il beneficiario dei dono dello spirito è il passaggio cruciale... che poi ci porta alla Comprensione che non c'è un agente ne un beneficiario personale che può appropriarsi di alcunchè. Altrimenti siamo ancora nei reami dell'ego, seppur in veste "spirituale".
Ma se è "duro" disilludersi su quanto dicevi riguardo alla realizzazione che è sempre l'ego che fa tutto questo trambusto per autoliberarsi illusoriamente, nella Comprensione effettiva di ciò poi si passa alla liberazione reale e profondanda da questa inutile lotta interna ed esterna... e ci si ritrova nel cosiddetto stato naturale pienamente rilassati. E si vive intensamente, in accettazione, nel ciò che è, così com'è.

Mirror is offline  
Vecchio 03-11-2006, 10.33.44   #24
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
Turaz.. desideri forzare... desideri confrontarti.. ma chi si confronta è sempre l'ego.. più o meno incanalato, più o meno consapevole di se stesso..

quando si creano in alcuni individui delle convinzioni troppo forti.. e le stesse costruiscono una fortezza intorno a sè.. non è possibile far alcunchè..
non di certo in un forum... libero e rispettoso che sia..

prima di tutto per confrontarsi è necessario liberarsi dall'odio verso se stessi.. liberarsi da tutte le idee, comprese quelle dei propri fallimenti...
è' affar serio..ed ognuno dovrà farlo da sè fino in fondo, battaglia dopo battaglia (interiore).. vittoria dopo vittoria..
Dopo è possibile iniziare a confrontarsi... seriamente e costruttivamente

questa è la mia esperienza...

UG scrive...

Se l'umanità vuole salvarsi dal caos che ha creato, deve liberarsi da tutto il sapere che ha creato

quoto...


mmm. posso essere d'accordo.

sicura di "liberarti ogni volta del tuo sapere per confrontarti?"

guarda che quanto stai giustamente sottolineando è quanto si osserva in certe situazioni.
più che "notarlo" sarebbe utile comprenderlo e andare oltre.
e questa è l'opportunità che si perde con il "non-dialogo"
turaz is offline  
Vecchio 03-11-2006, 10.44.25   #25
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Citazione:
Originalmente inviato da atisha
Quei pochi che ce l'hanno fatta.. significa quei pochi (riferiti alla massa) che hanno sconfitto totalmente i pregiudizi, le conflittualità interiori, le sofferenze, le separazioni della mente dualistica e che sono giunti a Casa..e ripartendo da essa camminano nel mondo.. Ce ne sono pochi individui del genere, ma ne ho conosciuti.. anche se non necessariamente hanno scritto qualche libro a testimonianza...

Certo che questi pochi erano e sono dotati di un ego eroico.....alla faccia dello Stato Naturale che spontaneamente fiorisce quando la Coscienza e' matura....naturalmente...cioe' accade e non e' un conseguimento....
Azz..questo falso Mito dell'Illuminazione...ha proprio ragione U.G. a mettere in guardia da paranoici sforzi di conseguimento....
Una meditazione equilibrata puo' essere utile, ma deve essere chiaro che cosa si puo' fare e non fare, come indicato da grandi Maestri del passato e del presente....vegliate...vegliat e...questo si puo' fare senza smettere di vegliare perche' ci si riaddormenta immediatamente, ma questo non e' essere a casa...e' essere sulla strada che porta a casa...anche se si vede la porta di casa....non sapremo mai quando Egli verra'....(non siamo noi cioe' a decidere quando e se...).


Citazione:
Sul fattore Osho, UG o chi per altro, è che spesso noi viandanti abbiamo la brutta abitudine di giudicare.. e di etichettare il tipo di "Illuminazione" che dovrebbe abitare in quel dato maestro.. ed ecco che giudicando (visione che parte dall'ego) spesso diciamo che Osho non è completamente illuminato.. o che a UG manca un punto (l'ho detto io stessa), una messa a fuoco.. e tante altre considerazioni..
ma ciò che ci fa parlare è sempre la nostra mente che, illusoriamente e dal proprio livello evolutivo, tende a voler vedere.. o meglio può vedere..
più o meno è il sunto di ciò che volevo dire..

Questa e' un po ingenua come visione.
Osho e U.G. centrano l'uno con l'altro come i cavoli con la marmellata.
Degni entrambi ed entrambi ci testimoniano qualcosa, ma quel qualcosa non e' la verita', non e' l'Illuminazione....ma uno stimolo alla crescita...e che loro fossero o meno illuminati e' da indagare.....senza metterli sugli altarini.....personalmente non credo che ne uno ne l'altro lo siano/fossero....mentre credo che altri lo fossero...e credo questo in base a discriminazioni fonte dell'esperienza personale, dello studio e del confronto. Per esempio credo che Shense Jao fosse Illuminato, ma nessuno sa chi e' Shense Jao.....
Dadu quando mori fu messo sotto un lenzuolo, quando spostarono il lenzuolo per cremarlo il suo corpo non c'era piu'. Certo e' tutto da verificare, perche' qui si che viene fuori la mente discorsiva che non crede in cio' che non puo' comprendere e ha invece bisogno del maestro da idolatrare.
Ci sono infiniti trabocchetti, infiniti stati alterati di coscienza, stati ipnotici, stati autoindotti e perfette droghe da autosomministrarsi (che sono sempre oggettivazioni...ideazioni.... ).
La differenza tra un maestro e l'altro, soprattutto a questi livelli popolari in cui il maestro viene mitizzato e le sue parole prese acriticamente come oro colato va compresa altrimenti ci si perde in fumose e fantastiche, nonche' semplicistiche e passive "oggettivazioni" di visioni personali della Vita, perche' tali sono e soprattutto incomunicabili.
Occorre levarsi dalla testa che ci sia qualcosa a buon mercato, perche' non c'e' e si e' perfettamente soli di fronte ad un percorso unico per ognuno di noi.
A me personalmente dell'Illuminazione non me ne frega un fico secco.
Yam is offline  
Vecchio 03-11-2006, 10.51.53   #26
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Citazione:
Originalmente inviato da Mirror
Ma se è "duro" disilludersi su quanto dicevi riguardo alla realizzazione che è sempre l'ego che fa tutto questo trambusto per autoliberarsi illusoriamente, nella Comprensione effettiva di ciò poi si passa alla liberazione reale e profondanda da questa inutile lotta interna ed esterna... e ci si ritrova nel cosiddetto stato naturale pienamente rilassati. E si vive intensamente, in accettazione, nel ciò che è, così com'è.


Si puo' dimorare in un certo stato di rilassamento in cui c'e' una certa naturalezza che pero' non e' il vero Stato Naturale in cui e' impossibile distinguere tra se e l'altro.....non so se e' chiaro.
Li per sempio, non ci sono piu' le emozioni, nascendo queste dal contatto tra soggetto ed oggetto.
Tu provi ancora emozioni?
Si, dunque e' scientifico (visto che hai usato questa parola [edit] in un altro 3d) che tu non sei nello stato non duale (naturale).
Bisognerebbe fare un po' di chiarezza su queste cose...ed smitizzare un po' di altre cosette.

Ultima modifica di Yam : 03-11-2006 alle ore 11.24.59.
Yam is offline  
Vecchio 03-11-2006, 11.22.14   #27
turaz
Ospite abituale
 
Data registrazione: 24-11-2005
Messaggi: 3,250
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Si puo' dimorare in un certo stato di rilassamento in cui c'e' una certa naturalezza che pero' non e' il vero Stato Naturale in cui e' impossibile distinguere tra se e l'altro.....non so se e' chiaro.
Li per sempio, non ci sono piu' le emozioni, nascendo queste dal contatto tra soggetto ed oggetto.
Tu provi ancora emozioni?
Si, dunque e' scientifico (visto che hai usato questa parola [edit] in un altro 3d) che tu non sei nello stato non duale.
Bisognerebbe fare un po' di chiarezza su queste cose...ed smitizzare un po' di altre cosette.


credo che nessuno dei presenti qui sia nello stato "non-duale".
per cui mi domando se non sia il caso di comprendere la dualità (opera al nero) e viverla
piuttosto che vederla come un "danno" e ricercare vie di "fuga".
l'uomo è anima, mente, corpo
spirito, ragione, fisicità
le tre parti devono essere equilibrate
questo si intende a mio modo di vedere
turaz is offline  
Vecchio 03-11-2006, 11.34.18   #28
Cruzdorada
Utente bannato
 
Data registrazione: 24-10-2006
Messaggi: 63
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
credo che nessuno dei presenti qui sia nello stato "non-duale".
per cui mi domando se non sia il caso di comprendere la dualità (opera al nero) e viverla
piuttosto che vederla come un "danno" e ricercare vie di "fuga".
l'uomo è anima, mente, corpo
spirito, ragione, fisicità
le tre parti devono essere equilibrate
questo si intende a mio modo di vedere

Pace Profonda Turaz,

Nellinsegnamento che seguo le parti che hai enunciato sono diversamente disposte...
Spirito Anima e Corpo.

Lo Spirito che è l'essenza che ci Collega al Padre, quella luce o fiamma che abbiamo di Lui dentro al Nostro cuore.
L'anima contenitore delle nostre emozioni e personalità.
Il Corpo contiene la mente che riceve imput dall'anima e dallo spirito.

Il corpo è neutro, l'anima è neutra, Lo spirito E'.

che ne pensate?

Pace Profonda
Tutti Per il Ritorno
Cruzdorada is offline  
Vecchio 03-11-2006, 11.38.31   #29
Yam
Sii cio' che Sei....
 
L'avatar di Yam
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 4,124
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Citazione:
Originalmente inviato da turaz
credo che nessuno dei presenti qui sia nello stato "non-duale".
per cui mi domando se non sia il caso di comprendere la dualità (opera al nero) e viverla
piuttosto che vederla come un "danno" e ricercare vie di "fuga".
l'uomo è anima, mente, corpo
spirito, ragione, fisicità
le tre parti devono essere equilibrate
questo si intende a mio modo di vedere

Nelle tradizioni orientali (dirette) e non solo si lavora con la non dualita'...ma a volte si fa un po' di confusione..
Qual e' il lavoro che si pu' fare?
Si sposta l'attenzione dall'identificazione con il fenomenico al Vuoto e alla pura Coscienza di se' che testimonia continuamente il sorgere e lo svanire di ogni fenomeno (energia). Facendo questo lavoro si possono avere delle esperienze spontanee di non dualita' che vanno e vengono e sono una cosa ben precisa....e cioe' cio' che la meditazione puo' offrire....se libera da idee di conseguimento....Nella Vita appare uno stato di rilassamento in cui c'e' Spazio e nel quale agiamo diversamente....sempre meno identificati con gli eventi transitori della Vita, piu' aperti a cio' che la Vita e' realmente e cioe' continua trasformazione....
La pura Coscienza di Se' e' gia' una forma di non dualita', l'ego rimane ma e' meno aggressivo e piu' disponibile e aperto ad ogni evento della Vita.
Questo e' pero' un lavoro concreto che si puo' fare o con lo Jnana Yoga o con la meditazione e solo dopo una certa comprensione puo' sorgere...non prima.

Ultima modifica di Yam : 03-11-2006 alle ore 12.33.12.
Yam is offline  
Vecchio 03-11-2006, 12.46.25   #30
atisha
Ospite pianeta Terra
 
L'avatar di atisha
 
Data registrazione: 17-03-2003
Messaggi: 3,020
Riferimento: U.G. … l’uomo naturale

Citazione:
Originalmente inviato da Yam
Certo che questi pochi erano e sono dotati di un ego eroico.....alla faccia dello Stato Naturale che spontaneamente fiorisce quando la Coscienza e' matura....naturalmente...cioe' accade e non e' un conseguimento....
Azz..questo falso Mito dell'Illuminazione

io credo anzi, ho chiarezza che tu non legga affatto ciò che si scrive..
o meglio ciò che ho scritto chiaramente più volte dall'inizio del topic
e ciò che è peggio noto che ti sono servita come pretesto per ribadire i tuoi propositi, che per altro appoggio..

mah.. non ho altro da aggiungere...
atisha is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it