Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 28-10-2007, 09.12.38   #51
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

klee
Citazione:
"Si nasce scuri per volere diventare chiari"
"Il razzismo degli uomini è nel quotidiano"
"Ho vissuto episodi di razzismo da bambina"

non è facile parlare di razzismo ad una donna d'origini siciliane che
è nata è vissuta per 22 anni in Svizzera in un cantone misto (francese-tedesco),
in un pasese di 10 mila abitanti dove la maggioranza era protestante e l'altra cattolica.
Si notava anche il razzismo fra francesi e tedeschi.Il clima era molto teso troppe nationalità e religioni diverse.Vivevo in un palazzo insieme a famiglie italiane,spagnole,svizzere tedesche e francesi.La religione nel mio quartiere era mista,la lingua parlata era il francese.A pochi metri il quartiere svizzero tedesco...per passare da un quartiere all'altro (avevo 8 anni)dovevo pagare "una somma che era un pacco di caramelle"
ad un ragazzo biondo svizzero tedesco che era sempre accompagnato da un pastore tedesco.Gli serviva come arma..spesso urlava al cane che doveva mordermi,ma,lui spesso rimaneva calmo.

Avevo sempre nella mia cartella di scuola un pacco di caramelle..e spesso un forte mal di pancia.
Avevo timore del ragazzo biondo dagli occhi celesti!!!

I miei non erano ricchi..le caramelle costavano..un giorno non avendo quelle caramelle,quel ragazzo che si chiamava Wolfgang prese con le sue mani i miei capelli neri e mi tiro fino ad
un campo di grano e mi buttò a terra..Dicendomi :brutto Chink vai via da questo paese!!Chink era una parola dispregiative per dire brutti italiani.

Io ero soltanto una bambina con occhi scuri,capelli neri,carnagione olivastra che sognava di cambiare il suo viso..i suoi occhi..

volevo diventare come "loro" bionda con gli occhi celesti.Mi guardavo allo specchio con un cucchiaio in mano e spesso pregavo affinche i miei occhi color nocciola diventassero Blau "azzurri"..Si,con il cucchiaio per scavare in profondità,per togliere l'occhio e sostituirlo con un altro.

Mi odiavo,odiavo le mie origini..odiavo il sole che adorava colorare la mia pelle!
Una delle mie sorelle era ancora molto più scura di me..erano anchora più
cattivi..Ci sputtavano addosso..le altre due mie sorelle erano chiare e bionde,
loro hanno vissuto la loro infanzia nella calma.Tanti altri episodi che ancora non racconto.Io e mia sorella siamo state zitte perchè non volevamo che qualcuno cacciasse via i miei genitori dalla Svizzera.

Fra bambini siamo ancora più cattivi..provare da piccoli l'emozione di essere rifiutati perchè diverse sulla pelle,diverse nel modo di fare..ti fa crescere
più velocemente.

Con la fede sono cresciuta ,
Le religioni diverse (cattolico e protestante) mi hanno arricchito
"Sono nata scura per poi volere diventare chiara"
Adesso sono consapevole di essere felice cosi come sono e di vivere
in Italia nel mio paese d'origine.
katerpillar

Credo sarebbe dovere di tutti coloro che partecipano a questo thead
ringraziare questa donna, per aver denunciato i sorprusi razzistici cui è stata sottoposta da bambina, proprio perché subiti in una età in cui le violenze si fissano nella nostra anima, e ci vuole un grande sforzo per portarle alla luce; ma lei, grazie alla sua forza morale ed onestà intellettuale, ha superato quei momenti grazie anche al fatto di essersi riappropiata della sua originale identità "italiana".

Grazie klee, grazie di cuore, e visto che abbiamo affermato che il razzismo religioso è opera dell'uomo, sarebbe interessante sapere cosa ne pensa uno "svizzero", sul trauma subito da te e dalla tua famiglia, e se tutti gli svizzeri possiedono cani pastori, per sentirsi superiori agli altri, pretendendo caramemlle dai bambini.
katerpillar is offline  
Vecchio 28-10-2007, 09.54.53   #52
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
sarebbe interessante sapere cosa ne pensa uno "svizzero", sul trauma subito da te e dalla tua famiglia, e se tutti gli svizzeri possiedono cani pastori, per sentirsi superiori agli altri, pretendendo caramemlle dai bambini.

Non condivido affatto un simile discorso caro Katerpillar e mi pare che Elijah abbia già risposto alla questione, che evidentemente non hai saputo leggere, riguardo all'assurdità, tante volte, anche della solo idea o concezione di Razzismo ( e mi pare, personalmente, che nel thread hai sollevato lo stesso spirito/questione di tipo 'estremista', a conferma di una tal filosofia applicata al concetto di Popolo Eletto, che sa più di nazismo che di religiosità, a cui Elijah ha voluto -penso - con doverose frecciatine e rispettosamente rispondere ).

Leggi bene collegando l'intero discorso:

Citazione:
Originalmente inviato da Elijah
Gli ebrei mica sono una razza...

Sai... La libertà è un valore enigmatico... La totale libertà infatti porterebbe solo al caos. Quindi, per avere un senso, la libertà deve essere limitata. Perché mai? Beh, se [...]

"Beh, se .." mi pare un discorso che prima ancora di iniziare ne denuncia l'assurdità stessa "volendola" vedere da un proprio punto di vista di tipo relativistico ed al contempo assurdo...

Non condivido affatto, piuttosto, la tua risposta:

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
per cui sarebbe tempo di aprire gli occhi e le menti di questi signori, ricordangogli che l'italia è il 6 paese più industrializzato del mondo e, per chi non lo sapesse, possediamo il 65% del patrimonio arecheologico e artistico di tutto il mondo, mentre un'altro 10-15 % ci è stato depredato, o lo abbiamo lasciato come testimonianza in tutte le altre nazioni che abbiamo civilizzato, Svizzera compresa.

Forse è proprio vero che la 'verità' sta sempre in mezzo...

Saluti
koan is offline  
Vecchio 28-10-2007, 17.38.09   #53
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

Rispondo non so cosa rispondere..grazie Giancarlo di avere risposto..

Grazie per essere stato sensibile al mio dolore di un Passato passato ma non cancellato.
Il cantone dove abitavo aveva problemi perchè era bilingue.Ero più accolta dagli svizzeri francesi che dagli svizzeri tedeschi.C'era un enorme differenza..
Spesso i bambini sv.tedeschi erano molto violenti con le bambine straniere.

Il sv.francese era quasi simile a noi italiani.Il sv. tedesco più duro,con un cuore ma con un viso sempre molto severo.

La razza svizzera e italiana è molto diversa..i costumi sono diversi,la mentalità è diversa.Avevo sedici anni e lavoravo in un negozio di abbigliamento, spesso i clienti svizzeri tedeschi mi prendevono in giro perchè erano sicuri che io italiana ,vivendo un quartiere francese, non sapessi il tedesco.
"Ma, sbagliavano..perchè frequentando anche un quartiere svizzero tedesco e protestante,io parlavo le tre lingue.
Mi volevano prendere in giro parlavano tedesco pensando che io non capissi
niente.Parlavano fra di loro dicendo che ero una sporca e stupida italiana.Alla fine capii il loro gioco..feci finta di non capire niente.

Ero fiera di me perchè avevo capito tutto il loro discorso,presi il coraggio a due mani e risposi in tedesco con un tono molto severo .Andarono via
..zitti..zitti...si sono sentiti imbecilli..

Rimasi tranquilla,pensando che è bello potere conoscere tante lingue..
ma è importante anche

conoscere la psicologia della persona che hai accanto.

Non sono cose cattive che scrivo..sono episodi reali che sono successi a me e ad altri miei amici.Non ho niente contro gli svizzeri perchè sono nata lassù
e ci sono cresciuta bene.Se ho subito un pò di violenza è perchè doveva essere cosi.Non mai parlato con i miei di quello che succedeva fuori,perchè erano scene vissute sopratutto DENTRO di me.Mi rimangano ancora altre in mente sopratutto di mia madre che aveva dovuto nascondere le sue quattro gravidanze perchè la polizia degli stranieri non voleva assolutamente tanti bambini stranieri in quel comune.

Dicevano: per produrre bene le persone devono dormire..e i bambini disturbono!

Tutto cambia..quando percepisci che sei diversa.
Il mondo interno cambia..

Ma lentamente ti accorgi di essere una persona con due occhi ,dei cappelli e una pelle scura.

Ti guardi allo specchio e inizi ad accettarti.

Inizi a piacerti ...per quello che sei!
In quel momento nessuno
più ti può smontare..hai la fede..sai che puoi parlare
con un Dio..(protestante,cattolico,in du)non sai se ti ascolta..ma tu parli con qualcuno con le due mani una dentro l'altra.

Ho pregato tanto a modo mio.

Sai che puoi parlare con te stessa..sai che hai FIDUCIA in te stessa

Quando scopri che sei diventata una persona intera e che ti fai rispettare
non ti fa paura più niente!

"La grande paura che dimora in noi è l'immenso timore di non essere accettati"
klee is offline  
Vecchio 28-10-2007, 19.44.37   #54
koan
Utente bannato
 
L'avatar di koan
 
Data registrazione: 19-09-2007
Messaggi: 522
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da klee
"La grande paura che dimora in noi è l'immenso timore di non essere accettati"

.. la grande paura che alberga in noi viene dall'immensa mancanza d'amore che non si riconosce in noi ..
koan is offline  
Vecchio 28-10-2007, 21.01.26   #55
Elijah
Utente assente
 
L'avatar di Elijah
 
Data registrazione: 21-07-2004
Messaggi: 1,541
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da sebastianb
Orbene amico Elija (se sei cattolicocristiano), tu potresti contestare quanto scritto dal teologo H.Kueng - ma NON PUOI (non ti è permesso come cattolico!!!!) contestare la tesi del tuo capo supremo. Sarebbe un atto di superbia contro il vicario di Cristo!! e cio' è anatema!! - cordialita'
Mi spiace deluderti, ma non sono nemmeno cattolico.
A parte questo, mi pare chiaro che Aldolf non abbia inventato nulla. L'antisemitismo era già impregnato da tempo nella società in cui lui nacque e crebbe.
E nessuno mette in dubbio che il Cristianesimo ha avuto le sue colpe. Persino gli svizzeri (i soliti neutrali) hanno avuto le loro colpe (soprattutto legate alla negligenza, il guardare senza fare nulla, facendo finta di niente!). Nessuno ne esce fuori pulito. Ma non è di certo sensato limitare la questione al credo cristiano, facendolo diventare il capro espiatorio, e credendo che senza di esso non sarebbe accaduto nulla. Sarebbe assurdo oltre che ridicolo.

(Ma da come esponi tu i fatti, sembra quasi che togli le religioni e il mondo è un paradiso... Ma sarà veramente così? Il vero problema saranno effettivamente i vari credi? Non sarà forse l'uomo in sé - come fa notare pure Katerpillar - il vero problema)?

Citazione:
Originalmente inviato da sebastianb
Da un confonto di tutte le malefatte compiute nel corso della storia - il cristianesimo - è sicuramente il " perdente". Non sei d'accordo?
No. È l'essere umano ad uscirne perdente.

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Disprezzo il cristianesimo, questo sì, perchè ha bloccato l'evoluzione della società per almeno 1.500 anni.
Dubito che il Cristianesimo in sé avrebbe mai potuto far qualcosa del genere. Chi ha bloccato l'evoluzione - se così si può dire - sono state persone in carne ed ossa, che hanno preso come pretesto il Cristianesimo, ma che se non ci fosse stato il Cristianesimo, avrebbero preso qualsiasi altra cosa.
Insomma, il problema mica è il Cristianesimo, semai chi ne ha abusato, cioè uomini. Semplici e maligni uomini.

Vuoi dar la colpa a Dio? Fallo pure, ma non è togliendo Dio che risolverai i problemi intrensechi all'uomo. Quelli rimarranno.

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Se questo si può chiamare monoteismo...
Vivekananda è arrivato a parlare di "monoteismo"* persino in ambienti indiani, dove le divinità sono un pelino di più che qua da noi. Quindi... tutto è possibile.

* Anche se sarebbe più opportuno parlare di enoteismo.

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Riguardo alle donne aggiungo qualche chicca teologica di Tommaso d'Aquino, dottore della Chiesa (ed ovviamente santo), tanto per capire cosa pensano delle donne i cristiani.
Tommaso d'Aquino ha avuto solo la pessima idea di ripescare dal cilindro le idee che aveva Aristotele nei confronti delle donne, cercando poi conferme a riguardo nella Bibbia (che in parte si possono anche trovare, ma ci sono anche passi che vanno in tutt'altra direzione, cioè verso la parità).

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Leggete il NT e capirete che nei confronti della donna nulla era mutato rispetto all' AT.
Sicuro?
Sai chi è stata la prima persona che ha visto Gesù risorto?
Un uomo, o una donna?
Chi è il primo testimone dell'evento più importante del Cristianesimo?
Un uomo, o una donna?
Si legga il Vangelo secondo Giovanni per scoprirlo.
Una donna.

E potrei continuare con il discorso, ma siamo O.T.

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Paolo aperto con le donne? Ma che versione hai del NT?
Io ti ricordo solo che al giorno d'oggi gli studiosi in genere riconoscono solo 7 epistole come lettere autentiche, le altre sono pseudoscritti, provenienti dalla scuola paolina, ma non scritte o dettate da Paolo in persona.

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko

Quindi il cristianesimo non è sessuofobico? Attendo risposta.
Cosa centra ora la sessuofobia con la questione se le donne sono pari agli uomini?

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Adesso ho capito perchè i cristiani schiavizzavano...
Nessun cristiano può schiavizzare nessuno. Se lo si fa, si va contro quanto troviamo scritto nel N.T.

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Quindi gli studiosi seri sono i credenti se ho ben capito. Gli altri sono solo degli schiocchi che odiano cristo e scrivono corbellerie.
No, per nulla. Ma se tu vuoi studiare storia, o storia delle religioni, dimenticati di voler esprimere un giudizio su quello che analizzi, dimenticati di voler dire se è giusto o meno cosa studi. Di questo cose, lo storico come anche lo studioso delle religioni, non si deve interessare e se lo fa, sbaglia (e questo non lo dico io, ma sono gli studiosi stessi, in quegli ambienti, a dirlo). Bisogna saper rimanere freddi, imparziali ed esporre il tutto il più obiettivamente possibile (al di là della questione se esiste l'obiettività o meno).
Quindi, Deschner non va tanto bene. Il motivo per cui lui scrive non va affatto bene.

Citazione:
Originalmente inviato da Eretiko
Poi scusa tu che ne sai che io leggo in modo a-critico?
Da quello che riporti, dalle idee che esprimi, mi ricordi a volte purtroppo l'odio di Deschner...

Citazione:
Originalmente inviato da Katerpillar
Grazie klee, grazie di cuore, e visto che abbiamo affermato che il razzismo religioso è opera dell'uomo, sarebbe interessante sapere cosa ne pensa uno "svizzero", sul trauma subito da te e dalla tua famiglia, e se tutti gli svizzeri possiedono cani pastori, per sentirsi superiori agli altri, pretendendo caramemlle dai bambini.
La cosa che tu non sai, o che non hai voluto comprendere, è che il mio era un esempio portato all'estremo (per far capire l'enigmaticità della libertà), che io non ho mai sostenuto, ma comunque una realtà che conosco fin troppo bene.
Fatto sta che mio padre era siciliano (sì, proprio siciliano, un emigrato siciliano). Quindi, quando ho scritto quelle cose legate agli svizzeri vs italiani (mia madre è svizzera), mi son messo appositamente dalla parte degli svizzeri per far risaltare ancora di più il problema esistente, ma in modo arbitrario (essendo io pure italiano).
Quindi, che vuoi sentire da me? Sappi che la mia vita è stata tutt'altro che rosa e fiori. E comunque, al giorno d'oggi la discriminazione è passata dagli italiani agli ex-iugoslavi. Ora tocca a loro. Poi, in futuro, chissà... Ma una cosa è certa: qualcuno da discriminare si troverà sempre (su questo non ci sono dubbi).

Concludo questo post con parole tue, che condivido:
Citazione:
Originalmente inviato da Katerpillar
il razzismo religioso è opera dell'uomo

Elijah is offline  
Vecchio 29-10-2007, 00.16.52   #56
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

Caro Elijah,

credo di aver già risposto a Koan sul fatto che io non odio proprio nessuno, tantomeno i cristiani (altrimenti dovrei odiare tanta gente che conosco che invece amo).
Ho affermato che disprezzo il cristianesimo come religione, ma non nè faccio capro espiatorio. Riguardo ad Hitler pensa che qui in Italia hanno iniziato a metter in giro la favola di Hitler "pagano" (che vorrà mai dire, poi...); le nostre TV sono sempre pronte purtroppo a tener bordone al vaticano. magari Hitler sarà stato pure ateo ma sicuramente ha trovato molto conforto nel sapere che l'antisemitismo trovava terreno fertile nel cristianesimo con la famosa storia del sangue che sarebbe ricaduto su di loro e per l'infamia del reato di "deìcidi".

Allora, iniziamo dalla genesi; con la storia della doppia creazione. La prima oltretutto è molto bella, un bel mito, ma fatto con logica (il caos iniziale, il creatore universale che sembra più un ordinatore) e soprattutto: UOMO E DONNA CREATI INSIEME. Per giunta dice che li fa a somiglianza sua.

Sulla seconda creazione compare Jahvè, un signorotto locale, che desidera uno schiavo per coltivare il suo terreno ARIDO e che fà: un pò di terra, un soffio di vita ed ecco l'uomo. CAVOLO ! Iniziamo bene.... Il DIO MONARCA che crea lo schiavo per coltivare il suo terreno arido. E notare che nella seconda creazione l'uomo non è fatto a somiglianza di Jahvè...

Ma il bello viene dopo: deve trovare qualcosa di simle all'uomo per fargli compagnia (strano che dio non abbia pensato subito a fare la donna...) e che ti combina il bravo vecchietto ? Sempre con la terra impastata tira fuori ogni SORTA DI BESTIE SELVATICHE, le fa vedere al'uomo, e l'uomo dice a dio che nessuna di quelle bestie rassomiglia a lui... Vallo a capire Jahvè... ha fatto l'uomo e poi non sa fare la donna ! Alla fine capisce il trucco: toglie la famosa costola all'uomo ed ecco la donna. Subito si capisce che la donna è inferiore e assogettata all'uomo.
Qualche teologo dirà in futuro che non oteva fare la donna dalla testa dell'uomo altrimenti avrebbe potuto soggiocare l'uomo... nè poteva farla dai piedi perchè non sarebbe stata all'altezza dell'uono... quindi giustamente Jahvè ha scelto una via di mezzo (la costola). Bella teologia...

Ma non è finita; quando jahvè ha creato l'uomo gli ha detto di non mangiare il famoso frutto; ma la donna NON LO SAPEVA ! Infatti era stata creata dopo il famoso avvertimento sul frutto proibito... E Che succede ? che il serpente (il quale non sapeva ancora di essere un serpente) va a tentare la donna; ma quello scemo dell'uomo (che sapeva dell'avvertimento) mica l'avverte che il frutto non si poteva mangiare! Proprio una bella storia...
E dopo aver mangiato il frutto cosa succede ? SI ACCORGONO DI ESSERE NUDI ! E PROVANO VERGOGNA...

Quando Jahvè si accorge del frutto.... inizia lo scaricabarile dell'uomo... è colpa della donna... ma io non sapevo... ecc ...ecc
Ed inizia la sofferenza: tu uomo lavorerai la dura terra.... tu donna partorirai tra mille sofferenze... e sarai la schiava dell'uomo

Allora, Elijah, io non sono un bravo teologo, ma qualcosa dall'inizio della genesi l'ho tirato fuori:

1) Jahvè (o Signore, come nelle traduzioni greche e latine, capito il trucchetto?) è un MONARCA assoluto che cerca lavoratori agricoli per i suoi terreni aridi

2) Prima di fare la donna con la costola plasma tutte le bestie; una bella gerarchia non c'è che dire.

3) E' stata la donna a compiere il peccato originale; ma la donna non sapeva di fare peccato PERCHE' NESSUNO GLI AVEVA DETTO di non mangiare il frutto.
Capito anche qui il trucchetto ? Il famoso peccato originale sarebbe stato in reltà UNA DISATTENZIONE DI DIO (che no avvertì la donna).

4) Si vergognano per la nudità. Capito quando parlo di SESSUOFOBIA ? Inizia da subito la croce della chiesa: il sesso.

Monarchia, schiavismo, denigrazione della donna, sessuofobia... Mi sembra che ci siano tutti gli elementi più negativi della religione (cristianesimo, ebraismo, islam) concentrati già nella genesi.

Poi, vuoi che ti racconti quanti problemi ha provocato nella mia mente di bambino sta storia della costola e del frutto ?

Ora ti è chiaro cosa intendo quando affermo che disprezzo il cristianesimo ?

Pace e serenità.
Eretiko is offline  
Vecchio 29-10-2007, 08.36.24   #57
klee
Ospite abituale
 
L'avatar di klee
 
Data registrazione: 04-01-2005
Messaggi: 0
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

"La grande paura che alberga in noi viene dall'immensa mancanza d'amore che non si riconosce in noi ...."


L'amore non è facile a riconoscere.Penso che l'amore si fa vivo quando abbiamo trascorso momenti bui e di solitudine (la vera solitudine).Quando la fiducia in
te stessa si amplia sempre di più.

Prima di tutto deve nascere l'amore proprio..e poi altri amori possono essere partoriti.

Cosa significa l'immensa mancanza di amore ? mi sembra di avere ricevuto tanto amore..ho subito da piccola cose spiacevoli..ma poi sono andata avanti
con
la mia FEDE

Ho ricevuto Amore dagli amici svizzeri..sono cresciuta lo stesso bene.Mi sono fatta rispettare e ho rispettato.I miei hanno dato quello che hanno potuto dare
ma hanno dato tanto.Poi sono io ,che con il mio essere "essere Umana"
sono andata alla ricerca di una Verità..

Ero giovane 22 anni (oggi 43 anni)e sono arrivata in Italia..Non è stato facile,ma sempre
con la solitudine mia, ho trovato persone che hanno saputo regalare tanto affetto.Prima di muovere un passo ho sempre guardato intorno a me..ho sempre

usato l'intuito..

Ho ritrovato un pezzo delle mie origini in Italia e ringrazio amici,amiche e anche amici del forum per avermi dato la possibilità
di esprimermi LIBERALMENTE.

Penso che gli Altri fanno parte anche di noi stessi..
penso che siamo come

UN CORPO E I SUI MEMBRI e ognuno di noi ha bisogno dell'altro per capire e crescere.Siamo legati e uniti per fare funzionare al meglio questo Corpo.

Con armonia si riesce a capire i pensieri e le azioni dell'altro.

Penso che siamo persone uguali e che hanno voglia di convivere bene insieme


Ma siamo veramente tutti UGUALI davanti alle differenze?
siamo tutti uguali davanti alle leggi?
siamo liberi di sviluppare e fare emancipare le differenze?
lavoriamo tutti insieme per il bene di un Paese?
dove l'Amore per il proprio Paese?
klee is offline  
Vecchio 29-10-2007, 13.57.03   #58
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

katerpillar
Citazione:
In pratica sono tremila e cinquecento anni che ci propongono un paradiso antidemocratico e razzista e nessuno ha nulla da obbiettare?
katerpillar

Dopo tante disquisizioni, tutte interessanti, mi sembra che all'ultimo quesito
ancora non ha risposto nessuno; ovvero: è possibile che con tutte le epoche culturali e filosofiche che hanno visto imperare la religione abraminica, islamica e cristiana, il mondo non sia riuscito a "stroncare" questo perfido percorso inconcludente?

Attenzione: l'affermazione non riguarda il concetto religioso, in se stesso, che credo fermamente sia stato ed è ancora utile all'umanità, ma dell'uso distorto, arbitrario, contraddittorio e personale che ne è stato fatto di quei concetti religiosi.

E possibile che questi approfittatori di un bene comune, fatto diventare un bene personale o un bene a servizio di un sistema castale, non si riesce a sgominarli dal loro posto di impostori religiosi?

A dire la verità qualcosa mi è venuto in mente per iniziare ad intaccare queste super potenze distruttrici: applicare lo stesso sistema che si usa con la mafia, a cui vengono sottratti i beni, impropriamente ottenuti, in modo che non vadano a rafforzare e perpretare il sistema.

Naturalmente non possiamo fare altrettanto con le super potenze religiose, però, più semplicemente, potremmo iniziare noi, dal basso, a non alimentarle più con (per quanto riguarda l'Italia): l'otto per mille, il cinque per mille, i vari oboli, i vari testamenti a favore di.... ecc.

Allora, chissà se da questa innocua chiacchierata non possa nascere veramente e finalmente quella solidarietà diretta a favore dell'uomo e non delle super potenze religiose, che vogliono fare da tramite, ma che nel magheggio gli rimane appiccicato il 90% degli introiti? Meditiamoci sopra chissà?
katerpillar is offline  
Vecchio 29-10-2007, 15.10.56   #59
Eretiko
Ospite abituale
 
Data registrazione: 11-10-2007
Messaggi: 663
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

Citazione:
Originalmente inviato da katerpillar
Dopo tante disquisizioni, tutte interessanti, mi sembra che all'ultimo quesito
ancora non ha risposto nessuno; ovvero: è possibile che con tutte le epoche culturali e filosofiche che hanno visto imperare la religione abraminica, islamica e cristiana, il mondo non sia riuscito a "stroncare" questo perfido percorso inconcludente?

Direi che ce ne siamo sempre accorti ed abbiamo sempre tentato di "stroncare".

I romani cercarono da subito di stroncare.
I filosofi dell'epoca idem.
Poi arrivò Costantino... e sappiamo come è andata a finire.
Molti che tentarono nel medioevo finirono sulle graticole.
Poi arrivò anche l'illuminismo che ci diede una grande mano.

Il problema è stroncare "definitivamente", ricordando però la celebre frase di Seneca: "La religione è considerata vera dalla gente, falsa dai filosofi, utile dai politici".

Occorrerebbe aprire una discussione specifica per la questione.
Eretiko is offline  
Vecchio 29-10-2007, 17.16.40   #60
katerpillar
Ogni tanto siate gentili.
 
L'avatar di katerpillar
 
Data registrazione: 14-03-2007
Messaggi: 665
Riferimento: La Religione Di Abramo, Il Razzismo E La Democrazia

katerpillar
Citazione:
Dopo tante disquisizioni, tutte interessanti, mi sembra che all'ultimo quesito
ancora non ha risposto nessuno; ovvero: è possibile che con tutte le epoche culturali e filosofiche che hanno visto imperare la religione abraminica, islamica e cristiana, il mondo non sia riuscito a "stroncare" questo perfido percorso inconcludente?
Eretiko
Citazione:
Direi che ce ne siamo sempre accorti ed abbiamo sempre tentato di "stroncare".
I romani cercarono da subito di stroncare.
I filosofi dell'epoca idem.
Poi arrivò Costantino... e sappiamo come è andata a finire.
Molti che tentarono nel medioevo finirono sulle graticole.
Poi arrivò anche l'illuminismo che ci diede una grande mano.

Il problema è stroncare "definitivamente", ricordando però la celebre frase di Seneca: "La religione è considerata vera dalla gente, falsa dai filosofi, utile dai politici".
katerpillar

Gli attuali motivi non corrispondono a quelli dei romani, perché il loro risentimento non è lo stesso che proviamo ora, perché loro volevano distruggere completamente la religione, noi vogliamo eliminare solo quella parte che approfitta della religione. Mi sembrano motivi differenti.

Non condivido nemmeno l'accusa di falsità avanzata dai filosofi del tempo, poiché a loro mancavano delle informazioni "socio spirituali" che ora abbiamo.

Per quanto concerne Costantino, sono passati circa duemila anni; e quello fatto dall'illuminismo è servito a riprenderci un pò della nostra dignità usurpata, che i piloti o, per meglio dire, le "scimmie" che si erano e sono attaccate alle spalle dei concetti religiosi, ci avevano brutalmente tolto facendoci cadere nel buio.

Oggi ci siamo noi, uomini e donne del terzo millennio; allora mi domando e vi domando: siamo forse meno intelligenti degli antichi romani o degli uomini di quell'illuminismo di cui ci siamo cibati, o vogliamo essere considerati i nuovi Costantino del terzo millennio, visto che continuiamo ad alimentare con fiumi di sesterzi, euro e dollari, le scimmie che si sono aggrappate sulle spalle delle religioni, a tutto danno nostro e delle religioni stesse?

Il thread poneva il quesito sul razzismo antidemocratico di certe religioni, e poiché la maggior parte di chi è intervenuto ha dichiarato che vi erano delle verità nel quesito, parlare di come si possa risolvere il problema, con davanti la visuale della discussione, lo trovo meritevole di essere preso in considerazione, sopratutto sulla proposta da me fatta, di tagliare il cordone ombelicale che comunica direttamente le "scimmie" con le nostre tasche.
Se siete d'accordo dite la vostra e passate parola: una specie di catena di S. Antonio.
katerpillar is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it