Forum di Riflessioni.it
ATTENZIONE Forum in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 21-01-2006, 13.47.09   #101
lobelia
Utente bannato
 
Data registrazione: 28-07-2005
Messaggi: 448
Io nel mio personalissimo ed intimo pensiero sento che lasciare morire una persona nata (bambino o adulto non ha importanza) piuttosto che un embrione od un feto non ancora formato, siano cose molto diverse.
Non dico con questo che un progetto di vita abortito non implichi per me alcuna reazione emotiva e di pensiero, anzi, ma sento profondamente una grande differenza tra queste due dimensioni.
Sono istanze legate ad aree molto diverse all'interno del mio pensiero e del mio sentire.
Capisco quindi bene chi invece sente profondamente una medesima forza di protezione della vita fin dal congiungersi di due cellule. Non ne nego la possibilità di un sentire diverso dal mio.
Per questo non veniamo ancora imprigionate se non accorriamo a farci impiantare embrioni fecondati destinati a non completare il loro progetto di vita e nemmeno ogni cittadino italiano viene sottoposto a procedimento penale per genocidio se non fa nulla o fa cose totalmente incongrue per impedire che persone possano essere lasciate morire persone già nate non direttamente dai nostri lombi e geni.
Gli stati si possono/devono dare norme per evitare che si perda il senso della responsabilità collettiva e quindi ben vengano principii e programmazioni generali e concreti di aiuti alla vita.
Ma un conto è imporre una gravidanza ad una donna impedendole di interrompere un progetto di vitsa e l'obbligo invece di considerare la propria responsabilità nei confronti di persone nate, esistenti, che già hanno un loro posto nel mondo. Sono cose diverse, molto diverse.
Circa la questione cattolica...io credo che un pensiero pseudo-cattolico intrida ancora profondamente la nostar cultura. Non sto qui a disquisire se il pensiero cattolico sia positivo in sè o negativo.
Penso solo che per un elettore indeciso e disinformato, possa essere di grande influenza il parere del mondo cattolico in quanto per luogo comune si ritiene che qualsiasi cosa provenga da quella direzione, sia indirizzata verso il bene comune.
Cosa storicamente e razionalmente totalmente falsa.
lobelia is offline  
Vecchio 22-01-2006, 01.02.32   #102
Aleksandr
Ospite abituale
 
Data registrazione: 15-05-2005
Messaggi: 575
Re: Mondo cattolico e pillola abortiva

Citazione:
Messaggio originale inviato da layla
Se una donna sceglie di abortire sa a cosa va incontro, ne è perfettamente cosciente!
Dici?? Io non credo proprio! Date uno sguardo a questo siti dove potete vedere cos'è in realtà l'aborto immagini video-ecografia Sconsiglio la visione alle persone impressionabili e alle donne che eventualmente hanno già effettuato un'interruzione volontaria di gravidanza..
Aleksandr is offline  
Vecchio 22-01-2006, 01.29.54   #103
lobelia
Utente bannato
 
Data registrazione: 28-07-2005
Messaggi: 448
Re: Re: Mondo cattolico e pillola abortiva

Citazione:
Messaggio originale inviato da Aleksandr
Dici?? Io non credo proprio! Date uno sguardo a questo siti dove potete vedere cos'è in realtà l'aborto immagini video-ecografia Sconsiglio la visione alle persone impressionabili e alle donne che eventualmente hanno già effettuato un'interruzione volontaria di gravidanza..

Il tuo video dei papaboys è difettoso, non funziona, come la tua idea che una donna che abortisce non sappia quello che accade.
lobelia is offline  
Vecchio 22-01-2006, 23.53.00   #104
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Re: Re: Re: Re: Re: Re: mondo cattolico e pillola abortiva

Citazione:
Messaggio originale inviato da lobelia
Il fatto è che gli embrioni possono essere fecondati in provetta, ma nessuna "provetta" è ancora in grado di portare avanti una gravidanza fino al suo termine.
.... E' necessaria una donna viva.
Come difficilmente si potrà imporre a donne di farsi impiantare embrioni riprodotti in vitro per "salvare quella vita" (perchè aberrante), si potrà eventualmente, come ora, lasciare la libera scelta a chi desidera farlo e basta.
In egual modo si deve lasciare libera scelta alla donna che porta in grembo quell'embrione fecondato all'interno del proprio utero.
Ma come si sentirebbero le donne contrarie all'aborto, quelle fra loro che ritengono che questo loro pensiero debba valere per tutti e quindi imposto, se venissero obbligate per legge ed in un momento inatteso della propria vita a farsi impiantare un embrione fecondato?
Sarebbero disposte a votare una legge per la quale a qualsiasi donna un giorno potrebbe venire imposto questo?
Vediamo un po'. Attendo risposte precise, senza stare tanto a girare sulle parole. Tanto ormai gli embrioni fecondati e congelati sono una realtà che non si può cancellare.
Seguendo il ragionamento di chi ritiene che un embrione fecondato sia vita a tutti gli effetti, allora noi donne che non accorriamo a farceli impiantare volontariamente, siamo tutte assassine?

Io no, non mi farei impiantare proprio niente.

Comunque non rientro, nonostante il mio sentire che l'embrione è vivo nelle intolleranti o fondamentaliste.

Probabilmente si tratta di una contraddizione: "se credi che l'embrione sia vivo, come fai ad ammettere l'aborto?"

Infatti non lo ammetto, per me; comprendo chi non può farne a meno, e non è detto che anch'io non mi possa trovare in una situazione simile, e conosco per altri argomenti cosa significa dover trovare dei compromessi.
Non giudico, non me la sento, come non mi sentirei nemmeno di dover decidere dell'agire altrui in altre circostanze, però sento come tutti che l'argomento è estremamente delicato e che in ogni caso è sconvolgente avere il potere di decidere: forse è uno dei rarissimi casi in cui si preferirebbe non avere nessun potere.

Per tornare al tuo quesito penso che nessuno, in virtù di un sentimento, possa far carico a qualcuno di una responsabilità che di fatto non si è presa: l'aberrazione è nello stoccaggio di embrioni, come fossero merce.

Per tornare on topic: la Chiesa e la pillola abortiva, credo che non ci si potessero aspettare pareri diversi.
Ma il vuoto etico e normativo, la gran confusione fra le diverse partitocrazie dove ai piani alti ci si combatte a suon di "picconate", la mancanza di programmi veri, non aiutano certo l'opinione pubblica.

Si darebbe ai proclami papali il giusto peso se ce ne fossero altri laici autorevoli e avulsi da ogni prospettiva politicizzata, questo è almeno il mio parere.
cannella is offline  
Vecchio 23-01-2006, 01.49.51   #105
lobelia
Utente bannato
 
Data registrazione: 28-07-2005
Messaggi: 448
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: mondo cattolico e pillola abortiva

Citazione:
Messaggio originale inviato da cannella
Io no, non mi farei impiantare proprio niente.

Comunque non rientro, nonostante il mio sentire che l'embrione è vivo nelle intolleranti o fondamentaliste.

Probabilmente si tratta di una contraddizione: "se credi che l'embrione sia vivo, come fai ad ammettere l'aborto?"

Infatti non lo ammetto, per me; comprendo chi non può farne a meno, e non è detto che anch'io non mi possa trovare in una situazione simile, e conosco per altri argomenti cosa significa dover trovare dei compromessi.
Non giudico, non me la sento, come non mi sentirei nemmeno di dover decidere dell'agire altrui in altre circostanze, però sento come tutti che l'argomento è estremamente delicato e che in ogni caso è sconvolgente avere il potere di decidere: forse è uno dei rarissimi casi in cui si preferirebbe non avere nessun potere.

Per tornare al tuo quesito penso che nessuno, in virtù di un sentimento, possa far carico a qualcuno di una responsabilità che di fatto non si è presa: l'aberrazione è nello stoccaggio di embrioni, come fossero merce.

Per tornare on topic: la Chiesa e la pillola abortiva, credo che non ci si potessero aspettare pareri diversi.
Ma il vuoto etico e normativo, la gran confusione fra le diverse partitocrazie dove ai piani alti ci si combatte a suon di "picconate", la mancanza di programmi veri, non aiutano certo l'opinione pubblica.

Si darebbe ai proclami papali il giusto peso se ce ne fossero altri laici autorevoli e avulsi da ogni prospettiva politicizzata, questo è almeno il mio parere.

Ti mando un abbraccio e forse se fossimo andate entrambe alla manifestazione a Milano insieme a tutte quelle persone, ci saremmo abbracciate dal vivo
lobelia is offline  
Vecchio 23-01-2006, 01.59.14   #106
cannella
Ospite abituale
 
L'avatar di cannella
 
Data registrazione: 21-09-2003
Messaggi: 611
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: mondo cattolico e pillola abortiva

Citazione:
Messaggio originale inviato da lobelia
Ti mando un abbraccio e forse se fossimo andate entrambe alla manifestazione a Milano insieme a tutte quelle persone, ci saremmo abbracciate dal vivo
cannella is offline  
Vecchio 23-01-2006, 07.13.12   #107
Kim
Utente bannato
 
Data registrazione: 02-11-2004
Messaggi: 1,288
Re: Re: Mondo cattolico e pillola abortiva

Citazione:
Messaggio originale inviato da Aleksandr
Sconsiglio la visione alle donne che eventualmente hanno già effettuato un'interruzione volontaria di gravidanza..



Kim is offline  
Vecchio 23-01-2006, 13.44.34   #108
layla
Ospite abituale
 
L'avatar di layla
 
Data registrazione: 22-12-2005
Messaggi: 158
per Aleksandr

Citazione:
Messaggio originale inviato da Aleksandr
Dici?? Io non credo proprio! Date uno sguardo a questo siti dove potete vedere cos'è in realtà l'aborto immagini video-ecografia Sconsiglio la visione alle persone impressionabili e alle donne che eventualmente hanno già effettuato un'interruzione volontaria di gravidanza..

Sei un presuntuoso se credi, con qualche immagine, di istruire le donne sull'aborto,e ancor più presuntuoso a pretendere di insegnare qualcosa. Cosa ti dice poi che solo tu, fra tutti, sappia ben comprendere la realtà dell'aborto? Ti assicuro che chi decide, per qualsiasi motivazione, di interrompere una gravidanza sa bene a cosa va incontro e a quali implicazioni psicologiche dovà poi far fronte.
layla is offline  
Vecchio 25-01-2006, 20.26.54   #109
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Citazione:
Messaggio originale inviato da Franco
[

Sono d'accordo tranne che per i primi due enunciati.
Chi ha detto che ci sia un quando dell''entrata' dello 'spirito' nel 'corpo materiale'?
Tempo dell'entrata dello spirito nel corpo materiale.
Vale a dire?


Franco Pepe

Nessuno, proprio nessuno.
Nessuno può dire quando e come.
Nessuno può dare o avere una qualsiasi certezza in merito.

Come e quando, ovviamente per chi ci crede (all'Anima), l'Anima il soffio Spirituale entri nel corpo materiale può essere solo basata su congetture, ipotesi, credenze.
Chi afferma il contrario è già in errore.

Credere non equivale a sapere.
Credere richiedere una fede, una fiducia, una probabilità che si scambia per certezza.
Sapere può venire solo dalla conoscenza. E una conoscenza in questo campo non esiste.

Ciao
Mary
Mary is offline  
Vecchio 25-01-2006, 20.44.17   #110
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Non avevo mai visto immagini simili.
Sono sempre stata contraria (per me personalmente) all'aborto ma quelle immagini erano tremende.

Ora comprendo perché una infermiera un giorno mi disse che lei non aveva la forza di assistere ad un aborto volontario.

Le ragioni per un aborto possono essere infinite, ma ne esistono altrettante infinite per usare i tanti moderni metodi anticoncezionali.

Anche per un eventuale stupro vi è la pillola del giorno dopo che impedisce l'annidamento dell'ovulo senza ricorrere all'aborto.

La chiesa cattolica avrà le sue belle e stupide ragioni per dire alle donne cattoliche di non usare mezzi contraccettivi, ma più stupide sono le donne che non usano nessuna protezione, cattoliche e non.

Oggi, nonostante quelle terribili immagini, voterei ancora in favore dell'aborto perché vi è una libertà personale innegabile della donna, ma sono ancora più incavolata contro coloro che impediscono una propaganda asfissiante per prevenire una gravidanza.

Distribuirei pillole gratuitamente e non a pagamento come avviene oggi. Già, perchè la pillola è a pagamento anche se necessita di ricetta medica.

Con la pillola di oggi a bassissimo dosaggio ormonale, la trasformerei in prodotto da banco a pagamento e gratuito con ricetta. Ma viviamo in una Nazione con l'ingombrante vaticano che mette il naso nella laicità dello Stato.

Ciao
Mary
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it