Forum di Riflessioni.it
WWW.RIFLESSIONI.IT

ATTENZIONE: Questo forum è in modalità solo lettura
Nuovo forum di Riflessioni.it >>> LOGOS

Torna indietro   Forum di Riflessioni.it > Forum > Filosofia

Filosofia - Forum filosofico sulla ricerca del senso dell’essere.
>>> Sezione attiva sul forum LOGOS: Tematiche Filosofiche

Vecchio 21-08-2005, 14.49.26   #31
Tornelius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-01-2005
Messaggi: 134
Re: Re: Re: riduzionismo o dualismo?

Citazione:
Messaggio originale inviato da La_viandante
hai mica anche qualche argomento pertinente alla realta' al quale replicare?
se con realtà intendi la tua realtà...beh mi sembra difficile da trovare, dovrai accontentarti di non aver risposta. anzi no, la psichiatria può darti una mano. solo che non si tratta di scienza ma di sanità, ovvero di una lobby internazionale che fà soldi sulla salute delle persone. quindi se cerchi la risposta vai da qualche psichiatra, ma sappi che c'è il rischio che ti venda qualche prodotto, essendo lo psichiatra un commerciante travestito da scienziato.
se invece vuoi una risposta dalla scienza, la risposta l'hai già avuta. se vuoi farmi qualche domanda per approfondire la questione fai pure. basta che non mi chiedi, come ha fatto non importa chi, di dimostrarTI la realtà di ciò che ho detto perchè sarebbe una domanda soggettiva e io posso solo dare dimostrazioni oggettive, richiedere una dimostrazione soggettiva è paradossale.
Tornelius is offline  
Vecchio 21-08-2005, 16.47.08   #32
Gest O
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2003
Messaggi: 125
nell'altro thread attacco tornelius,ma pure l'arroganza di certe affermazioni(hai mica anche qualche argomento pertinente alla realta' al quale replicare?) mi fa imbufalire..
ma qua in mezzo nessuno vuole crescere insieme agli altri?(a parte l'amico-nemico epicurus..)
Gest O is offline  
Vecchio 21-08-2005, 16.59.23   #33
Tornelius
Ospite abituale
 
Data registrazione: 01-01-2005
Messaggi: 134
Citazione:
Messaggio originale inviato da Gest O
nell'altro thread attacco tornelius,ma pure l'arroganza di certe affermazioni(hai mica anche qualche argomento pertinente alla realta' al quale replicare?) mi fa imbufalire..
ma qua in mezzo nessuno vuole crescere insieme agli altri?(a parte l'amico-nemico epicurus..)
a me piacerebbe
quanto alla provocatoria in quanto sbrigativa risposta della vindante al mio lungo post non farci caso, è innamorata di me ma non vuole ammetterlo, per questo si comporta così
Tornelius is offline  
Vecchio 21-08-2005, 17.51.44   #34
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Citazione:
Messaggio originale inviato da Gest O
nell'altro thread attacco tornelius,ma pure l'arroganza di certe affermazioni(hai mica anche qualche argomento pertinente alla realta' al quale replicare?) mi fa imbufalire..
ma qua in mezzo nessuno vuole crescere insieme agli altri?(a parte l'amico-nemico epicurus..)

no gest, non hai il quadro completo della visione, il qui presente tornelius non solo qui ma anche su altri forum si prende la briga di lanciare offese gratuite e provocazioni con l'unico scopo di fare poi la vittima, la mia risposta e' solo il tentativo di evitare di rispondere alla provocazione

sperando che eviti di dire che il mio non credere in dio e' solo perche' chissa' quale condotta disdicevole ho per temerne il giudizio, leggi bene gest, e' un insieme di provocazioni alle quali mi rifiuto di rispondere

il mio non voler rispondere e' solo per evitare inutili liti e evitare di ricevere ancora inutili provocazioni
La_viandante is offline  
Vecchio 21-08-2005, 18.08.10   #35
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
Citazione:
perchè devi per forza dare una materialità alla cosa? rispondo io per te:"perchè la verità mi fa paura".


gest, dovrei rispondere a questo? secondo lui la sua verita' mi fa paura?
non credi sia abbasanza esplicativo di come si pone nei miei confronti?

Citazione:

ora, io capisco che preferisci chiuderti nella tua nicchia forgiata dall'ateismo(in realtà si tratta di arivelazionismo)

non ci trovi una buona dose di offesa in questa frase?

Citazione:
invece di fuggire. ascoltami, non ti devi preoccupare perchè il tuo peccato lo può lavare...segui i suoi insegnamenti e non avrai più bisogno di scappare!
adesso, dopo aver parlato del motivo che ha portato all'apertura del topic


non trovi che sia abbastanza per chiedere che si parli di qualcosa di reale piuttosto che sue fantasie?

e non trovi che gia' questo ha deviato da tutto il topic?
e ha avuto l'efetto sperato? cioe' sabtare il forum con cose personali che nn hanno nulla a che vedere col forum?


ok ecco la risposta a queste cavolate sopra


x i messaggi personali esiste una messaggeria

il resto del messaggio? dare trascendenza a ogni risposta alla quale non se ne puo' dare alcuna? no grazie preferisco risposte concrete pertinenti alla realta' non trascendentale
a qualcno puo' garbare spiegarsi l'inspiegabile con dio, io cerco altri tipi di verita'
La_viandante is offline  
Vecchio 21-08-2005, 22.02.25   #36
Gest O
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2003
Messaggi: 125
ok scusami,probabilmente anch'io avrei risposto in modo così lapidario se fossi stato provocato.Solo non sapevo dei vostri precedenti,non posso controllare tutto il sito!
ma a parte ciò la tua esigenza di "risposte concrete pertinenti alla realta' non trascendentale" é francamente insostenibile.La riflessione,la critica non può fermarsi a ciò che più o meno "garba", o a ciò che rientra in forme mentali precedentemente acquisite.Tu parti dal presupposto:"ok,parliamo ma datemi le risposte che voglio io"(in questo caso "ditemi che non esiste possibilità di trascendenza altrimenti i vostri pareri sono inutili,ovvero comunque vada la discussione io non cambierò idea su questo punto fondamentale")
argomentazioni,please
Gest O is offline  
Vecchio 21-08-2005, 22.09.05   #37
Gest O
Ospite abituale
 
Data registrazione: 07-11-2003
Messaggi: 125
ripeto,il tono apocalittico e sentenzioso di tornelius mi urta decisamente,ma le questioni da lui poste meritano attenzione tanto quanto l'impossibilità da parte della viandante di pensare al di là del materiale
Gest O is offline  
Vecchio 21-08-2005, 22.45.36   #38
La_viandante
stella danzante
 
L'avatar di La_viandante
 
Data registrazione: 05-08-2004
Messaggi: 1,751
aspetta un attimino gest, un forum e' pubblico e ognuno mette in piazza le proprie idee, se ne discute ( possibilmente evitando i riferimenti personali) e si tenta un punto di convergenza

il thread era impostato proprio sulla massima liberta' di espressione, e addirittura lo state gestendo come piu' vi pare senza che nemmeno io ci infili il naso, piu' libero di cosi'!!!

la faccenda invece riferita a me persona era posta in modo differente

devi accettare il dogma "trascendenza"

non chiedo risposte che mi garbino, quanto materiale su cui riflettere, e mi vorrai pure accordare il diritto di poterne scartare parte vero? senno' si torna all'imposizione del dogma di cui prima e cosi' ho piu' l'impressione di metterci una pezza, sia pure divina, ma assolutamente antitetica alla ricerca di conoscenza
ok detto cio' e prendendomi il diritto di scegliere su cosa sia possibile riflettere o meno (anche se non accordato all'unanimita', ma ce l'ho, lo so che su qlk carta e' scritto), continuiamo pure con le ipotesi che restano sempre ipotesi e ragionamenti, e argomentazioni, piu' o meno condivisibili senza imposizioni naziste in nessun senso ma solo sereno dialogo nel quale ognuno ha sempre e solo le sue rispettabilissime forme mentali alle quali fare riferimento almeno finche' delle nuove vere e indiscutibili argomentazioni non le andranno a cambiare
La_viandante is offline  
Vecchio 22-08-2005, 13.07.55   #39
Weyl
iscrizione annullata
 
Data registrazione: 23-02-2005
Messaggi: 728
Sui limiti dell'oggettivita' scientifica

Mi sono posto spesso il seguente problema: su quale fondamento sia posta la garanzia del credito che una teoria, una conoscenza, un dato sperimentale scientifico possiede.
Da Kant in poi sappiamo che essa non si dispone sul piano del puro raziocinare, come, del resto, non puo' appoggiarsi su quello della mera e semplice evidenza empirica.
Riflessioni condotte rapsodicamente, ma non per questo disordinatamente e senza una stretta pertinenza al tema, mi hanno condotto alla seguente conclusione.
Il credito di cui si avvale il concetto di 'oggettivita' scientifica' si riferisce semplicemente all'affidabilita' tecnica, umana e intellettuale del ricercatore che la propugna.
In correlazione a cio', ma secondariamente, la credibilita' di un ricercatore e' garantita dal rispetto dei seguenti principii:
1) non ricorrere mai al principium auctoritatis per dar forza alle proprie conclusioni;
2) il rispetto del cd. rasoio di Ockham (formulare sempre la piu' semplice di tutte le interpretazioni possibili, tra quelle che tengono in conto tutti i dati diponibili);
3) non affermare nulla che, ove non sia pacificamente ammesso (perche' da lungo tempo provato e con dimostrazioni a tutti note) dalla comunita' scientifica, non ci si prenda la briga di dimostrare con argomentazioni rispettose di tutte le conoscenze acquisite;
4) prevedere sempre la possibilita' che le proprie affermazioni possano essere smentite e, quindi, operare con la massima cautela rel momento in cui trarre le conclusioni;
5) una volta ammessi e rispettati i punti precedenti, accettare di poter essere in errore: qualsiasi disconferma alle proprie tesi sara' un'occasione di crescita personale e di confronto intelligente.

Vogliamo provarci un po' tutti, omettendo generalizzazioni idiote, tipo 'Gli psichiatri sono tutti commercianti' oppure 'Tizio scrive questo perche' ce l'ha con me'?
Weyl is offline  
Vecchio 22-08-2005, 14.22.49   #40
epicurus
Moderatore
 
L'avatar di epicurus
 
Data registrazione: 18-05-2004
Messaggi: 2,725
Re: Sui limiti dell'oggettivita' scientifica

Citazione:
Messaggio originale inviato da Weyl
[...] la credibilita' di un ricercatore e' garantita dal rispetto dei seguenti principii:
1) non ricorrere mai al principium auctoritatis per dar forza alle proprie conclusioni;
2) il rispetto del cd. rasoio di Ockham (formulare sempre la piu' semplice di tutte le interpretazioni possibili, tra quelle che tengono in conto tutti i dati diponibili);
3) non affermare nulla che, ove non sia pacificamente ammesso (perche' da lungo tempo provato e con dimostrazioni a tutti note) dalla comunita' scientifica, non ci si prenda la briga di dimostrare con argomentazioni rispettose di tutte le conoscenze acquisite;
4) prevedere sempre la possibilita' che le proprie affermazioni possano essere smentite e, quindi, operare con la massima cautela rel momento in cui trarre le conclusioni;
5) una volta ammessi e rispettati i punti precedenti, accettare di poter essere in errore: qualsiasi disconferma alle proprie tesi sara' un'occasione di crescita personale e di confronto intelligente.

Ora sono di fretta quindi scusate il mio intervento sintetico.

Sottoscrivo al 100% quanto detto da Weyl. Comunque mi piacerebbe tornare sull'argomento iniziale del topic, seguendo vari filoni, o altri nuovi:

1) Argomentare contro (o a favore) della proposta mia e di Weyl che sosteniamo un monismo antiriduzionistico.
2) Sviluppare l'idea di Gest 0 che mi interessa e vorrei capire meglio con approfondimenti (e ovviamente questo punto lo potrà discutere, almeno inizialmente, solo Gest 0.)
3) Rispondere a Tornelius, anche se lui dovrebbe postare nuovamente un suo argomento a riguardo, stando magari più sul particolare del problema della mente (senza entrare in merito alle ragioni psicologiche che hanno spinto e spingono la viandante a sostenere certe cose), portando più argomentazioni.

ciao a tutti,
epicurus
epicurus is offline  

 



Note Legali - Diritti d'autore - Privacy e Cookies
Forum attivo dal 1 aprile 2002 al 29 febbraio 2016 - Per i contenuti Copyright © Riflessioni.it