Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Storia
 Storia - Fatti e personaggi, passato e attualità.
Vecchio 22-05-2006, 18.34.17   #21
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Citazione:
Messaggio originale inviato da Laar
Io voglio solo capire quanto c'è di vero in tutto questo. Voglio sapere quante e quali sono le bugie che mi sono state raccontate, sia da una parte che dall'altra.

Non mi pare che Dan consideri il suo romanzo storia, o sì?
Di conseguenza non capisco su cosa si vuole discutere.
E d'altra parte, basta leggersi libri di protestanti liberali per avere un punto di vista serio sulla questione legata al Cristianesimo, ma assai differente dal Cattolicesimo.
(I teologi protestanti liberali se ne sbattono dei dogma, e non prendono come plausibile il miracolo in sé, ma cercando risposte razionali... Per questo motivo Ratzinger non li ama tanto...
Ma in ogni caso, queste persone, non sono atee, ma cristiane, e non vogliono screditare il credo cristiano. Per questo motivo sono a mio parere più affidabili di alcuni atei che fanno e inventano teorie sul Cristianesimo, con il solo intento di distruggere la religione.)

Nei Vangeli canonici non viene detto da alcuna parte se Gesù fosse sposato o meno, e nemmeno nella maggior parte degli altri vangeli apocrifi. (Vangelo di Pietro, Vangelo di Nicodemo, Vangelo degli Ebioniti, Vangelo dei Nazirei, Vangelo degli Ebrei, Vangelo di Bartolomeo, Vangelo di Giuda, Vangelo di Tommaso, Vangelo della Verità, tutti i Vangeli dell'infanzia - chiaramente -, ecc.)
Che io sappia c'è solo il Vangelo di Filippo, che dice appunto che Gesù aveva una consorte di nome Maria, e che Gesù amava Maria più dei Dodici apostoli, ecc.
Ma come già detto, sono motivi più legati a scopi dottrinali, che a un fatto storico concreto, vero e proprio.
Quindi, alla domanda: Gesù era sposato?
La risposta più opportuna sarebbe: non si sa, anche se il fatto che quasi nessuno ne parli, fa più pensare che si vero il contrario.

Sulla formazione del N.T., e del perché si siano scelti i 4 testi che abbiamo, e non altri, forse qua puoi leggere qualcosa che ti potrebbe interessare - sperando che non sia troppo specifico per i tuoi gusti.
La formazione del canone del N.T.

Ad ogni modo, il tema di questo thread è il Codice da Vinci, quindi cerchiamo di restare in tema.

As-Salam-aleikum,

Elia
Elijah is offline  
Vecchio 22-05-2006, 18.39.36   #22
Laar
Ospite
 
L'avatar di Laar
 
Data registrazione: 29-04-2006
Messaggi: 0
Citazione:
Messaggio originale inviato da Elijah
Certo pensare - ed essere sicuri - che Gesù era sposato con Maria solo perché un Evangelo risalente al IV secolo dopo Cristo dice così...
Io avrei i miei dubbi.

Essere sicuri? Io voglio solo capire quanto c'è di vero in tutto questo. Voglio sapere quante e quali sono le bugie che mi sono state raccontate, sia da una parte che dall'altra.
E se vuoi contribuire esponendo il tuo punto di vista non posso far altro che ringraziarti.

Laar
Laar is offline  
Vecchio 22-05-2006, 20.38.37   #23
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Citazione:
Messaggio originale inviato da Laar
Voglio sapere quante e quali sono le bugie che mi sono state raccontate...

Non avendo letto il libro, e nemmeno mai una recensione, non so di cosa tratta esattamente Brown...
Quel che so è per sentito dire...

Ho sentito dire che Dan ha preso spunto da questi tre:
Baigent, Leigh e Lincoln,
che hanno scritto questo libro:
The Holy Blood and the Holy Grail

Che parla appunto del Santo Graal...
I testi più vecchi che parlano a livello cristiano di Graal, sono decisamente da datare in là con il tempo... dopo il X secolo dopo Cristo.

In definitiva...
Parli di quante e quali bugie ti sono state raccontate...
Beh, alcuna, dipende sempre solo da come interpreti le infos che ti giungono...
Fatti storici, fatti legati a determinate tradizioni, fatti legati alla credenza comune, fatti che prendono ispirazione da degli avvenimenti ambigui, ecc.

Buona serata,

Elia
Elijah is offline  
Vecchio 23-05-2006, 13.11.44   #24
SebastianoTV83
Utente bannato
 
Data registrazione: 11-05-2005
Messaggi: 639
Al solito, chi parla di estinzione della religione come laicizzazione dell'Occidente, non sa ancora che cosa sia la religione nè che cosa sia il laicismo.
La Chiesa recluta preti nei paesi "extra" europei. Ho visto un prete di colore dire messa a Venezia sotto a una grande pala d'altare seicentesca e, considerato come sono formati i preti italiani (che riempiono le chiese di opere marmoree contemporanee, sventrano le vecchie strutture, rimodernano senza criterio ecc.) ho una gran paura per il patrimonio statale che viene lasciato in mano ai cattolici.

Ricordo che Dan Brown non condanna la Chiesa o il Vaticano direttamente. Neppure l'Opus Dei, ma alcuni prelati che fanno parte di un prdine segreto interessato a estinguere il Priorato di Sion e la discendenza di Cristo. Tanto che in "Angeli e Demoni" Langdon salverà la cristianità sventando i piani degli "Illuminati", ultra scientisti. Basterebbe inoltre ne "Il Codice da Vinci" un po' del materiale cartaceo che i protagonisti rinvengono a Rosslyn e un esame del DNA per porre fine allo strapotere ecclesiastico. Questo non avviene. Dan Brown non ha dunque le palle di scardinare il potere del Vaticano neppure nella fantasia di un romanzo?

La storia di Cristo non è vera perchè ci credono molte persone. La storia di Cristo è vera perchè è un mito innestato in una tradizione religiosa ben precisa. Certo, non è reale. La verità non ha bisogno di essere reale o sarebbe inquadrata all'interno di una precisa serie di condizioni che la ridurrebbero a una verosomiglianza e nulla più.

Consiglio comunque a chi non conosce il sentimento religioso perchè non ha mai avuto le palle di sperimentarlo di astenersi dal criticarlo. L'ateismo è una posizione interessante, verosimile e giustificabile (il papa è sinceramente un idiota nelle sue tesi contro l'ateismo) ma una cosa è vivere un ateismo anticattolico perchè si è ignoranti in fatto di religione e si conosce solamente il giogo cattolico e non altre concezioni filosofiche (che non sono religione ma riconoscono l'esistenza di Dio, l'Anima ecc.), un'altra è vivere un ateismo pacifico e privo di conflitti e sbeffeggiamenti continui alla religione. Si sa, quando qualcuno è incapace di innalzarsi e muore nell'invidia, cerca sempre di sminuire l'altro.

L'ateismo non è laicismo ma una posizione religiosa come qualunque altra. Per questo dovrebbe essere riconosciuta, sostenuta economicamente e da leggi. Ma non identificarsi con il laicismo che è tutt'altra cosa.
SebastianoTV83 is offline  
Vecchio 05-06-2006, 19.32.35   #25
William
Nuovo ospite
 
Data registrazione: 28-05-2006
Messaggi: 2
Il Codice da Vinci

Il Codice da Vinci è un romanzo, poiché tale, è frutto di fantasia; allo stesso tempo il racconto è arricchito di riferimenti storici e artistici di rilevante interesse.
La “Crociata” contro Dan Brown non l’ha credo giusta, perché non sminuisce la figura di Gesù, ma delinea un altro probabile aspetto della vita del figlio di Dio.
Ho letto il Codice, visto il film e letto Il Santo Graal. Quest’ultimo non è un romanzo ma ricerche storiche di tre autori; il libro è stato fonte di spunti per la realizzazione del thriller di Brown. Infatti, sulla copertina dell’edizione del 2003 de Il Santo Graal è scritto “Il libro che ha ispirato il Codice da Vinci di Dan Brown”.
Ancora oggi mi documento sulla materia, ma non riesco a darmi delle risposte alla mole di fonti che talvolta sono in contraddizione.
C’è qualcuno che mi può fornire documenti storici in merito?
Grazie!
William is offline  
Vecchio 08-06-2006, 12.24.37   #26
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Citazione:
Messaggio originale inviato da William
allo stesso tempo il racconto è arricchito di riferimenti storici e artistici di rilevante interesse.

Mah, insomma! “Rilevante interesse” fino ad un certo punto. In realtà esistevano argomentazioni molto più "forti", storicamente molto più attendibili e molto più interessanti sulle religioni precristiane e sul culto della dea! L'impressione, leggendo il codice da vinci (l'ho letto molto recentemente. I miei colleghi non parlano d'altro e io era stufa di non capire!!!) è che i riferimenti storici siano buttati lì un po' a casaccio tanto per sostenere la trama, ma con una superficialità tutta americana. La trama, poi, scalchigna un po'. Insomma, non è nemmeno un bel romanzo. Sa catturare, ma con mezzucci, però.

Sulla polemica.
Qualcuno ha scritto che il codice da vinci sostiene che Gesù non sia stato crocifisso e che sia vissuto a lungo. Non è vero. Sostiene solo che Gesù sia stato sposato con Maria Maddalena, che abbia avuto una figlia e che esista una sua discendenza. Ora, anche da un punto di vista cattolico, considerando il dogma della duplice natura di Cristo (umana e divina) non si capisce perchè non avrebbe dovuto vivere fino in fondo la sua natura umana sposandosi. Dormiva, no? Mangiava, no? Beveva, no? Espletava le altre funzioni fisiologiche, no? (non è scritto nei Vangeli, ma possiamo ipotizzare che lo facesse, no?). Quindi non capisco perchè non avrebbe dovuto vivere anche la sessualità come un uomo normale. Non lo troverei scandaloso. E non credo sia questo il grande scandalo.

Il grande scandalo del Codice da Vinci è che sostiene che Gesù era un uomo e basta. Che non era affatto il figlio di Dio. Che la divinità di Cristo sarebbe stata stabilita con una votazione durante il concilio di Nicea (indetto da Costantino) nel 325dC. E che durante questo stesso concilio sia stata stabilita una volontaria esclusione dal Libro dei vangeli che parlavano troppo apertamente dell’umanità di Gesù. E che lo scopo fosse quello di agevolare la sovrapposizione del culto cristiano con il culto di Mitra per motivi squisitamente di potere temporale. Insomma, il grande scandalo sarebbe il presumere che la religione cristiana come la conosciamo noi sia nata da una menzogna concertata a tavolino.
La cosa nel romanzo non è argomentata più di tanto, ma alcuni punti sono abbastanza verosimili.
Ora, che Gesù non sia figlio di Dio, che abbia solo natura umana e non una divina, pare lo abbia detto lo stesso Hallah quando ha dettato il Corano a Maometto Che esistano affinità sorprendenti tra la mitologia cristiana e altra mitologie, è anche questo evidente. (Senza offesa, per mitologia intendo proprio la mitologia. La data del natale, ad esempio, che è stata stabilita per convenzione.)
Che ci siano stati, nel corso dei secoli, dei sincretismi più o meno pilotati tra la religione cristiana e quelle precristiane è anche questo storicamente documentato.

Il discorso sul “femminino sacro” è invece, nel codice da vinci, un po’ un’accozzaglia di luoghi comuni. I cristianesimo non ha cancellato il femminile, ha cancellato la sessualità. Per questo adesso siamo tutti centrati sul matrimonio di Gesù e non sul tema teologicamente più rilevante della sua divinità. Il femminile, nella religione cristiana, non è più rappresentato dalla Grande Madre (di cui Afrodite, Venere per gli amici, è una rappresentazione) fortemente sessuata ma dalla semprevergine Maria, però c’è. Ma è ferito nella sua componente corporea e sessuale esattamente come il maschile.

Ultima modifica di Fragola : 08-06-2006 alle ore 12.25.42.
Fragola is offline  
Vecchio 10-06-2006, 10.15.15   #27
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Si possono fare tutte le critiche e tutte le lodi che vogliamo ma resta il fatto, per me, estremamente importante che se ne parli.

Il parlare di tanta e tanta gente su questi argomenti così "scottanti" è stupendo.

Non è tanto il credere o non credere ma che quest'uomo sia stato capace di rimettere in moto non solo occhi per leggere e gambe per andare a vedere il film ma abbia smosso un poco di polvere dalle menti addormentate.

50 milioni hanno letto e si sono interrogati, magari si sono messi a cercare altri libri, hanno navigato in internet, ne hanno parlato con amici e parenti.

Dare per certo e scontato qualsiasi cosa (persino l'amore) porta ad un impoverimento senza limiti, e sprofonda nel dimenticatoio quel che dovrebbe essere sempre visto e accertato di frequente.

Ricordiamoci sempre che niente è.... per sempre in questo mondo.
Guardatevi indietro e vedrete che anche le religioni si evolvono.

Ciao
mary
Mary is offline  
Vecchio 04-07-2006, 04.46.25   #28
DarkTy
Ospite abituale
 
Data registrazione: 31-10-2005
Messaggi: 149
Come riconoscere?

Come riconoscere?

Cosa pensereste se...
...un giorno non molto lontano dovessero presentarvi davanti ai vostri occhi 2 immagini di persone vive che rappresentano Gesu' e affermano di esserlo, entrambe con le stesse sembianze e stesso DNA e l'altra con in piu' i segni della passione?
Quale di queste 2 entità sarebbe quella vera?
Come fareste a riconoscerlo?

Gli apostoli se lo domandarono e qualcuno rispose:

"Lo riconoscerete dallo spezzare del pane"


L'errata interpretazione di quel quadro da parte di downbrown l'ha condotto all'erratta visione della verità.
Cosi' come non si possono clonare i segni della passione di Cristo.

Ultima modifica di DarkTy : 04-07-2006 alle ore 05.00.43.
DarkTy is offline  
Vecchio 08-07-2006, 09.33.15   #29
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Re: Come riconoscere?

Citazione:
Messaggio originale inviato da DarkTy
Come riconoscere?

Cosa pensereste se...
...un giorno non molto lontano dovessero presentarvi davanti ai vostri occhi 2 immagini di persone vive che rappresentano Gesu' e affermano di esserlo, entrambe con le stesse sembianze e stesso DNA e l'altra con in piu' i segni della passione?
Quale di queste 2 entità sarebbe quella vera?
Come fareste a riconoscerlo?

Gli apostoli se lo domandarono e qualcuno rispose:

"Lo riconoscerete dallo spezzare del pane"


L'errata interpretazione di quel quadro da parte di downbrown l'ha condotto all'erratta visione della verità.
Cosi' come non si possono clonare i segni della passione di Cristo.

Se mi affidassi solo ai miei sensi sarebbe impossibile.

Lo riconoscerei dai fatti, da quel che fa oltre che da quel che dice.
Ed i fatti sono anche l'amore che un essere emana.

Occorre anche precisare che ogni essere spirituale viene dal Grande Spirito quindi siamo tutti figli del Grande Spirito.
Forse lo Spirito di Gesù è tornato tante volte su questo Pianeta ma non è stato riconosciuto. E non poteva essere altrimenti. La chiesa ha immolato un Cristo che non è il vero Cristo.

Lo ha reso inoffensivo ponendolo su di un altare di cui loro hanno l'esclusivo controllo. Ne hanno stravolto la sostanza.

Il Gesù che la chiesa espone e controlla non esiste se non nelle menti umane.

Il vero Gesù Cristo fa troppa paura a tutti, perchè è un'arma potentissima contro il potere politico, religioso, economico. Ovviamente quello dispotico, tirannico, egoistico, violento, oppressivvo ecc. ecc. non certo il potere che fa evolvere e aiuta nella crescita e nel ben-essere.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 08-07-2006, 20.07.53   #30
shakespeare
Utente bannato
 
Data registrazione: 17-06-2004
Messaggi: 421
"Forse lo Spirito di Gesù è tornato tante volte su questo Pianeta ma non è stato riconosciuto."(Mary)

ma, in verità ti dico, che non forse, e non solo lo sprito ma egli stesso viene ogni giorno, ed ogni giorno noi lo riceviamo, lo riconosciamo. unica condizione: spogliarsi della superbia che rende ciechi.

"E non poteva essere altrimenti. La chiesa ha immolato un Cristo che non è il vero Cristo."(Mary)

In verita ti dico che Cristo si è già immolato, donato di per se; poi , per mezzo della sua sposa, ha voluto continuare il convitto con noi. unica condizione: spogliarsi della presunzione che rende sordi.

"Lo ha reso inoffensivo ponendolo su di un altare di cui loro hanno l'esclusivo controllo. Ne hanno stravolto la sostanza."
(Mary)

In verità ti dico che la Sposa chiama tutti al convitto, nessuno escluso. unica condizione: spogliarsi del proprio ego che rende indifferenti.

"Il Gesù che la chiesa espone e controlla non esiste se non nelle menti umane."(Mary)

In verità, nulla più ho da dire.

Gesù disse:<voi non mi conoscete perchè non siete del mio gregge, ma le mie pecorelle mi conoscono, ed io conosco loro e a loro darò la vita eterna e nessuno le potrà strappare dal braccio del Padre mio..>.

ravvediti.
shakespeare is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it