Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 03-06-2004, 14.11.51   #51
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Citazione:
Messaggio originale inviato da nemamiah
1) Infatti l'ho affermato io,sarà anche scorreto il mio modo di discutere,ma al di là,di non so quale filosofia ti appelli,il mio è senza dubbio logico.

Non è che mi appello a non so quale filosofia........ho scritto che il tuo è un sillogismo.


Citazione:
[i]
2) Forse non sono ducumentato,ma tu esuli dal senso-controsenso e dell'humor.

Tutt'altro. Spiace essere apparso serioso: in realtà sono faceto.


Citazione:
[i]
3) Prova col rilevatore magnetico,forse avrai maggior risutato...
se per te chi nota una estrema leggerezza nel definire generosi degli assassini,significa non voler comunicare,va bene così..[/b]

Anche qui devo rilevare un errore, certamente, non voluto: non ho scritto generosi. Ho scritto generosità d'intenti. Non è questione di lana caprina ma di sostanza!


4) Mi pare che si tratta di una discussione,non della lotteria,pertanto cosa dovrei riprovare? Non mi sei affatto antipatico,anzi,mi hai fatto ridere di gusto col tuo post precedente,pertato chi provoca sane risate,è certamnete simpatico. ]

Di questo ti sono grato. Adoro l'ironia e la capacità di sdrammattizzare: sono le poche armi di difesa contro la durezza della vita.


Citazione:
[i]
Luce salute e cordialità. [/b]

Ricambio con sincerità.
Hi
freedom is offline  
Vecchio 03-06-2004, 18.29.00   #52
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Citazione:
Messaggio originale inviato da freedom
Tutt'altro. Spiace essere apparso serioso: in realtà sono faceto.




Anche qui devo rilevare un errore, certamente, non voluto: non ho scritto generosi. Ho scritto generosità d'intenti. Non è questione di lana caprina ma di sostanza!


4) Mi pare che si tratta di una discussione,non della lotteria,pertanto cosa dovrei riprovare? Non mi sei affatto antipatico,anzi,mi hai fatto ridere di gusto col tuo post precedente,pertato chi provoca sane risate,è certamnete simpatico. ]


Di questo ti sono grato. Adoro l'ironia e la capacità di sdrammattizzare: sono le poche armi di difesa contro la durezza della vita.




Ricambio con sincerità.
Hi
[/quote]


nemamiah is offline  
Vecchio 20-07-2004, 23.09.51   #53
Aperouge
Ospite
 
Data registrazione: 19-07-2004
Messaggi: 20
Bhè, a prescindere dall'aberrazione delle idee delle BR, dire che on miravano al potere perchè non è dimostrto storicamente mi pare, perlomeno, una dichiarazione senza basi. O non sai di cosa parli o sei in malafede.
Se pensi di poter basare la tua conoscenza del terrorismo degli anni '70 su quell che dice uno o più film o libri scritti da ex componenti dei gruppi extraparlamentari, piuttosto che da loro simpatizzanti, dovresti, allo stesso modo, valutare l'operato del Nazismo dagli scritti di Hitler o Himmler o Degrelle.
Aperouge is offline  
Vecchio 20-07-2004, 23.34.38   #54
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
scusa Aperouge,a chi è riferita la tua risposta?

nemamiah is offline  
Vecchio 21-07-2004, 14.55.13   #55
Aperouge
Ospite
 
Data registrazione: 19-07-2004
Messaggi: 20
è riferito a chi ha creato la discussione in primis e, in secundis a chiunque abbia scritto certe cose, compreso il fatto che non miravano ad arricchirsi e non ci sono riusciti.
Certo se la storia la leggiamo su Gente o su Panorama, certi travisamenti sono pacifici, ma se indaghiemo un po' più a fondo la realtà appare ben diversa.
Se è vero che in nome di un ideale si può uccidere, allora anche chi lo fa per denaro può uccidere, altrimenti occorerrebbe distinguere gli ideali giusti da quelli sbagliati e non vedo chi potrebbe farlo, a meno che qualcuno di voi non si ritenga Dio in possesso dell'unica verità.
Se così fosse allora, una volta appurato chi aveva ragione, gli altri non avevano nemmeno diritto di vivere.
Ma mi pare che il problema sia diverso: può una minoranza violare la libertà altrui, fino a giungere ad uccidere, per portare avanti le proprie idee? Se lo accettiamo accettiamo la negazione della libertà di pensiero e di azione di tutti a discapito della legge del più forte. Chi ha meno scrupoli nel usare ogni mezzo per avere ragione, fa bene ed ha ragione.
In tal modo aveva ragione Saddam quando gasava i Curdi e ha avuto ragione Bush a toglierlo di mezzo.
Secondo me le BR sono quanto di peggio il genere umano abbia creato, insieme a tutti quelli che la pensano come loro: credono di avere diritto di fare ciò che vogliono, lo cammuffano da giustizia e si trautano in giudici e giustizieri, cercando di prevaricare sugli altri, spesso (come accadde in quegli anni) cavalcando il reale malessere della povera gente in nome di un qualunquismo ideologico di bassa fattura per giungere ad ottenere vantaggi personali.
Come loro fecero molti altri, sia in Italia che all'estero, e adesso il fenomeno si sta ripetendo.
Cercare di spacciare per eroi degli assassini codardi non mi pare accettabile.
Aperouge is offline  
Vecchio 21-07-2004, 17.15.23   #56
freedom
Moderatore
 
L'avatar di freedom
 
Data registrazione: 16-10-2003
Messaggi: 1,503
Citazione:
Messaggio originale inviato da Aperouge
è riferito a chi ha creato la discussione in primis e, in secundis a chiunque abbia scritto certe cose, compreso il fatto che non miravano ad arricchirsi e non ci sono riusciti.
Certo se la storia la leggiamo su Gente o su Panorama, certi travisamenti sono pacifici, ma se indaghiemo un po' più a fondo la realtà appare ben diversa.
Se è vero che in nome di un ideale si può uccidere, allora anche chi lo fa per denaro può uccidere, altrimenti occorerrebbe distinguere gli ideali giusti da quelli sbagliati e non vedo chi potrebbe farlo, a meno che qualcuno di voi non si ritenga Dio in possesso dell'unica verità.
Se così fosse allora, una volta appurato chi aveva ragione, gli altri non avevano nemmeno diritto di vivere.
Ma mi pare che il problema sia diverso: può una minoranza violare la libertà altrui, fino a giungere ad uccidere, per portare avanti le proprie idee? Se lo accettiamo accettiamo la negazione della libertà di pensiero e di azione di tutti a discapito della legge del più forte. Chi ha meno scrupoli nel usare ogni mezzo per avere ragione, fa bene ed ha ragione.
In tal modo aveva ragione Saddam quando gasava i Curdi e ha avuto ragione Bush a toglierlo di mezzo.
Secondo me le BR sono quanto di peggio il genere umano abbia creato, insieme a tutti quelli che la pensano come loro: credono di avere diritto di fare ciò che vogliono, lo cammuffano da giustizia e si trautano in giudici e giustizieri, cercando di prevaricare sugli altri, spesso (come accadde in quegli anni) cavalcando il reale malessere della povera gente in nome di un qualunquismo ideologico di bassa fattura per giungere ad ottenere vantaggi personali.
Come loro fecero molti altri, sia in Italia che all'estero, e adesso il fenomeno si sta ripetendo.
Cercare di spacciare per eroi degli assassini codardi non mi pare accettabile.

Sia in questo post che nel precedente ho faticato parecchio a capire a cosa e a chi ti riferivi. Forse qualche precisione sintattica e perchè no di grammatica sarebbe oltremodo gradita. Non per essere pignolo ma anche l'ortografia ha la sua importanza. Sempre tu sia interessato alla comunicazione e non al proclama.

Fatico anche a discernere i tuoi ragionamenti un pò confusi quando non totalmente incomprensibili.

Devo dire che tuttavia risulti simpatico quando attribuisci agli altri gli strumenti che hanno utilizzato per approfondire certe tematiche. Comunque guarda che Gente è un ottimo rotocalco anche se non nascondo che preferisco Oggi ed Eva 2.000.

Infine che il fenomeno si stia ripetendo mi pare opinabile. O hai scoperto che in questo Forum si celano clandestini B.R.?
freedom is offline  
Vecchio 21-07-2004, 18.13.18   #57
nicola185
al di là della Porta
 
L'avatar di nicola185
 
Data registrazione: 15-02-2004
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da Aperouge
è riferito a chi ha creato la discussione in primis e, in secundis a chiunque abbia scritto certe cose, compreso il fatto che non miravano ad arricchirsi e non ci sono riusciti.
Certo se la storia la leggiamo su Gente o su Panorama, certi travisamenti sono pacifici, ma se indaghiemo un po' più a fondo la realtà appare ben diversa.
Se è vero che in nome di un ideale si può uccidere, allora anche chi lo fa per denaro può uccidere, altrimenti occorerrebbe distinguere gli ideali giusti da quelli sbagliati e non vedo chi potrebbe farlo, a meno che qualcuno di voi non si ritenga Dio in possesso dell'unica verità.
Se così fosse allora, una volta appurato chi aveva ragione, gli altri non avevano nemmeno diritto di vivere.
Ma mi pare che il problema sia diverso: può una minoranza violare la libertà altrui, fino a giungere ad uccidere, per portare avanti le proprie idee? Se lo accettiamo accettiamo la negazione della libertà di pensiero e di azione di tutti a discapito della legge del più forte. Chi ha meno scrupoli nel usare ogni mezzo per avere ragione, fa bene ed ha ragione.
In tal modo aveva ragione Saddam quando gasava i Curdi e ha avuto ragione Bush a toglierlo di mezzo.
Secondo me le BR sono quanto di peggio il genere umano abbia creato, insieme a tutti quelli che la pensano come loro: credono di avere diritto di fare ciò che vogliono, lo cammuffano da giustizia e si trautano in giudici e giustizieri, cercando di prevaricare sugli altri, spesso (come accadde in quegli anni) cavalcando il reale malessere della povera gente in nome di un qualunquismo ideologico di bassa fattura per giungere ad ottenere vantaggi personali.
Come loro fecero molti altri, sia in Italia che all'estero, e adesso il fenomeno si sta ripetendo.
Cercare di spacciare per eroi degli assassini codardi non mi pare accettabile.

Da come ti sei presentato alla tuo alto quoziente di intelligenza non corrisponde un altrettanta alta forza di carattere. Quando fai dei riferimenti sei pregato di fare dei nomi precisi. Altrimenti visto che siamo in tema, non fai altro che del becero terrorismo psicologico. Con affetto Nicola
nicola185 is offline  
Vecchio 21-07-2004, 23.19.41   #58
Aperouge
Ospite
 
Data registrazione: 19-07-2004
Messaggi: 20
Quali nomi?
Quelli di chi ha creato la discussione: bhè, il mio alto quoziente di intelligenza non è necessario per scoprire di chi si tratta, basta anche solo il tuo. Gli altri: se leggi i messaggi lo capisci da solo: forse un elenco farebbe di me un buonista da ammirare. Vedi, non devo certo dimostrare a te o ad altri la mia forza di carattere, non è quello di cui stavamo parlando. Invece tu sembri avere la coda di paglia. Non sapendo cosa dire dal punto di vista storico, la butti sull'intelligenza, e hai sbagliato forum e discussione, e sul personale, forse ho poco carattere, ma non credo che tu sia in grado di dimostrarmelo.
I nomi li leggi tu, e ognuno dei presenti ai quali mi sono rivolto credo che, se è effettivamente convinto di ciò che dice, sia in grado di dimostarlo e di difendersi da solo, senza necessità di un così scadente avvocato difensore.
se hai intenzione di continuare ad offendere fai pure, non mi spaventi certo. Se vuoi parlare di sotria inizia, e magari di qualcosa di sensato o di comprovato. Per quanto riguarda il mio carattere, se vuoi proprio parlarne, madnami un messaggio privato, ma non annoiare tutto il forum con le tue frustrazioni personali.
Aperouge is offline  
Vecchio 21-07-2004, 23.39.49   #59
Aperouge
Ospite
 
Data registrazione: 19-07-2004
Messaggi: 20
Ovviamente il messaggio di prima era rivolto a Nicola. Questo invece a "freedom": un nome e la sua nemesi.
Scusami, sono grammaticalmente e sintatticamente ignorante. Meno male che ortograficamente scrivo ancora in maniera accettabile. Provo a farmi capire:
cosa vuoi dire quado scrivi : "Forse qualche precisione sintattica e perchè no di grammatica sarebbe oltremodo gradita." sai, io non parlo bene l'italiano, ma tu lo scrivi peggio, quindi chiariscimi le tue idee ed io ti chiarirò le mie. Magari basta evitare costruzioni palesemente inadeguate al contesto, usate al solo scopo di darsi un tono, e si ottiene gà un buon risultato. Comunque, quando dici "Non per essere pignolo ma anche l'ortografia ha la sua importanza." ti consiglierei di controllare la punteggiatura, utile quando si usano delle figure retoriche per poter distinguere le due parti e metterle in relazione fra loro. In questo modo, oltretutto, avresti evitato di scrivere la relativa successiva dopo il punto. Ah, scusa, cosa intendi per proclama? Su quale vocabolario ti basi, perchè vorrei capire.
"Fatico anche a discernere i tuoi ragionamenti un pò confusi quando non totalmente incomprensibili." e immagino anche perchè. Oltretutto, usa le virgole ogni tanto: sono gratis! Cosa non capisci, dimmi, non lo hai detto... o forse si. Vediamo.
"Devo dire che tuttavia risulti simpatico quando attribuisci agli altri gli strumenti che hanno utilizzato per approfondire certe tematiche. Comunque guarda che Gente è un ottimo rotocalco anche se non nascondo che preferisco Oggi ed Eva 2.000." No, non credo sia questo, l'ironia la apprezzo, quindi credo tu abbia capito cosa intendevo. Che poi t non sia daccordo, liberissimo. Così come sei libero di dimostarmi che mi sbaglio e dirmi cosa hai letto per informarti sull'argomento.
"Infine che il fenomeno si stia ripetendo mi pare opinabile. O hai scoperto che in questo Forum si celano clandestini B.R.?" ah, ecco cosa non hai capito. Di cosa sto parlando.
Nn mi pareva che in questo forum scrivessero 60 milioni di italiani, ma forse mi sono sbagliato.
Non so se ci siano dei clandestini delle B.R., può essere. Tutti gli ex terroristi che ho conosciuto sono oggi dei rispettabili ometti di mezza età, mentre i neo terroristi coi quali ho avuto a che fare sono dei ragazzotti insoddisfatti con le idee confuse.
Probabilmente qalche terrorista vero esiste ancora, ma non credo che si firmi in un forum. Ma forse mi sbaglio e le bombe e gli assassinii degli ultimi anni in giro per il mondo li ha inventati Spielberg.
In questa discussione avete tutti la tendenza a non accettare le critiche e a prenderla sul personale. Su due risposte che ho ricevuto non una che contenesse una citazione o una dimostrazione di ciò che avete detto: solo luoghi comuni.
Non faccio i nomi, non ho un piffero di voglia di rileggermi tutti i messaggi per fare contento Nicola. Ditemi solo come fate a dire che le BR non volevano il potere e non si sono arricchite. Lasciamo perdere gli ideali, che erano sbagliati, e il modo di perseguirli, che era peggio.
Certo, insultare me è più facile e si svia dal problema.
Aperouge is offline  
Vecchio 22-07-2004, 02.51.00   #60
nemamiah
Utente bannato
 
Data registrazione: 03-11-2002
Messaggi: 601
Citazione:
Messaggio originale inviato da Aperouge
è riferito a chi ha creato la discussione in primis e, in secundis a chiunque abbia scritto certe cose, compreso il fatto che non miravano ad arricchirsi e non ci sono riusciti.
Certo se la storia la leggiamo su Gente o su Panorama, certi travisamenti sono pacifici, ma se indaghiemo un po' più a fondo la realtà appare ben diversa.
Se è vero che in nome di un ideale si può uccidere, allora anche chi lo fa per denaro può uccidere, altrimenti occorerrebbe distinguere gli ideali giusti da quelli sbagliati e non vedo chi potrebbe farlo, a meno che qualcuno di voi non si ritenga Dio in possesso dell'unica verità.
Se così fosse allora, una volta appurato chi aveva ragione, gli altri non avevano nemmeno diritto di vivere.
Ma mi pare che il problema sia diverso: può una minoranza violare la libertà altrui, fino a giungere ad uccidere, per portare avanti le proprie idee? Se lo accettiamo accettiamo la negazione della libertà di pensiero e di azione di tutti a discapito della legge del più forte. Chi ha meno scrupoli nel usare ogni mezzo per avere ragione, fa bene ed ha ragione.
In tal modo aveva ragione Saddam quando gasava i Curdi e ha avuto ragione Bush a toglierlo di mezzo.
Secondo me le BR sono quanto di peggio il genere umano abbia creato, insieme a tutti quelli che la pensano come loro: credono di avere diritto di fare ciò che vogliono, lo cammuffano da giustizia e si trautano in giudici e giustizieri, cercando di prevaricare sugli altri, spesso (come accadde in quegli anni) cavalcando il reale malessere della povera gente in nome di un qualunquismo ideologico di bassa fattura per giungere ad ottenere vantaggi personali.
Come loro fecero molti altri, sia in Italia che all'estero, e adesso il fenomeno si sta ripetendo.
Cercare di spacciare per eroi degli assassini codardi non mi pare accettabile.


Premesso che condivido alcuni tuoi pensieri.

Però vorrei chiederti,da cosa deduci che gli intervenuti a questa discussione,abbiano letto la storia su gente,che personalmente non so neanche cosa sia,o panorama (tra l'altro uno dei settimanali più attendibili),mentre prima se non erro,parlavi di film.

Poi,credo vada fatta una precisazione,non si è discusso di storia, ma di un principio,a modo leggittimo di vedere dell'autore della discussione stessa. Di ciò si è scritto,senza che nessuno abbia vestito gli abiti dello storico.
Visto che rimproveri ad altri di informarsi alle fonti cinematografiche,di rotocalchi e settimanali,potresti citare qualche testo dove hai attinto ciò che scrivi in relazione alle Br?

Poi faccio fatica a capire,su quale base logica metti in relazione Br con Hadolf Hitler e l'ufficiale nazista belga Leon Degrelle.


Salux
nemamiah is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it