Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Cultura e Società
Cultura e Società - Problematiche sociali, culture diverse.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Culturali e Sociali
Vecchio 12-05-2006, 16.39.03   #31
Fragola
iscrizione annullata
 
L'avatar di Fragola
 
Data registrazione: 09-05-2002
Messaggi: 2,913
Re: Re: Re: Re: Re: Papa: “Il vero amore è possibile solo tra uomo e donna”

Citazione:
Messaggio originale inviato da VanLag
Opppssss…. Non avevo colto che la tua affermazione "il perchè mi è oscuro" fosse retorico…. L’avevo preso piuttosto come un: - “sono al buio…. qualcuno ha qualche idea?” - e per quello sono partito con la proposta delle mia sintetica spiegazione, (che se riesco magari spiegherò meglio)……


Il riferimento al vecchio testamento è questo: "Allora Giuda disse a Onan: "Unisciti alla moglie del fratello, compi verso di lei il dovere di cognato e assicura così una posterità per il fratello". 9 Ma Onan sapeva che la prole non sarebbe stata considerata come sua; ogni volta che si univa alla moglie del fratello, disperdeva per terra, per non dare una posterità al fratello. 10 Ciò che egli faceva non fu gradito al Signore, il quale fece morire anche lui." (Genesi)
Da cui Onanismo per indicare la masturbazione e la dispersione del seme, da cui il divieto di pratiche sessuali non finalizzate alla riproduzione. Un po' pochino però. Sembra più una scusa... ma approfondire "scusa per cosa" qui mi sembra abbastanza OT, Magari in altra sede.
Fragola is offline  
Vecchio 12-05-2006, 16.44.30   #32
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
L'amore è l'impulso profondo a essere tutt'uno con l'esistenza,il bisogno profondo di dissolvere l'io e il tu,in un'unica unità.L'amore è privo di uno scopo e di sensologico.Esso contiene in sé una gioia
infinita...

Osho

Ultima modifica di klee : 12-05-2006 alle ore 16.46.57.
klee is offline  
Vecchio 12-05-2006, 17.06.23   #33
cincin
Ospite abituale
 
Data registrazione: 05-05-2006
Messaggi: 185
Citazione:
Messaggio originale inviato da klee
L'amore è l'impulso profondo a essere tutt'uno con l'esistenza,il bisogno profondo di dissolvere l'io e il tu,in un'unica unità.L'amore è privo di uno scopo e di sensologico.Esso contiene in sé una gioia
infinita...

Osho
Io credo che il motivo principale della lotta al sesso da parte della Chiesa sia qui.
Reprimendo il sesso si rende schiavo l'uomo. Reprimendo il sesso egli diventa infelice perchè innaturale. Ed è molto facile controllare una persona infelice e quindi "malata".
Il sesso è energia che si accumula e che deve essere espulsa, e se ciò non accade o accade in un senso di colpa l'uomo non può essere una persona felice e totale.
Una persona veramente felice, non timorosa di nulla, è un "guerriero" e la Chiesa ha bisogno di persone remissive, arrendevoli, invece.
E uno dei motivi per cui si impone l'istituzione del matrimonio e della famiglia, è perchè il matrimonio costringe la coppia alla convivenza forzata anche quando l'amore non è più presente, e l'infelicità che ne deriva rende fragile la coppia; dal canto suo, la famiglia è un ulteriore mezzo per controllare le persone, perchè quando hai famiglia, quando hai tante bocche da sfamare, non puoi diventare un ribelle se sei vittima di ingiustizie.
cincin is offline  
Vecchio 12-05-2006, 17.12.58   #34
Patri15
Frequentatrice abituale
 
L'avatar di Patri15
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 822
Citazione:
Messaggio originale inviato da cincin
Io credo che il motivo principale della lotta al sesso da parte della Chiesa sia qui.
Reprimendo il sesso si rende schiavo l'uomo. Reprimendo il sesso egli diventa infelice perchè innaturale. Ed è molto facile controllare una persona infelice e quindi "malata".
Il sesso è energia che si accumula e che deve essere espulsa, e se ciò non accade o accade in un senso di colpa l'uomo non può essere una persona felice e totale.
Una persona veramente felice, non timorosa di nulla, è un "guerriero" e la Chiesa ha bisogno di persone remissive, arrendevoli, invece.
E uno dei motivi per cui si impone l'istituzione del matrimonio e della famiglia, è perchè il matrimonio costringe la coppia alla convivenza forzata anche quando l'amore non è più presente, e l'infelicità che ne deriva rende fragile la coppia; dal canto suo, la famiglia è un ulteriore mezzo per controllare le persone, perchè quando hai famiglia, quando hai tante bocche da sfamare, non puoi diventare un ribelle se sei vittima di ingiustizie.

La trovo una bellissima interpretazione

Ciao
Patri15 is offline  
Vecchio 12-05-2006, 17.48.21   #35
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Sono d'accordo con Patri15 e Cincin
klee is offline  
Vecchio 12-05-2006, 17.53.17   #36
sunday01
Ospite abituale
 
L'avatar di sunday01
 
Data registrazione: 05-07-2005
Messaggi: 464
.......................
sunday01 is offline  
Vecchio 12-05-2006, 18.01.50   #37
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Il passo verso l'amore è imparare come trasformare i tuoi veleni
in miele..
molta gente ama,ma il loro amore è profondamente contaminato dai veleni: dall'odio,dalla gelosia,dalla rabbia,dalla

possessività.

La gente si sposta nella testa e dimentica il cuore.

Il cuore è un organo che fa suonato...

Suonato con la calma...la gioia...

Sentire cosa ci dice il cuore..perchè il cuore parla..nel silenzio ma parla...


Mi sembra che la religione super cattolica...non voglia gente felice..perchè la felicità

significa
sentirsi LIBERI

e LIBERI

significa

Comunicare...

alla religione super cattolica

la comunicazione
è
un veleno...

Mentre la comunicazione è il miele nella Tazza del Mondo..
klee is offline  
Vecchio 12-05-2006, 19.09.26   #38
miky 1987
Ospite abituale
 
L'avatar di miky 1987
 
Data registrazione: 15-03-2004
Messaggi: 69
Citazione:
Messaggio originale inviato da Spaceboy
Ragazzi il papa fà il suo lavoro e lancia i suoi anatemi, niente di nuovo o di strano.

Ma sarebbe strano che uno stato laico e sovrano si faccia condizionare da ciò...

...e speriamo che, con la sinistra al governo, si legittimino finalmente quelle unioni che desiderano tutelarsi, sia da un punto di vista legale, che da un punto di vista fortemente simbolico...
..chiamiamoli, PACS, matrimoni, convivenze legali, è lo stesso è la sostanza che conta...

..poi la chiesa ne prenderà atto, protesterà, griderà allo sfacelo, ma poi si rassegnerà, come successo in tanti paesi ormai...

...Viva la libertà....


(offtopic): Ritorno dopo una lunga assenza. Un saluto a tutti in particolare, se nessuno si offende, a epicurus e VanLag. (/offtopic)

Concordo sostanzialmente con quanto dici Spaceboy, non sono d'accordo solo sulla forma. Non credo sia la stessa cosa chiamare un'unione tra gay PACS o 'matrimonio'. Matrimonio infatti viene dal latino volgare 'matre(m)', che significa appunto 'madre', ed indicava originariamente la "maternità legale". Sarebbe perciò comico definire un'unione fra due uomini 'matrimonio'.

Il discorso di Papa Benedetto non mi sorprende affatto, come hanno detto altri, proprio perché rientra nel suo ruolo. Poi lo stato giustamente lavorerà affinché tutti i cittadini siano parimente riconosciuti, e tutte le realtà considerate e non marginalizzate.

miky 1987 is offline  
Vecchio 12-05-2006, 19.36.18   #39
bside
Ospite abituale
 
L'avatar di bside
 
Data registrazione: 09-09-2005
Messaggi: 383
>lo stato giustamente lavorerà affinché tutti i cittadini siano >parimente riconosciuti, e tutte le realtà considerate e non >marginalizzate.

Sono d'accordo. E' proprio questo il compito dello stato, riconoscere l'esistenza delle coppie di fatto e regolamentarle giuridicamente. Ci vuole tanto? Poi ognuno sarà libero di scegliere come regolarsi, se avvalersi o no del patto civile di solidarietà (pacs).
bside is offline  
Vecchio 13-05-2006, 12.47.25   #40
Mary
Ospite abituale
 
Data registrazione: 02-04-2002
Messaggi: 2,624
Il matrimonio è un semplice contratto. E se c'è da firmare una carta è un contratto.

Per quello civile lo è senza dubbio, ma anche per quello religioso non è poi così diverso.
Io formalizzo UN IMPEGNO. Ci saranno una varietà infinita di motivazioni, di ragioni, di necessità ma che non hanno niente a che vedere con lo spirito.

Pensiamo all'investitura religiosa di un re di un imperatore, il rito serve a rendere "Ufficialmente divinizzato" un atto burocratico.
In poche parole a dare più "peso" ad una cosa umana mettendo in mezzo il divino.

L'unione intima, spirituale di due persone non ha niente a che vedere con un atto formale. L'unione, l'amore vero fra due individui, quando è vero e reale, è davvero indissolubile. Intoccabile persino dalla morte. E, ovviamente, benedetto da Dio.

Gesù ha anche detto che quando due si uniscono in nome Suo Egli è in mezzo a loro. Nessun atto di nessun genere può togliere o aggiungere qualcosa a questo.

Sessualità e unioni di qualsiasi genere sono regolamentate dal tipo di società in cui si vive, da usi e consuetudini e da nuove evoluzioni necessarie al progredire umano. Niente a che vedere con dio.

Aggiungo solo, che la chiesa dovrebbe preoccuparsi SERIAMENTE dell'autodistruzione dell'umanità che galoppa a più non posso. Della spiritualità vera degli individui. Dovrebbe cominciare a chiedersi: ma forse ci siamo sbagliati un pochino?!
Dovrebbe cominciare a domandarsi: ma noi sappiamo VERAMENTE che cosa vuol dire AMORE?

Io sono certa che ne sappiano molto ma molto poco.

Se io avessi vent'anni oggi per l'amore immenso verso mio figlio sceglierei di non farlo venire al mondo.

Che cosa vuol dire : amore?
Se ne parla tanto come il sesso ma lo si conosce proprio poco.

Ciao
mary
Mary is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it