Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Spiritualità
Spiritualità - Religioni, misticismo, esoterismo, pratiche spirituali.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Spirituali
Vecchio 06-12-2006, 02.42.27   #1
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Anticristo e fine dei tempi!

"Ecco, io faccio nuove tutte le cose"
A che punto siamo arrivati nella storia del mondo?
Voglio escludere a priori le cosidette fini del mondo gia' predicate da altre religioni appena nate,qui non si tratta di fare millenarismo con l'unico scopo di gettare la gente nel panico, ma al contrario,fare una seria ed attenta valutazione dei fatti di cronaca, unite, alle profezie di alcuni santi e di molte donne mistiche riconosciute dalla Chiesa.
Cosi' scriveva Santa Brigida di Svezia:
"Prima che venga l’Anticristo, le porte della Fede verranno aperte a un gran numero di pagani.

Un segno chiaro che l’Anticristo sta per arrivare ci sarà quando i cristiani ameranno gli errori e quando le persone ingiuste calpesteranno la spiritualità e la giustizia".

"L'Aquila invaderà anche i paesi maomettani e porterà il mirabile segno nella terra della promessa. La pace e l’abbondanza ritorneranno nel mondo.

Distruggerà le sette giudaiche e maomettane, e restaurerà la chiesa di Santa Sofia [a Istanbul (l’antica Costantinopoli). Fu la più grande chiesa della cristianità fino al 1453, quando Costantinopoli cadde in mano ai Turchi-Ottomani che la trasformarono in una moschea aggiungendo i minareti ed altri elementi caratteristici del culto musulmano; N.d.R.] e tutta la terra godrà di pace e prosperità, e nuove città verranno edificate in molti luoghi".

"…Sua madre (dell’Anticristo; N.d.R.) sarà una donna maledetta, che fingerà di essere ben informata sulle questioni spirituali, e suo padre sarà un uomo maledetto dal cui seme il diavolo darà forma alla sua opera. Il tempo di questo Anticristo, che io ben conosco, arriverà quando l’iniquità e l’empietà abbonderanno oltre ogni limite, quando l’ingiustizia avrà colmato la misura fino a traboccare e la malvagità sarà cresciuta fino a proporzioni smisurate…Egli regnerà durante tre anni, e dominerà su tutta la terra...".

"Nell’anno 1980 il malvagio prevarrà".

Quante volte nel corso degli ultimi decenni la Madre di Cristo, la piu' attenta e preoccupata della nostra salute eterna, e' apparsa in vari luoghi del pianeta, per mettere in guardia l'uomo dal non offendere Dio con il peccato,unica e sola ragione dell'eterna separazione?
A che punto ci troviamo? dov'e' finita la vera fede? quella fede che animava e pulsava nei cuori dei nostri genitori e dei nostri nonni?
perche' tutto questo stravolgimento dei costumi,della moralita',dell'etica stessa?
Cosa vuole oggi l'uomo?
E poi avete mai fatto caso a quanto scritto sopra,cioe' che l'anticristo comincera' la sua opera nefasta ed abberante nel 1980 e che quindi avra' 33 anni nel 2013? avete mai letto quanto segue riguardo agli ultimi Papi della storia?
E’ sorprendente l’esatta corrispondenza di molti di questi motti con alcuni aspetti della vita e della storia di vari pontefici vissuti dalla morte di Malachia fino a oggi.

Secondo gli studiosi di profezie, col motto "De Medietate Lunae" ("Della Metà della Luna") viene indicato Papa Giovanni Paolo I, il cui pontificato durò soltanto 33 giorni, cioè una lunazione, dal 26 agosto 1978 al 29 settembre 1978; morì alla metà del mese lunare.

Sempre secondo questi interpreti, Giovanni Paolo II viene designato col motto "De Labore Solis" ("Del Lavoro del Sole" o anche "Della Fatica del Sole"). "Del Lavoro del Sole" potrebbe essere riferito alla consacrazione del suo pontificato alla Madonna, la quale nell’Apocalisse di Giovanni viene indicata come la "donna vestita di sole". "Della Fatica del Sole" potrebbe avere invece a che vedere con due eclissi di sole particolarmente significative per questo pontefice: la prima verificatasi il 18 maggio 1920 (giorno della sua nascita), l'altra il giorno dei suoi funerali (15 aprile 2005).
"alcuni attribuiscono anche la traduzione,con il Miracolo del Sole,cioe' quello di Fatima"

Il successore di "De Labore Solis" è indicato come "De Gloriae Olivae" ("Della Gloria dell’Ulivo") e corrisponderebbe all'attuale papa Benedetto XVI. Ammettendo che la profezia di Malachia sia vera, questo motto potrebbe spiegarsi col fatto che Papa Ratzinger potrebbe dimostrarsi un grande uomo di pace (l'ulivo è notoriamente il simbolo della pace per eccellenza). Lo stesso Benedetto XVI, il 27 aprile del 2005, motivò così la scelta di quel nome: «Desidero porre il mio ministero a servizio della riconciliazione e dell'armonia tra gli uomini e i popoli [...] Sarò un Papa al servizio della pace». Per altro San Benedetto da Norcia - di cui questo papa ha assunto il nome e al quale è particolarmente devoto - è noto per essere stato un grande "messaggero di pace" (così lo definì Paolo VI quando nel '64 lo proclamò Patrono d'Europa). Inoltre il motto dei Benedettini è proprio "PAX" (= "PACE").

Il papa seguente (l'ultimo nella lista di pontefici) viene indicato come "Pietro il romano" (si farà chiamare Pietro II?). Ecco cosa dice la profezia di Malachia a proposito di questo pontefice: "Durante l’ultima persecuzione della Santa Romana Chiesa siederà Pietro il romano che pascerà il suo gregge tra molte tribolazioni; quando queste saranno terminate, la città dei sette colli sarà distrutta e il temibile Giudice giudicherà il suo popolo. Amen" ("In persecutione extrema sacrae romanae ecclesiae sedebit Petrus romanus, qui pascet oves in multis tribulationibus; quibi transactis, civitas septis collis diruetur, ed Judex tremendus judicabit populum suum. Amen.").


Sant'Ilario di poitiers scriveva:"L’Anticristo insegnerà che Cristo era un impostore e non il vero Figlio di Dio". [d]

continua....
massylety is offline  
Vecchio 06-12-2006, 12.56.24   #2
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: Anticristo e fine dei tempi!

da come la vedo io, e ti parlo di una sensazione molto forte ma del tutto personale, che il cattolico fedelissimo non vede l'ora che qualcuna di queste catastrofiche profezie si avveri. sarebbe tutto più facile se fosse Dio in persona a punire gli infedeli; della serie "ve lo avevo detto!" così avrebbe il chiaro segnale di stare dalla parte giusta. Io credo che quelli che si professano fedeli, ligi alle regole e che conoscono a menadito il Vangelo siano in realtà quelli che hanno i più grandi dubbi sulla propria fede.
Sarei curioso di vedere quanti di questi superfedeli riconoscerebbero il Cristo che stà in mezzo a loro, oppure con quanta foga condannerebbero qualcuno che si professa figlio di Dio.
angelo2 is offline  
Vecchio 06-12-2006, 14.58.25   #3
MIMMO
Ospite abituale
 
L'avatar di MIMMO
 
Data registrazione: 21-11-2006
Messaggi: 349
Riferimento: Anticristo e fine dei tempi!

Per me l'antiscristo è la società attuale più si "evolve" più punta all'estinzione...dico questo anche ai fanatici nazionalisti che vivono in occidente:
"se non ci fosse immigrazione e non ci fossero popolazioni con società più rurali della nostra saremmo quasi estinti.......la gente vuole successo e non fa figli nessuno pensa al mondo e all'umanità come unità ma ognuno pensa solo a sestesso non capendo che morirà avendo solo sfruttato il nostro mondo come un parassita"
I vecchi spesso dicono "il progresso e regresso" , adesso capisco che avevano ragione,,,,,,,vedrete che schifo tra 20anni se non si cambia rotta...nessuno ci fa caso ma pensate al mondo di 50 anni fa come è cambiato ...adesso con l'accellerazione in tutto ne basteranno la metà per finire di distruggere tutto.......fortunatamente una volta estinti forse ci sarà speranza che tutto torni alla normalità!
MIMMO is offline  
Vecchio 06-12-2006, 17.47.54   #4
alessiob
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-10-2005
Messaggi: 749
Riferimento: Anticristo e fine dei tempi!

All'apocalisse come idea religiosa non credo affatto.

Alla fine del mondo, be, come non crederci. Tutto ha un inizio, e tutto deve avere anche una fine. Solo uno stolto potrebbe pensare che non ci sia una fine.

Se la fine del mondo è vicina? probabile. Ma Dio non centra nulla in questa faccenda. L'uomo ha la tecnologia per autodistruggersi e la monetina del nostro destino è già stata lanciata. Il caso determinerà se questa cadrà dalla parte giusta.

Se poi vogliamo per forza far combaciare la veridicità dell'apocalisse con il mondo moderno potremmo trovare questo spunto: L'apolacisse intesa, appunto, in ambito strettamente religioso. Ossia un pronostico per la fine delle religioni. L'apocalisse delle religioni. La morte di DIo, intesa come la sua scomparsa dalle menti delle persone.

Per il resto non mi preoccuperei troppo; anche nell'anno 1000 si pensava alla fine dei tempi, e poi nel 2000. siamo ancora qui mi pare.

Preoccupiamoci dell'atomica e non di DIo.
alessiob is offline  
Vecchio 06-12-2006, 20.58.14   #5
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: Anticristo e fine dei tempi!

Citazione:
Originalmente inviato da angelo2
da come la vedo io, e ti parlo di una sensazione molto forte ma del tutto personale, che il cattolico fedelissimo non vede l'ora che qualcuna di queste catastrofiche profezie si avveri. sarebbe tutto più facile se fosse Dio in persona a punire gli infedeli; della serie "ve lo avevo detto!" così avrebbe il chiaro segnale di stare dalla parte giusta. Io credo che quelli che si professano fedeli, ligi alle regole e che conoscono a menadito il Vangelo siano in realtà quelli che hanno i più grandi dubbi sulla propria fede.
Sarei curioso di vedere quanti di questi superfedeli riconoscerebbero il Cristo che stà in mezzo a loro, oppure con quanta foga condannerebbero qualcuno che si professa figlio di Dio.


Io penso invece che al contrario il vero fedele come lo chiami tu,sia il piu' preoccupato anche per la propria sorte oltre che per quella dell'intero genere umano,per il motivo che la Verita' la conosce da vicino e la vive nel quotidiano di sempre.
Non pensiamo che chiunque dira' Signore...Signore entrera' nel regno dei Cieli, ma solo chi avra' fatto la Sua Volonta'.
Dio giudichera' me e tutti noi, quindi io non saro' esente dal tremendo giudizio imparziale di Dio, di cosa dovrei gioire? di cosa dovrei godere?
Forse ti confondi con qualche religione che passa la domenica mattina e bussando la porta di casa tua, ti annuncia catastrofi e fini disastrosi per chi non sara' degno come loro.
No, qui invece riguarda tutti, ma proprio tutti, me compreso.
Io non mi reputo migliore di nessuno qui dentro e fuori dal forum,sono preoccupato solo per chi rinnega Cristo, per esempio se dovessi citarti cosa disse la Madonna a La Salette:" Guai a quelli che perseguitano Gesu' Cristo".
Oggi nel mondo che viviamo vediamo tante cose che ci danneggiano fortemente, parlo anche del comportamento di alcuni prelati e uomini di Chiesa che dovrebbero condurre altri sulla via della Vita eterna, ma altro non fanno che chiudere il Regno dei cieli a tutti quelli che vorrebbero entrarci, solo perche' non vivono piu' cio' che Cristo ha detto e ha fatto.
Io personalmente non ho dubbi sulla mia fede, ne sono cosi' sicuro che sottoscriverei tutto con il mio sangue colpevole, ma non mi e' dato di farlo,anche perche' non servirebbe a niente.
Cristo poi lo riconosco sempre ogni giorno quando vedo gli altri,quando cammino per strada,quando sono al lavoro,quando vedo i poveri e i senza tetto,quando penso ai piccoli che soffrono la fame,la sete, il caldo e il freddo,il Cristo lo vedo nel Santo Padre quando parla di Pace e predica L'Amore quello vero che solo puo' salvare.
Vedo Cristo che e' ben diverso dal vedere l'uomo con i suoi atteggiamenti.con la sua impazienza,Vedo Cristo e questo mi basta.
Coraggio varchiamo la soglia della speranza!!!
massylety is offline  
Vecchio 06-12-2006, 22.33.15   #6
angelo2
Utente bannato
 
Data registrazione: 15-08-2006
Messaggi: 237
Riferimento: Anticristo e fine dei tempi!

Citazione:
Originalmente inviato da massylety
Io penso invece che al contrario il vero fedele come lo chiami tu,sia il piu' preoccupato anche per la propria sorte oltre che per quella dell'intero genere umano,per il motivo che la Verita' la conosce da vicino e la vive nel quotidiano di sempre.
Non pensiamo che chiunque dira' Signore...Signore entrera' nel regno dei Cieli, ma solo chi avra' fatto la Sua Volonta'.
Dio giudichera' me e tutti noi, quindi io non saro' esente dal tremendo giudizio imparziale di Dio, di cosa dovrei gioire? di cosa dovrei godere?
Forse ti confondi con qualche religione che passa la domenica mattina e bussando la porta di casa tua, ti annuncia catastrofi e fini disastrosi per chi non sara' degno come loro.
No, qui invece riguarda tutti, ma proprio tutti, me compreso.
Io non mi reputo migliore di nessuno qui dentro e fuori dal forum,sono preoccupato solo per chi rinnega Cristo, per esempio se dovessi citarti cosa disse la Madonna a La Salette:" Guai a quelli che perseguitano Gesu' Cristo".
Oggi nel mondo che viviamo vediamo tante cose che ci danneggiano fortemente, parlo anche del comportamento di alcuni prelati e uomini di Chiesa che dovrebbero condurre altri sulla via della Vita eterna, ma altro non fanno che chiudere il Regno dei cieli a tutti quelli che vorrebbero entrarci, solo perche' non vivono piu' cio' che Cristo ha detto e ha fatto.
Io personalmente non ho dubbi sulla mia fede, ne sono cosi' sicuro che sottoscriverei tutto con il mio sangue colpevole, ma non mi e' dato di farlo,anche perche' non servirebbe a niente.
Cristo poi lo riconosco sempre ogni giorno quando vedo gli altri,quando cammino per strada,quando sono al lavoro,quando vedo i poveri e i senza tetto,quando penso ai piccoli che soffrono la fame,la sete, il caldo e il freddo,il Cristo lo vedo nel Santo Padre quando parla di Pace e predica L'Amore quello vero che solo puo' salvare.
Vedo Cristo che e' ben diverso dal vedere l'uomo con i suoi atteggiamenti.con la sua impazienza,Vedo Cristo e questo mi basta.
Coraggio varchiamo la soglia della speranza!!!

strano come si continui a parlare di pace e di amore e nel contempo si sia disposti a sottoscrivere con il sangue le proprie certezze.
angelo2 is offline  
Vecchio 07-12-2006, 00.38.23   #7
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: Anticristo e fine dei tempi!

Citazione:
Originalmente inviato da angelo2
strano come si continui a parlare di pace e di amore e nel contempo si sia disposti a sottoscrivere con il sangue le proprie certezze.


Si e' vero ma io mi riferisco alle Verita' di fede non alla Pace.
Dai ma poi e' davvero cosi' possibile che non riusciamo ad andare oltre la parola?
Cosa centra la Pace con le verita' della fede?
Io mi riferisco al fatto che Cristo ha detto e ha fatto,che Cristo sia Dio che ci ha Redenti, a questo mi riferisco.
Ovvio che poi la Pace bisogna saperla portare sempre!
Perche' se ti dicessi che ho molti dubbi sulla fede,pensi che riuscirei a portarti piu' pace? Pensi forse o sei convunto che il mondo puo' portare una pace piu' grande e un Amore piu' grande di quello che ci porta Dio?
Parlavo riguardo ai dubbi della fede...non ne ho!
Non ti sto' dicendo che non li ho avuti mai,anzi,ma li ho superati con la preghiera, che considero indispensabile per tutti coloro che Amano Dio.
massylety is offline  
Vecchio 07-12-2006, 02.10.12   #8
spirito!libero
Ospite abituale
 
L'avatar di spirito!libero
 
Data registrazione: 08-11-2006
Messaggi: 1,334
Riferimento: Anticristo e fine dei tempi!

Mi calo in queste discussioni consapevole di entrare in un ginepraio inestricabile. Dibatto da lunghissimo tempo di temi religiosi/spirituali/filosofici/scientifici e puntualmente spunta la questione millenarista, ovvero la visione della fine del nostro mondo propria del testo biblico.

Mi scuso inoltre sin da ora per la lunghezza del post, ma argomenti del genere richiedono un minimo di acribia.

Credo che uno studio approfondito dei testi apocalittici (parlo al plurale perché l’apocalisse di Giovanni o Rivelazione che dir si voglia è solo uno dei tanti testi apocalittici di origine giudaica o giudaico-cristiana che sono stati scritti) dal punto di vista storico-filologico-letterario può facilmente far comprendere le implicazioni e le simbologie di questo noto genere letterario dell’antichità.

Se caliamo l’apocalisse nel contesto storico sociale in cui fu scritta, comprenderemo facilmente come le allegorie in essa contenute non siano altro che il racconto storico degli avvenimenti coevi intrecciati con una sorta di spiegazione e/o giustificazione divina degli eventi stessi completati da un’aspettativa futura, una profezia che darà senso a tutto ciò che di terribile stava accadendo, e che risolverà tutti i conflitti contingenti.

Meglio di me può essere illuminante un passaggio tratto dal manuale di Storia del Cristianesimo vol. 1 di Filoramo presente in pratica in tutte le bibliografie per l’omonimo esame universitario (anche di docenti cattolici):

“con ancora negli occhi la rovina della città, il rogo del Tempio, i massacri perpetrati dai romani e le inenarrabili sofferenze del 70, vi furono giudei che tentarono di spiegare a se stessi e ai propri correligionari come fosse possibile che Dio avesse deciso di abbandonare il tempio e Gerusalemme, senza con questo venir meno alle promesse e all'amore per il suo popolo. [..]Un notevole numero di testi giudaici, però, tutti composti fra i 70 e il 135, appare in forma di apocalisse: questo significa che al genere letterario non corrispondeva in quegli anni un movimento religioso o politico determinato, ma che tutti i giudei, compresi seguaci di Gesù, ritenevano di potervi fare ricorso. In almeno tre testi troviamo speculazioni sulla settimana cosmica: come il mondo fu creato in sette giorni, così anche la sua durata è stata fissata da Dio in sette periodi, di varia lunghezza. Al di là delle differenti spiegazioni, è comune a tutti la coscienza di vivere negli ultimi tempi, anche se alcuni testi dilatano la lunghezza di questi ultimi tempi, evitando di utilizzare scadenze precise. Da tutti è atteso un intervento di Dio nella storia con l'avvento di un personaggio messianico variamente inteso e con il capovolgimento dello stato attuale di sofferenza. La distruzione di Gerusalemme è spiegata da tutti come punizione di Dio per i peccati di Israele [..] in genere si parla di scarsa osservanza della legge e di idolatria; nei testi cristiani la colpa ultima e definitiva e il non riconoscimento di Gesù e la sua uccisione.[..]
Più o meno in quegli anni [100 d.c ndr] venne composta l'apocalisse di Giovanni (Ap). Secondo l'autore, che si presenta come un giudeo, anzi un vero giudeo, a cui si contrappongono quelli della sinagoga di Satana (ap 2,9), l'intera storia umana è finita nelle mani del demonio. Questi, sotto l'immagine di una belva con sette teste, che sono sette re e sette montagne, cioè riprendono la simbologia di Enoc, sette realtà angeliche che sostengono sette regni terreni, perseguita la donna (Israele- Gerusalemme) e il di lei il figlio. In una serie impressionante di visioni e audizioni, le forze demoniache sono presentate con una molteplicità di belve che, sulla scorta di Daniele e altri testi apocalittici e profetici, rappresentano il potere politico e religioso pagano; anche la donna-città si prostituisce con la bestia e assume il nome simbolico di Babilonia, ma, colpevole di avere versato il sangue dei profeti (Ap 16,6; 18,24; cfr. Mt 23,35 sgg.) e di aver " crocifisso il signore " (Ap 11,8), viene sbranata dagli stessi pagani con cui si è prostituita, confermando la profezia di Ez16. Alla fine del libro la " donna " ricompare, questa volta nelle vesti luminose di sposa dell'Angelo: è la Gerusalemme celeste, che scende a sostituire quella terrena, ormai distrutta. È dunque giusto che Gerusalemme è stata distrutta, perché prostituita e ormai inutile: quella futura, infatti, non avrà più Tempio, data la presenza di Dio fra gli uomini, grazie a Cristo.”
("Storia del Cristianesimo - L'antichità" di Filoramo Menozzi)

E’ molto chiaro dunque che le cosiddette profezie che i neo millenaristi vorrebbero vedere negli eventi del secolo scorso e perfino di questi anni, non sono altro che allucinazioni e congetture dovute alla non conoscenza storica, filologica e letteraria inerente i testi apocalittici. Le allegorie in termini simbolici possono, volendo, rappresentare praticamente qualsiasi evento della storia umana, basta avere un po’ di fantasia !

Saluti
Andrea
spirito!libero is offline  
Vecchio 07-12-2006, 02.52.52   #9
massylety
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 30-10-2006
Messaggi: 370
Riferimento: Anticristo e fine dei tempi!

Citazione:
Originalmente inviato da spirito!libero

E’ molto chiaro dunque che le cosiddette profezie che i neo millenaristi vorrebbero vedere negli eventi del secolo scorso e perfino di questi anni, non sono altro che allucinazioni e congetture dovute alla non conoscenza storica, filologica e letteraria inerente i testi apocalittici. Le allegorie in termini simbolici possono, volendo, rappresentare praticamente qualsiasi evento della storia umana, basta avere un po’ di fantasia !

Saluti
Andrea

Ma tu hai parlato dell'allegoria di una sola profezia in senso Bibblico, e fin qui potrei anche starci!! anche se molto discutibile, ma non hai parlato delle profezie dei Santi! Credo sosterrai allora,che erano allucinati.
Dimenticavo magari erano anche ignoranti? (nel senso etimologico del termine)
Fantasia si,o fantasia no,amico mio ,basta che ci guardiamo intorno e che ascoltiamo con calma e dolcezza le parole di Cristo: "Quando il Vangelo del Regno sara' annunciato a tutto il mondo,allora verra' la fine!"

http://profezie3m.altervista.org/ptm_c31f.htm

http://profezie3m.altervista.org/ptm_c31a.htm

Poi vedi c'e' nel libro dell'Apocalisse, che tu chiami "allegorie" a quel periodo storico e postcristiano, che lascia un po' di dubbi.
Per la prima volta nella Bibbia viene definito non solo una figura NEMICA DELLE ANIME nuova, ma anche associando ad esso un colore, il Drago... di colore rosso!!!
Riflettendo bene, cos'altro potrebbe essere se non il comunismo ateo,quello cioe' insegnato da Marx e compagni?
Ateismo imperante!!!! la Madonna a Fatima aveva dichiarato tutto questo, nel 1917,disse:" Se il mondo non si convertira' e l'uomo non smettera' di ooffendere Dio con il peccato,la Russia diffondera' i suoi errori per il mondo!
Paolo VI, aveva notato che questa profezia come le altre si erano puntualmente avverate, nel 1972, disse apertamente in Piazza San Pietro:
http://www.30giorni.it/it/articolo.asp?id=2564
massylety is offline  
Vecchio 07-12-2006, 09.52.35   #10
Sweet Cat
Ospite abituale
 
L'avatar di Sweet Cat
 
Data registrazione: 04-09-2004
Messaggi: 586
Riferimento: Anticristo e fine dei tempi!

Riguardo l'anticristo mi domando..da quali caratteristiche lo si potra riconoscere? E gia venuto o deve arrivare? MOlti dicono che è stato Hitler altri ...Putin ...ma come avere la certezza?

non voglio dire che non credo, però non posso fare a mento di domandarmi perchè ad un bel momento Dio permette che un essere spregevole e
subdolo, distruttivo e maligno come l'Anticristo, possa prendere il potere ed il controllo della terrà?

mah....
Sweet Cat is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it