Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 16-06-2002, 12.16.22   #11
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
è assurdo farlo per tutelarsi in vista di un'eventuale separazione!allora che senso ha!?

Beh, ad esempio ad evitare che il cosidetto "coniuge debole" ed eventuale figliolanza si trovino in mezzo ad una strada: ti pare poco?

Più che di sfiducia io parlerei di sano realismo, oggi chi si sposa non pensa a cosa lo aspetta o ne ha un'idea sballata, e quando sbatte il muso sulla realtà...


Ultima modifica di 784 : 16-06-2002 alle ore 12.18.56.
784 is offline  
Vecchio 16-06-2002, 12.25.23   #12
Whitepearl
Ospite
 
Data registrazione: 15-06-2002
Messaggi: 12
be',io credo che allora una deve prima chiedersi se si sta sposando con la persona giusta o no.se la persona con cui ti sposi è intelligente,queste questioni possono essere risolte senza ricorrere a guerre di avvocati.conosco persone civili che si sono separate in modo civile.ripeto:sono le persone nella loro essenza che rovinano le cose.
Whitepearl is offline  
Vecchio 16-06-2002, 12.54.29   #13
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
Sì, ma non tutti sono civili ed intelligenti: io stesso non so come mi comporterei nei confronti di una persona che magari odio o semplicemente non amo più, e se un mondo senza avvocati è bell'augurio quello di oggi è la realtà, fatta di gente comune e non sempre razionale.
784 is offline  
Vecchio 16-06-2002, 14.40.04   #14
schieppwaters
 
Messaggi: n/a
secondo me la gente che si sposa lo fa perche' ci crede....almeno spero perche' altrimenti mi intristisco troppo.

parlate di contratti....ma c,azzo se mi sposo con una pewrsona, si presume che io la ami e la stimi al punto da non pensarci neanche che un domani questa possa abbandonarmi sbattendosene di me e die figli no??? lo so che poi succede....ma se devo sposarmi per tutelarmi finanziariamente, preferisco non sposarmi

c'e' davvero gente che si alza la mattina e dice...." io e lui\lei siamo insieme da tre anni, mettiamo che tra un po' questo\a mi molla e resto sul lastrico...nono domani compro l'anello e le\gli chiedo di sposarmi"....c.azzo che schifo
 
Vecchio 16-06-2002, 16.37.10   #15
Whitepearl
Ospite
 
Data registrazione: 15-06-2002
Messaggi: 12
appunto!è questo che voglio dire!il matrimonio dovrebbe solo essere una manifestazione dell'amore.non si può partire pensando già a quando finirà.eppure vedo che molti la pensano così.io non mi sposerò perchè mi sento già sposata.non ho bisogno di terzi che ci facciano dire sì.non ho bisogno di nessuna tutela,perchè l'amore e la fiducia sono alla base del rapporto che vivo.
Whitepearl is offline  
Vecchio 16-06-2002, 18.10.15   #16
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
Sono d'accordo anch'io, e purtroppo però penso anche che a fare i romantici si rischi di finire con le pezze al c**o.

E' vero, la gente si sposa perchè ci crede, ma da Woody Allen alla mia vicina di casa (e non sto scherzando) ci sono esempi di contratti matrimoniali assurdi, che decidono già nei minimi dettagli cosa ne sarà dei soldi guadagnati dall'una e dall'altro, di quelli che già avevano, delle proprietà etc etc in caso di separazione...
Magari è folia, magari realismo, magari paura... boh?

Se fosse per un "valore" si sposerebbero solo i cattolici ed i romantici, no? Tanto l'amore non cambia per un pezzo di carta...
784 is offline  
Vecchio 16-06-2002, 18.31.44   #17
Portland
Ospite abituale
 
Data registrazione: 16-06-2002
Messaggi: 48
Ciao a tutti
Premetto che non mi sento nè contro nè a favore del matrimonio. Mi sento daccordo con chi in questa discussione ha parlato di matrimonio come manifestazione d'amore. In tal senso penso che il matrimonio possa essere giusto. Ma se il matrimonio viene visto come "contratto" con cui tutelarsi in caso di eventuale fallimento del rapporto... beh, credo che la cosa si commenti da sola.
C'è chi si proclama "realista" dicendo di prevenire certi problemi:
cito per esempio una frase di 784:

"Più che di sfiducia io parlerei di sano realismo, oggi chi si sposa non pensa a cosa lo aspetta o ne ha un'idea sballata, e quando sbatte il muso sulla realtà... "

Scusate, ma allora non è meglio prevenire più a monte l'eventuale problema, ovvero sapere con chi ci si sposa?
Ragazzi, mica lo sceglie qualcun'altro per noi con chi dobbiamo passare l'esistenza, siamo NOI a deciderlo! Se si fanno questi discorsi significa che non ci si fida del partner, se non ci si fida del partner vale la pena di vivere insieme?

Personalmente ho la massima fiducia nella persona con cui stò, quindi non vedo perchè dovrei tutelarmi da lei, sarebbe quasi un mettere in dubbio la nostra reciproca fiducia. E questo sinceramente non mi sembra un buon modo di intraprendere una vita insieme. Se mai dovessi sposarmi con lei lo vedrei solo come un modo di dichiararle ancora una volta il mio amore, non di esibirlo davanti agli altri o peggio ancora un modo di mettere le mani avanti se le cose dovessero mettersi male. E poi la vita va vissuta anche con il cuore, non solo con la testa.
Portland is offline  
Vecchio 16-06-2002, 19.21.05   #18
Morfeo
 
Messaggi: n/a
Ehm Portland... quello che dici tu succude nelle favole...

Qui, nel migliore dei mondi possibili, le cose vanno diversamente sai...

E quello che succede è quello che è stato detto prima, con tutto il suo squallido tran tran...
 
Vecchio 16-06-2002, 22.15.38   #19
Attilio
 
Messaggi: n/a
Penso che

la maggior parte dei ragionamenti che ho appena sentito da voi sia dovuto all'estrema rigidità imposta dal matrimonio religioso, il più conosciuto in Italia.
Il fatto di sposarsi in chiesa però implica una fede, so che in pochi ci tengono e quindi capisco perchè si è così restii di fronte ad un legame per tutta la vita.
Io sono sposato con matrimonio religioso e, vista anche l'intesa che ho col mio partner, non ne sono assolutamente pentito; la parte esteriore del matrimonio, cioè la cerimonia con tutte le promesse, non è altro che il coinvolgere la divinità che sento vicina nelle mie scelte, coinvolgendola accetto anche le sue regole.

Per chi non crede sono assolutamente favorevole al matrimonio civile o ad una sincera e sentita convivenza in base ad una forte fiducia reciproca.
Il matrimonio anche civile è sì un contratto, se stai bene con una persona puoi stilare un contratto che porti con sè anche altri vantaggi oltre allo stare bene insieme no? Prima di tutto però sempre l'amore ed il rispetto!
Infine non credo a niente che sia per tutta la vita, so che qualsiasi matrimonio, anche il tanto blasonato matrimonio religioso, prima o poi può finire, agli avvocato o al buon senso sta risolvere i problemi che ne conseguono.
Per squallido che possa sembrare è la realtà.

Ciao: Attilio.
 
Vecchio 16-06-2002, 22.43.15   #20
784
Numero
 
L'avatar di 784
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 291
Question

Infine non credo a niente che sia per tutta la vita

Scusa, ma tu di che religione sei?
Perchè se sei cattolico almeno davanti al prete hai dovuto dire "finchè morte non ci separi", giusto?
784 is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it